Xbox One S: caratteristiche, novità e differenze dell’ultima console Microsoft

Tra le novità di E3 2016, Microsoft ha confermato una lunga lunga serie di rumor e leak presentando ufficialmente Xbox One S, evoluzione diretta dell’attuale console Xbox One che porterà con sé una lunga serie di novità per sfruttare al meglio le ultime tecnologie audiovisive, ma non solo. Vediamo, dunque, nel dettaglio tutte le caratteristiche e le innovazioni dell’ultima console del colosso di Redmond, che farà il suo debutto sugli scaffali di tutto il mondo il 2 agosto.

Aggiornamento: per coloro i quali fossero indecisi tra la nuova console Microsoft e la nuova PlayStation abbiamo realizzato un focus PS4 Pro vs Xbox One S.

Dimensioni ridotte e maggiore libertà di posizionamento

Prima di tutto, quando ci riferiamo a Xbox One S stiamo sostanzialmente facendo riferimento ad una versione Slim della precedente Xbox One. A livello di dimensioni, infatti, Xbox One S riduce le dimensioni del 40%, offrendo un design decisamente più essenziale e piacevole, con linee più squadrate e marcate e perdendo – fortunatamente – l’immagine di “videoregistratore riadattato”.

xbox one s

Quando parliamo di dimensioni più amichevoli, inoltre, non ci limitiamo allo spazio occupato dalla singola console, ma dall’intero apparato che compone Xbox One S. Una delle caratteristiche meno apprezzate della prima edizione della console era rappresentato da un modulo alimentatore esterno dalle dimensioni tutt’altro che indifferenti. Con Xbox One S il sistema di alimentazione viene trasferito interamente all’interno della scocca principale, permettendo il collegamento di un semplice cavo di alimentazione alla presa di corrente senza la necessità di posizionare o nascondere alcun modulo esterno.

xbox one sAllo stesso modo Xbox One S permetterà per la prima volta il posizionamento verticale della console, possibilità esclusa dalla prima edizione per via del posizionamento dei componenti di raffreddamento e delle porte USB laterali. Per l’occasione sarà incluso nella confezione un comodo stand per il posizionamento verticale, agevolando tutti gli utenti con determinate necessità per la sistemazione della console all’interno della stanza.

Connettività e archiviazione: IR Blaster, Bluetooth e HDD fino a 2 TB

xbox one sNonostante la presenza di una porta HDMI In supplementare per il supporto ai servizi come TV e SAT direttamente dalla propria console, Xbox One non è mai stata pienamente sfruttata – almeno nel nostro Paese – per questo tipo di funzionalità. Xbox One S, dal canto suo, offre un sistema alternativo di gestione contemporanea dei propri apparecchi grazie all’implementazione del sensore IR Blaster: grazie alla tecnologia ad infrarossi, la nuova console permetterà di configurare e gestire l’accensione, lo spegnimento dei propri televisori, dei decoder e quant’altro senza la necessità di ricorrere ad altri telecomandi proprietari, mantenendo un controllo immediato del nostro sistema di intrattenimento. Dopo la fine del supporto alle funzionalità Kinect, Xbox One S non presenterà alcuna porta per il collegamento del dispositivo per i controlli di movimento.

xbox one sA questo si aggiunge una delle novità più attese di Xbox One, vale a dire il rinnovato controller wireless. A differenza della precedente versione, il nuovo pad di Xbox One S, oltre alle piccole migliorie estetiche per l’aumento del grip grazie all’impugnatura antiscivolo, abbraccia la tecnologia Bluetooth per aumentare la compatibilità immediata con diversi dispositivi: prima di tutto il nuovo controller sarà immediatamente compatibile con PC Windows 10 senza l’ausilio di adattatori dedicati, ma allo stesso modo l’impiego della connettività Bluetooth anticiperà la futura possibilità di streamare contenuti sui propri device mobile – attraverso l’applicazione Xbox – ed utilizzarli collegando comodamente il proprio controller. Infine, i nuovi pad garantiranno un raggio d’azione migliorato permettendone l’utilizzo a distanze maggiori, in base alle proprie esigenze.

xbox one s

Per quanto riguarda lo spazio di archiviazione interno, Xbox One S sarà proposta in tre diversi tagli, con HDD da 500 GB, 1 TB e – per la prima volta in maniera nativa – da 2 TB, garantendo l’installazione di una libreria giochi decisamente più estesa. Ciò non significa, inoltre, che il maggior spazio di archiviazione interno sostituirà la possibilità di collegare dispositivi esterni, ma tale funzione rimarrà invariata permettendoci di espandere ulteriormente lo spazio per l’installazione dei nostri titoli preferiti tramite hard disk esterno o chiavette USB.

