Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Xiaomi smartwatch: scopriamo quali sono i migliori sul mercato

Xiaomi smartwatch: scopriamo quali sono i migliori sul mercato

di Giovanni Mattei
Specialist Smartwatch
aggiornato il 27 giugno 2019
2 utenti hanno trovato utile questa guida
2 utenti hanno trovato utile questa guida
N.B. La guida Xiaomi smartwatch è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Luglio 2019.

In questo articolo parliamo di Xiaomi smartwatch. L’obiettivo è offrivi una panoramica completa dei diversi prodotti in modo da aiutarvi nella scelta del dispositivo wearable che meglio soddisfa le vostre esigenze.

Xiaomi smartwatch: quale comprare

Xiaomi è un’azienda molto diversa rispetto a qualche anno fa. Grazie ad una strategia commerciale vincente seguita come un mantra, il colosso cinese è riuscito ad imporsi come una delle migliori realtà nell’intero panorama tecnologico. Questo fa anche riferimento al settore wearable, dove gli Xiaomi smartwatch sono apprezzati da un grandissimo numero di utenti in tutto il mondo.

All’interno di questa guida sui migliori Xiaomi smartwatch andremo a vedere quali sono i dispositivi da acquistare per soddisfare i vostri bisogni. Ma, essendo l’azienda estremamente prolifica anche in questo settore, abbiamo operato una selezione solo dei migliori Xiaomi smartwatch, lasciando da parte quelle soluzioni interessanti solo dal punto di vista economico, ma poco allettanti per quanto riguarda tutto il resto.

La nostra cernita si basa sul seguire alcuni criteri di selezione al fine di far emergere solo i wearable più interessanti. Abbiamo iniziato prendendo in considerazione la qualità del display. Gli smartwatch, così come gli smartphone, prevedono un utilizzo davvero intensivo del pannello touch. Tramite esso non solo abbiamo modo di leggere le notifiche in arrivo, ma anche di avviare applicazioni, rispondere a messaggi, impostare profili di allenamento e controllare i dati raccolti durante tutta una giornata di attività fisica.

Selezionando gli Xiaomi smartwatch abbiamo così focalizzato la nostra attenzione nello scegliere wearable muniti di un display luminoso, di buona risoluzione, con la possibilità di essere utilizzato senza compromessi anche sotto la luce diretta del sole – cosa non di poco conto se si considera l’enormità di smartwatch economici che diventano quasi inutilizzabili all’aperto, proprio perché muniti di pannelli molto poco luminosi e non adatti al loro utilizzo sotto il sole.

Ulteriore criterio di selezione è la presenza di sensori di qualità. Lo smartwatch è sempre più un prodotto pensato per aiutare la gente a prendersi cura del proprio corpo. Tutti i dati raccolti durante la vita di tutti i giorni (passi, distanza percorsa, calorie bruciate, frequenza cardiaca, qualità del sonno, e molto altro), sono utilizzati per aiutare l’utente a muoversi di più, abbracciare uno stile di vita sano, abbandonare vecchie abitudini che a lungo andare potrebbero influire negativamente sul proprio corpo. Questo lavoro può essere portato avanti solo se ci si affida a smartwatch con sensori precisi. Abbiamo quindi messo da parte tutti quei prodotti i cui sensori non fossero in grado di garantire qualità e precisione. Spesso, infatti, per tenere giù i costi di produzione, si preferisce inserire moduli discretamente abili nel tracciare i parametri visti poco più sopra, con il rischio di non dare all’utente un quadro completo della situazione.

L’autonomia, infine, è l’ultimo aspetto che ci ha guidati nella scelta di Xiaomi smartwatch di qualità. Proprio per la natura di questi dispositivi, è davvero difficile oggigiorno trovare wearable con un modulo batteria capace di durare giorni e giorni. Spesso elementi come il GPS sono in grado di buttare giù la batteria in una manciata di ore, cosa che abbiamo tenuto bene a mente per evitare di consigliarvi smartwatch con una scarsa autonomia. Durante la nostra selezione siamo quindi andati ad isolare prodotti con un’autonomia che non vi costringerà a ricaricare lo smartwatch ogni sera, o ad utilizzarlo avendo sempre il timore di ritrovarvi con pochissima carica residua dopo qualche ore di attività fisica all’aperto.

Xiaomi Amazfit Bip

Apriamo la nostra guida sugli Xiaomi smartwatch con uno degli smartwatch più apprezzati degli ultimi anni. Come abbiamo visto nel capitolo introduttivo, Amazfit produce smartwatch adatti a un po’ tutte le tasche. L’Amazfit Bip è quello che viene spesso definito come lo smartwatch economico definitivo. Il motivo è presto detto: con una spesa minima, si ha la possibilità di portare a casa un prodotto dall’espetto estetico piacevole, con tanto di sensori per il tracking dell’attività fisica.

Partiamo proprio dall’aspetto estetico. Per come è stato pensato, il design dell’Amazfit Bip ricorda quello dei tanto apprezzati Pebble, la compagnia di smartwatch in voga diversi anni fa e ormai entrata a far parte di Fitbit. Frontalmente troviamo una cassa quadrata con gli angoli smussati, dolci, come sull’Apple Watch, giusto per citarne uno. La cassa in policarbonato è impreziosita da un unico tasto che permette di controllare alcune sezioni dell’OS, ovviamente proprietario e non basato su Wear OS di Google.

