Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Wiko Jerry 3

Wiko Jerry 3

di Luca Pierattiniaggiornato il 17 maggio 2018
attesabassa
La storia del prodotto
Questo articolo raccoglie tutte le news su Wiko Jerry 3 presentate o in arrivo nelle prossime settimane e sarà costantemente aggiornato per non farvi perdere nulla sui nuovi dispositivi. L’ultimo aggiornamento risale al 24 Aprile 2019.
Wiko Jerry 3 è disponibile all'acquisto

Wiko Jerry 3 news su prezzo e data uscita in Italia

Wiko Jerry 3
Prezzo consigliato: € 72Prezzo: € 64.54
17 maggio 2018
Abbiamo provato Wiko Jerry 3 al MWC 2018, ecco come ci è sembrato

Wiko Jerry 3 anteprima MWC 2018: le nostre opinioni

Dal design semplice, Wiko Jerry 3 si presenta come l’entry level della nuova gamma 2018 di Wiko. Questo mette a disposizione un pannello frontale con aspect ratio 18:9 con risoluzione abbastanza bassa, ma senza perdere troppo in termini di resa. Siamo sicuramente di fronte a qualcosa di molto economico e non si possono avere sicuramente le stesse pretese dei terminali View 2 d’altronde.

Buona l’ergonomia ma anche lo stesso assemblaggio, sebbene sia ovviamente caratterizzato da terminali plastici, carino il vetro 2.5D. Comparto fotografico non troviamo molte luci: i sensori sono in grado di catturare solo semplici scatti da scambiare con amici e parenti sulle app di messaging. Lato performance invece c’è una bella novità, ovvero Android Go su base Android Oreo. Il device è infatti dotato di svariate app di Google stock ottimizzate per i terminali economici, cosa che garantisce al dispositivo un minimo di performance superiori rispetto a quelle viste in precedenza dai device della stessa fascia di prezzo con Android classico. Nella nostra prova non è emersa comunque una grandissima reattività, ma va detto che il software che proviamo in fiera non è mai quello definitivo. Ad alimentare il tutto troviamo un modulo da 2500 mAh che dovrebbe dare al nostro Jerry 3, candidato a blockbuster nei grandi ipermercati, una autonomia degna di nota.

23 febbraio 2018
Wiko Jerry 3, l'ultimo entry level francese costa meno di 80 euro

Wiko continua a scommettere sulla fascia bassa del mercato presentando il nuovo Wiko Jerry 3. Si tratta di uno smartphone Android estremamente economico pensato per gli adolescenti o per chi è alla ricerca di un dispositivo secondario, il classico “muletto”. Ecco tutte le informazioni direttamente dal Mobile World Congress 2018 di Barcellona.

Wiko Jerry 3 news e caratteristiche ufficiali

Immaginate di essere un adolescente che si sta affacciando per la prima volta al settore degli smartphone, e siete alla ricerca di un prodotto economico ma con carattere e con una scheda tecnica improntata nel permettervi di fare un po’ di tutto, soprattutto lato social. Questo è Wiko Jerry 3, un dispositivo Android da appena 80€ che vedrà la luce giusto giusto all’inizio di questa estate, perfetto per essere portato in giro durante la bella stagione.

Dal punto di vista del design, il Wiko Jerry 3 offre un buon mix di materiali e scelte stilistiche, soprattutto per quanto riguarda l’ottimizzazione delle cornici. Infatti, come spesso accade, gli smartphone molto economici non puntano molto sull’estetica. Non è il caso di Wiko Jerry 3 che invece presenta cornici ottimizzate il giusto, dove il pannello IPS da 5,45″ in formato 18:9 ha la libertà di mostrarsi senza grossi impedimenti.

Il pannello ha una risoluzione FWGA+; scordatevi immagini ultra risolute o dettagli tipici di smartphone che costano 5-6 volte quanto il Jerry 3. Lo scopo di questo smartphone è quello di offrire un’ancora di salvataggio per chi non vuole spendere tanto. Al suo interno troviamo un SoC quad-core (non conosciamo il modello esatto né tantomeno il clock), 1 GB di RAM, 16 GB di storage espandibili tramite micro SD e una batteria integrata da 2500 mAh.

Lato multimediale sono presenti un modulo principale da 5 MP ed uno anteriore, etichettato come “selfie camera”, sempre da 5 MP. Wiko Jerry 3 rientra nel circuito Android Go, ed è basato su Android Oreo. Questo significa che al suo interno è presente un OS snello e fluido, ottimizzato per questo tipo di dispositivi.

19 febbraio 2018