Sony Xperia XA1 Plus recensione: un buon phablet con autonomia infinita

In occasione dell’ultimo IFA 2017 di Berlino Sony, tra le tante novità, ha voluto riproporre anche un nuovo smartphone medio-gamma che porta il nome di Sony Xperia XA1 Plus e si configura come il perfetto anello di congiunzione tra il medio-gamma Sony Xperia XA1 e il più performante Xperia XA1 Ultra, entrambi annunciato all’inizio di quest’anno.

Questo arriva con un look del tutto simile ai device sopracitati, ma presenta un form-factor intermedio da 5,5 pollici e completa la propria scheda tecnica con la presenza di un sensore d’impronte digitali, mancante sul modello “base” Xperia XA1, e con una batteria molto più capiente di quest’ultimo. Abbiamo dunque voluto provare con mano Sony Xperia XA1 Plus per capire quanto Sony sia riuscita a fare centro, questa volta. Pronti a scoprire il nostro feedback dopo diverse giornate di utilizzo? Procediamo.

Scheda tecnica

Sistema operativo
Versione Android 7.0 Nougat
Display
Diagonale 5.5 pollici
Tecnologia LCD IPS
Risoluzione 1920 x 1080 pixel
Densità 401 PPI
Processore
Nome Mediatek Helio P20
Frequenza di clock 2.3 GHz
Numero core 8 core
Architettura ARM a 64 bit
GPU Mali-T880MP2
RAM
Quantità 3 GB
Fotocamere
Posteriore da 23 megapixel, video a 1080p - flash LED
Anteriore da 8 megapixel, video a 1080p
Memoria di archiviazione
Memoria interna 32 GB - memoria espandibile
Connettività
Modem 4G+
Wi-Fi 802.11 a/b/g/n
SIM nanoSIM
SIM secondaria nanoSIM
Geolocalizzazione A-GPS
Bluetooth Bluetooth 4.2
NFC
Porte
Connettività USB microUSB 3.0
Batteria
Capienza 3430 mAh - non removibile
Stylus
Stylus attivo No
Dimensioni
Millimetri 155 x 75 x 8,7 mm
Peso
Grammi 189

Design: nulla di diverso dai soliti canoni Xperia

Iniziamo la nostra recensione da ciò che più balza all’occhio una volta preso in mano questo dispositivo: il suo look. Se avete tenuto sott’occhio le ultime uscite della serie Xperia negli ultimi anni non vi stupirete di certo nel rivedere l’ennesima proposta del medesimo design che ormai permea pressoché l’intera gamma di dispositivi mobili targati Sony.

Sony Xperia XA1 Plus recensione

Sony Xperia XA1 Plus non aggiunge alcun elemento estetico di spicco rispetto al resto della gamma di prodotti Xperia, ma anzi si configura nuovamente con il solito design squadrato e longilineo, ammorbidito un po’ in questa occasione grazie a bordi laterali arrotondati. Sony Xperia XA1 Plus risulta essere molto alto per trattarsi di un comune pannello da 5,5 pollici, risultando difficile da utilizzare con una sola mano.

Non fraintendiamoci, Sony Xperia XA1 Plus rimane comunque un prodotto estremamente elegante per la sua fascia di prezzo, grazie ad un corpo metallico su scocca e cornici lievemente opaco ed un aspetto molto minimalista. Ciò che però si nota fin dalla prima occhiata è lo spessore di questo device: la sua silhouette è davvero parecchio spessa, basti pensare che questo misura ben 8,7 mm di spessore nel suo punto più centrale. Questa sensazione viene resa meno drastica dai bordi arrotondati sui lati, tuttavia lo smartphone rimane comunque parecchio ingombrante. Anche il peso ne risente: si parla di ben 189 grammi, decisamente percepibili alla mano.

Sony Xperia XA1 Plus recensione

Come dai recenti usi della compagnia troviamo la presenza, sulla cornice destra, di un pulsante d’accensione che funziona anche da sensore d’impronte digitali. Al di sopra di esso troviamo i pulsanti per il volume, mentre dalla parte opposta è presente un piccolo vano apribile senza l’ausilio della classica “graffetta”, ma semplicemente facendo leva con un’unghia. Qui troviamo i due slot rispettivamente per una nano SIM ed una scheda di memoria micro SD. Sulla cornice superiore troviamo installato un jack da 3,5 mm per le cuffie, mentre dal lato opposto, ai piedi del device, ecco la porta USB Type-C per la ricarica e il singolo altoparlante, sulla destra. Il retro del device risulta invece essere molto spoglio e presenta un sensore NFC, il logo “Xperia” e la fotocamera da 23 MP con flash LED.

