Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Xiaomi smartphone: ecco i migliori nella nostra selezione

Xiaomi smartphone: ecco i migliori nella nostra selezione

di Luca Pierattini
Specialist Miglior smartphone
aggiornato il 15 gennaio 2019
2 utenti hanno trovato utile questa guida
2 utenti hanno trovato utile questa guida
N.B. La guida Xiaomi smartphone è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Gennaio 2019.

In questa guida parliamo di Xiaomi e smartphone. Desideri acquistare un nuovo telefono e vuoi sapere qual è il miglior smartphone Xiaomi che fa più al caso tuo? Sei sulla pagina giusta: nei prossimi paragrafi andremo infatti ad approfondire le diverse gamme di prodotti del colosso cinese, indicandoti qual è quello più adatto a te in base ai tuoi bisogni e alle tue necessità in base all’offerta Xiaomi: smartphone economici, ma non solo. Procediamo.

Xiaomi smartphone: quale comprare

Uno dei brand maggiormente in ascesa nel corso degli ultimi anni è Xiaomi: un’azienda che ha fatto dell’economicità dei propri dispositivi il proprio cavallo di battaglia. Un vero e proprio colosso che ha in portafoglio centinaia di prodotti e di startup che racchiudono praticamente tutte le categorie dell’elettronica di consumo: dalla domotica ai visori per la realtà virtuale passando per la robotica, i droni, gli elettrodomestici e i computer. Ma è soprattutto col binomio “Xiaomi smartphone” che i cinesi sono diventati famosi nel mondo.

Dopo essere stata fondata nel 2010, Xiaomi ci mette quattro anni a diventare il primo produttore di smartphone a livello cinese e il terzo a livello mondiale – poi scalzati da Huawei – crescendo via via in termini di qualità e di originalità: dagli esordi fatti di smartphone identici agli iPhone – non a caso anche i Mi Store in giro per il mondo sono delle repliche degli Apple Store – fino al Mi Mix, il primo smartphone al mondo senza cornici, disegnato da Philippe Starck. Nel mezzo l’obiettivo principe da conseguire: realizzare dispositivi di qualità, da vendere a metà prezzo puntando a ricavare profitti dall’ecosistema di servizi ad essi collegati.

E come riesce a farlo? A dircelo è stata la stessa Xiaomi, che ha confessato durante il suo evento di lancio nel nostro paese di non ricaricare il prezzo di un suo prodotto al di sopra del 5% del costo di vendita. Quindi, per fare un esempio, se Xiaomi pagasse cento euro per la realizzazione di uno smartphone, quello stesso telefono finirebbe sugli store a non più di 105€. Questo spiega, essenzialmente, perché l’azienda riesca a produrre smartphone cinesi di ottima fattura, senza essere troppo cara per i nostri portafogli.

Dunque, perché acquistare uno smartphone Xiaomi? Perché sono economici, ben costruiti e offrono il miglior rapporto tra qualità e prezzo in circolazione. In più, grazie allo sbarco effettivo del brand nel nostro paese, tutti i dubbi che potevano sorgerci anni fa in termini di costi di dogana, spedizioni dalla Cina e mancanza di assistenza adesso si dissolvono grazie alla certificazione dei due anni di garanzia sui dispositivi (per legge) e alla rete di centri di assistenza che Xiaomi sta implementando anche nel nostro paese.

Se questo non bastasse, l’unione tra Xiaomi e smartphone ti convincerà con una gamma di dispositivi ampia e variegata, dove chiunque può trovare l’opzione giusta in base ai suoi gusti e alle sue esigenze. Si passa dalla gamma Redmi, quella considerata più trasversale e vicina all’idea di fascia media di mercato, pur ospitando al suo interno numerosi prodotti che possono giocarsela tranquillamente con i modelli top di gamma, fino alla serie Mi, che è un po’ la linea di punta di Xiaomi: smartphone eleganti, belli e con le migliori caratteristiche tecniche in circolazione.

