Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Telecamera senza fili per esterno a batteria: i migliori prodotti

Telecamera senza fili per esterno a batteria: i migliori prodotti

di Simone Sala
Specialist Smart Home
aggiornato il 31 gennaio 2019
2 utenti hanno trovato utile questa guida

Per questa settimana eBay punta sulla tecnologia: usando il codice promo “PITECH100EUentro il 28 febbraio, sarà possibile ottenere il 5% di sconto sul prezzo finale, fino ad un massimo di 50€. Il codice è utilizzabile due volte oltretutto; potete fare riferimento alla seguente sezione per accedere alla promo. Ma non finisce qui, perché per i prodotti per la casa, eBay ha previsto fino al 60% di sconto su una selezione davvero interessante di dispositivi: se dovete rinnovare la vostra casa è l’occasione adatta, anche perché potete combinare la promo usando il coupon indicato poco più su!

N.B. La guida telecamera senza fili per esterno a batteria è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Febbraio 2019.

In questa guida vediamo quale può essere la telecamera senza fili per esterno a batteria più adatta alle vostre esigenze di sorveglianza, analizzando i migliori modelli presenti sul mercato.

Telecamera senza fili per esterno a batteria: quale comprare

Una telecamera senza fili per esterno a batteria può essere la soluzione ideale per la sorveglianza del perimetro di casa, del giardino, controllare la porta del garage, un eventuale portico, oppure la terrazza. È altamente probabile che le zone esterne dell’abitazione siano difficili da coprire con la rete elettrica, e anche se c’è un impianto elettrico già predisposto per altri scopi, non sempre portare un cavo di alimentazione nel punto in cui vogliamo posizionare la telecamere è un’operazione facile. Ecco allora che una telecamera a batteria diventa la soluzione più semplice ed efficace a questo problema. Inoltre, la possibilità di mantenere accesa la telecamera in assenza di corrente elettrica è una garanzia in più, a patto che si ponga un gruppo di continuità (UPS) a monte del modem/router, così da garantire anche la piena connettività delle telecamere in ogni situazione. Infatti, la maggior parte elle telecamera senza fili per esterno a batteria che vedremo si connettono alla rete Wi-Fi di casa, in molti casi sfruttando un hub (o base station, che dir si voglia), che si frappone tra il router e le telecamere. La base station è particolarmente utile per quei sistemi di sorveglianza ideati per funzionare con più telecamere, interconnesse tra loro.

Parlando di telecamere per gli ambienti outdoor, va da sé che queste devono essere provviste di certificazione per la resistenza agli agenti atmosferici: acqua, freddo e umidità. Un’altra caratteristica praticamente d’obbligo è la visione notturna attraverso gli infrarossi, che consente di monitorare anche le zone più buie in qualsiasi momento del giorno e della notte. Una telecamera senza fili per esterno a batteria è solitamente in grado di funzionare per diversi mesi, dopo i quali è necessario sostituire le pile o, per le telecamere migliori, ricaricare la batteria integrata. Ovviamente la durata della carica è così lunga perché la telecamera non registra le immagini di continuo, ma sfrutta i suoi sensori (solitamente PIR, ad infrarossi passivi) per rilevare un movimento – o eventualmente un suono – ed attivare così la fase di ripresa. In seguito a questi eventi viene inviata una notifica al nostro smartphone, dal quale possiamo decidere di accedere alla diretta streaming per osservare quanto sta accadendo e, se la telecamera dispone di un altoparlante, far sentire la nostra voce a chi si trovasse davanti a questa. Ovviamente la quantità di rilevamenti e azioni attive da parte nostra, influisce sulla durata complessiva delle batterie. Alcune telecamere consentono tuttavia di essere alimentate tramite un powerbank aggiuntivo o, addirittura, di sfruttare un pannello solare per mantenere sempre carica la batteria, liberandoci da ogni onere di manutenzione ordinaria.

Le immagini catturate da una telecamera senza fili per esterno a batteria possono essere archiviate in due modi: nel cloud, sfruttando un servizio su abbonamento – talvolta gratuito – messo in piedi dal produttore, oppure su una memoria fisica, come una scheda SD; queste due cose possono anche avvenire contemporaneamente, poiché un metodo di storage non esclude l’altro. Nella nostra guida, parlando dei vari prodotti, vedremo anche quali sono i servizi cloud offerti dai brand, e a quali costi si potrebbe eventualmente andare incontro, ma spesso, diciamolo subito, i piani gratuiti sono più che buoni. Infine, nell’ottica di un sistema di sorveglianza per una casa intelligente, terremo in considerazione anche l’eventuale compatibilità con i vari ecosistemi domotici e con le piattaforme per smart home, come Apple HomeKit, Google Assistant, Amazon Alexa ed IFTTT.

