Windows 8.1 Update è già tra noi

scritto da Riccardo Palombo ultima modifica il 09 aprile, 2015

Windows 8.1 Update è già disponibile, ma serve una modifica al registro per farlo vedere al sistema. Aprite regedit, andate su HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\Windows\ e create una chiave SHWindowsPoolS14 alla voce Windows. Tutto qua. Dopo un riavvio e una ricerca degli aggiornamenti, comparirà l’aggiornamento a Windows 8.1 Update 1. In alternativa, si può anche aggiornare offline scaricando prima i 5 pacchetti necessari e seguendo una precisa sequenza di installazione. Trovate tutti questi dettagli sul blog r27.it.

→ Aggiornamento: la procedura con modifica del registro sembra non essere più valida. Resta possibile scaricare i singoli aggiornamenti dai server Microsoft (vedi link r27 precedente) e poi seguire questo ordine di installazione KB2919442 > KB2939087 > KB2919355 > KB2932046 > KB2938439 e KB2937592.

Quella appena descritta non è una procedura ufficiale, e non vi consiglio di applicarla sul vostro pc di lavoro. Ma se avete tempo e voglia di provare le novità introdotte, e magari avete un ASUS T100TA o un altro convertibile con tastiera e touch, potrebbe essere divertente installarlo già adesso. La distribuzione ufficiale è prevista via MSDN e Windows Update durante la prima settimana di aprile.

Windows 8.1 Update applica alcune modifiche all’interfaccia Modern per facilitare l’uso con mouse e tastiera. In questa seconda revisione di Windows 8, Microsoft ha fatto un passo indietro proponendo un sistema che si adatta meglio a portatili e ibridi, anche quelli privi di touchscreen. Trovate un resoconto più dettagliato delle modifiche di Windows 8.1 Update in questo articolo pubblicato qualche settimana fa.

Da allora sono state aggiunte altre patch, alcune delle quali pensate per il mercato low-cost. Windows 8.1 Update occuperà meno spazio su disco (fondamentale nei tablet con 32 Gb di spazio interno), potrà essere avviato direttamente in modalità desktop e potrà essere installato su macchine con 1 GB di RAM e 16 GB di storage (immagino tablet, perché vedo difficile dei portatili costruiti in questo modo a metà 2014).

Al tutto verranno applicate nuove politiche commerciali sui costi della licenza base (si dice, ridotta del 70% e adesso pari a 15 dollari) e una nuova variante chiamata Windows 8.1 with Bing destinata a macchine dal costo inferiore a 250 dollari. Di Windows 8.1 with Bing abbiamo parlato giusto ieri; non si conoscono ancora i limiti applicati agli utenti, ma a quanto pare saranno soprattutto gli OEM a trovarsi con delle restrizioni in più. Dalle informazioni che abbiamo, comunque, sembra tutto molto promettente per noi utenti.

  • Emanuele

    Quanti GB liberi sono richiesti per l’installazione? Sul mio Venue Pro ne ho soltanto 2 liberi, basteranno?

  • Paolo

    Ciao, tu l’hai installato su Asus T100TA? Ci sono dei problemi di driver? Prima di aggiornare vorrei essere sicuro che tutto è compatibile!

  • Paolo

    A quanto pare è stato rimosso comunque!

  • Luigi Tarallo

    installato su asus t100 tutto bene…ma non ci sono le icone per la ricerca e lo spegnimento nella start screen, inoltre le app vengono sì aggiunte alla barra del desktop ma partono in modalità modern ui

Top