A sua volta, la serie Redmi si suddivide in gamma S – per chi ha bisogno di un buon comparto fotografico – gamma Redmi standard e Redmi Note, che si distingue per essere la raccolta di phablet all’interno del segmento mid-range; così come gli Xiaomi Mi si traducono in Mi Max – che raccoglie i device più grandi della linea – i Mi standard, che sono un po’ i top di gamma di riferimento del brand con le migliori schede tecniche in assoluto, e i Mi Mix, ossia i flagship contraddistinti dal design a tutto schermo e dal rapporto d’immagine in 18:9. Difficile per chi si affaccia al mondo Xiaomi per la prima volta, proprio per questo abbiamo deciso di selezionare soltanto i migliori modelli in termini di rapporto tra qualità e prezzo, tra i dispositivi usciti nel corso dell’ultimo anno. Andiamo a scoprire quali sono i migliori smartphone Xiaomi nel dettaglio.

Xiaomi smartphone serie Redmi

Questa è considerata la line-up economica di Xiaomi: smartphone dal design tradizionale, dove a risentirne sono soprattutto il comparto fotografico e la risoluzione dello schermo. Se, infatti, a livello di processore e di fluidità delle prestazioni, l’azienda cinese riesce a uniformare grossomodo la propria offerta con gli ultimi processori Qualcomm Snapdragon, le uniche differenze che caratterizzano la diversa nomenclatura all’interno della gamma riguarda la bontà della fotocamera e la quantità di pixel all’interno del display.

Dentro la serie Redmi abbiamo deciso di consigliare lo Xiaomi Redmi 6 – che si può considerare un ottimo dispositivo entry-level – e lo Xiaomi Redmi Note 5, che è l’alternativa più completa di tutta l’intera linea.

Xiaomi Redmi 6

Il primo dispositivo che proponiamo nella nostra raccolta a tema “Xiaomi smartphone” è lo Xiaomi Redmi 6: un telefono che si presenta con un buon design contraddistinto da un rapporto d’immagine in 18:9, la ricerca di linee borderless che abbattono bordi e cornici e un corpo in alluminio curvo sui bordi. Lo schermo da 5,45 pollici ha una risoluzione HD (1440 x 720 pixel) occupando buona parte dello spazio frontale e cancellando anche in questo segmento di mercato i tasti fisici sotto il display. Dietro colpiscono le due bande per l’antenna che delimitano una doppia fotocamera centrale e un sensore per le impronte digitali.

All’interno troviamo un processore MediaTek Helio P22, octa-core che offre un clock fino ad 2 GHz, collegato a 3 GB di RAM e 32 GB di storage che dovrà gestire Android Oreo, nella personalizzazione MIUI 10, tipica dell’azienda cinese, con l’alimentazione di una batteria standard da 3000 mAh, che, viste le dotazioni tecniche, è più che sufficiente ad arrivare a fine giornata. Buone le fotocamere posteriore da 12+5 megapixel che assicurano scatti di qualità grazie a pixel più grandi (da 1,25 nanometri) che assicurano più qualità e più fedeltà all’immagine. Perché acquistarlo? Perché costa poco più di 100€ ed è uno smartphone con una scheda tecnica che fino a qualche anno fa sarebbe stata quella di un top di gamma, perciò è consigliabile per chi ha bisogno di un dispositivo economico che assicuri ottime prestazioni, pur dovendo sottostare ad alcuni limiti tecnici (come lo schermo soltanto in HD).