Iniziamo dunque a vedere più nel dettaglio quale potrebbe essere la migliore telecamera senza fili per esterno a batteria, partendo da alcuni prodotti top di gamma e dalla grande affidabilità, e vedendo poi delle alternative arrivate sul mercato più di recente. Tra i prodotti analizzati ce ne sono alcuni più peculiari, come una telecamera che sfrutta la connettività cellulare al posto della rete Wi-Fi. Partiamo.

Arlo, Arlo Pro & Arlo Go

Arlo è un brand piuttosto rinominato nel settore della videosorveglianza per smart home, e le sue telecamere per esterni sono ampiamente riconosciute come tra le migliori sul mercato, sebbene non economiche. Vediamo le tre linee di prodotto principali Arlo, Arlo Pro ed Arlo Pro 2, a cui si aggiunge la telecamera LTE Arlo Go e diversi accessori interessanti. Per tutte le telecamere Arlo da esterni (ad eccezione della Arlo Go) è necessario l’acquisto di un kit che include anche la Base Station, elemento fondamentale per mettere in comunicazione il modem/router con le telecamere.

La telecamera senza fili per esterno a batteria Arlo (prima generazione) è quella più economica della serie, ma ancora molto buona e attrattiva. Il sensore registra immagini a risoluzione HD (720p), mentre l’angolo di campo tocca i 110°, non dei più ampi, ma comunque accettabile. Non manca il rilevamento dei movimenti e la visione notturna agli infrarossi. L’alimentazione è a qui garantita da quattro pile di tipo CR123, da sostituire una volta esaurite. Come abbiamo detto la durata delle batterie è piuttosto variabile con l’uso, ma l’azienda dichiara una durata di 3-6 mesi, con un uso medio. Per questo modello di telecamere Arlo, le batterie sono l’unica via di alimentazione, e non è possibile collegarci pannelli solari o alimentatori di sorta. La Base Station, come abbiamo accennato, è fondamentale, e permette di instaurare la connessione di più telecamere alla rete, sfruttando il protocollo Wi-Fi a 2.4 GHz. Queste telecamere della linea Arlo possono soddisfare chi non ha particolari pretese o esigenze peculiari, permettendo di risparmiare un po’ rispetto alle altre proposte del brand. Non si tratta tuttavia di un prodotto scadente, anzi tutt’altro, di uno dei migliori in commercio nella sua fascia di prezzo.

Inoltre, e questo vale anche per gli altri prodotti Arlo, l’azienda offre un servizio di cloud storage, sia gratuito che a pagamento. Tuttavia il piano Arlo Basic, totalmente gratuito, sarà certamente adatto alla maggior parte delle persone, poiché permette il salvataggio nel cloud delle clip catturate da 5 diverse telecamere per una settimana. Ovviamente, nell’arco di questo periodo, è sempre possibile effettuare il download delle clip di nostro interesse, per conservarle a tempo indeterminato. Le telecamere Arlo appena viste non sono invece compatibili con alcun assistente virtuale o ecosistema domotico.

La telecamera senza fili per esterno a batteria di fascia più alta, la Arlo Pro, guadagna alcune interessanti feature rispetto alla cugina: in primo luogo troviamo un angolo di visuale maggiorato, pari a 130°, mentre rimane invariata la risoluzione; è poi stato aggiunto un altoparlante che abilita la comunicazione a due vie, nonché il rilevamento dei movimenti è migliorato, sfruttando l’intelligenza artificiale per filtrare i movimenti considerati irrilevanti, come il muoversi della vegetazione. Altro aspetto importante riguarda la metodologia di alimentazione: all’interno di Arlo Pro si trova infatti una batteria agli ioni di litio, ovviamente ricaricabile. La durata della batteria non è cambiata, ma adesso è possibile alimentare la telecamera senza fili per esterno a batteria sfruttando un cavo, oppure collegarci un pannello solare, o ancora ricaricare la batteria integrata attraverso un powerbank. Anche la Base Station è stata migliorata, poiché ora trova spazio una sirena d’allarme da oltre 100 dB di pressione sonora, attivabile da remoto in modo manuale o automaticamente in caso di movimenti sospetti. Sempre alla Base Station è possibile collegare una memoria USB, in modo da salvare un backup locale delle immagini registrate; i servizi cloud di Arlo non cessano comunque di esistere.

