Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Sony smartwatch: ecco quali sono i migliori

Sony smartwatch: ecco quali sono i migliori

di Giovanni Mattei
Specialist Smartwatch
aggiornato il 28 novembre 2018
2 utenti hanno trovato utile questa guida
2 utenti hanno trovato utile questa guida
N.B. La guida Sony smartwatch è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Gennaio 2019.

In questo articolo parliamo di Sony smartwatch. L’obiettivo e offrivi una panoramica completa dei diversi dispositivi sviluppati dal colosso giapponese in modo da aiutarvi nella scelta del wearable che meglio soddisfa le vostre esigenze.

Sony smartwatch: quale comprare

Sony è un’altra fra le tante aziende hi-tech che si cimentano nello sviluppo di prodotti wearable. Infatti, oltre ai fitness tracker che abbiamo visto all’interno della nostra guida sulle Sony smartband, il colosso giapponese è impegnato anche lato smartwatch. In questa guida sui Sony smartwatch vedremo quali sono i prodotti che vale la pena prendere in considerazione. Piccolo spoiler: come si può constatare sul sito ufficiale della compagnia, in realtà Sony offre solo un dispositivo per il settore degli smartwatch.

A differenza di altre grandi compagnie come Apple, Samsung e compagnia cantante, Sony pare abbia bisogno di un tempo più lungo per lo sviluppo di questi prodotti da polso. Non è di per sé un grossissimo problema soprattutto se consideriamo che, a differenza di Apple, sono tante le compagnie che fanno passare qualche anno fra una generazione e l’altra. Nonostante questo lasso di tempo prolungato, lo smartwatch di Sony è ancora oggi un prodotto molto interessante sia dal punto di vista del design che per quanto riguarda il mero aspetto fitness.

Si tratta di uno smartwatch che ancora oggi offre la stragrande maggioranza dei sensori richiesti dagli utenti, fra cui il GPS, utile quando si fa attività fisica all’aperto e si vuole e tracciare la propria posizione. Scopriamo quindi tutte le caratteristiche sul Sony smartwatch e quali sono i suoi punti di forza.

Sony smartwatch 3

Come abbiamo visto nel capitolo introduttivo, Sony segue più o meno la stessa strategia di altre grandi case hi-tech per quanto riguarda lo sviluppo di smartwatch. Invece di rincorrere il mercato presentando un prodotto l’anno (un po’ come fa Apple), l’azienda giapponese preferisce rilasciare un prodotto il più completo possibile ed in grado di durare diversi anni, anche grazie alla presenza di un buon supporto software. L’attuale offerta commerciale di Sony si limita soltanto al Sony smartwatch 3 (SWR50), un dispositivo dal bel design e apprezzato per le sue qualità.

Ovviamente il sistema operativo è basato su Wear OS (nuova versione di Android Wear di Google) e quindi può contare sulla presenza del Play Store e delle migliaia di applicazioni presenti sulla piattaforma. Ma veniamo al design. Sony ha deciso di non puntare su una cassa circolare, ma bensì sul classico rettangolo con angoli leggermente stondati. Il pannello da 1,8 pollici con risoluzione da 360 x 360 pixel per un peso complessivo che si aggira sui 50 grammi. Questo design lo rende perfetto sia per un polso maschile che femminile, il che è un bene visto la grande difficoltà che il gentil sesso incontra in questo mercato.

Lato connettività e sensori abbiamo più o meno tutto quello che si può cercare in uno smartwatch moderno: Bluetooth 4.0, Wi-Fi, NFC, GPS, accelerometro, bussola, giroscopio e sensore di luce ambientale. Non da meno la certificazione IP68 che lo rende perfetto per gli utenti che sono alla ricerca di un prodotto in grado di resistere anche al contatto con i liquidi. La batteria da 420 mAh con un’autonomia dichiarata di un paio di giorni, è perfetta per sfruttare lo smartwatch senza troppi patemi d’animo, soprattutto quando si ha l’opportunità di sfruttare lo spazio interno da 4 GB per salvare centinaia di brani musicali da ascoltare mentre si fa una corsa al parco.

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Giovanni Mattei tramite i commenti.