Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Videocamera sorveglianza: le migliori scelte per la casa connessa

Videocamera sorveglianza: le migliori scelte per la casa connessa

di Simone Sala
Specialist Smart Home
aggiornato il 31 gennaio 2019
2 utenti hanno trovato utile questa guida

Per questa settimana eBay punta sulla tecnologia: usando il codice promo “PITECH100EUentro il 28 febbraio, sarà possibile ottenere il 5% di sconto sul prezzo finale, fino ad un massimo di 50€. Il codice è utilizzabile due volte oltretutto; potete fare riferimento alla seguente sezione per accedere alla promo. Ma non finisce qui, perché per i prodotti per la casa, eBay ha previsto fino al 60% di sconto su una selezione davvero interessante di dispositivi: se dovete rinnovare la vostra casa è l’occasione adatta, anche perché potete combinare la promo usando il coupon indicato poco più su!

N.B. La guida videocamera sorveglianza è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Febbraio 2019.

Nella guida “videocamera sorveglianza” vediamo quali sono i migliori strumenti di questo tipo per rendere l’abitazione più sicura, analizzando diverse videocamere di sicurezza connesse e gestibili dallo smartphone attraverso una comoda app.

Videocamera sorveglianza: quale comprare

Una videocamera sorveglianza o, perché no, un set di più videocamere, possono essere un validissimo strumento per aumentare la sicurezza dell’abitazione, sia al suo interno che lungo il perimetro o nei punti chiave di accesso. Le videocamere di sorveglianza sul mercato sono dotate di avanzate funzionalità smart, e rimangono costantemente connesse alla rete internet, dunque in grado di metterci al corrente, in modo istantaneo, di qualunque evento anomalo scatenato da un movimento o da un suono. Alcune videocamere particolarmente evolute sono altresì in grado di riconoscere oggetti e volti, distinguendo anche tra persone “amiche” e sconosciuti.

Ovviamente il monitoraggio non può fermarsi mai, e per questo tutte le videocamere che vedremo sono dotate della visione notturna agli infrarossi, e molte anche di un microfono e un altoparlante, cosicché sia possibile comunicare con chi si trovi davanti alla videocamera attraverso la funzionalità audio bidirezionale (o audio a due vie). Mentre tutte le videocamere possono essere installate in casa, solo alcune possono stare all’aria aperte, e per questo è necessario controllare che sia presente una certificazione per la resistenza agli agenti atmosferici.

Come abbiamo detto, le videocamere di sorveglianza moderne sono sempre connesse alla rete, e possono farlo attraverso una connessione Wi-Fi (praticamente tutte), oppure tramite un cavo di rete (solo alcune). Tuttavia in alcuni casi è necessaria anche una base station, uno strumento che si interpone tra il router di casa e le videocamere, per veicolare il segnale Wi-Fi in modo più efficiente, soprattutto quando si utilizzano set di varie videocamere di sorveglianza.

Nella scelta dei migliori prodotti, bisogna tenere conto anche di un ulteriore aspetto, riguardante i piani di abbonamento cloud. Infatti, oltre a poter salvare – in alcuni casi – le immagini in locale, quasi tutti i brand offrono un servizio proprietario per salvare i file registrati in cloud, cosicché siano sempre reperibili, anche se vengono causati danni alle videocamere. Questi piani sono talvolta gratuiti, talvolta a pagamento, e spesso personalizzabili secondo le diverse esigenze; di volta in volta, parleremo anche di questo aspetto, che può influire sulla scelta di un prodotto, impattando sui costi di gestione a lungo termine. Infine, nella scelta della videocamera sorveglianza per una smart home, è bene tenere in considerazione l’eventuale compatibilità con i diversi ecosistemi domotici, come Google Assistant, Amazon Alexa ed Apple HomeKit, nonché la presenza di applet e funzioni per la piattaforma IFTTT, che può contribuire ad integrare meglio la videocamere con altri accessori smart e connessi.