Puoi acquistare Xiaomi Redmi 6 su Amazon su eBay o su ePrice

Xiaomi Redmi Note 5

Più grande e più potente, lo Xiaomi Redmi Note 5 è considerato uno dei best buy del momento. Xiaomi lo considera il più completo della sua gamma Redmi e non ha torto: display da 5,99 pollici con rapporto d’immagine in 18:9 e una risoluzione in Full HD+ (1080 x 2160 pixel); doppia fotocamera posteriore da 12 + 5 megapixel e un design a tutto schermo elegante e in linea con il trend 2018 che vede abbandonare bordi e cornici a tutti gli smartphone in uscita. Ma è soprattutto il processore ad essere un punto di forza: un Qualcomm Snapdragon 636 con GPU Adreno 509 assistito da 3 GB di RAM e da 32 GB di spazio di archiviazione – anche qui è disponibile una versione più prestazionale da 4/64 GB – espandibile con micro SD fino a 128 GB, che difficilmente si riscontra in altri device nella stessa forchetta di prezzo.

A chi è rivolto? A chi cerca potenza, un display grande e che abbia ottime prestazioni: ma soprattutto che costi meno di 200€. Difficile trovare di meglio.

Puoi acquistare Xiaomi Redmi Note 5 su Amazon o se preferisci su eBay

Xiaomi Redmi Note 5
Prezzo consigliato: € 184.48Prezzo: € 174

Xiaomi smartphone: serie Pocophone

L’ultimo brand che si è aggiunto alla galassia che ruota intorno al concetto di “Xiaomi smartphone” è Pocophone, un nome nato in Cina ma pensato per l’Europa e che cercherà di proporci dispositivi super-potenti alla metà del prezzo di un top di gamma “tradizionale”. All’interno di questa serie, i cinesi baderanno poco ai dettagli: troverai design standard, fotocamere standard e batterie all’altezza, ma soprattutto nasconderanno il massimo della potenza disponibile al momento. 

Il primo dispositivo di questo nuovo sottobrand è lo Xiaomi Pocophone F1, nato appositamente per “mangiare” la fascia media di mercato, essendo uno dei pochi a poter proporre un SoC Snapdragon top di gamma ad un prezzo poco superiore ai 300€. Vediamolo più nel dettaglio.

Xiaomi Pocophone F1

L’ultimo telefono sbarcato dalla Cina in pompa magna è il Pocophone F1, il primo del nuovo brand collegato a Xiaomi. L’obiettivo dell’azienda cinese è sempre lo stesso: cercare di offrire smartphone top di gamma alla metà del loro prezzo. E così cerca di fare anche con questo dispositivo che è indicato soprattutto a chi cerca la potenza bruta: per questo è dotato del SoC Qualcomm Snapdragon 845 (octa-core a 2.36 GHz) con 6 GB di RAM e a 128 GB di storage che soddisferanno anche i gamer più incalliti.

Il display da 6,18 pollici con risoluzione Full HD+ (1080 x 2246 pixel) è racchiuso all’interno di bordi e cornici ridotti al minimo; dietro, troviamo il sensore d’impronte digitali al centro della scocca, mentre in alto a sinistra c’è una doppia fotocamera posteriore rispettivamente da 12 MP e 5 MP. Buona anche la fotocamera anteriore da 20 megapixel. Per quanto riguarda la connettività, invece, troviamo a bordo un modulo Bluetooth 5.0 e un connettore Type-C per alimentare la batteria da 4000 mAh di capienza. Lato software, infine, troviamo la presenza di Android Oreo 8.1, con MIUI 10.

Per chi è consigliato? Per chi ha bisogno del massimo della potenza a cui unire una struttura solida e una buona tenuta dal punto di vista della batteria: tutto questo a poco più di 300€.

Puoi acquistare Xiaomi Pocophone F1 su Amazon su eBay o su ePrice

Xiaomi smartphone serie Mi

Rispetto all’altra serie, è qui che Xiaomi sperimenta e punta in alto. Il Mi Mix è stato il primo smartphone della storia a tutto schermo, il Mi Note ha aperto la strada ai phablet, oramai abbattuti dal design borderless, mentre il Mi A1 è il telefono che ha portato l’ecosistema Xiaomi a sposare Android One, la versione stock del sistema operativo Google.

