Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Xbox One S vs Xbox One: le due console Microsoft a confronto

Xbox One S vs Xbox One: le due console Microsoft a confronto

di Matteo Gobbi
Specialist Migliore console
aggiornato il 19 settembre 2018
3 utenti hanno trovato utile questa guida

Vi segnaliamo una promozione che potrebbe rivelarsi interessante visto il periodo dell’anno. Su eBay è possibile usufruire di uno sconto del 10% sui prodotti appartenenti alla categoria Ricambi e Accessori Auto e Moto. Spesa minima: 20€, sconto massimo: 100€. Vi basta cliccare qui ed inserire il codice: PITSTOPEBAY18

N.B. La guida Xbox One S vs Xbox One è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Ottobre 2018.

Rilasciata originariamente nel “lontano” 2013, Xbox One è stata la seconda console ad uscire durante l’ottava generazione e nonostante negli anni non abbia ottenuto il successo di vendite di PlayStation 4 rimane comunque una delle piattaforme più rilevanti del panorama videoludico. Essendo uscita ormai da diversi anni, pare scontato che Microsoft abbia deciso di creare una versione Slim per mantenere la piattaforma attuale ed è proprio ciò che abbiamo visto con l’uscita di Xbox One S. In questo articolo, dunque, andremo ad effettuare un confronto diretto Xbox One S vs Xbox One, specificando le effettive differenze e similitudini presenti tra le due console e spiegando se effettivamente valga la pena effettuare un upgrade nel caso siate ancora in possesso della prima Xbox One.

Xbox One S vs Xbox One: novità e differenze

Xbox One S vs Xbox One: le caratteristiche a confronto

Nel nostro articolo Xbox One S vs Xbox One X abbiamo stabilito che quelle due console sono pensate per pubblici con esigenze differenti; lo stesso discorso, però, non può assolutamente essere applicato al confronto Xbox One S vs Xbox One. Non essendo una nuova piattaforma ma un semplice ammodernamento di un sistema già esistente, pare naturale che le differenze fra Xbox One S e Xbox One siano relativamente minime. Un punto importante da segnalare, ad esempio, è che Xbox One S e Xbox One vantano un parco titoli condiviso, quindi cosa dovrebbe determinare l’acquisto di una versione rispetto all’altra? La risposta in realtà è molto semplice: oggi come oggi non c’è alcuna ragione di comprare la prima Xbox One se non per questioni monetarie. Andiamo ad approfondire il motivo di questa affermazione.

Essendo una versione slim, Xbox One S vanta chiaramente diverse migliorie sia del form-factor che della componentistica interna del sistema. La primissima evidente modifica apportata alla console è la scocca esterna, che paragonata a quella dell’originale Xbox One risulta circa il 40% meno voluminosa e più leggera di circa 0,6 Kg. Il nuovo design, inoltre, introduce due aspetti molto richiesti dai fan: la possibilità di disporre la console verticalmente e l’inserimento del sistema d’alimentazione dentro la scocca.

Grazie a queste piccole modifiche, quindi, Xbox One S risulta meno ingombrante ed il rinnovamento della piattaforma beneficia anche dal punto di vista estetico, perdendo la nomea di “console decoder”. L’unica rimozione presente è quella della porta Kinect, che rimane impiegabile con Xbox One S ma solamente per mezzo di un adattatore (venduto a parte). Per il resto la connettività rimane identica: tre porte USB 3.0, un ingresso ed un’uscita HDMI 2.0a, una porta Ethernet e supporto al Wi-Fi 2,4/5 GHz.

Un paio di cambiamenti apportati a Xbox One S a livello di feature sono l’inclusione dell’IR Blaster, così da gestire tutto il nostro impianto multimedia con un solo telecomando, e del supporto al Bluetooth per impiegare la nuova generazione di controller Xbox One. Chiaramente nessuna di queste è un cambiamento radicale a livello videoludico, però Xbox One S ha ancora un importante asso da giocare, ovvero l’introduzione del supporto alla risoluzione 4K.

Grazie ad una versione aggiornata dell’hardware interno, infatti, il sistema è ora in grado non solo di leggere Blu-Ray in 4K ma anche di effettuare un up-scaling in 2160 p dei nostri giochi. Avendo prestazioni nettamente inferiori a quelle di Xbox One X e non potendo riprodurre i titoli nativamente in 4K la resa grafica non sarà mai equiparabile, quindi non è possibile definire Xbox One S come una “vera piattaforma 4K”, però quantomeno l’opzione di alzare la risoluzione così da evitare immagini sfocate su schermi UHD è presente e starà a voi decidere se sfruttarla o meno.

Xbox One S vs Xbox One: quale comprare?

In conclusione, quindi, Xbox One S rappresenta un dovuto e valido upgrade, però al tempo stesso non consigliamo a chi già possiede una Xbox One di effettuare un trade-in. I benefici che si ottengono non sono davvero meritevoli di un ulteriore esborso, nonostante siano chiaramente presenti, perciò l’acquisto di Xbox One S è assolutamente raccomandato a chiunque desideri acquistare per la prima volta una console Microsoft di questa generazione e non abbia particolari esigenze di giocare nativamente in 4K. E se voleste optare per Xbox One invece che Xbox One S? A nostro avviso questa scelta sarebbe davvero sconsigliabile, dato che la prima edizione della console offre esattamente le medesime funzioni e/o qualcosa in meno. L’unico caso in cui vediamo questo ipotetico acquisto come “consigliabile” è l’acquisto Xbox One usata, però solamente se il vostro intento è risparmiare il più possibile, altrimenti non vi sono davvero motivazioni logiche di optare per questa piuttosto che per Xbox One S.

Xbox One S vs Xbox One: i migliori bundle

Xbox One S

Come vi abbiamo spiegato esistono due tagli di Xbox One S, e partendo da quello da 500 GB una delle migliori soluzioni è rappresentata dal bundle Xbox One S da 500 GB/1 TB con 3 mesi di Xbox Live Gold e Rocket League, che trovate (come anche le soluzioni seguenti) direttamente tramite gli appositi box sottostanti. Se invece volete optare per l’allettante versione da 1 TB, così da dotarvi di una capacità di memorizzazione nettamente superiore, vi segnaliamo due bundle in particolare. Il primo include una Xbox One S da 1 TB con Forza Horizon 3, mentre il secondo – pensato per chi vuole comprare la console con almeno un paio di giochi AAA – consiste in una Xbox one S da 1 TB con Assassin’s Creed Origins e Rainbow Six Siege.

Puoi acquistare il prodotto su Amazon. In alternativa il prodotto è disponibile nelle varianti Xbox One S 500 GB + Rocket League + 3 mesi di Xbox Live Gold, Xbox One S 1 TB + Assassin's Creed Origins + Rainbow Six Siege, Xbox One S 500 GB o Xbox One S 1 TB + 3 mesi di Game Pass + 3 mesi di Live Gold.

Xbox One

Nel caso non abbiate né Xbox One S né Xbox One ma vogliate comunque comprare la console originale, come vi abbiam detto poco sopra andare per l’usato rappresenta in quel caso la soluzione più comprensibile. Su GameStop è possibile comprare una console Xbox One (usato garantito) ad un prezzo davvero allettante, soprattutto considerando che è possibile crearsi un custom bundle con inclusi una Xbox One originale usata, Call of Duty Infinite Warfare, Killer Instinct presi da una lista che include titoli come Call of Duty Infinite Warfare Legacy, Dead Rising 3, Homefront The Revolution, Killer Instinct) e un grip pack per il controller ad appena 149,98€.

In alternativa Xbox One è disponibile nelle varianti Xbox One 500 GB Ricondizionata + 2 giochi o nella variante Xbox One 1 TB.

3 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Matteo Gobbi tramite i commenti.