Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Sony action cam 4K: i migliori modelli su cui puntare

Sony action cam 4K: i migliori modelli su cui puntare

di Carlo Carlino
Specialist Action Cam
aggiornato il 24 luglio 2019
2 utenti hanno trovato utile questa guida
2 utenti hanno trovato utile questa guida
N.B. La guida Sony action cam 4K è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Agosto 2019.

Le action cam sono sempre più popolari e performanti; per questo motivo tante aziende, anche quelle più blasonate, investono tecnologia e ricerca in questa tipologia di videocamere. Sony, ad esempio, ha iniziato a produrre qualche anno fa le proprie fotocamere sportive, arrivando a dominare la fascia alta del mercato. Nonostante si tratti di prodotti dalle dimensioni molto contenute, le prestazioni foto e video sono di altissima qualità. In questa guida all’acquisto ci focalizzeremo esclusivamente sulle Sony action cam 4K, cioè le action camera più performanti della casa giapponese.

Sony action cam 4K: quale comprare

Sony è un’azienda famosa nel mondo della fotografia per via soprattutto delle sue fotocamere mirrorless. Offre prodotti di altissimo livello, sia per quanto riguarda la costruzione, sia per quanto riguarda le prestazioni generali. Una delle caratteristiche principali di Sony è che non si occupa soltanto della produzione di fotocamere, ma anche di sensori d’immagine, uno dei componenti più importanti di una macchina fotografia. I sensori Sony sono tra i migliori in commercio, soprattutto quelli dedicati alle action cam. Produttori come Yi o SJCam li utilizzano per offrire le migliori prestazioni ai propri prodotti. Le Sony action cam 4K integrano i sensori d’immagine della serie Exmor, accoppiati al processore d’immagine BIONZ X. È proprio grazie a questi componenti che è possibile scattare foto di altissima qualità e registrare video in Ultra HD. Inoltre i modelli prodotti dalla casa giapponese montano una stabilizzazione denominata SteadyShot, sviluppata direttamente dalla stessa azienda. Il segreto del grande successo delle Sony action cam è proprio questo: sia lo sviluppo che le componenti vengono gestite da Sony, è “tutto fatto in casa”.

Le Sony action cam 4K non sono tantissime purtroppo, ma offrono comunque prestazioni top. La forma è la classica a cui ci ha abituato l’azienda: corpo allungato con la lente montata su uno dei lati, aspetto insolito rispetto a quello di altri brand. Questo design consente sia una presa più salda e comoda, sia una buona aerodinamicità, un fattore da considerare visto che si tratta di videocamere pensate per essere utilizzate mentre si praticano sport. Le caratteristiche che rendono le action cam uniche sono: compattezza, lente grandangolare, ottima qualità video, possibilità di connetterle ai vari dispositivi portatili e tanti accessori dedicati. Le Sony action cam 4K possiedono tutte queste caratteristiche, quindi sono perfette per chi ama praticare sport di qualsiasi genere e per chi ama registrare video durante le proprie vacanze. Spesso vengono vendute con delle speciali custodie che permettono di immergerle in acqua fino a svariati metri. Inoltre, non essendo dotate di monitor per il controllo dell’inquadratura, è possibile acquistare separatamente (in alcuni casi è compreso in kit) un comodo display esterno che può essere indossato come un bracciale. Grazie a questo accessorio è possibile visionare la scena che si sta inquadrando, avviare/stoppare le riprese e entrare nelle varie impostazioni della fotocamera. Sony produce anche tantissimi accessori che permettono di agganciare queste piccole fotocamere ad oggetti, persone o veicoli.

Essendo, le Sony action cam 4K, veramente poche, abbiamo evitato di creare delle categorie, anche perché si tratta di prodotti di fascia alta.

Sony FDR-X3000

L’unica, ad oggi, fotocamera presente in questa guida Sony action cam 4K è la Sony FDR-X3000. Si tratta di un modello che offre un frame rate dei video in Ultra HD 4K fino 30fps e integra una stabilizzazione SteadyShot ottica, una caratteristica unica per questa tipologia di fotocamere. Il sensore è un CMOS Exmor R da 8,8 megapixel, mentre il processore d’immagine è un BIONZ X. L’obiettivo ZEISS Tessar è settabile su tre diverse lunghezze focali: 17 mm, 23 mm e 32 mm. Grazie a questa caratteristica è possibile effettuare riprese più o meno immersive e paesaggistiche.

È presente la modalità slow motion, che permette di registrare video in 1080p a 120fps, la modalità time lapse e un piccolo schermo in bianco e nero sul lato destro per controllare varie impostazioni video e foto. In uno specifico kit, insieme alla camera, sono compresi il telecomando Live View e una speciale impugnatura che permette di agganciare il monitor esterno alla videocamera in modo da effettuare riprese durante i propri viaggi. Non manca il WiFi per la connessione al proprio smartphone e il GPS per la raccolta di dati come velocità e altitudine. Con i dispositivi mobili compatibili è possibile utilizzare anche l’applicazione Highlight Movie Maker, un’app che permette di creare un montaggio delle migliori scene in automatico inserendo anche una traccia audio. La Sony FDR-X3000 è l’action cam per chi cerca il meglio per le proprie avventure sportive e i propri viaggi.

Puoi acquistare Sony FDR-X3000 su Amazon o se preferisci su eBay

Sony FDR-X3000
Prezzo consigliato: € 600Prezzo: € 423.8

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Carlo Carlino tramite i commenti.