Puoi acquistare Arlo - Base Station + 2 telecamere su Amazon o se preferisci su eBay In alternativa Arlo - Base Station + 2 telecamere è disponibile nelle varianti Arlo Pro - Base Station + 2 telecamere o nella variante Arlo - Pannello solare.

Arlo Pro 2 è la telecamera senza fili per esterno a batteria più evoluta della serie, e rispetto alla Arlo Pro appena vista vanta un sensore di immagine Full HD, con angolo di campo sempre pari a 130°. Come altra feature aggiuntiva troviamo il rilevamento dei suoni, che si affianca a quello dei movimenti, mentre tante altre funzioni più avanzate si possono attivare sono quando la telecamera è collegata ad una fonte esterna di alimentazione, visto l’elevato consumo energetico che impongono al sistema. Infatti, con queste funzioni, la telecamera rimarrà sempre attiva, e sarà così possibile guardare indietro di 3 secondi prima del rilevamento effettivo di un movimento, oppure selezionare delle zone attive dell’inquadratura, per le quali otterremo una notifica di attività, escludendo il resto del fotogramma, o ancora – ma qui è necessario un apposito piano cloud a pagamento – è possibile avere la registrazione attiva in modalità CVR 24/7. Le telecamere Arlo Pro 2 possiedono anche una sirena d’allarme ciascuna, oltre a quella integrata nella base, e aggiungono infine il supporto ad Amazon Alexa ed alla piattaforma IFTTT.

Tutte le telecamere Arlo possono essere installate al muro in modo comodo, sfruttando un aggancio magnetico che permette di regolarne l’inclinazione, nonché di rimuoverle e spostarle velocemente in modo provvisorio, qualora fosse necessario. Segnaliamo inoltre che il catalogo di accessori per le telecamere Arlo è molto vasto, ed include diversi supporti, adesivi e cover per mimetizzare le telecamere, nonché il pannello solare di cui abbiamo parlato, compatibile con le Arlo Pro. Arlo ha anche presentato una luce da esterni a batteria, la Arlo Security Light, dotata di sensore di movimento, e capace di mettere in allarme le telecamere in caso di rilevamento di un’attività, nonché di migliorare l’illuminazione della zona da inquadrare, fungendo anche da dissuasore per eventuali intrusi che abbiano varcato i confini della nostra proprietà.

Concludiamo la serie di telecamere Arlo con un prodotto davvero particolare. Si tratta della telecamera Arlo Go. Questo modello si differenzia dalle altre proposte poiché è stato ideato per collegarsi alla rete cellulare LTE, e non a quella Wi-Fi. Ovviamente non è in questo caso necessaria alcuna Base Station, mentre serve una SIM con un abbonamento per traffico dati, come quelle che si usano nei tablet cellular. Questa è la soluzione ideale per coprire tutte quelle zone dove non è disponibile una connessione Wi-Fi, e il funzionamento è garantito da una batteria da 3660 mAh, che dovrebbe durare 2-3 mesi, a detta del produttore, autonomia che è influenzata anche dalla qualità del segnale LTE che arriva alla Arlo Go. È comunque possibile collegarci il pannello solare, per migliorare enormemente la durata della batteria, o addirittura rendere superflua la ricarica periodica. Arlo Go possiede anche uno slot per memorie microSD, in modo che le clip attivate in seguito ad un movimento siano salvate anche in locale se, per qualche motivo, non possono essere inviate subito nel cloud, ad esempio per un’interruzione del segnale cellulare. La telecamera registra in HD, con campo visivo di 130°, visione notturna e audio a due vie. Infine, segnaliamo la compatibilità con le piattaforme Alexa e IFTTT, a cui si aggiunge anche Google Assistant.

Puoi acquistare Arlo Pro 2 - Base Station + 2 telecamere su Amazon o se preferisci su eBay In alternativa Arlo Pro 2 - Base Station + 2 telecamere è disponibile nelle varianti Arlo Go o nella variante Arlo Security Light.

