Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Tastiera gaming Logitech: come e quale scegliere

Tastiera gaming Logitech: come e quale scegliere

di Matteo Gobbi
Specialist Accessori PC Gaming
aggiornato il 26 marzo 2019
2 utenti hanno trovato utile questa guida
2 utenti hanno trovato utile questa guida
N.B. La guida Tastiera gaming Logitech è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Aprile 2019.

In questo nostro articolo dedicato alla selezione della migliore tastiera gaming Logitech vi insegneremo quali sono gli aspetti che meglio caratterizzano questi prodotti. Prima di evidenziare i modelli migliori, però, è importante assicurarsi che – similmente a come abbiamo fatto nel nostro articolo riguardante la selezione della tastiera gaming Razer – abbiate quantomeno un’infarinatura generale su come funziona una tastiera e cosa nello specifico la rende adatta al gaming. Solamente tenendo in considerazione questi aspetti è possibile scegliere l’opzione migliore e soddisfare tanto le proprie esigenze videoludiche, quanto il portafogli.

Tastiera gaming Logitech: quale comprare

La primissima cosa da valutare per distinguere le migliori tastiere gaming dalle generiche soluzioni non pensate per l’ambiente videoludico è la validità dei tasti, elemento che a prescindere deve soddisfare le nostre aspettative in termini di feedback delle attuazioni. Le due tipologie di tasti che possiamo trovare in una tastiera gaming Logitech sono a membrana e meccanici.

I primi adottano una circuiteria stampata che copre l’intera tastiera internamente e si attua premendo i tasti, la cui forza d’attuazione e corsa è determinata dalla membrana di gomma che risiede tra gli switch e la circuiteria vera e propria. Questi tipi di switch sono poco costosi, essendo mediamente meno longevi e vantando un livello di consistenza della pressione nettamente inferiore, però bisogna assolutamente specificare che Logitech nel campo delle tastiere a membrana offre a nostro avviso le soluzioni migliori sul mercato.

Tipologia di switch meccanici

Parlando di switch meccanici, questi adottano un sensore individuale per tasto che si attua meccanicamente, garantendo longevità elevata, consistenza nel tempo per quanto riguarda la forza d’attuazione e la corsa del tasto e – a seconda del prodotto in questione – un feedback lineare/tattile e sonoro/silenzioso. Anche in questo caso Logitech vanta una soluzione coi contro-fiocchi, ovvero gli switch meccanici proprietari Romer G.

Nello specifico questi sono Romer G Tactile, Romer G Linear (entrambi silenziosi e con la medesima corsa e forza d’attuazione ma uno ha feedback tattile, l’altro lineare) e GX Blue (tattile e sonoro), ed oltre a vantare una longevità di 70 milioni di pressioni davvero eccellente rispetto alla media risultano davvero ottimi per il gaming e non solo.

Esiste anche una terza tipologia di tasti chiamata mem-chanical, che monta il meccanismo di uno switch meccanico ma come sensore d’attuazione impiega la circuiteria stampata delle opzioni meccaniche, però questa tipologia di tasto non è offerto nella gamma Logitech. Se siete interessati ad optare per una soluzione ibrida mem-chanical, vi rimandiamo al nostro articolo dedicato alla tastiera gaming Razer, dove troverete un prodotto che vanta questo tipo di switch.

Ergonomia e funzioni aggiuntive

Una volta analizzato che tipologia di switch sono presenti, l’unico altro punto da considerare assolutamente è l’ergonomia del prodotto. Questa deve garantire un approccio comodo e pratico per videogiocare a lungo senza stressare i polsi. Non ogni tastiera gaming Logitech è dotata di un poggia-polsi integrato, però le poche che non dispongono di questa feature possono adottarne uno removibile venduto direttamente dal loro sito ufficiale. Di conseguenza, se desiderate (giustamente) un poggia-polsi ricordatevi anche di dare un’occhiata alla pagina ufficiale.

Infine, è doveroso anche dare un’occhiata alle feature aggiuntive presenti. Dalla retroilluminazione RGB all’inclusione di un USB pass-through, dai tasti media a quelli macro dedicati, ogni tastiera che si rispetti offre una cernita di funzionalità per arricchire la propria esperienza videoludica. Starà a voi scegliere in base ai vostri gusti personali quali feature valorizzare maggiormente.

Migliori tastiere gaming di fascia media

Logitech G213 Prodigy

Questa tastiera gaming Logitech monta tasti a membrana, ha un poggia-polsi integrato nella scocca e presenta tasti media dedicati.

