Recensione Samsung Galaxy Note 8.0

Samsung Galaxy Note 8.0 è un tablet davvero particolare. Lo schermo da 8 pollici, il pennino Wacom e tutta quella personalizzazione ad Android lo posizionano in una categoria diversa dagli altri.

L’ho testato solo per qualche giorno, quindi questa non sarà una vera e propria recensione ma più una serie di considerazioni ed impressioni. A chi non conosce questo modello ricordo che è l’ultimo tablet uscito dai laboratori Samsung (scrivo a fine maggio 2013). Ecco il video hands-on con tutte le mie conclusioni; sotto altri dettagli, qualche foto e le specifiche tecniche complete.

E’ un 8 pollici con processore Quad Core Exynos 4412, 2GB di RAM, schermo 1280×800 pixel + digitalizzatore Wacom e supporto alle apps S-Pen. Ha WiFi N, Bluetooth, GPS e modulo IR per uso da telecomando, tutta una serie di sensori integrati, due fotocamere e un prezzo di listino pari a 399 euro, adesso già limato di 50€ da offerte e promozioni online.

Galaxy Note 8.0 non è un tablet piccolo; la differenza rispetto ai 7 pollici si vede, ma per fortuna non si sente dato che il peso è di circa 340 grammi e lo spessore di 7.9 mm. La cornice tutto attorno il display lo rende discretamente comodo da impugnare ed è fondamentale quando si scrive con la penna perché diventa un appoggio per il polso.

Dimensioni Peso
Samsung Galaxy Note 8.0 211 x 136 x 7.9 mm 337 gr
ASUS FonePad 196.6х120.1х10.4 mm 340 gr
Apple iPad Mini 200 x 134.7 x 7.2 mm 308 gr
Samsung Galaxy Note 10.1 256.7 x 175.3 x 8.9 mm 583 gr
ASUS Nexus 7 198.5 x 120 x 10.45 mm 340 gr
 Samsung Galaxy Note 2 80.5 x 151.1 x 9.4  mm 183 gr

Avevo letto di una qualità costruttiva così così, ma in realtà ho trovato le plastiche (policarbonato) usate da Samsung di buona fattura, piacevoli da vedere e ben contrastate con quel bordo di alluminio messo a rinforzare e rifinire il telaio. Non flette, non scricchiola, non ha zone che suonano a vuoto. Il fatto è che per 399 euro ci si aspetterebbe qualcosa di più pregiato, forse dell’alluminio, ma il prezzo è la discriminante del prodotto, non una sua conseguenza.

Samsung Galaxy Note 8.0

Il digitalizzatore Wacom integrato, il riconoscimento della pressione e del palmo, tutto il software che Samsung ha scritto negli anni e portato adesso su uno schermo di medio formato, portano questo Note 8.0 in una categoria differente da quella occupata dagli altri modelli Android. Galaxy Note 8.0 deve costare di più per posizionarsi lontano dai Galaxy Tab, e questa è una considerazione che incide tantissimo nel giudizio finale.

Provandolo, ho avuto la sensazione di avere a disposizione un tablet pronto, un modello finito, non dell’hardware completamente in mano al software – come invece accade per molti degli altri Android. Qui c’è un tutt’uno, ci sono molte cose nuove da imparare, ma ancora con il vantaggio della compatibilità Android (ovviamente!) e con diverse possibilità di personalizzazione.

samsung-galaxy-note-8_8

Galaxy Note 8.0 integra molte chicche, molti trucchi; Samsung mette a disposizione dei video tutorial per mostrare in modo chiaro le possibilità di integrazione del pennino con il tradizionale ambiente Android, con la personalizzazione dell’azienda e con il parco software S-Pen.

Ce ne sono più o meno d’effetto, ma tra tutte è il multiview la funzionalità più utile. Permette di dividere lo schermo a metà e di riempire le due parti con due app distinte; browser e hangouts, email e calendario, video e pdf, due pagine web, un blocco note S Pen e un ePUB, ci sono diverse possibilità. E’ un modo di usare il sistema e le apps Android unico ed esclusivo, fruibile quanto quello a cui siamo abituati su desktop (o sui nuovi prodotti Windows RT e 8).

Samsung Galaxy Note 8.0

Le prestazioni del tablet sono buone; ok, la CPU non si allinea alle ultime novità sul mercato, ma questo non è un prodotto dove si guardano queste cose. I quattro core Cortex-A9 muovono il tutto alla perfezione, sono abbinati ad un comparto grafico (Mali 400MP4@440Mhz) che gestisce benissimo giochi e video HD (a proposito, la microUSB è anche MHL). In due parole: sono adeguati. Nei giorni di test, non ho mai avuto la sensazione di lag o ritardi nel rispondere ai comandi. Antutu arriva a 16650 punti. Ecco altri benchmark.

