Sony bridge: la nostra selezione delle migliori
Il Black Friday 2021 è iniziato! Sulla nostra pagina Migliori offerte Black Friday 2021 puoi trovare decine di guide dedicate ad ogni tipologia di prodotto. Scopri tutti gli sconti più interessanti assicurandoti di avere un abbonamento Amazon Prime attivo per accedere alle offerte in anticipo!

N.B. Questo contenuto, come tutti gli altri, è sempre il risultato del nostro lavoro costante. Per maggiori dettagli su come realizziamo i nostri contenuti ti invitiamo alla pagina Come lavoriamo.

 

Le fotocamere bridge sono una categoria ibrida che fa da “ponte” tra una compatta ed una reflex. Sono scelte da molte persone in quanto la loro versatilità le permette di essere delle ottime compagne durante i propri viaggi. Tra le aziende che hanno investito in questo settore troviamo anche Sony, che ormai ha sul mercato un buon catalogo di prodotti adatti a utenti di tutti i livelli. Andiamo a scoprire i migliori modelli attualmente disponibili in questa guida alle fotocamere Sony bridge.

Sony bridge: quale comprare

Sony è una delle aziende che può offrire la più amplia scelta per quanto concerne le fotocamere bridge, questo anche perché ha deciso di continuare ad offrire sul mercato anche i modelli un po’ più datati, conscia del fatto che sono comunque in grado di offrire prestazioni ancora al passo con i tempi. Inoltre Sony è una delle poche aziende per quanto riguarda la categoria delle fotocamere bridge che è in grado di offrire modelli professionali ad altissime prestazioni pensate proprio per chi vuole un corpo facile da portare, che non abbia bisogno di integrare altre ottiche ma che permetta comunque di offrire risultati di alto livello. Grazie al sistema proprietario play memories, è possibile scaricare sulle Sony bridge delle vere e proprie applicazioni che possono aggiungere funzioni interessanti come la registrazione di video time lapse, e molto altro.

Obiettivo e velocità

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è ridble-sony-rx-10-mark-III-3-recensione-prova-test-miglior-fotocamera-bridge-feat-705x397.jpg

Ma come fare a scegliere la fotocamera Sony bridge adatta alle proprie esigenze? Il primo criterio da prendere in considerazione sono le capacità e le prestazioni dell’obiettivo integrato. La peculiarità delle fotocamere bridge è quella di essere dotate di sistemi di zoom straordinari, grazie all’adozione di sensori relativamente piccoli. Potrete quindi scegliere la fotocamera che vi garantisce un range focale perfetto per il vostro tipo di fotografia preferita. Importante anche la qualità delle lenti, che può far variare decisamente i risultati da un modello all’altro.

Il secondo elemento di scelta, in particolare se siete appassionati di fotografia sportiva o naturalistica, è la velocità di scatto della fotocamera. Una macchina Sony bridge capace di un maggior numero di frame per secondo vi aiuterà a seguire meglio l’azione e a non perdere il momento decisivo, durante lo scatto di raffiche di foto.

Capacità video

Per quanto riguarda le capacità video, bisogna evidenziare che le bridge di Sony sono tra le migliori della categoria. In particolar modo le ultime fotocamere della serie RX offrono la registrazione in 4K e filmati in Full HD super slow motion impressionanti a 960 fps. Infine, è fondamentale che le fotocamere siano ben costruite, anche i modelli più economici. Trovare problemi di assemblaggio, o pulsanti poco stabili, può rovinare totalmente l’esperienza di scatto.

In questa guida andiamo a scoprire i migliori modelli di fotocamere Sony bridge attualmente sul mercato, divisi in base alla fascia di prezzo di appartenenza. Partiamo dalla fascia bassa del mercato, dove trovano posto i modelli più semplici da utilizzare, perfetti per chi è agli inizi. Se invece cercate un prodotto più avanzato, potete indirizzarvi sulla fascia media del mercato. Infine, nella fascia alta abbiamo le top di gamma del settore, dei concentrati di tecnologia che vi daranno sicuramente molte soddisfazioni, sia per il lato fotografico che video.

Sony bridge: fascia bassa

Le Sony bridge di fascia bassa sono caratterizzate da un sensore CCD della grandezza di 1/2.3″ che permette di ottenere una qualità molto buona se paragonata agli smartphone ma non ai livelli delle fotocamere professionali. Sono più pensate per un utilizzo amatorialefamiliare o per chi ha un budget limitato e vuole iniziare a vedere se la fotografia può essere la sua passione.