D-Link | mydlink Pro Wire-Free Camera Kit (DCS-2802KT-EU)

Se i prodotti Arlo sono stati a lungo ineguagliati, oggi si trovano sul mercato diverse ottime alternative. D-Link propone un kit composto da un HUB e 2 telecamere (estendibili fino a 4), per certi certi versi molto simile alla proposta di Arlo – fin troppo si potrebbe dire, poiché il design appare chiaramente ispirato. La telecamera senza fili per esterno a batteria proposta da D-Link è equipaggiata con un sensore che registra in Full HD, con un angolo di visuale di 115° (140° in diagonale). Non mancano tutti i più avanzati sensori per il rilevamento dei movimenti, la visione notturna, audio a due vie e, come è d’obbligo per una telecamera da esterni, la certificazione IP65 per la resistenza alle intemperie. All’interno di ogni telecamera troviamo una batteria agli ioni di litio, ricaricabile tramite la porta microUSB posta sul retro; questa dovrebbe garantire 2-4 mesi di autonomia, a seconda dell’uso che se ne fa.

L’HUB, necessario per il collegamento delle telecamere, presenta una sirena d’allarme da 100 dB, mentre la connessione avviene tramite Wi-Fi a 2.4 GHz, oltre ad un protocollo a 866 MHz di supporto. Sempre sull’HUB troviamo anche uno slot per microSD (fino 128GB) e una porta USBper collegare un disco rigido o una pen drive, fino a 2 TB. Le telecamere si gestiscono attraverso l’app mydlink, con la quale possiamo anche accedere al live streaming in ogni momento. Le clip catturate possono inoltre essere inviate in cloud, sfruttando il servizio messo in campo dall’azienda. Con l’acquisto del kit sono inclusi 12 mesi di archiviazione illimitata, video mantenuti nei server per 14 giorni, e sempre scaricabili. Tuttavia, alla scadenza, è possibile continuare ad usare il servizio di cloud recording nella sua forma gratuita, che consente di salvare illimitatamente i video di 3 telecamere per 24 ore. Un aspetto estremamente positivo, anche rispetto alle Arlo, è il supporto agli assistenti domotici Google Assistant, Amazon Alexa, nonché alla piattaforma IFTTT; inoltre, è anche possibile inviare le immagini ad una TV, sfruttando un dongle come Chromecast e Fire TV Stick.

Puoi acquistare D-Link Pro Wire-Free Camera Kit (2 telecamere) su Amazon. In alternativa D-Link Pro Wire-Free Camera Kit (2 telecamere) è disponibile nella variante Telecamera aggiuntiva.

Blink XT

Blink è un brand entrato a far parte dell’azienda Amazon, ed offre un’interessante soluzione per la sorveglianza domestica. Anche qui ci troviamo davanti ad un sistema multicamera, Blink XT, che necessita di un hub per il funzionamento, in questo caso chiamato Modulo di Sincronizzazione. La telecamera senza fili per esterno a batteria Blink XT si distingue dalle altre soluzioni viste, con un design più originale – lascio a voi giudicare se migliore o meno. Il dettaglio tecnico più interessante è però quello dell’alimentazione: come per le Arlo di prima generazione, l’alimentazione avviene a pile, ma al posto delle CR123, sono qui utilizzate delle più comuni pile AA, che si possono anche facilmente trovare nella loro versione ricaricabile. Inoltre, a detta del produttore, l’autonomia può arrivare a toccare i 2 anni, questo grazie ad una tecnologia brevettata e presente nelle telecamere Blink. Anche se questo dato fosse molto ottimistico, perché magari avete molte rilevazione al giorno, un intero anno di autonomia sarebbe comunque un valore da primato. Sulla scocca è presente anche una porta microUSB, utilizzabile anche per l’alimentazione, ma solo in ambienti indoor o, al limite, in zone al riparo dalla pioggia.