Quando si parla di tastiere a membrana, ben pochi prodotti potrebbero reggere al confronto con Logitech G213 Prodigy. Questa, infatti, a nostro avviso offre il miglior rapporto qualità/prezzo sul mercato in quella specifica categoria di tastiere. Come abbiamo detto anche nella nostra recensione di Logitech G213 Prodigy, il prodotto in sé offre una qualità di costruzione ed un comfort ottimi, grazie soprattutto ad un ampio poggia-polsi. I tasti proposti sono davvero notevoli, risultando più reattivi e precisi della media e vantando un feel d’utilizzo altrettanto buono.

L’inclusione di tasti media dedicati è un’aggiunta assolutamente apprezzabile, come anche l’integrazione della retroilluminazione RGB da 16,8 milioni di colori facilmente regolabile per mezzo del Logitech Gaming Software. Semplice, ben costruita e soprattutto piacevole da usare, difficilmente G213 potrebbe deludere le aspettative. Il pacchetto proposto, infatti, è sicuramente ben superiore alla media. L’unico neo è dato dall’assenza di una porta USB pass-through. Nulla di grave, per carità, a patto che non stiate cercando un prodotto che sia dotato a tutti i costi di questa feature secondaria.

Puoi acquistare Logitech G213 Prodigy su Amazon o se preferisci su eBay

Logitech G413

Questa tastiera gaming Logitech monta tasti meccanici Romer G ed è dotata di una porta USB pass-through.

Se desiderate acquistare una soluzione meccanica da gaming senza investire cifre a due zeri, questa tastiera gaming Logitech è perfetta. Contrariamente alla maggioranza assoluta delle soluzioni con switch meccanici sotto i 100€, G413 offre infatti un prodotto semplice – anche troppo, a seconda dei propri gusti – ma di ottima qualità. Al suo interno, infatti, troviamo gli ottimi switch meccanici Romer G. La scocca è in alluminio aeronautico, donando immensa robustezza e peso sufficiente per mantenere il prodotto ben piantato senza sacrificare  il Num Pad.

Detto questo, però, ad eccezione della retroilluminazione monocromatica ed una porta USB pass-through non vi sono altre feature. Il poggia-polsi è venduto separatamente, quindi l’opzione se non altro è presente. L’assenza di tasti media/macro dedicati – la loro funzione è relegata al tasto Fn – potrebbe risultare per alcuni una mancanza troppo forte. Detto questo, però, se ciò che cercate è una tastiera semplice, di alta qualità e relativamente poco costosa Logitech G413 è perfetta.

Puoi acquistare Logitech G413 (nera) su Amazon. In alternativa Logitech G413 (nera) è disponibile nella variante Logitech G413 (silver).

Migliori tastiere gaming di fascia alta

Logitech G910 Orion Spectrum RGB

Questa tastiera gaming Logitech monta tasti meccanici Romer G, ha un poggia-polsi integrato nella scocca e presenta sia tasti media che macro dedicati.

Se il vostro intento è di dotarvi di una tastiera che monta switch meccanici ed include una quantità considerevole di feature aggiuntive per arricchire ulteriormente la vostra esperienza videoludica, nessun prodotto sul mercato risponde a questi requisiti tanto quanto Logitech G910 Orion Spectrum. Questa tastiera gaming Logitech a qualche annetto sulle spalle, ma non sembra sentire affatto il peso degli anni, offrendo ancora switch meccanici eccellenti per il gaming, silenziosi e dalla longevità estrema di ben 70 milioni di click.

La qualità di costruzione è molto buona, garantendo una longevità del prodotto tipica dei prodotti Logitech, ed è presente un poggia-polsi integrato nella scocca che per quanto non vanti dimensioni considerevoli risulta comunque efficace. Ciò in cui eccelle G910, però, è la quantità di feature aggiuntive: ben nove tasti macro dedicati, tasti media dedicati ed una dock station per lo smartphone Android o Apple per sfruttare app tenendo il telefono carico e ben visibile. Infine, è inclusa anche la retroilluminazione RGB da 16,8 milioni di colori per donare un look ancor più “da gaming” ad un prodotto che di per sé difficilmente potrebbe essere scambiato per qualcosa di diverso.

L’unica “pecca” ancora una volta è l’assenza di una porta USB pass-through, elemento piuttosto diffuso nei prodotti Logitech, ma se si considera il rapporto qualità/prezzo estremamente notevole di questa tastiera – uno dei migliori non solo per quanto riguarda le soluzioni meccaniche – allora si può anche tranquillamente chiudere un occhio.

Puoi acquistare Logitech G910 Orion Spectrum RGB su Amazon o se preferisci su eBay

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Matteo Gobbi tramite i commenti.