Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa

ASUS ha 3 nuovi MeMo Pad Android

di Riccardo Palomboaggiornato il 28 aprile 2015

Sono in arrivo tre nuovi tablet ASUS con Android KitKat. Si chiamano ASUS K010, K011 e K013, e hanno appena ricevuto la certificazione Bluetooth SIG per la distribuzione sui mercati internazionali. Sono i tablet di cui si è parlato giusto la scorsa settimana (in occasione della certificazione WiFi) ora pronti a svelarsi in nuovi dettagli. Abbiamo:

[listitems is_numeric=”no”]

ASUS K010 – 10 pollici con schermo 1280 x 800 pixel, pannello IPS, 1 GB di memoria RAM, doppia fotocamera e Android 4.4 KitKat.

ASUS K011 – 8 pollici con schermo 1280 x 800 pixel, pannello IPS, 1 GB di memoria RAM, doppia fotocamera e Android 4.4 KitKat.

ASUS K013 – 7 pollici con schermo 1280 x 800 pixel, pannello IPS, 1 GB di memoria RAM, doppia fotocamera e Android 4.4 KitKat.[/listitems]

In breve, sono tre tablet Android di fascia bassa destinati al mercato low-cost. Probabilmente dei rivali di Samsung Galaxy Tab4 e Lenovo A7, A8 e A10, dei quali ignoriamo ancora la CPU e la data di uscita. Possiamo ipotizzare un hardware Intel (perché ASUS ha una buona collaborazione con l’azienda e perché, dato che Samsung è passata ad ARM, chi altro potrebbe aiutare Intel al raggiungimento dei 40 milioni di tablet stimato per il 2014?) e una distribuzione per l’estate. Potrebbero essere dei Bay Trail.

→ Aggiornamento: ecco specifiche tecniche e prezzi.

Credo che questi tablet serie K0xx appartengano alla linea ASUS MeMo Pad, che siano i sostituti di MeMo Pad HD 7, MeMo Pad 10 e MeMo Pad 8, probabilmente simili nella configurazione (ma con processore differente) e forse rinnovati nel design. Delusi? Dipende. Vedere 1 GB di RAM a metà 2014 è un colpo all’anima, ma se avremo buone CPU, buoni schermi e configurazioni non troppo limitate (leggi: con lettore microSD e almeno 16 GB di spazio) potrebbero essere i low-cost da consigliare. Per dire: se fossero dei Galaxy Tab4 venduti ad una cinquantina di euro in meno, pochi noterebbero la scheda tecnica. O no?