Il pannello da 1,28 pollici è impreziosito da una lavorazione 2.5D e con protezione Gorilla Glass di terza generazione. Questo conferisce allo smartwatch la possibilità di essere utilizzato anche sott’acqua, grazie alla certificazione IP68. Nonostante il prezzo estremamente competitivo, l’Amazfit Bip presenta un corredo molto interessante di sensori. Oltre al classico modulo Bluetooth 4.0 LE, troviamo il sensore HR per il battito cardiaco, accelerometro a tre assi, bussola magnetica, sensore barometrico e modulo GPS + GLONASS.

La batteria da 190 mAh è poi in grado di garantire 45 giorni con modulo GPS spento che scende a 22 ore quando lo si lascia acceso.

Puoi acquistare Xiaomi Amazfit Bip su Amazon o se preferisci su eBay

Xiaomi Amazfit Watch

Salendo leggermente di prezzo, lo Xiaomi Amazfit Watch è la via di mezzo fra uno smartwatch dall’aspetto basilare come l’Amazfit Bip visto poco più su e l’Amazfit Smartwatch 2 che vedremo subito dopo. Per questo prodotto, la compagnia controllata da Xiaomi ha voluto seguire il trend degli smartwatch con cassa circolare.

Infatti, rispetto all’Amazfit Bip di prima, l’Amazfit Watch è uno Xiaomi smartwatch caratterizzato da una cassa in ceramica con un pannello da 1.34 pollici da 320 x 300 pixel con tecnologia IPS. Rispetto ad un pannello OLED, la tecnologia IPS è in grado di donare un livello di luminosità maggiore ma non offre i vantaggi di autonomia tipici invece di un pannello OLED. Nonostante questo, la batteria integrata da 280 mAh dovrebbe garantire fino a 12 giorni di utilizzo con una singola carica.

Anche qui troviamo la presenza di un sistema operativo proprietario, come su tutta la linea di smartwatch della compagnia cinese, a discapito dell’ottimo Wear OS di Google. Chi sceglie l’Amazfit Watch lo fa certamente per il prezzo molto competitivo ma anche per il buon rapporto costo/benefici. Il processore dual core da 1.2 GHz è accompagnato da 512 MB di RAM e 4 GB di storage. Permette di gestire senza problemi le varie sezioni dell’OS e viene spesso aggiornato.

I moduli Bluetooth 4.0 LE e Wi-Fi permettono di controllare le funzioni dello smartwatch tramite l’applicazione Mi Fit (multipiattaforma), mentre il sensore HR per il battito cardiaco si muove assieme al giroscopio e accelerometro per tenere traccia dell’attività fisica. Interessante notare anche la certificazione IP67 per la resistenza al contatto con i liquidi e la polvere.

Puoi acquistare Xiaomi Amazfit Watch su eBay.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

Xiaomi Amazfit Stratos2

Chiudiamo la nostra guida su Xiaomi smartwatch consigliandovi quello che per noi è uno fra i miglior smartwatch sul mercato. Stiamo parlando dello Xiaomi Amazfit Stratos 2, ovviamente prodotto dalla controllata Amazfit che, come abbiamo visto, si occupa della realizzazione della sezione smartwatch della compagnia.

Rispetto a tutti i prodotti visti in questa guida, lo Stratos2 è l’unico ad avere un design di altissimo livello, in parte simile a quello che abbiamo già visto in passato sul Samsung Gear S3. Infatti, la compagnia cinese ha voluto prima di tutto attirare l’attenzione dei tanti utenti alla ricerca di uno smartwatch con un ottimo livello di design, simile a quello dei classici orologi con parti meccaniche.

La cassa circolare è in ceramica rinforzata e viene abbracciata da un normalissimo cinturino in silicone. Il display 3.5D da 1,34 pollici con risoluzione 320 x 300 pixel è con tecnologia OLED, quindi poco impattante dal punto di vista dei consumi. La ghiera è caratterizzata dalla presenza di ben tre tasti tramite cui controllare alcune funzioni dell’OS che, lo ricordiamo, non si basa su Wear OS di Google ma bensì su un sistema operativo proprietario.

Il processore è un Ingenic M200S, dual-core da 1.2 GHz, affiancato da 512 MB di RAM e 4 GB di storage. Anche qui Xiaomi prende le distanze da quel che fanno tutti gli altri e preferisce non utilizzare lo Snapdragon Wear 2000, il SoC più utilizzato nel panorama dei dispositivi wearable. Trattandosi di un prodotto di fascia alta, questo Xiaomi smartwatch integra il Bluetooth, GPS + GLONASS, Wi-Fi, sensore HR per il battito cardiaco, accelerometro, giroscopio, bussola magnetica e sensore barometrico.

Infine, oltre alla impermeabilità fino a 50 ATM, la batteria da 280 mAh dovrebbe garantire un’autonomia di cinque giorni; il valore è ovviamente affetto dal tipo di utilizzo che si fa dello smartwatch.

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Giovanni Mattei tramite i commenti.