Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Spyro Reignited Trilogy

Spyro Reignited Trilogy

di Federico Parraviciniaggiornato il 23 agosto 2018
attesaalta
La storia del prodotto
Questo articolo raccoglie tutte le news su Spyro Reignited Trilogy presentate o in arrivo nelle prossime settimane e sarà costantemente aggiornato per non farvi perdere nulla sui nuovi dispositivi. L’ultimo aggiornamento risale al 11 Dicembre 2018.
Spyro Reignited Trilogy, la nostra prova a Gamescom 2018

Da diversi anni ormai i fan di Spyro – una delle mascotte più iconiche dell’epoca PlayStation One – aspettavano il suo glorioso ritorno con una remastered della trilogia originale, e l’annuncio della N.Sane Trilogy di Crash Bandicoot lo scorso 2016 non ha fatto altro che ravvivare le speranze. Ebbene, oggi finalmente è stato confermato in via ufficiale che l’opera in questione esiste, si chiama Spyro Reignited Trilogy e presto i possessori di PS4 e Xbox One avranno modo di giocarci. Andiamo insieme a scoprire, quindi, quali sono le news di Spyro Reignited Trilogy svelate finora.

Spyro Reignited Trilogy news e rumor

Esattamente come lascia intendere il titolo, Spyro Reignited Trilogy altro non è se non un’edizione rimasterizzata della trilogia originale di Spyro per PS One. Un elemento da evidenziare è sicuramente il fatto che il gioco (contrariamente a ciò che ci si sarebbe potuti aspettare inizialmente) sta venendo sviluppato per conto di Activision da Toys For Bob – team responsabile della creazione dei vari Skylanders – e non da Vicarious Visions, i ragazzi che hanno creato l’apprezzatissima Crash Bandicoot N.Sane Trilogy.

Ma per chi di noi non ha vissuto gli anni Novanta, chi è Spyro? Appartenente all’epoca d’oro dei platform tridimensionali, Spyro è un giovane drago che vive in un regno incantato assieme al resto della sua specie. Quando i vari mondi che compongono il regno dei draghi vengono messi in pericolo da invasioni di creature malvagie, e tutti i possenti draghi sono fuori gioco, starà al nostro eroe lanciarsi al salvataggio attraverso decine di mondi diversi, in tre giochi separati inclusi nella stessa confezione.

Spyro non sarà solo nella sua avventura. La serie è diventata famosa anche grazie ai suoi personaggi, inclusi draghi dalle personalità uniche e altre creature, alcune delle quali giocabili in certi livelli. A fianco del draghetto sarà comunque sempre presente Sparx, una libellula con il compito di vegliare sui giovani draghi che ci aiuterà a raccogliere oggetti e avrà il ruolo di barra della vita, cambiando colore a seconda di quanti colpi ci restano da subire.

Tra le abilità di Spyro un ruolo primario è svolto dal suo fiato infuocato, che può essere usato per bruciare nemici e oggetti, e dalla sua carica in grado di spingerci ad altissime velocità e di spazzar via i nemici più piccoli. Ci sono sezioni di volo e moltissima varietà nel gameplay, anche grazie a un level design raffinatissimo che sfrutta le vaste aree di gioco per incentivare l’esplorazione e spingere i giocatori a cercare tutti i (moltissimi) segreti.

Le basi del gioco sono semplici, ma costruiscono un superlativo insieme che può essere apprezzato da giocatori di tutte le età e sprizza energia da tutti i pori. Un mondo sorprendentemente ben realizzato e pieno di fantasia, a metà tra videogioco, fantasy e libro illustrato, completa quella che è considerata una delle migliori trilogie a cavallo tra anni Novanta e Duemila, e per alcuni forse di tutti i tempi.

Andando ora a parlare di ciò che ci possiamo aspettare a livello di aggiornamento invece, per il momento sappiamo che Spyro Reignited Trilogy offrirà ai giocatori un comparto grafico decisamente modernizzato (come evidenzia il trailer che trovate in questa pagina) e diverse migliorie anche da un punto di vista tecnico. I filmati sono stati ricreati, le ambientazioni ed animazioni sono state rifinite e sarà incluso un riadattamento della colonna sonora originale; persino il doppiaggio è stato rifatto per garantire un maggiore livello di qualità, e Tom Kenny (doppiatore originale del draghetto viola) tornerà ancora una volta a donare la propria voce a Spyro. Per quanto riguarda il gameplay, infine, l’esperienza è stato leggermente modernizzata con un sistema di comandi più limato, ma il punto chiave da trarre è che a detta degli sviluppatori Spyro Reignited Trilogy offrirà le stesse esperienze di gioco che hanno fatto innamorare i fan più di vent’anni fa.

Spyro Reignited Trilogy anteprima: la nostra prova a Gamescom 2018

Quando prendiamo in mano un controller e ci lanciamo a testa bassa dentro a Stone Hill è impossibile negare che la nostalgia è forte. Spyro Reignited Trilogy è un remaster nel senso puro del termine: durante la nostra prova alla Gamescom è risultato immediatamente chiaro che di aggiunte e rimozioni ne sono state fatte pochissime, concentrandosi invece sul riproporre gli stessi giochi di fine anni Novanta con una veste grafica moderna. Al tatto quasi nulla è cambiato: caricare, volare e sputare fiamme restano alla base del gioco, con controlli leggermente ritoccati ma che restano per il 90% quelli originali, prendendo velocità di movimento e altri dettagli interamente dai titoli storici.