Il design, in definitiva, non è di certo il punto di forza di questo device, che pecca per il semplice fatto di non voler osare minimamente a cambiare le carte in tavola, ma anzi si limita a riproporre qunato già visto in passato. Aggiungiamoci anche il fatto che il retro della scocca risulta essere parecchio scivoloso e avremo tra le mani un phablet un po’ troppo difficile da apprezzare. Peccato.

Display: un buon pannello LCD IPS

Spostiamo ora il nostro sguardo sul display di Sony Xperia XA1 Plus. Ci troviamo davanti ad un ampio pannello LCD IPS da 5,5 pollici con risoluzione Full HD (1920 x 1080 pixel), molto spazioso e dotato di cornici pressoché invisibili, grazie anche alla lievissima curvatura 2.5D dello schermo che segue i bordi del device, finendo così per risultare bezel-less o quasi. La parte inferiore del display è occupata dai classici pulsanti a schermo del sistema operativo Android, necessari in quanto ormai Sony ha deciso di non dotare più i propri device di pulsanti fisici.

Sony Xperia XA1 Plus recensione

Trattandosi di un display LCD IPS, la resa cromatica risulta essere buona ma non sempre eccellente. Attraverso i nostri test abbiamo notato come Sony sia riuscita ad offrire ai propri utenti dei colori neri pressoché autentici, tuttavia lo stesso non si può dire per il colore bianco, che tende lievemente al grigio, soprattutto a bassa luminosità. Parlando proprio di quest’ultima possiamo affermare a mani basse come Sony Xperia XA1 Plus sia dotato di un display molto luminoso: il livello di luminosità massimo è più che soddisfacente e permette di utilizzare il dispositivo anche alla luce del sole. Al contrario, però, risulta essere difficile abbassare la luminosità al di sotto di un certo livello: pur abbassandola al minimo (senza luminosità adattiva), il livello rimane comunque un po’ troppo alto, finendo così per risultare disturbante al buio completo, soprattutto durante sessioni di utilizzo prolungato come quando ci si ritrova ad utilizzare il telefono prima di addormentarsi.

Gli angoli di visuale del display risultano essere buoni ma non eccellenti: orizzontalmente, infatti, Sony Xperia XA1 Plus ha degli angoli lievemente ridotti rispetto alla media. Una sensazione impercettibile, ad ogni modo, ad un occhio non allenato. Buono anche il comparto software per quanto riguarda il display: qui sono infatti presenti alcune impostazioni che permettono di regolare il bilanciamento del bianco, attivare una modalità di miglioramento automatico dell’immagine, oppure impostare un sistema intelligente che permette al display di non andare in sospensione affinché lo teniamo in mano. Il display, dunque, supera complessivamente la nostra prova senza difficoltà alcuna.

Software: buono, ma con qualche app preinstallata di troppo

Passiamo ora al comparto software di Sony Xperia XA1 Plus. Sony decide di equipaggiare questo terminale con il sistema operativo Android Nougat 7.0, promettendo ovviamente di aggiornarlo quanto prima possibile alla nuova release Android Oreo 8.0. La versione del robottino che troviamo su Xperia XA1 Plus è pressoché invariata rispetto a quella stock rilasciata da Google ed i pochi cambiamenti che troviamo qui sono tutti positivi, in quanto essi si traducono nella presenza di funzionalità aggiuntive, alcune molto utili, e in una veste grafica dei menù leggermente differente, con icone completamente rivisitate.

Sony Xperia XA1 Plus recensione

Il sistema appare molto ottimizzato rispetto all’hardware installato ed infatti il launcher di sistema è ben fluido e si rivela anche essere parecchio funzionale, sicuramente più di molti altri launcher preinstallati su altri brand. Questo può infatti essere personalizzato attraverso diverse impostazioni: ad esempio è possibile aggiungervi diversi effetti di transizione, oppure ricorrere a pacchetti completi denominati “Motivi”, che vanno a modificare l’intera interfaccia di sistema. Il drawer delle applicazioni è invece ciò che convince meno, ma basta poco per abituarvisi. Tra le impostazioni aggiuntive più interessanti, invece, troviamo la presenza di ben due modalità di risparmio energetico avanzato denominate “STAMINA”, che svolgono perfettamente il proprio lavoro e che vedremo meglio nel paragrafo dedicato alla batteria.

