Xiaomi Pad 5: il flagship cambia nome, ma rimane la sostanza

N.B. Questo contenuto, come tutti gli altri, è sempre il risultato del nostro lavoro costante. Per maggiori dettagli su come realizziamo i nostri contenuti ti invitiamo alla pagina Come lavoriamo.

 

Annunciato da qualche settimana per il mercato cinese, ecco che oggi durante l’evento di lancio Xiaomi ufficializza l’arrivo di Xiaomi Pad 5 (ciao prefisso “Mi”), tablet top di gamma, anche per il Vecchio Continente. Il prodotto strizza l’occhio a chi è alla ricerca di un dispositivo di primissima fascia, con specifiche tecniche da urlo e perché no, un design anche piuttosto ricercato. in un corpo davvero sottile ed elegante, Pad 5 nasconde infatti delle caratteristiche da urlo – sebbene non sia la declinazione Pro, per il momento ufficializzata solo ancora per l’Oriente.

Fra le specifiche troviamo troviamo, sopra tutte, un display da 11″ con risoluzione WQHD+ Dolby Vision e un refresh rate da 120Hz. Il digitalizzatore attivo, in combinazione con lo stylus dedicato, offre una ottima esperienza per prendere note o disegnare, grazie ai 4096 livelli di pressione e alle varie funzionalità esclusive offerte da una MIUI 12.5 dedicata. All’interno troviamo un processore octa-core Qualcomm Snapdragon 860, associato a 6 GB di RAM e storage da 128 o 256 GB. L’audio è rappresentato da un sistema a quattro speaker.

Xiaomi Pad 5

Non mancano le fotocamere, doppie sul retro e unica anteriore, e una batteria da ben 8600mAh con ricarica rapida tramite USB-C a 67 Watt. Non mancano cover con tastiera e stylus dedicati, da acquistare separatamente. Il prezzo per le differenti versioni di memoria sono di soli 349€ e 399€, che scendono a 299€ nel primo caso per chi acquista la versione early bird:

  • Sul Mi Store, il 23 settembre alle 09:00 (solo per 24 ore e fino ad esaurimento scorte), a 299€
  • Sul Mi Store, il 30 settembre alle ore 18:00 (solo per 24 ore e fino ad esaurimento scorte), in bundle con lo stylus ad un prezzo promozionale

Claudio Carelli

Sono il responsabile editoriale di Ridble e mi occupo del coordinamento di tutto il team garantendo che i contenuti realizzati siano in linea con la nostra linea editoriale. Ricopro anche il ruolo di specialist per alcune categorie come le cuffie visto il mio trascorso da musicista, ma anche per ciò che riguarda le soluzioni di ricarica.

Lascia un commento