Vediamo allora quali sono le migliori soluzioni per la sorveglianza, analizzando tutti gli aspetti visti. In generale, potremmo consigliare di affidarsi ad un solo brand per tutte le videocamere che si vogliono installare, così da avere un sistema più integrato, e non di meno ottimizzare gli eventuali costi di un piano di abbonamento cloud. Iniziamo dunque a vedere le soluzioni dei migliori brand premium, passando poi ad alcune alternative più economiche e dall’ottimo rapporto qualità prezzo.

Arlo

L’azienda Arlo offre uno dei più avanzati e ampi sistemi di videosorveglianza domestica. La linea di videocamere si divide in due: quelle da interni, cablate, e quelle adatte anche all’esterno, che possono funzionare a batteria.

Per l’interno dell’abitazione troviamo la videocamera sorveglianza Arlo Q, e la sua versione corrispettiva più evoluta Arlo Q Plus. Si tratta di videocamere cablate (cioè non alimentate a batteria) che registrano in Full HD con un angolo di visuale di 130°, più che buono per l’indoor. Non mancano le diverse funzionalità di cui abbiamo poco sopra parlato, come la visione notturna, l’audio a due vie e il rilevamento dei movimenti, a cui si aggiunge anche quello dei suoni. Lato connettività, qui troviamo un collegamento diretto al router, senza bisogno di una base station, e questo avviene sulle frequenze Wi-Fi dei 2.4 GHz e 5 GHz. Arlo Q Plus si avvantaggia inoltre di una porta Ethernet con funzionalità PoE (Power over Ethernet), ovvero la possibilità di essere alimentata tramite la stessa porta usata dal cavo di rete; rimane comunque la possibilità di sfruttare la connessione Wi-Fi anche per questa videocamera di sorveglianza. Inoltre la versione Plus trova spazio per uno slot microSD, con supporto a memorie fino a 128 GB. Le telecamere Arlo Q possiedono una piastra utile come base d’appoggio, oppure sfruttabile per il fissaggio al muro attraverso le viti già presenti in confezione.

Puoi acquistare Arlo Q su Amazon o se preferisci su eBay In alternativa Arlo Q è disponibile nella variante Arlo Q Plus.

Passiamo a vedere le videocamere adatte anche agli ambienti esterni, dove troviamo i veri prodotti di punta di Arlo. Qui dobbiamo distinguere tre diverse fasce di prodotto: Arlo, Arlo Pro e Arlo Pro 2. Tutte queste videocamere possono essere alimentate a batteria (le Arlo di prima generazione, unicamente a batteria), e necessitano della Base Station per il loro funzionamento.

La linea Arlo (prima generazione) include videocamere dotate di un sensore a risoluzione HD e un obiettivo con angolo di campo pari a 110°; è presente il rilevamento dei movimenti e la visione notturna ad infrarossi. L’alimentazione avviene in questo caso con quattro pile tipo CR123, da sostituire quando esaurite. L’altro componente fondamentale, la Base Station, va collegata al router di casa, e sarà questa a comunicare via Wi-Fi a 2.4 GHz con tutte le videocamere Arlo del nostro sistema di sicurezza. Considerando soprattutto l’aspetto della batteria, possiamo dire che queste videocamere della linea Arlo hanno molte limitazioni rispetto le Arlo Pro, ma si avvantaggiano di un prezzo decisamente più contenuto.

La videocamera sorveglianza Arlo Pro aggiunge diverse feature: l’audio a due vie, un rilevamento dei movimenti migliorato e un angolo di campo più ampio, pari a 130°. Cosa più importante però, è la batteria integrata ricaricabile da 2440 mAh, con la possibilità di sfruttare le videocamere anche collegate all’alimentazione, qualora lo volessimo. Infine, la Base Station è in questo caso dotata di una sirena d’allarme da più di 100 dB, che si può attivare dallo smartphone con un comando, oppure in seguito al rilevamento di un’attività. Attraverso una memoria USB collegata alla Base Station, è possibile avere un backup locale delle immagini registrate.