Ciò che fa un po’ storcere il naso, invece, è la presenza di un notevole numero di applicazioni preinstallate sul dispositivo, tra cui ne spiccano alcune che difficilmente potrebbero tornare utili ad una vasta schiera di utenti. Tra queste troviamo le due app di Amazon (Shop e Kindle), quella PlayStation, un feed per le news, l’antivirus AVG Protection Pro, un editor video, Sketch, un’app Sony per il disegno, Xperia Lounge e “What’s New”, ovvero una sorta di vetrina di giochi e applicazioni consigliate da Sony. Tutte le app sopracitate non possono essere infatti disinstallate definitivamente, ma solo disattivate. Un vero peccato, che va a minare un’esperienza che altrimenti risulterebbe molto più soddisfacente.

Prestazioni: Xperia XA1 Plus si mantiene su ottimi livelli

Finora abbiamo visto come Sony Xperia XA1 Plus si sia contraddistinto per aspetti molto buoni ed altri non proprio all’altezza della situazione. Ma come se la caverà in termini di prestazioni? Fortunatamente possiamo sostenere a mani basse che sotto questo punto di vista Sony Xperia XA1 Plus si comporta davvero molto bene, risultando fluido e reattivo in ogni occasione.

Sony Xperia XA1 Plus recensione

Sony Xperia XA1 Plus è infatti ben equipaggiato: sotto la scocca presenta infatti un SoC MediaTek Helio P20 con CPU octa-core da 2,3 GHz massimi, affiancato da 4 GB di RAM e 32 GB di storage, espandibili ulteriormente via micro SD. La GPU è invece un modello Mali-T880MP2. L’elevato quantitativo di memoria RAM a disposizione fa in modo che l’utente possa utilizzare le più svariate app lasciando quest’ultime ad operare tranquillamente in background, senza doversi preoccupare di chiuderle continuamente. La CPU in dotazione è altresì molto veloce e non tende a scaldare particolarmente. Tutto ciò si traduce in un’elevata rapidità nell’apertura delle applicazioni, anche al primo avvio, quando queste non sono ancora “salvate” in memoria. Una volta aperte, poi, esse saranno fin da subito ben fluide, anche nei casi più pesanti come per Facebook e altre app simili che necessitano di caricare un vasto feed di post e notizie all’apertura. Sotto questo punto di vista, dunque, Sony Xperia XA1 Plus è un vero e proprio fulmine. Il sistema è poi ben stabile e solo raramente (sarà capitato un paio di volte nel giro di più di una settimana) mi sono ritrovato ad assistere ad un impuntamento di sistema, dovuto forse allo switch troppo rapido tra più applicazioni. Nessun problema, quindi, sotto questo punto di vista.

Cercando di sforzare maggiormente Sony Xperia XA1 Plus l’ho sottoposto a diverse prove con i videogiochi più in voga del momento. Tra questi ho preso come campioni Asphalt 8 e Clash Royale, e devo dire che in entrambi i casi il telefono si è comportato egregiamente, restituendo un framerate fluido e permettendomi di giocare ad entrambi i titoli in tutta tranquillità. Il dispositivo, come già detto, non scalda quasi mai, se non dopo lunghe sessioni di gioco (o di navigazione GPS) su rete 4G. Parlando proprio di ricezione, poi, Sony Xperia XA1 Plus supporta lo standard 4G+ e con SIM Vodafone mi ha permesso di essere sempre e comunque reperibile, anche in ambienti più chiusi, passando raramente alla connettività Edge. L’audio in capsula auricolare è infine molto buono. Un ultimo appunto va al sensore d’impronte digitali che come abbiamo già visto è posto su pulsante d’accensione laterale: questo funziona bene, sebbene il riconoscimento non sia fulmineo come in altri casi. Quest’ultimo necessita tuttavia che il display sia acceso per captare l’impronta e tutto ciò non rappresenta affatto un difetto, in quanto lo stesso pulsante è stato costruito in modo tale da necessitare una pressione piuttosto debole per essere premuto. Poggiando dunque il dito designato allo sblocco sul pulsante e premendo lievemente saremo catapultati nel giro di un istante sulla schermata Home.

Fotocamera: buona, sopra la media

Spostiamoci ora su un altro dei punti di forza di Sony Xperia XA1 Plus: il suo comparto fotografico. Come da tradizione Sony, questo device è equipaggiato con un ottimo sensore posteriore da 23 MP, con apertura focale f/2.0, focus a rilevamento di fase (PDAF), flash LED e funzionalità di HDR automatico. La fotocamera anteriore conta invece su un sensore da 8 MP, anch’esso con apertura f/2.0 e autofocus.