Insieme allo Xiaomi Mi 8 – considerato un po’ il top della gamma cinese – abbiamo deciso di selezionare lo Xiaomi Mi A2 – perché offre la possibilità di avere la versione nuda e cruda dell’OS del robottino verde – e lo Xiaomi Mi Mix 2S, l’altro grande smartphone di punta della line-up asiatica.

Xiaomi Mi A2

Se pensi che il legame tra Xiaomi e smartphone sia troppo “lontano” dai tuoi gusti, questo dispositivo è pensato esattamente per te. Lo Xiaomi Mi A2 è più compatto con una scocca metallica e un design elegante e raffinato. Il look è elegante e moderno: con lo schermo da 5,99 pollici Full HD+ racchiuso tra cornici e bordi sottilissimi; ma è accendendolo che si scopre qual è il suo punto di forza. Il Mi A2 è il secondo smartphone ad essere stato dotato del sistema operativo Android One, ossia la versione senza fronzoli dell’OS di Google: nessuna app aggiuntiva e nessuna personalizzazione, soltanto ciò che serve a far funzionare il telefono. Questo, non solo rende lo smartphone fluido e veloce, ma ti consente di avere l’aggiornamento alle nuove versioni praticamente in contemporanea con Big G.

Buono il comparto multimediale con una doppia fotocamera da 12+20 megapixel che differiscono per la loro lunghezza focale e apertura. La seconda lente è telescopica, cosa che abilita uno zoom 2X senza perdita di qualità e la possibilità di attivare la modalità Ritratto. Ancora meglio il processore, un Qualcomm Snapdragon 660 (octa-core a 2.2 GHz), affiancato da 4 GB di RAM e da 64 GB di storage. Ad alimentare il tutto troviamo una batteria da 3010 mAh.

Puoi acquistare Xiaomi Mi A2 su Amazon su eBay o su ePrice

Xiaomi Mi Max 3

Per chi cerca un phablet all’interno dell’offerta “Xiaomi smartphone” non può non interessare il nuovo Xiaomi Mi Max 3. Vanta un display full screen da 6,9 pollici con risoluzione Full HD+ (2160 x 1080 pixel) e un design con bordi sottilissimi e due cornici in alto e in basso rispetto allo schermo. Ma, come dicevamo, la grande protagonista è la batteria da 5500 mAh che può supportare fino a 10 ore di gioco no-stop, 17 ore di streaming e 233 ore di riproduzione musicale. Oltre alla massiccia batteria, Mi Max 3 supporta la Quick Charge 3.0 e una ricarica parallela – cioè più flussi che caricano contemporaneamente la batteria – per una ricarica rapida, che evita anche il surriscaldamento. In dotazione con lo smartphone viene fornito un caricabatterie da 9V/2A in grado di ricaricare la batteria dallo 0 al 71%, in appena un’ora.

Buono il processore Qualcomm Snapdragon 636 – octa-core a 1.8 GHz – con 4 GB di RAM e 64 GB di storage. Grazie a speciali ottimizzazioni per i giochi più comuni, la piattaforma Xiaomi è in grado di rilevare in modo intelligente le scene e gestire le risorse di sistema per massimizzare le prestazioni. L’azienda ha inoltre ulteriormente ottimizzato MIUI per arricchire l’esperienza di gioco con l’enorme schermo di Mi Max 3, compreso il rilevamento di tocchi non intenzionali, la risposta automatica alle chiamate durante i giochi e un tasto integrato dedicato alle notifiche. Mi Max 3 è dotato di una doppia fotocamera AI di ultima generazione. Il sensore principale da 12 MP è in grado di catturare più luce grazie ai suoi grandi pixel da 1,4 μm, migliorare i dettagli e allo stesso tempo ridurre il rumore. È inoltre equipaggiato con un secondo sensore da 5 megapixel e della tecnologia Dual Pixel Autofocus, con due fotodiodi per pixel per calcolare la luce che colpisce il sensore – con conseguente autofocus molto più veloce, anche in condizioni di scarsa illuminazione. Anche con un singolo obiettivo, la fotocamera frontale da 8 MP può creare un effetto realistico di profondità, grazie alla modalità AI bokeh.