La punta di diamante della casa è la linea Arlo Pro 2, dove troviamo una videocamera sorveglianza con sensore Full HD e angolo di visuale di 130°. Qui il rilevamento dei suoni si affianca a quello dei movimenti, mentre alcune funzioni avanzate si possono attivare quando la videocamera è collegata alla rete elettrica: la selezione di zone di attività nell’inquadratura, per le quali ricevere avvisi specifici, la possibilità di guardare indietro nella registrazione di 3 secondi prima del rilevamento dell’attività, oppure la modalità CVR, ovvero la registrazione continua 24/7, attivabile con un apposito piano di abbonamento cloud. Ogni videocamere Arlo Pro 2 è inoltre dotata di una propria sirena d’allarme, oltre a quella presente sulla Base Station. È qui presente anche la compatibilità con Amazon Alexa e IFTTT.

Le videocamere di sorveglianza Arlo sono montabili al muro in modo pratico, sfruttando il comodo attacco magnetico che permette anche di orientarle e rimuoverle velocemente al bisogno. Non di meno è possibile sfruttare i tanti diversi accessori, come cover mimetiche, pannelli solari per la ricarica delle batterie, vari tipi di supporti e illuminatori notturni.

I servizi cloud offerti da Arlo sono molto buoni. Il piano base è gratuito e può soddisfare le esigenze della maggior parte degli utenti. Attraverso il piano Arlo Basic è infatti garantito l’accesso a tutte le registrazioni di 5 telecamere per una settimana. Ovviamente è possibile salvare localmente ogni registrazione che si vuole conservare più a lungo. Per accessi alle registrazioni di più videocamere o per tempi più lunghi, è invece possibile ricorrere ai piani a pagamento; la funzionalità CVR richiede invece un piano apposito. In ogni caso, nonostante i costi elevati dell’hardware Arlo, è possibile risparmiare sul costo degli abbonamenti, sfruttando l’ottimo piano gratuito, che sarà certamente adatto ai più.

Puoi acquistare Arlo - Base Station + 1 telecamera su Amazon o se preferisci su eBay In alternativa Arlo - Base Station + 1 telecamera è disponibile nelle varianti Arlo Pro 2 - Base Station + 2 telecamere o nella variante Arlo Pro - Base Station + 3 telecamere.

A quanto abbiamo appena visto, aggiungiamo la videocamera sorveglianza LTE Arlo Go, capace di funzionare sulla rete cellulare, grazie allo slot per SIM card. Questa è la soluzione ideale per coprire zone dove la rete Wi-Fi non arriva, ed ovviamente funziona a batteria (3660 mAh). Per il resto è del tutto simile ad una Arlo Pro, con sensore HD e campo visivo di 130°, non mancano nemmeno il rilevamento dei movimenti avanzato, l’audio a due vie e la visione notturna. Qui si aggiunge anche uno slot per schede SD, in modo da salvare in locale tutto ciò che non viene inviato subito in cloud, magari per un interruzione della connessione cellulare LTE. Arlo Go è compatibile con Amazon Alexa, IFTTT e Google Assistant. Ovviamente, non è necessaria alcuna Base Station per il suo funzionamento.

Arlo ha introdotto anche la Security Light, una luce a LED a batteria, impermeabile e fornita di un sensore di movimento. Questa può illuminare l’ambiente con una luce di 400 lm circa, non fortissima, ma comunque adatta a mettere in allerta (o in fuga) un intruso. In più può rendere la visione notturna delle videocamere migliore, e comunicare a loro la presenza di un’attività, mettendole in allerta. La Arlo Security Light si integra con Amazon Alexa e IFTTT.

Puoi acquistare Arlo Go su Amazon o se preferisci su eBay In alternativa Arlo Go è disponibile nella variante Arlo Security Light.