 Remaster quindi, non remake, ma il salto di tre generazioni si nota immediatamente: la grafica è di un livello altissimo, e sfrutta molti trucchi per far notare l’enorme differenza rispetto agli anni passati. I cambi ai controlli sono davvero minimi: i giochi originali erano di un’epoca in cui ancora non c’erano levette analogiche, e questa versione sfrutta i controller moderni per dare migliore manovrabilità alla telecamera, originariamente da spostare attraverso i bumper dorsali. Motion blur e altri effetti speciali sono usati con molta sapienza, in particolare per sottolineare il senso di velocità della carica, e l’illuminazione è anch’essa realizzata con moltissima cura.

Una volta toccate le verdi colline che caratterizzano la prima area del primo gioco è stato come tornare alle elementari. Spyro manovra esattamente come vent’anni fa, con una soddisfacente carica che ci lancia ad alta velocità verso i nostri nemici e un soffio infuocato che brucia erba e avversari troppo grossi per poter essere incornati. La carica è utile per nemici che si nascondano dietro scudi o armature ignifughe, e questi tipi di avversari sono immediatamente identificabili dal loro design, ma incredibilmente variegati e coloratissimi.

Il remaster sottolinea come il buon game design è davvero immortale, indifferentemente dall’anno in cui è stato applicato. I tre livelli che siamo riusciti a provare – Stone Hill, Idol Springs e Sunny Villa, ognuno di uno dei tre giochi della trilogia – sono ancora oggi raffinatissimi esempi di platforming che nascondono segreti, nemici diversi e personaggi interessanti e pieni di energia. L’esplorazione resta alla base del gioco, e nulla è stato toccato dal punto di vista della pianificazione dei livelli.

Quindi cosa è cambiato? Oltre alla grafica e ad accorgimenti tecnici è stato modernizzato tutto il comparto di design dei personaggi, un settore che è migliorato moltissimo dalla nascita dei giochi grazie alla maggiore potenza che permette modelli tridimensionali più definiti. Spyro stesso è un esempio: superbamente realizzato e animato in maniera convincente ispirandosi evidentemente a un gatto, che a volte si lecca il “pelo” o si stiracchia. Il nostro inseguimento di un ladro di uova sulle mura di Stone Hill si è svolto esattamente come vent’anni fa; i nuovi design non snaturano l’anima del gioco, ma lo rendono solo più moderno, aggiungendo dettagli unicamente dove serve.

Finora il gioco riprende perfettamente lo spirito dell’originale, permettendo anche ai più piccini e a chi ha perso il momento di giocare uno dei giochi più importanti della storia di Sony. Se dobbiamo cercare delle pecche, bisogna far notare che il gioco appariva un po’ sfocato su schermo, anche se era in parte dovuto al fatto che abbiamo dovuto giocarlo attaccati alla televisione a causa di un corto cavo per le cuffie, una posizione decisamente non ideale per il gioco da console. Non c’è il rischio Skylander, in cui Spyro e personaggi erano stati ridisegnati in un modo che aveva fatto storcere il naso a molti fan dell’originale.

Abbiamo provato infine anche una sezione con skateboard proveniente dal terzo episodio, ma questa ci ha convinto di meno: per quanto sia una piacevole distrazione rispetto al resto del gameplay, i controlli sono a nostro parere grezzi e il minigioco è poco sviluppato, almeno in questa prova che comunque ha riguardato solo poche sezioni del gioco. Non sarebbe stata una cattiva idea rivedere ed espandere questi elementi, ma avrebbe cozzato con l’idea alla base dell’intero progetto.

Ed è proprio questa la nostra conclusione. L’intento è quasi da macchina del tempo: lo sviluppatore Toys For Bob si è messo al lavoro con l’intenzione di ricreare gli stessi giochi originali, e dalla prova che abbiamo fatto paiono esserci arrivati molto vicino. Daremo un giudizio finale in fase di recensione, ma finora siamo ottimisti: Spyro è tornato esattamente come l’abbiamo lasciato, il che può essere a volte un male, ma anche un bene enorme.

Spyro Reignited Trilogy trailer

In questo trailer possiamo vedere il gioco nella sua nuova veste grafica, con inclusi paragoni con i giochi originali. Il video mostra come i vecchi modelli siano stati adattati e aggiornati mantenendo lo stile che ha resa famosa la serie, con tutte le loro animazioni da cartone animato e con quell’atmosfera incantata che ha fatto innamorare i fan.

Spyro Reignited Trilogy news su prezzo, edizioni e data d’uscita

La data d’uscita di Spyro Reignited Trilogy (che vi ricordiamo essere atteso sia su PlayStation 4 che Xbox One, portando la serie per la prima volta su una piattaforma Microsoft) originariamente era prevista per la fine di settembre, però purtroppo è stata recentemente posticipata. Dopo la presentazione di un nuovo trailer di gameplay, infatti, sul blog ufficiale di Activision è stato confermato che i fan dovranno purtroppo aspettare fino al 13 novembre per poter finalmente mettere mano sulla trilogia rimasterizzata del draghetto viola. Nel caso foste interessati a prenotare il gioco, vi ricordiamo che potete già farlo direttamente tramite questa pagina.

Puoi acquistare il prodotto su Amazon o se preferisci su eBay In alternativa il prodotto è disponibile nella variante Spyro Reignited Trilogy Xbox One.

22 agosto 2018