Sony Xperia XA1 Plus recensione

Ciò che fin da subito notiamo durante l’utilizzo della fotocamera di Sony Xperia XA1 Plus è la definizione degli scatti che questo terminale riesce a regalare, una caratteristica che si nota molto di più in occasione di foto panoramiche o comunque di ampio respiro, dove zoomando è possibile osservare da vicino ogni singolo particolare dello scatto. Tutto ciò è ovviamente dovuto all’ampio sensore da 23 MP in dotazione (impostato a 20 MP di default, per lavorare in 16:9), che riesce a fare la differenza rispetto ad altri device sulla stessa fascia di prezzo. Quello che maggiormente contraddistingue questa fotocamera, però, è l’ottimo software con cui quest’ultima viene rilasciata: la fotocamera Sony dispone di un’interfaccia molto intuitiva e di una modalità automatica davvero efficiente, che riesce a rilevare automaticamente le varie condizioni del contesto in cui ci troviamo.

Oltre ad attivare e disattivare l’HDR da solo, infatti, questo software capisce da sé se ci troviamo in ambienti bui, se necessitiamo di una modalità “Panorama”, “Macro” ed altre ancora. Possiamo poi accedere ad una modalità manuale alquanto intuitiva se vogliamo, oppure accedere ad applicazioni esterne (sempre collegate all’app fotocamera) che ci danno modo di scattare panoramiche, utilizzare effetti creativi, accedere alla realtà aumentata oppure scattare un burst di decine di foto in un singolo tap.

Per quanto riguarda la resa, dunque, Sony Xperia XA1 Plus è molto convincente. I colori sono autentici e vengono lievemente accentuati in occasione di scatti Macro, che risultano essere comunque molto ben riusciti. Come abbiamo detto, questa fotocamera riesce a dare il meglio di sé in occasioni più ampie, come scatti panoramici, dove essa riesce a catturare ogni singolo particolare dello scenario senza fatica alcuna. Gli scatti con flash sono altresì buoni, mentre in condizioni di bassa luminosità – senza flash – ci troviamo davanti a risultati lievemente sopra la media. La chicca sulla torta, però, è il pulsante fisico a due livelli di pressioni dedicato alla fotocamera che possiamo trovare in basso, sulla cornice destra del telefono. Questo ci permette di utilizzare Xperia XA1 Plus come una vera e propria fotocamera, mettendo dapprima a fuoco con una lieve pressione del pulsante e poi scattando. Funziona discretamente, invece, la fotocamera anteriore, che regala ottimi scatti in condizioni di buona luce, ma cala drasticamente quando quest’ultima viene a mancare. Lato video notiamo la possibilità di registrare video a risoluzione Full HD, a 30 fps.

Batteria: 3430 mAh che sembrano molti, molti di più

Ciò che più mi ha colpito di questo device è però la sua batteria. Sony Xperia XA1 Plus non arriva, all’apparenza, con una batteria mastodontica: è infatti equipaggiato con un modulo da 3430 mAh e si alimenta tramite un cavo USB Type-C. Nonostante ciò, questo Sony Xperia è riuscito a regalarmi intere giornate d’utilizzo, anche parecchio intense, senza che io riuscissi a scaricarlo completamente non in serata, attenzione, ma proprio a notte inoltrata!

Sony Xperia XA1 Plus recensione

Durante le mie giornate di test sono riuscito in ogni caso a raggiungere la mezzanotte (partendo dalle 9/10:00 di mattina) adoperando il dispositivo nelle più svariate maniere. Ho utilizzato molto la connettività 4G, e in quelle rare occasioni in cui mi trovavo tra le mura di casa rimanevo connesso al WiFi. Ho utilizzato Google Maps ed il GPS, ho navigato parecchio sui social network come Facebook e Instagram e ho addirittura videogiocato saltuariamente a Clash Royale o Asphalt 8. In nessuno di questi casi Sony Xperia XA1 Plus ha consumato così tanto da lasciarmi “a piedi” durante la giornata. Il consumo di energia è stato sempre stabile e continuo, senza chissà quali “scossoni” dovuti ad eventuali surriscaldamenti. La perfezione. In entrambe le giornate di test ho raggiunto oltre 5 ore di display acceso, con il 30+% di energia rimanente.