Netatmo

L’azienda francese Netatmo offre un sistema di sorveglianza basato su due sole videocamere, la Videocamera Esterna Intelligente (precedentemente nominata Presence) adatta, come dice il nuovo nome, anche in esterno, e la Videocamera Interna Intelligente (ex Welcome), specifica per l’indoor. Queste videocamere non funzionano a batteria, ma grazie all’alimentazione continua sono capaci di funzionalità davvero smart. Inoltre, sono tra le poche videocamere ad essere compatibili con Apple HomeKit (la videocamere Welcome ha guadagnato la compatibilità con HomeKit a fine 2018, attraverso un aggiornamento firmware).

La videocamera sorveglianza Presence, è resistente alle intemperie e dotata di una potente luce LED da 12 Watt. Questa può essere sfruttata per mettere in fuga un malintenzionato, o solo per illuminare meglio la scena nelle ore notturne; nonostante questo è anche possibile non attivarla, sfruttando unicamente la visione notturna agli infrarossi. Nella parte più bassa del monoblocco d’alluminio nero di cui è costituita, la videocamere Presence lascia spazio all’obiettivo con angolo di campo di 100°, posto davanti ad un sensore capace di riprese Full HD. Con le videocamere Netatmo non sono necessari hub di sorta, e il collegamento avviene direttamente al router tramite la rete Wi-Fi a 2.4 GHz. In confezione troviamo tutto l’occorrente per il montaggio e una scheda microSD da 8 GB per il salvataggio delle immagini in locale. Non vengono forniti servizi di cloud Storage proprietari, ma è possibile sfruttare un account Dropbox un qualunque server FTP per salvare i filmati in modo gratuito, senza sottoscrivere un abbonamento Netatmo. La telecamera Presence offre anche alcune funzionalità smart, come il riconoscimento degli oggetti, un sistema in grado di analizzare i soggetti inquadrati, distinguendo tra vetture, animali e persone. È possibile selezionare zone sensibili dell’inquadratura, in modo da essere notificati in caso di attività nelle suddette, ed è sempre possibile accedere al live streaming della videocamera. Grazie alla funzionalità di time lapse, è facile rivedere tutti gli eventi caratterizzanti una giornata in breve tempo. La videocamera Presence è infine compatibile con l’ecosistema Apple HomeKit.

La videocamera sorveglianza Welcome, adatta agli ambienti interni, si presenta con un design d’eccezione: un piccolo cilindro d’alluminio color oro pallido, che tutto la fa sembrare fuorché una videocamera (recensione Netatmo Welcome). Il sensore registra in Full HD con un campo visivo di 130°, mentre alla connessione Wi-Fi si aggiunge anche quella cablata. Per il resto la telecamera funziona similmente a Presence, ma con un sistema di riconoscimento ancora più avanzato, in grado di riconoscere i soggetti inquadrati, distinguendone il viso. In questo modo è possibile tenere traccia degli accessi all’abitazione, monitorare il rientro dei più piccoli o delle persone anziane, oppure l’arrivo di un collaboratore domestico. Possiamo scegliere di farci notificare tutti gli accessi, oppure solo quando viene riconosciuto un volto sconosciuto. Per la privacy di tutti è anche possibile disattivare la registrazione al riconoscimento di un volto familiare. Il geofencing aiuta la telecamera a capire quando ci allontaniamo da casa, così da regolare i suoi parametri di notifica. Welcome è in grado di riconoscere gli allarmi sonori, notificandoci il suono di una sirena. Anche qui troviamo una memoria microSD per il backup delle immagini, e le stesse modalità di Presence per il salvataggio sul cloud. Oltre all’app Netatmo per iOS e Android, è stato aggiunto il supporto ad Apple HomeKit a fine 2018, attraverso un aggiornamento del firmware.

Puoi acquistare Netatmo Presence su Amazon o se preferisci su eBay In alternativa Netatmo Presence è disponibile nella variante Netatmo Welcome.