4K e HDR Gaming: le console abbracciano l’Ultra HD

Arriviamo al fulcro di questa nuova console: il supporto ai contenuti multimediali a risoluzione 4K. Per quanto riguarda la riproduzione di contenuti a risoluzione Ultra HD nativa, Xbox One S supporterà i contenuti 4K offerti da piattaforme di intrattenimento come Netflix, ma non solo. Il lettore Blu Ray integrato nella console permetterà la riproduzione di film e serie TV in formato BR-Ultra HD, la cui distribuzione si sta gradualmente facendo strada anche in Italia presso i maggiori rivenditori e sui siti di e-commerce più rinomati.

xbox one s

Tuttavia, stiamo pur sempre parlando di una console dedicata al gaming, dunque la questione è come Xbox One S supporterà i contenuti 4K per quanto riguarda i giochi?

xbox one sPer i giocatori in possesso di TV o monitor con risoluzione 4K, Xbox One S prevede una funzione di upscaling dai classici 1080p a 2160p per evitare una perdita sostanziale nella qualità dell’immagine. Non stiamo parlando di un aumento della risoluzione nativa del gioco – ancora non previsto -, ma della possibilità di non subire dei drastici peggioramenti nella resa visiva data dalla maggiore risoluzione del monitor. Al contrario, ciò che porterà ad una maggiore qualità visiva (non strettamente grafica, sia chiaro) è rappresentato dal supporto all’HDR: per chi non lo sapesse, l’HDR – o High Dynamic Range – è una tecnica della grafica computerizzata che permette un’immagine maggiormente realistica nella luminosità, nel contrasto e nella resa cromatica. L’utilizzo di determinati algoritmi, dunque, garantisce una digitalizzazione delle immagini il più fedele possibile ai valori reali della luce e dei colori.

xbox one s

Per quanto riguarda il gaming, nel caso specifico, i medesimi algoritmi vengono impiegati per offrire un contrasto ed una gamma cromatica qualitativamente migliori, senza intaccare minimamente la resa grafica di base. Con Xbox One S, l’HDR gaming sarà impiegato con determinati titoli che supporteranno tale funzione, tra cui i prossimi Forza Horizon 3 e Gears of War 4. Va precisato, tuttavia, che la tecnologia HDR è da intendere in maniera incrociata, ossia dovrà essere supportata prima di tutto dal vostro TV. Non sarà sufficiente, quindi, possedere la console per sfruttare tale funzione e, allo stesso modo, non tutti i pannelli 4K prevedono il supporto all’HDR.

Compatibilità e supporto: cosa cambia di preciso?

Dal punto di vista della compatibilità del parco titoli Xbox One, la nuova console Xbox One S non si differenzierà in alcun aspetto. Non temete per eventuali esclusive o mancati supporti, in quanto Xbox One S rappresenta una Xbox One in tutto e per tutto. Tutti i giochi precedentemente rilasciati saranno pienamente compatibili con entrambe le versioni, sia per quanto riguarda i titoli dell’attuale generazione, sia per quanto riguarda la retrocompatibilità con i titoli Xbox 360.

Lo stesso discorso si applica all’accessoristica, escludendo solamente il fallimentare Kinect. Qualsiasi controller, accessorio, headset precedentemente supportato da Xbox One sarà compatibile in egual maniera anche con Xbox One S.

Xbox One S prezzo e disponibilità

Infine, capitolo prezzo: dopo un lancio interessante a 399€ in edizione limitata con HDD interno da ben 2 TB, Xbox One S è ora disponibile nei tagli da 500 GB e da 1 TB, sia in edizione stand alone sia in bundle con alcuni titoli di prossima uscita. Sono disponibili, ad esempio, edizioni bundle con FIFA 17 ed una limitatissima edizione da collezione dedicata a Gears of War 4. La versione da 500 GB è acquistabile direttamente da Amazon in bundle proprio con FIFA 17, stesso identico costo di PS4 Slim, ma con tutte le aggiunte di cui abbiamo appena parlato.

 

Avete qualche dubbio sulle specifiche che stavate cercando, oppure volete suggerire qualche informazione da inserire all’interno dell’approfondimento? Usate il box dei commenti qui sotto!

Top