Sony DSC-H300

Sony DSC-H300 è una delle fotocamere bridge Sony più datate. Prodotta dal 2014 questa fotocamera integra ancora delle caratteristiche che nella fascia economica trovano ugualmente molto successo, andandosi a posizionare come una buona fotocamera bridge ad un prezzo molto basso per gli standard dei modelli Sony. Rispetto alle altre Sony bridge questo modello ha uno zoom ottico un po’ più ridotto, ma se non avete grosse esigenze si tratta comunque di un ottimo compromesso

Sony DSC-H300 integra un sensore 1/2.3″ di tipo CCD da 20,1 megapixel affiancata da un obiettivo che integra un zoom ottico 35x. Questa fotocamera ha una gamma ISO che si estende fino a 3200 ISO ed è in grado anche di registrare filmanti in HD a 720p a 30 fps. Tra le funzioni aggiuntive troviamo la modalità panoramica a 360° ed uno steady shot ottico integrato per migliorare la stabilità della fotocamera.

Sony H300 è tra le fotocamere Sony bridge il modello più economico. Questa fotocamera permette ad un prezzo accessibile di avere un corpo ergonomico, in grado di produrre immagini di buona qualità.

Sony bridge: fascia media

Le Sony bridge di fascia media hanno sensori dalla qualità più elevata, una lente di miglior qualità, alcune funzioni esclusive del produttore come White Magic e un sistema di messa a fuoco efficiente e veloce. Queste fotocamere sono la giusta via di mezzo per chi magari ha già una fotocamera e vuole anche una bridge da portare in vacanza o nei viaggi. Sono anche dei modelli ottimi per gli amatori evoluti o per chi vuole iniziare a fotografare seriamente.

Sony DSC-HX400V

Sony dsc hx400v è una buona via di mezzo se il budget  ve lo permette e non volete rinunciare ad una buona qualità e ad uno zoom ottico in grado di coprire una distanza focale elevata. Questo modello offre anche la possibilità tramite la slitta hotshoe di montare accessori esterni come ad esempio i flash, pre un’esperienza di utilizzo come una vera reflex.

Sony dsc hx400v integra un sensore CMOS Exmor retroilluminato da 20,4 megapixel affiancato dal processore d’immagine BIONZ X. Quest’accoppiata su una fotocamera bridge in questa fascia di prezzo permette di ottenere immagini davvero ottime sopratutto quando viene paragonata ai modelli degli altri brand con un prezzo simile. L’obiettivo integrato poi è uno zoom ottico 50x Zeiss con stabilizzatore steady shot integrato. Lo schermo LCD basculante sfrutta la tecnologia White Magic di Sony per vedere il bianco anche in controluce. Infine troviamo che il chip WiFi e la tecnologia NFC per controllare la fotocamera da remoto e condividere gli scatti subito sui social.

Sony DSC HX400v è probabilmente la migliore tra le Sony bridge per qualità prezzo. Integra in un corpo ergonomici uno zoom ottico decisamente buono accompagnato da un sensore e un processore di tutto rispetto.

Sony bridge: fascia alta

Le Sony bridge di fascia alta sono dedicate a chi fa sul serio, ai professionisti e a chi cerca una qualità elevata sopratutto per quanto riguarda il lato video. Qui troviamo gli ultimi modelli della serie RX con sensori della grandezza di 1 pollice, che permettono di effettuare riprese in 4K o filmati super slow motion in Full HD. Gli obiettivi integrati sono super luminosi e garantiscono una resa professionale.

Sony DSC-RX10 Mark IV

Questa fotocamera è l’ultima evoluzione attualmente disponibile della celebre serie RX. In questo modello i miglioramenti ci sono stati sopratutto per quanto riguarda la velocità delle prestazioni. Per quanto riguarda i video questo modello supporta finalmente S-Log2/S-Gamut 2 e S-Log3/S-Gamut 3, diventando una fotocamera ideale anche per i professionisti.

Sony DSC-RX10 Mark IV integra un sensore da 1 pollice da 20.1 megapixel affiancato dal collaudato processore Bionz X. La velocità di messa a fuoco è migliorata notevolmente: ora impiega solo 0.3 secondi (rispetto ai 0.9), classificandosi come la bridge più veloce secondo Sony. La tecnologia High Density tracking af presa direttamente dalle miglior mirrorless Sony è stata infatti integrata su questo modello rendendola un vero e proprio gioiello tecnologico.

Migliorata anche la velocità di scatto che ora è di ben 24 fps, migliorato il mirino che ora evita ancora meglio i lag, il display è finalmente touch e ribaltabile mentre la parte video è rimasta pressapoco identica, con un’eccezione importante però: il supporto per S-Log2/S-Gamut 2 e S-Log3/S-Gamut 3. Non poteva infine mancare l’amata funzione super slow motion che permette di registrare filmati a 960fps per un rallentamento dell’azione unico e ultra professionale.

Sony DSC-RX10 Mark IV è la migliore tra le fotocamere Sony bridge. Questo modello è per chi vuole il meglio e ha bisogno di una messa a fuoco rapida e precisa, indicata quindi per la fotografia naturalistica e sportiva.

Lascia un commento