La telecamera senza fili per esterno a batteria Blink XT è in grado di registrare video in Full HD (1080p) a 30 fps, è presente inoltre un sensore in grado di rilevare sbalzi di temperatura improvvisi, oltre al classico rilevamento dei movimenti – che comunque si basa sempre sull’analisi degli infrarossi attraverso un sensore PIR. Il campo visivo tocca i 110° in diagonale, risultato quindi un po’ limitato rispetto agli altri prodotto visti, altra piccola mancanza è invece un altoparlante per l’audio a due vie, mentre è previsto il microfono per la registrazione dei suoni ambientali. La connessione con il Modulo di Sincronizzazione avviene tramite Wi-Fi a 2.4 GHz, mentre in quest’ultimo non sono previste funzioni aggiuntive come una sirena o il supporto allo storage in locale. Tutte le clip sono salvate in cloud, e Blink offre un servizio completamente gratuito. In questo caso non è previsto un tempo limite di permanenza delle immagini sui server, ma piuttosto uno spazio, corrispondente a 2 ore di registrazione, superate le quali verranno cancellate le clip più vecchie; insomma, uno spazio abbondantemente più che sufficiente. Tutto si può gestire dall’app per iOS e Android, compreso l’accesso al live streaming, mentre è garantita l’integrazione con l’ecosistema Amazon Alexa – d’altronde Blink, come abbiamo detto, è ormai un brand Amazon; molto positivo che ci sia anche il supporto ad IFTTT per la creazione di catene causa-effetto con altri prodotti per smart home.

Puoi acquistare Blink XT - Sistema a 2 telecamere su Amazon o se preferisci su eBay In alternativa Blink XT - Sistema a 2 telecamere è disponibile nella variante Blink XT - Telecamera aggiuntiva.

Reolink Argus 2

Dopo aver visto tutti questi sistemi di telecamere dotati di una base station obbligatoria, e generalmente utili se si vogliono 2 o più telecamere, passiamo ora ad analizzare un sistema ben funzionate anche con una singola telecamera, e che quindi non ha necessità di sfruttare hub aggiuntivi.

La Reolink Argus 2 è una telecamera WiFi che non ha bisogno di alcun hub per funzionare, ma nonostante questo è dotata di batteria e completamente cable free. Si tratta di una soluzione comoda ed economica per chi ha bisogno di una singola telecamera (soprattutto per l’esterno), soprattutto se non si vuole rinunciare al funzionamento wireless a batteria. Delle proposte Argus, questa è la telecamera di fascia superiore, ma visto che la differenza di prezzo con quella subito sotto (ovvero la Argus Pro) è minima, non possiamo che consigliare questo specifico modello. È dotata di un sensore che riprende in Full HD (a 15 fps) e campo visivo di 130°, e porta con sé anche la visione notturna e l’audio a due vie. La qualità di ripresa è molto buona, sia alla luce che nelle ore più buie, mentre la memorizzazione delle immagini avviene su una scheda microSD montabile a bordo della telecamera (ma non inclusa in confezione). Di recente è stata introdotta la possibilità di sfruttare servizi cloud, ma al momento solo negli USA, con la promessa di un prossimo arrivo in altre nazioni. In ogni caso, grazie all’app companion, saremo notificati di ogni evento rilevato dal sensore PIR, come quello presente sulle telecamere viste sopra, e verrano registrate clip tra gli 8 e i 30 secondi, eventualmente salvabili offline, sempre che, nel frattempo, la telecamera non sia stata danneggiata, o la scheda microSD rimossa – problema che sarà esistente solo finché non arriveranno i servizi di cloud storage anche da noi; in aggiunta, a bordo è presente una sirena d’allarme. Insieme alla telecamera Argus 2 è possibile acquistare a poco prezzo anche un pannello solare, cosa che vi farà dimenticare la questione ricarica della batteria – questa, in assenza del pannello, dovrebbe avere una durata di circa 4-6 mesi, un po’ inferiore ad una Arlo Pro 2, ma comunque ottima. La telecamera si connette in Wi-Fi sulla rete a 2.4 GHz, ed in confezione troviamo tutto il necessario per il montaggio, compresa una pratica cinghia che ne permette un aggancio a grondaie, cancelli o ringhiere in modo non permanente, e senza necessità di forare il supporto. Il prezzo è davvero interessante, e potrebbe essere l’alternativa economica ai prodotti a batteria per esterni più blasonati – ma un’alternativa a metà, almeno finché non arriveranno nel nostro Paese i servizi cloud. L’altro grande limite, in questo caso, è la mancanza di integrazione con qualsiasi ecosistema domotico, come Google Assistant, Amazon Alexa e IFTTT, ma visto il prezzo non si può che farsene una ragione. Per ulteriori dettagli vi rimandiamo alla nostra prova completa: Reolink Argus 2 recensione.

Puoi acquistare Reolink Argus 2 su Amazon. In alternativa Reolink Argus 2 è disponibile nella variante Reolink pannello solare .

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Simone Sala tramite i commenti.