Samsung Note 8.0 Google Nexus 7 ASUS FonePad
AnTutu 16650 12647 9054
Quadrant 6865 3157 2991
SunSpider 1217 ms 1291 ms 1342 ms
Peacekeeper 723 518 410

Non ho provato il tablet così a lungo da poter stimare l’autonomia in modo preciso. In base alla percentuale di scarica giornaliera, posso però pensare ad un tablet che dura 2/3 giorni di uso tradizionale, fatto di web, email e note, e che supera tranquillamente la giornata lavorativa durante l’uso come unico dispositivo (penso ad un viaggio in treno, andata e ritorno Roma Milano per un totale di 6 ore, più l’uso dopo cena e durante il pranzo). La batteria è una 4600 mAh.

Samsung Galaxy Note 8.0

Che altro: bene lo schermo PLS, luminoso e discretamente contrastato ma con angoli di visuale un po’ sotto la media, male le fotocamere, nella media bassa del mercato, buono l’audio – anche se otturare i piccoli altoparlanti significa rendere del tutto muto il dispositivo, non esce nulla da altre parti! – e piacevole il sensore IR integrato che può restare utile (anche) in ambito aziendale per gestire il proiettore durante una presentazione.

Per chiudere: Note 8.0 mi è piaciuto, mette in gioco molto materiale, è un prodotto maturo nonostante il nuovo formato e si distanzia in modo davvero convincente da tutti gli altri Android. Probabilmente è sprecato per la maggior parte degli utenti interessanti a questo sistema operativo, ma per la fetta a cui si rivolge non ha (nel vero senso della parola) rivali. Altre foto su flickr.

[scheda url=”Samsung/Galaxy-Note-8″]

44 commenti
  • Kortex

    Ciao Riccardo, hai avuto modo di provare le funzionalità telefoniche?

  • Fabrizio Silveri

    Ha tutto, l'hardware non è niente di eccezionale ma è il software a rendere tutto davvero ottimo, ed è davvero intrigante. ...però che prezzo!

  • L0cutus

    azz manco IPS e' !

  • L0cutus

    nelle specifiche la ram e' messa come 4Gb, che sappia io non e' di 2Gb ?

  • L0cutus

    ma il chip video mali e' lo stesso del galaxy s2 ?

  • Piè

    Lo vendi Riccardo o faccio da me ??? ;)

  • Tecnoinfoitalia

    ciao...come lo trovi per leggere un libro? nel senso che, oltre a queste funzioni descritte da te, è fastidioso da usare anche per leggere? per esempio confrontandolo ad un ipad 2...poi secondo te, vale la pena prendere la versione 3g, oppure è meglio usarlo in tethering? cmq complimenti per le recensioni, le seguo tutte, e credo tu sia il più bravo in italia, e non scherzo...grazie mille:-)

  • icepapino

    è possibile collegarlo ad un videoproiettore per presentazioni con kingsoftoffice? come lo vedi per lavoro (mail, office, sincronizzazone calendario, attività, rubrica con un note 2?). Grazie e complimenti anche da parte mia

  • Riccardo P

    eh sì, non sono io a lamentarmi della qualità dello schermo - angoli di visuale a parte. Comunque sì, correggo l'articolo, come è scritto adesso è fuorviante. Grazie.

  • Cubeless

    Ciao, Vista la buona integrazione col pennino, fau una prova a pasticciare con weavesilk, se poi hai voglia condividi le tue impressioni :) http://weavesilk.com/ Grazie Luca

  • Giacomo

    Si può usare per prendere appunti al posto di carta e penna? Intendo usarlo all'università. Grazie

  • gio

    ha il programma flash??

  • Gio

    Si può installare ??

  • willy

    Lo consigli come alternativa ad ipad per uso scolastico? il prezzo più o meno è quello per entrambi.

  • Attilio Gabbas

    Lo dovrei utilizzare per studio . Per leggere in formato PDF gli 8 pollici sono sufficenti o vale la pena di passare al note 10 pollici, con conseguente maggior ingombro e peso ? Grazie, Attilio

  • Francesco

    Ciao Riccardo, una curiosità: la durata della batteria, quindi l'autonomia, si può avvicinare leggermente a quella dell' ipad mini? Intendo sempre e solo per il modello wi-fi...