Puoi acquistare Xiaomi Mi Max 3 su Amazon o se preferisci su eBay

Xiaomi Mi Mix 2S

Quando si pensa al duo Xiaomi smartphone, vengono in mente dispositivi che costano la metà rispetto ai brand più blasonati del mercato. Ecco, se stai cercando un top di gamma alla metà del suo prezzo, lo Xiaomi Mi Mix 2S può essere l’alternativa ideale per te. Bello lo schermo da 5,99 pollici con risoluzione Full HD+ (1080 x 2160 pixel) e rapporto d’immagine 18:9 che occupa praticamente tutto il pannello frontale, ad eccezione di una cornice più spessa nella parte inferiore che serve a fare spazio alla fotocamera frontale nell’angolo a destra: ecco la soluzione Xiaomi per non cadere nel solito notch. Un azzardo per alcuni, ma, perlomeno, siamo di fronte a qualcosa di nuovo che non si era visto prima. Ed esteticamente il risultato è ottimo.

Il punto di forza del dispositivo è nella doppia fotocamera posteriore, con due sensori da 12 megapixel, uno grandangolare e uno in grado di effettuare lo zoom ottico con effetto bokeh: un ottimo comparto fotografico in grado di giocarsela davvero con chiunque nel segmento dei più grandi – e, non a caso, ha ottenuto un punteggio di 101 punti nella classifica di DxoMark, la graduatoria francese che si occupa di valutare le prestazioni fotografiche degli smartphone. Ottimo anche il processore, un Qualcomm Snapdragon 845 – octa-core, a 2.8 GHz – unito a 6 o 8 GB di RAM e 64 o 256 GB di storage, non espandibile essendo privo dell’ingresso micro SD. Perché comprarlo? Perché ha una scheda tecnica pari ai principali smartphone top di gamma, assicurando le stesse prestazioni ma ad un costo decisamente più basso.

Puoi acquistare Xiaomi Mi Mix 2S su Amazon su eBay o su ePrice

Xiaomi Mi 8

Il top di gamma Xiaomi arriva con uno schermo AMOLED da 6,21 pollici con risoluzione Full HD+ (1440 x 2160 pixel) e rapporto d’immagine 18,7:9, in vetro curvato sui quattro lati, telaio in alluminio e schermo in vetro 2.5D. Si tratta del primo smartphone cinese a ospitare il notch in alto sullo schermo che nasconde tutti i sensori per la fotocamera anteriore e il riconoscimento facciale. Dietro, c’è il lettore per le impronte digitali, insieme ad una dual camera con due sensori da 12 megapixel, doppia apertura focale (f/1.8 e f/2.4) con stabilizzazione ottica a 4 assi e dual pixel autofocus.

Sotto la scocca c’è il nuovo processore Qualcomm Snapdragon 845 – octa-core a 2.36 GHz – con 6 GB di RAM e una memoria interna da 64 GB, non espandibili essendo privo dello slot per micro SD, spinto da una batteria da 3400 mAh. Lato software, uscirà fin dall’inizio con Android 8.1 Oreo nella personalizzazione MIUI 10 tipica dell’azienda cinese, con il supporto alla realtà aumentata di Google, l’ARCore che promette di offrire esperienze ancora più immersive senza dover aggiornare il sistema operativo o dotarsi di alcun supporto esterno. Buona anche la connettività con WiFi 802.11 a/b/g/n/ac ac, Bluetooth 5.0, supporto 4G/LTE con bande per tutto il mondo, GPS e GLONASS.

Puoi acquistare Xiaomi Mi 8 su Amazon o se preferisci su eBay

Xiaomi Mi 8
Prezzo consigliato: € 407.96Prezzo: € 407.96
2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Luca Pierattini tramite i commenti.