Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Smartwatch Michael Kors: ecco i migliori modelli

Smartwatch Michael Kors: ecco i migliori modelli

di Giovanni Mattei
Specialist Smartwatch
aggiornato il 8 agosto 2019
2 utenti hanno trovato utile questa guida
2 utenti hanno trovato utile questa guida
N.B. La guida Smartwatch Michael Kors è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Settembre 2019.

In questo articolo ci tuffiamo alla ricerca dei migliori smartwatch Michael Kors. L’obiettivo è offrivi una panoramica completa dei diversi prodotti presenti sul mercato in modo da aiutarvi nella scelta dello smartwatch più adatto ai vostri gusti avendo un occhio di riguardo al portafoglio.

Smartwatch Michael Kors: quale comprare

Il brand Micheal Kors fa parte della grande galassia di aziende che gravitano attorno al colosso Fossil. Gli smartwatch Michael Kors prendono spunto dalle linee tipiche dei capi creati dallo stilista, trasferendoli poi all’interno di dispositivi caratterizzati da un design di alto livello, ricercato, che strizza pesantemente l’occhio agli utenti amanti degli orologi classici.

Questo cosa significa? Che oltre ad avere un aspetto molto curato, registriamo una mancanza profonda di tutti quei sensori – sensore HR e modulo GPS in primis – che invece troviamo in altri smartwatch. Gli smartwatch Michael Kors sono così, belli da vedere ma poco adatti ad una persona in cerca di uno smartwatch per fitness.

Prima di scoprire quali sono i criteri di scelta che ci hanno portato alla selezione dei modelli che compongono questa guida sugli smartwatch Michael Kors, ci preme fare una piccola distinzione sugli smartwatch sviluppati dalla casa del noto stilista. Infatti, gli smartwatch Michael Kors si dividono in smartwatch veri e propri e smartwatch ibridi. I primi li conosciamo già: sono dispositivi muniti di display touch a colori (non sempre) tramite cui avviare applicazioni, leggere le notifiche in arrivo e tanto altro.

Gli altri, invece, sono orologi classici in tutto e per tutto, con l’aggiunta di un modulo Bluetooth per inviare e ricevere alcune informazioni da e verso il proprio smartphone. È un tipo di utilizzo estremamente diverso in quanto riversa l’attenzione dell’utente sullo smartphone e non più sul display dell’orologio.

Display

Il display è uno degli elementi fondamentali per uno smartwatch, ed il nostro primo criterio di scelta che abbiamo seguito per la selezione dei migliori smartwatch Michael Kors. Questi dispositivi presentano due tipi diversi di soluzioni: display touch tipici degli smartwatch odierni, e display “normali”, ovvero quelli che troviamo spesso all’interno degli smartwatch ibridi.

La nostra selezione si è focalizzata principalmente sul primo tipo di display. Questo perché gli smartwatch ibridi sono in tutto e per tutto degli orologi classici, con un vetro che protegge la componentistica presente subito sotto. Gli smartwatch veri e propri, invece, montano pannelli che possono avere più o meno difetti. Nella nostra selezione abbiamo inserito solo quei prodotti muniti di display di buona qualità.

Questi devono mostrare una buona risoluzione del display, ed angoli di visuale che permettono di leggere le informazioni a display anche se lo smartwatch non è rivolto perpendicolarmente alla linea degli occhi. Abbiamo scartato gli smartwatch Michael Kors muniti di display a bassa risoluzione e poco adatti ad essere utilizzati in maniera ottimale.

Se il tuo obbiettivo è circoscritto ad acquistare uno smartwatch prendendo come punto di riferimento il display, devi quindi considerare se scegliere uno smartwatch ibrido o uno smartwatch vero e proprio. Il primo è perfetto per un utilizzo senza alcun tipo di limitazioni e del tutto identico a quello di un orologio classico; il secondo, invece, offre tutti i tipici vantaggi di possedere uno smartwatch vero e proprio. Oltre alla visualizzazione delle notifiche in arrivo, è possibile cambiare watchface e controllare a schermo elementi relativi al fitness.

Autonomia

Che dire poi dell’autonomia. Questo è un elemento fondamentale per gli smartwatch odierni. Se per gli smartwatch ibridi qui presenti non è un gran problema, in fin dei conti la batteria deve provvedere solo a tenere in vita il modulo Bluetooth ed altri pochi elementi. È quindi un prodotto indirizzato ad utenti che sono alla ricerca di una soluzione in grado di garantire una lunga autonomia, a patto di avere chiaro il discorso sul display che abbiamo fatto ad inizio capitolo.

Tutt’altra storia quando si parla di smartwatch in tutto e per tutto. Abbiamo preso in considerazione dispositivi in grado di garantire almeno due giorni di utilizzo, scartando prodotti che invece costringevano in qualche modo l’utente a dover ricorrere troppo spesso alla ricarica.

Grayson

Il primo smartwatch Michael Kors presente all’intero della nostra guida è il Grayson. Rispetto al Sofie che vedremo subito dopo, questo è chiaramente uno smartwatch pensato per il sesso maschile. Gli elementi che lo caratterizzano sono un aspetto piuttosto mascolino dati da una cassa in acciaio da 47 mm e cinturino da 24 mm. Anche lo spessore della cassa (13 mm) lo rende perfetto per un uomo che è alla ricerca di uno smartwatch con carattere e con un aspetto sportivo.

Il peso da 249 grammi è ben bilanciato, anche grazie al cinturino in acciaio inox che offre un livello di ergonomia di primo livello. La cassa circolare viene interrotta da tre tasti fisici di cui quello centrale rotante, per facilitare la gestione dei menu o per scorrere lungo le notifiche. Al suo interno è ovviamente presente Wear OS di Google e permette allo smartwatch di lavorare senza problemi con smartphone Android e iOS – questo, con le dovute limitazioni dettate dall’OS di Apple.

Per quanto riguarda l’hardware, qui troviamo il classico Qualcomm Snapdragon 2100 affiancato a 4 GB di spazio e 512 MB di RAM. Sono assenti il sensore HR per il battito cardiaco, l’NFC e il GPS. Non è questo il target degli smartwatch Michael Kors che puntano tutto sul design e sul concetto di smartwatch che tende all’orologio classico. La funzione smart si “limita” al tracking basilare dell’attività fisica, dell’utilizzo di Assistente Google e delle notifiche in arrivo dal proprio smartwatch.

L’asso nella manica del Grayson è ovviamente il design, elemento che lo differenzia dal resto degli smartwatch.

Puoi acquistare Grayson su Amazon o se preferisci su eBay

Grayson
Prezzo consigliato: € 369Prezzo: € 179

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

Sofie

Chiudiamo la nostra personale selezione di smartwatch Michael Kors con il modello Sofie. Come abbiamo detto all’interno della introduzione alla guida, lo stilista statunitense è uno dei pochi che prende in concreta considerazione l’idea di sviluppare smartwatch anche per le donne. Può sembrare una cosa da poco ma non lo è. Basta farsi un giro per capire come il gentil sesso viene spesso snobbato, messo da parte, con dispositivi wearable le cui casse si affiancano meglio a polsi maschili.

La risposta a questa brutta tendenza proviene da case di moda come ad esempio abbiamo visto all’interno della nostra recensione Skagen Falster 2. Il Sofie è uno smartwatch Michael Kors munito di cassa in acciaio da 42 mm, con cinturini intercambiabili e un bel quadrante circolare che custodisce un display da 1,19″ con risoluzione 390 x 390 pixel. Trattandosi di uno smartwatch indissolubilmente legato al settore della moda, il quadrante circolare è costellato da pietre preziose, pensate proprio ad incrementarne l’aspetto estetico.

Al suo interno troviamo poi una batteria da 300 mAh in grado di accompagnare l’utente durante un giorno intero di utilizzo (a fronte di 2 ore di ricarica). Il sistema operativo è ovviamente affidato a Wear OS di Google ed è compatibile con dispositivi Android e iOS – in questo caso si tratta di un supporto piuttosto basilare, visto la ristrettezza di Apple nel garantire piena compatibilità con l’OS di Google. I sensori si limitano all’accelerometro, giroscopio e luce ambientale.

La cassa è inoltre impermeabile con certificazione IP67. È chiaro che non stiamo parlando di uno smartwatch pensato per l’attività fisica – notiamo l’assenza del sensore HR e del GPS – ma è in ogni caso in grado di tracciare elementi basilari come la distanza percorsa, i passi e le calorie bruciate.

 

Puoi acquistare Sofie su Amazon.

Sofie
Prezzo consigliato: € 369Prezzo: € 225

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Giovanni Mattei tramite i commenti.