YI Technolgy

Visti alcuni prodotti premium, passiamo a parlare di YI Technology, azienda che offre videocamere di sorveglianza di buona qualità a prezzi decisamente concorrenziali. Questi prodotti presentano tutte le funzioni di base che ci si aspetta da una videocamera sorveglianza, e anche qualcosa in più. Per quanto riguarda le telecamere indoor, troviamo una gamma vasta, ma con diversi prodotti fin troppo simili tra loro; vediamo allora quali potrebbero essere i più interessanti.

La videocamera YI Home Camera, con sensore a risoluzione 720p e angolo di campo di 111°, è la proposta entry level del brand. Questa telecamera non offre di certo il massimo della qualità video, ma comunque quanto basta per monitorare senza problemi un ambiente casalingo. Non mancano le funzioni di visione notturna, l’audio bidirezionale e le notifiche di attività in tempo reale. La YI Home Camera 720p si connette alla rete Wi-Fi a 2.4 GHz, mentre si alimenta tramite microUSB. Sono supportate schede di memoria microSD fino a 32 GB per il backup locale dei video, mentre se desiderate un’immagine ancora più nitida, potete optare per la versione a 1080p di risoluzione.

Se l’ambiente che dovete coprire è molto ampio, oppure due zone rilevanti contrapposte e non inquadrabili da una sola videocamera, si può in questo caso puntare sulla YI Dome Camera, versione motorizzata delle videocamere YI. Questa esiste sia in versione 720p che 1080p, e grazie alla sua testa rotante e basculante, può inquadrare un ambiente a 360°. Si può muovere l’obiettivo manualmente, oppure impostando dei programmi di movimento, sfruttabili 24/7 in modo automatico. Nel caso in cui la videocamera rilevi un soggetto, questa inizierà a seguirlo grazie alla funzione di motion tracking. Le altre caratteristiche sono simili a quanto già visto. A prezzo poco inferiore si trova la YI Cloud Dome Camera, che guadagna il supporto al collegamento Ethernet, ma perde la gestione programmata del movimento della testa; maggiori dettagli nella nostra prova completa: YI Cloud Dome Camera 1080p recensione.

Per gli ambienti outdoor, YI ha in catalogo la Outdoor Camera, ovviamente impermeabile, e con risoluzione Full HD (angolo di campo di 110°). La visione notturna sfrutta ben 12 LED ad infrarossi, capaci di illuminare fino a quasi 15 metri di distanza. In confezione troviamo tutto il necessario per il montaggio al muro, mentre il cavo di alimentazione, lungo 3 metri, non è removibile dal corpo della videocamera.

Per quanto riguarda i servizi cloud messi in campo da YI, abbiamo diverse opzioni. Se decidiamo di non abbonarci ad YI Cloud, ad ogni rilevamento verranno registrati sul cloud solo 10 secondi di video (se abbiamo scelto una telecamera con supporto a microSD, avremo lì le registrazioni complete), sufficienti solo ad intuire cosa sta accadendo. Ovviamente possiamo sempre collegarci alla diretta, e quindi potrebbe non essere necessario di più per qualcuno. Se invece si vogliono video completi degli avvenimenti, i piani partono da meno di 3€ al mese, per una singola telecamera, a salire fino a 8€ circa per 5 telecamere. La funzione CVR 24/7, come accadeva per le Arlo, necessita di un piano apposito differente. Certamente il rapporto tra costo e beneficio, a prescindere dall’utilizzo di un piano cloud, è molto vantaggioso per i prodotti YI. Manca tuttavia il supporto a qualunque piattaforma domotica e di assistenza virtuale, come Google Assistant o Amazon Alexa.

In alternativa YI Home Camera 720p è disponibile nelle varianti YI Cloud Dome Camera 1080p, YI Dome Camera 1080p o YI Outdoor Camera.

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Simone Sala tramite i commenti.