Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Termostato Nest: i prodotti per il riscaldamento smart

Termostato Nest: i prodotti per il riscaldamento smart

di Simone Sala
Specialist Smart Home
aggiornato il 29 aprile 2019
2 utenti hanno trovato utile questa guida

Che aspetti? Per un tempo limitato puoi approfittare dei nuovi sconti “Imperdibili di eBay“: tantissime offerte su svariate categorie, con sconti fino al 50% per innumerevoli prodotti di spicco.

In più, fino al 26 maggio, puoi approfittare su Amazon di una serie di sconti dedicati a tutto ciò che ruota intorno ad HP grazie alle promozioni per gli “HP Days“, dove puoi trovare notebook, monitor, cuffie e stampanti in offerta. Nello stesso periodo, puoi approfittare anche della “Huawei Week“, una settimana di promozioni dedicata al colosso cinese con tantissimi prodotti in offerta.

N.B. La guida termostato Nest è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Maggio 2019.

Per il riscaldamento smart ci si può avvalere di un termostato connesso, un prodotto in grado di migliorare il comfort domestico e ridurre i consumi energetici. Vediamo in questa guida il miglior termostato Nest sul mercato e quello più adatto a voi.

Termostato Nest: quale comprare e perché

Sul mercato ci sono produttori di termostati smart che offrono anche le teste termostatiche, in grado di adattarsi ai riscaldamenti centralizzati. Nest produce unicamente termostati, e quindi soluzioni per chi ha una caldaia autonoma o, al limite, un moderno riscaldamento centralizzato con gestione autonoma tramite termostato.

Nest è stata una delle primissime società ad aver sviluppato questo tipo di prodotti, cioè termostati che oggi definiamo smart e connessi. L’ essere smart (intelligenti) deriva dal fatto che questi prodotti sono capaci – tramite opportuni algoritmi – di gestire il riscaldamento domestico con la massima efficienza possibile, per esempio prendendo in considerazione il meteo, o studiando il comportamento climatico dell’abitazione: come questa si scalda, in quanto tempo, e come disperde il calore. Incrociando i dati estrapolati dai vari sensori presenti sul prodotto con quelli raccolti da internet, e abbinandoli alle nostre preferenze, il termostato Nest riesce ad arrivare ad ottenere il comfort desiderato con i minori consumi possibili, tanto è vero che il costo del termostato si può ammortizzare in bolletta in breve tempo.

Il termostato Nest non è solo connesso alla rete per acquisire dati, ma anche per poter essere controllato da remoto: verificare lo stato del clima, modificare la temperatura, gestire i consumi, sono tutte operazioni svolgibili da qualunque luogo e in ogni momento. La tecnologia inserita nel termostato Nest ci consente tuttavia di avere il massimo risultato senza doverci preoccupare di nulla, e lasciandolo lavorare da sé.

Vediamo dunque quale sia il miglior termostato Nest in commercio, come si può installare e come funziona.

Nest Learning Thermostat

Il termostato Nest di terza generazione è anche chiamato Nest Learning Thermostat, e una volta acquistato si troverà in confezione tutto l’occorrente per il funzionamento e l’installazione al muro. Oltre al termostato, è presente un secondo componente fondamentale chiamato Heat Link, cioè il relè che dovrà essere collegato alla caldaia. Esistono due metodi per l’installazione di questo termostato Nest, il primo – più tradizionale – prevede il montaggio del termostato a parete, mentre l’Heat Link deve essere collegato con i classici fili alla caldaia; termostato ed Heat Link saranno anche loro collegati tramite fili, per l’alimentazione del termostato a bassa tensione. La comunicazione dati tra i due componenti, invece, avverrà anche attraverso una connessione wireless, su una banda dedicata, tramite lo standard Nest Weave. Il collegamento ad internet, e quindi al router domestico, si basa sul Wi-Fi a 2.4 GHz oppure 5 GHz.

L’altro per montare il termostato Nest di terza generazione permette di mantenere questo scollegato dal muro, alimentandolo solo tramite un cavo USB e un alimentatore a 5 V – come quelli per ricaricare gli smartphone. Il collegamento con l’Heat Link avverrà unicamente tramite onde radio. In questo modo è possibile posizionare il Nest Learning Thermostat su un mobile, ma è necessario acquistare a parte il supporto adatto – ce ne sono tanti anche compatibili a poco prezzo. A differenza di altri termostati smart che, con questo tipo di collegamento, possono essere alimentati a batterie, con il Nest non è possibile farlo, ed il motivo è molto semplice: il termostato Nest presenta uno schermo a colori, con tante informazioni e funzionalità always-on.

Il display ha forma tonda, come quella del termostato, e si naviga attraverso una ghiera rotante; da qui è possibile visualizzare tante informazioni: la temperatura, l’umidità e i consumi, ma anche il meteo. Quando il termostato Nest non è utilizzato, è comunque possibile mantenere il display acceso, a mostrare l’orologio, o come fosse una stazione meteo. Grazie al sensore di prossimità integrato, è anche possibile farlo accendere al nostro passaggio. Questo termostato Nest è ricco di tanti altri sensori, e sono svariati quelli che possono analizzare la temperatura in diversi punti della stanza, stilando una media; c’è poi il sensore per l’umidità, ed uno dedicato alla funzione Sunblock, funzionalità che permette di far sapere al termostato se questo sia colpito direttamente dai raggi solari, evitando errori nella rilevazione della temperatura.

Queste stesse informazioni e tante altre possono essere visualizzate sullo smartphone, dove è possibile programmare con maggiore semplicità tutte le preferenze riguardo la temperatura ideale, per ogni orario e giorno della settimana. Tuttavia, grazie al geofencing, il termostato Nest sarà in grado di sapere se la casa è abitata o meno, spegnendo in autonomia il riscaldamento e riaccendendolo al nostro ritorno – come abbiamo detto, otterremo il massimo comfort con il minimo sforzo, risparmiando energia.

Il Nest Learning Thermostat può gestire anche la generazione di acqua calda sanitaria, ed è compatibile con lo standard OpenTherm, in uso dalle più moderne caldaie a condensazione, e questo permette un ulteriore abbattimento dei consumi con questo tipo di caldaie. Per quanto riguarda le piattaforme domotiche per smart home, troviamo il supporto di Google Assistant e Amazon Alexa, oltre al sistema IFTTT. Manca invece, nonostante la buon app per iOS, il supporto ad Apple HomeKit – cosa che rende il prodotto poco appetibile per chi volesse basare la propria abitazione su questa piattaforma. Il termostato Nest è disponibile in diverse varianti cromatiche e di finitura della corona rotante. L’installazione può anche essere svolta in autonomia, almeno se si ha un po’ di esperienza e disinvoltura nel fai da te in campo elettrico, oppure affidarsi a qualunque elettricista o ad un installatore Nest Pro.

Puoi acquistare Nest Learning Thermostat (3° gen) su Amazon o se preferisci su eBay In alternativa Nest Learning Thermostat (3° gen) è disponibile nella variante Supporto da tavolo per Nest by Holaca .

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Simone Sala tramite i commenti.