Windows 8.1 with Bing: limiti per gli OEM

scritto da Riccardo Palombo ultima modifica il 14 aprile, 2015

Aggiornamenti per Windows 8.1 with Bing. Ancora nulla di ufficiale ma qualcosa di ufficioso sull’edizione che giorni fa ho chiamato Bingows. Sarà una versione derivata dal Core di Windows 8.1, riceverà aggiornamenti come tutte le altre e verrà proposta solo su dispositivi economici in piattaforma 32 e 64 bit. Ma non permetterà agli OEM di sostituire Bing con altri motori di ricerca, anche se poi gli utenti potranno cambiare browser, motore e tutto il resto.

→ Aggiornamento: Windows 8.1 with Bing è ufficiale

A cosa serve? A impedire che Google faccia accordi economici con gli OEM per l’installazione di Chrome come browser predefinito delle loro macchine Windows. Del tipo: io pago la licenza del sistema operativo, e tu pre-installi i miei servizi nei tuoi prodotti. Agli OEM viene ancora permesso di modificare impostazioni, applicazioni, configurazioni e altri aspetti dell’immagine di Windows, a patto di non toccare la voce Bing. Visto così, senza conoscere altri vincoli, blocchi, limiti e impostazioni mancanti, Windows 8.1 with Bing sembra una buona cosa per noi utenti

Ma anche eliminando alcune delle funzionalità avanzate, alcuni menù e alcune possibilità di personalizzazione, magari quelle che fanno meno comodo su portatili, tablet e ibridi, questo Windows 8.1 with Bing sembra una buona cosa. Se davvero il costo della sua licenza graverà di appena 15 dollari agli OEM (-70% rispetto ad adesso) ecco che potrebbe essere possibile avere una licenza Windows su quei portatili venduti fino ad adesso senza OS – e mi riferisco a prodotti “Bay Trail” come ASUS F200MA da 250 euro.

Le nuove informazioni su Windows 8.1 with Bing arrivano dalla documentazione allegata al Windows Assessment and Deployment Kit (Windows ADK) per Windows 8.1 Spring 2014 Update pubblicato qualche ore fa. Se vi va di leggerla per intero, trovate il link per scaricare l’archivio .zip su bav0.com. Chiaramente contiene anche molti dettagli su quello che sarà il prossimo aggiornamento di Windows 8.1 previsto ad inizio aprile, a quanto pare chiamato ufficialmente Windows 8.1 Update.

  • Tiziana

    Preferivo Bingows e l’idea di Windows ridotto come Chrome Os.

  • Luca Bastianello

    A me la cosa piace. Del resto la differenza tra le licenze non è moltissima e se l’unica “pecca” fosse quella del browser prefefinito…beh, il prezzo vale la candela

  • Paolo Panzeri

    Ma è solo per gli OEM? O son in previsione anche versioni vendibili? Ad esempio, il mio htpc Ha base linux, se arriverà netflix in Italia, probabilmente chrome OS diventerà un’alternativa. Questo perché su di un mini pc da 200-300 euro 100 euro di licenza windows è un po’ troppo. 15 euro son sempre più degli 0 che chiedono linux e chrome os, ma è comunque più sensato..

Top