  • Riccardo Palombo - Editor in Chief

    Io mi sono trovato bene con gli 8, anche per i PDF e i fumetti. Un 10 chiaramente è molto più comodo ma se ti serve un minimo di portabilità, un 8 è la giusta via di mezzo secondo me.

  • Riccardo Palombo - Editor in Chief

    Eh sì, è molto più indicato di un iPad per la produttività, quindi anche per l'uso scolastico.

  • Riccardo P

    No.

  • giacomo

    grazie !

  • Riccardo P

    Sì, è fatto anche per quello.

  • Riccardo P

    Ciao, provo a girare la tua richiesta a chi ha adesso il tablet, come scritto sopra io l'ho avuto solo per il tempo della review, non lo ho più adesso.

  • Riccardo P

    Beh se per te l'ideale sarebbe un modello con Windows 8, allora aspetta qualche settimana e valuta le novità in arrivo dal Computex. Anche lo stesso Acer Aspire P3 potrebbe essere un modello adatto. Se invece vuoi passare un Android con pennino, non hai molta scelta, c'è questo o il note 10 pollici. Con Android non sostituisci un PC, ma con questo tablet fa molte cose.

  • icepapino

    Si proprio lui (non lo reggo più) allora piuttosto che un atom con win 8 mi piacerebbe utilizzare in aula di formazione il note 8 e/o 10 o comunque un android (ho già il note 2 e non dovrei avere problemi a sincronizzare contatti, calendario e attività ma senza passare per google, o sbaglio?) ma che mi garantisca la piena compatibilità con video proiettori anche non recentissimi e tutto quello che serve per lavorare compreso il mouse presenter 8000 della microsoft. In alternativa win rt (???) O aspettare win 8 decenti con buona durata della batteria ma non atom (e mai ipad). Tu che ne pensi? Posso sostituire quello che faccio con il pc con android? Grazie per la cortesia e la disponibilità.

  • Riccardo P

    Con T91 intendi EeePC T91? Beh qui hai un digitalizzatore Wacom, sei su un altro livello. O ti riferisci ad altro?

  • icepapino

    Quindi con riduzione vga anche con videoproiettori meno recenti. Ma per lavoro? Posso sostituirlo al t91 magari usando il mouse presenter 8000 della microsoft? Grazie

  • Tecnoinfoitalia

    xke a me non vuoi rispondere? ti ho scritto anche su youtube...volevo solo sapere se per leggere libri è decente, paragonabile ad un ipad 2 che già ho...grazie:-)

  • Tecnoinfoitalia

    prova a leggere su un ipad 2 e poi mi saprai dire.-)

  • L0cutus

    Cioé che tipo di problemi ti dava? Io lo uso ogni notte per leggere sia ebook che libri tecnici, non trovo alcuna difficoltà anzi,prima li leggevo sul galaxy s2...é stato un salto di qualità/praticità mica da poco... :-)

  • Tecnoinfoitalia

    si grazie...visto che volevo spendere una volta sola, volevo un tablet che possa sostituire il mio ipad nell'uso tablet, e che permetta anche di leggere un libro senza "difficoltà visive"...consigli questo note 8?... cmq secondo te va bene quello solo wi-fi se poi uso il tethering con uno smartphone? grazie di nuovo:-)

  • Tecnoinfoitalia

    veramente avevo anche io l'asus fonepad, e per leggere non era il massimo, e non per le dimensioni, ma per la tecnologia del display...

  • L0cutus

    Li leggo tranquillamente con un Fonepad che e' un 7", non vedo perche' con un 8" non si debbano leggere bene.

  • Riccardo P

    Se ti trovi bene con il "vecchio" display di iPad 2, non avrai problemi con questo - ma per leggere libri prendi un ebook reader ;)

  • Riccardo P

    Se il proiettore è HDMI sì, ma come scritto nella recensione ti serve un cavo MHL per trasformare la microUSB in HDMI (lo trovi, anche compatibile, da 10€).

  • Piè

    Tranqui ;) Byeee

  • L0cutus

    l'ho solo 'ascoltato' per ora il video, paragoato al display del fonepad che e' un ips ad esempio ?

  • Riccardo P

    Sì vedono nel video, no?

  • Riccardo P

    No, qui gira a frequenza doppia.

  • Riccardo P

    La seconda :)

  • L0cutus

    ma gli angoli di visione come sono ?

  • Riccardo P

    Quoto.

  • Riccardo P

    Non so se ti è mai capitato di vederlo di persona, magari provarlo, ma non si sente la mancanza di un IPS.

  • Riccardo P

    Adesso aggiorno.

  • spino1970

    No, è la versione wifi :)

Top