Sotto questo punto di vista Sony ha fatto un lavoro egregio, impeccabile, che di certo non si ferma qui. Oltre ad aver ottimizzato perfettamente le risorse di sistema con il proprio software, infatti, Sony ha aggiunto anche due modalità di risparmio energetico che vi saranno di certo utili qualora la vostra batteria scendesse sotto livelli critici. Queste portano il nome di modalità STAMINA e Ultra STAMINA. Se la prima rappresenta la classica modalità di risparmio energetico, la seconda è una era e propria ancora di salvezza, in grado di regalare numerose ore di funzionamento in più riducendo il dispositivo alla definizione più primordiale di “telefono”, disattivando tutte le connessioni Internet (WiFi e dati), le applicazioni, i processi in background e riducendo l’UI di sistema ad una basilare. Ciò che rimarrà attivo saranno le funzionalità telefoniche base (telefono, contatti, messaggi), l’app Orologio, la calcolatrice, la radio, la musica, il calendario, la galleria fotografica e la fotocamera. Un rimedio estremo molto utile che, fidatevi, userete di rado grazie all’ottima batteria di cui questo device è dotato.

A tutto ciò aggiungiamo anche una funzionalità di ricarica rapida MediaTek Pump Express Plus 2.0, che permette di ricarica il device in poco più di un’ora e la rivoluzionaria funzionalità Battery Care, che si adatta ai nostri cicli di ricarica disattivando la ricarica notturna ad un certo livello (90%), in modo tale da finirlo poco prima del momento in cui riprenderemo in mano il telefono, in modo tale da preservare il deterioramento della nostra batteria al litio. Chapeu.

Multimedia: l’audio fa la differenza

Parlando di multimedialità, Sony Xperia XA1 Plus dispone di un buon display Full HD, le cui dimensioni (5,5 pollici) permettono di godere in maniera più che dignitosa di contenuti audiovisivi. Il comparto video appare dunque nella media, mentre a fare la differenza troviamo invece il comparto sonoro, che gode di uno speaker dal volume molto potente e di una serie di funzionalità software che migliorano notevolmente l’esperienza complessiva.

Sony Xperia XA1 Plus recensioneSony Xperia XA1 Plus è infatti dotato di un solo speaker posto nella cornice inferiore del device, sulla destra, che tuttavia riesce a fornire un suono pulito e dal volume elevatissimo, se impostato al massimo livello. Il tutto è arricchito dalla possibilità di usufruire della tecnologia ClearAudio+, in grado di ottimizzare automaticamente le impostazioni audio, oppure di metterci mano manualmente con degli effetti sonori, oppure direttamente con un equalizzatore. Sony Xperia XA1 Plus è poi dotato di un jack da 3,5 mm per le cuffie: collegando un paio di cuffie Sony è possibile accedere ad una funzionalità di ottimizzazione di quest’ultime. Infine, con Sony Xperia XA1 Plus è possibile accedere alla funzionalità Remote Play di PlayStation 4, utilizzando il proprio device come display per le proprie sessioni di gaming, streamando le immagini di gioco direttamente dalla console.

Conclusioni: il nostro verdetto su Sony Xperia XA1 Plus

Passiamo dunque alle conclusioni. Sony Xperia XA1 Plus si è rivelato un buon terminale, che porta con sé tanti pregi, peccando a mio avviso un po’ troppo dal punto di vista del design. Diciamocelo, in molti potrebbero trovare questo device troppo ingombrante per le proprie tasche, sia per quanto riguarda lo spessore del dispositivo che per la sua lunghezza. Se, però, siete soliti all’utilizzo di un phablet, probabilmente non avrete grossi problemi a riguardo.

Pro

  • Autonomia da sogno
  • Buono il comparto fotografico
  • Prestazioni elevate
Contro

  • Design un po' ingombrante
  • Troppe app di terzi preinstallate
  • Il sensore d'impronte laterale potrebbe non piacere a tutti
8

Andrea Pettinari


Messi da parte questi lati negativi ci troviamo davanti ad un ottimo dispositivo di fascia media, estremamente reattivo e prestante, ma soprattutto dotato di un comparto fotografico Premium (almeno per quanto riguarda la fotocamera posteriore) e di una batteria letteralmente infinita. Quest’ultimo è indubbiamente il maggior punto di forza di questo device, che dà realmente modo all’utente di dimenticare di ricarica il proprio dispositivo durante l’intero arco della giornata. Buona, infine, anche la fascia di prezzo su cui questo device si posiziona: si parla di circa 300€, su Amazon. Potete acquistarlo cliccando qui, oppure sul box qui sotto.

Top

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Privacy Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi