Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Tastiera gaming wireless: come e quale scegliere

Tastiera gaming wireless: come e quale scegliere

di Matteo Gobbi
Specialist Accessori PC Gaming
aggiornato il 29 novembre 2018
1 utenti hanno trovato utile questa guida
1 utenti hanno trovato utile questa guida
N.B. La guida Tastiera gaming wireless è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Dicembre 2018.

Con questo articolo andremo a spiegarvi sia quali sono i criteri essenziali da valutare quando si cerca una tastiera gaming wireless. Questa tipologia di accessori PC differisce dalle controparti cablate non tanto da un punto di vista tecnico quanto filosofico. La tastiera wireless per definizione, infatti, non è considerabile come “da gaming”. Chiaramente sono presenti alcuni vantaggi nell’impiegare una tastiera non cablata, come l’assenza di fastidiosi cavi o la maggiore libertà di movimento. Detto questo, però, la selezione di prodotti validi per il gaming non è sicuramente immensa. Andiamo a scoprire insieme cosa possiamo trovare di valido sul mercato.

Tastiera gaming wireless: quale comprare

Nel caso non lo sappiate, all’interno del nostro articolo dedicato alle migliori tastiere gaming abbiamo già spiegato quali sono i criteri più importanti per valutare la bontà o meno di una keyboard per videogiocare. Tralasciando il discorso dell’alimentazione (che per forza di cose riguarda esclusivamente la tastiera gaming wireless), bisogna valutare i medesimi aspetti anche in questo articolo. Riassumiamoli brevemente.

Tasti a membrana/mem-chanical

Chiaramente il cuore di ogni keyboard che si rispetti – indipendentemente dal fatto che sia una tastiera gaming wireless o meno – è il sistema d’attuazione dei tasti, che può essere a membrana, mem-chanical o meccanico. Il primo è il più diffuso sul mercato, specialmente nei prodotti di fascia bassa e media, perché offre un livello più che accettabile (seppur non fenomenale) in ogni categoria: affidabilità, tempo di risposta dei tasti, costo.

Tutti i key-cap (la parte che tocchiamo fisicamente di ogni tasto) sono posti sopra una singola sottilissima membrana di plastica al cui interno è presente una circuiteria (o delle “piste”) in rame ed ogni qual volta che si preme un tasto viene chiusa parte del circuito e registrata la pressione. Questo metodo è più che valido per la maggioranza assoluta degli utenti, essendo connessa spesso ad un maggiore risparmio monetario, e per la maggioranza degli utenti questa infatti risulta la scelta migliore nonostante da un punto di vista qualitativo le prossime risultino indubbiamente superiori.

Le tastiere mem-chanical altro non sono se delle keyboard a membrana che però impiegano come componente d’attuazione fisica il meccanismo di una tastiera meccanica. Il livello di bontà dei tempi di risposta chiaramente non migliorerà rispetto alle controparti a membrana più canoniche, però il metodo d’attuazione risulterà sicuramente più preciso e regolare ed in generale l’esperienza d’uso ha un livello di qualità superiore. Questa soluzione ibrida funge da via di mezzo tra prodotti a membrana e meccanici ed è una opzione estremamente rara sul mercato, però è evidente che sia più valida e di qualità della normale opzione a membrana.

Switch meccanici

I tasti meccanici, infine, vantano precisione altissima e – soprattutto – un livello di forza di attuazione, un punto d’attuazione ed una corsa ben definite. Il grande vantaggio offerto dai tasti meccanici, quindi, è che è possibile attivare il tasto senza alcuna tipologia di vaghezza. Indipendentemente dal tipo di switch meccanico in questione, sia esso Razer, Logitech o Cherry, avrà sempre specifiche tecniche predefinite e misurabili. Le opzioni a membrana, invece, con il tempo si “smollano” e usurano notevolmente. L’unico potenziale difetto dei tasti meccanici è il rumore, ma esistono switch silenziosi per mitigare il problema.

Il fattore “autonomia”

Una volta chiarito il discorso dei tasti, l’unico altro grande aspetto da considerar in una tastiera gaming wireless è chiaramente l’autonomia della batteria. Il principale “freno” che impedisce a queste tastiere di risultare diffuse nella comunità giocante su PC è dato dalla fastidiosa necessità di dover cambiare/ricaricare le batterie di tanto in tanto, onde evitare il rischio di rimanere a terra nel bel mezzo di situazioni concitate.

Cercare una batteria dalla buona autonomia, quindi, è imperativo ed il nostro consiglio è di evitare di comprare una tastiera gaming wireless con un’autonomia inferiore alle 20 ore nel caso abbia batterie integrate o 6 mesi nel caso impieghi batterie AA/AAA. Molte tastiere wireless fortunatamente vantano longevità notevoli, specialmente se si spegne il sistema di retro-illuminazione. L’ultimo consiglio che desideriamo darvi per aumentare l’autonomia è di ridurre al minimo o non usare proprio i sistemi di retroilluminazione.

Logitech K360

Questa tastiera gaming wireless ha tasti a membrana, pulsanti media dedicati e due batteria AA con un’autonomia massima dichiarata di 36 mesi.

Semplice e non ingombrante, Logitech K360 risulta una tastiera estremamente compatta (appena 38 cm di lunghezza) e vista la stupefacente durata della batteria offre il migliore pacchetto qualità/prezzo per chi cerca una tastiera wireless in grado di poter essere impiegata anche per il gaming (seppur senza grandi pretese). L’inclusione di tasti media dedicati è un’aggiunta assolutamente gradita, e nonostante i tasti in generale non siano esattamente degni di lode a causa della estrema compattezza del prodotto risultano sufficientemente validi per chi vuole un prodotto senza fili “under 50€”.

Puoi acquistare Logitech K360 su Amazon o se preferisci su eBay

Logitech K360
Prezzo consigliato: € 39.9Prezzo: € 23.99

DREVO Calibur

Questa tastiera gaming wireless ha quattro diverse tipologie di tasti meccanici e batteria integrata ricaricabile via USB con un’autonomia massima dichiarata di 20 ore.

Chi di voi è alla ricerca di una tastiera gaming wireless che vanti una batteria integrata e switch meccanici troverà molto da apprezzare in questo prodotto. DREVO Calibur, infatti, è un prodotto estremamente spartano che punta ad offrire un pacchetto il più compatto e semplice possibile per garantire all’utente una soluzione meccanica senza fili (Bluetooth 4.0) dal prezzo non eccessivo; l’unico lusso presente in questa tastiera frameless è infatti il sistema di retroilluminazione RGB programmabile.

La tastiera di per sé è estremamente compatta e leggera, pesando poco meno di 600 gr e vantando una larghezza inferiore ai 35 cm, risultando quindi perfetta per il giocatore che vuole un prodotto dalla qualità superiore a quella offerta dalle soluzioni a membrana. Il prezzo, inoltre, è assolutamente ragionevole e nonostante non vanti tasti meccanici “di marca” risultano comunque più che validi, rendendo questa tastiera gaming wireless piuttosto facile da consigliare.

Puoi acquistare DREVO Calibur su Amazon.

DREVO Calibur
Prezzo consigliato: € 59.99Prezzo: € 59.99

Logitech G613

Questa tastiera gaming wireless ha tasti meccanici, pulsanti media e macro dedicati e due batteria AA con un’autonomia massima dichiarata di 18 mesi.

Questa tastiera di Logitech è a nostro avviso la migliore tastiera gaming wireless che potreste acquistare, vantando infatti numerosi pregi, primo fra tutti i fantastici switch meccanici Romer-G. Questi tasti risultano estremamente piacevoli da usare e molto reattivi, soprattutto vista l’inclusione della tecnologia Lightspeed proprietaria di Logitech che garantisce efficienza e prestazioni superiori alla media così da ridurre al minimo la latenza dell’input ed i consumi.

I materiali di costruzione sono ottimi, ed in generale il design, il layout dei tasti e l’inclusione del poggia-polsi integrato mi porta a dire che questa tastiera altro non è se non una variante estremamente potenziata di una delle migliori tastiere a membrana attualmente in commercio, di cui vi parliamo nella nostra recensione di Logitech G213 Prodigy. Logitech G613, inoltre, vanta in aggiunta rispetto a G213 anche un set di 6 tasti macro dedicati, elemento molto apprezzabile dai gamer soprattutto in combinazione coi tasti media dedicati. Un buon prodotto, dunque, facilmente consigliabile e davvero competente, risultando non solo un’ottima tastiera gaming wireless, ma ben più valida di molte tastiere cablate.

Puoi acquistare Logitech G613 su Amazon su eBay o su ePrice

1 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Matteo Gobbi tramite i commenti.