Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Smartwatch economici: i migliori prodotti a prezzi contenuti

Smartwatch economici: i migliori prodotti a prezzi contenuti

di Giovanni Mattei
Specialist Smartwatch
aggiornato il 24 maggio 2019
9480 utenti hanno trovato utile questa guida

Che aspetti? Per un tempo limitato puoi approfittare dei nuovi sconti “Imperdibili di eBay“: tantissime offerte su svariate categorie, con sconti fino al 50% per innumerevoli prodotti di spicco.

 

Inoltre, impazza su Amazon la nuova campagna HP Days: alla seguente pagina trovate una serie di prodotti davvero non indifferente con sconti che oscillano tutti intorno al 20% rispetto al prezzo di listino. Davvero niente male per anticipare il back-to-school, non vi pare? Inoltre continua l’iniziativa della Huawei Week sul segmento mobile: tantissimi dispositivi Huawei in offerta ad un prezzo decisamente interessante direttamente presso la seguente sezione Amazon.

N.B. La guida Smartwatch economici è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Maggio 2019.

In questo articolo ci tuffiamo alla ricerca dei migliori smartwatch economici. L’obiettivo è offrivi una panoramica completa dei diversi prodotti presenti sul mercato in modo da aiutarvi nella scelta dello smartwatch più adatto ai vostri gusti avendo un occhio di riguardo al portafoglio.

Smartwatch economici: quale comprare

I primi smartwatch avevano lo stesso problema che mostra ogni nuovo prodotto tecnologico: il prezzo. Infatti, qualsiasi nuova invenzione viene sempre accolta timidamente dal grande pubblico in quanto spesso caratterizzata da un prezzo troppo esoso. Il passare degli anni ci ha permesso di assistere all’arrivo di interessanti prodotti con prezzi via via sempre più bassi. Oggigiorno ogni utente ha la possibilità di scegliere il proprio smartwatch preferito prendendo in considerazione sia le qualità tecniche che il prezzo di listino, avendo la certezza che nella fascia degli smartwatch economici è possibile trovare dispositivi di tutto rispetto.

Questo è un po’ quello che andremo a vedere all’interno di questa guida sugli smartwatch economici. Dove un tempo spendere poco era sinonimo di scarsa qualità, materiali scadenti, problemi software e un numero ristretto di sensori, oggi, fortunatamente, è possibile contenere la spesa avendo la certezza di andare a comprare un wearable di qualità con un nutrito numero di sensori. Ovviamente il prezzo basso in questo caso va a toccare maggiormente i materiali con cui viene assemblato uno smartwatch, che molto spesso vede la presenza di casse in policarbonato.

Nonostante questo, l’utente che decide di acquistare uno fra i migliori smartwatch economici qui presenti, sa che indosserà un device completo sotto quasi tutti i punti di vista. Alcuni presentano delle limitazioni regionali, come l’Amazfit Verge che ancora oggi nel nostro Paese non permette il pagamento contactless tramite modulo NFC, altri addirittura integrano funzioni di tracking di alto livello come il Move IQ 2.0 presente nel Garmin Vivomove HR. Insomma, il fulcro di questo discorso sugli smartwatch economici è che il prezzo abbordabile non è per forza di cose sinonimo di scarsa qualità, anzi!

Xiaomi Amazfit Bip Lite

Iniziamo la nostra personale selezione dei migliori smartwatch economici con il Xiaomi Amazfit Bip Lite. La strategia di Xiaomi è, anche in questo caso, la solita: aggredire il mercato su più fronti, sia nella fascia entry-level (quella di cui ci occuperemo oggi) sia quella più costosa. È un po’ quello che avviene anche nel settore degli smartphone, dove l’azienda cinese è campione nella fascia bassa garantendo un ottimo rapporto qualità/prezzo.

L’aspetto estetico dell’Amazfit Bip Lite ricorda tantissimo quello delle vecchie generazioni di Apple Watch, e questo non dev’essere visto come un punto negativo. Semplicemente Xiaomi ha capito che questo tipo di design viene molto apprezzato dal pubblico giovanile. Infatti, contrariamente ad un design con cassa circolare, una quadrante con bordi stondati è quello che viene maggiormente richiesto da un pubblico giovanile.

Frontalmente trova posto un display da 1,28 pollici con tecnologia 2.5D. Nonostante il prezzo estremamente competitivo, lo Xiaomi Amazfit Bip Lite presenta al suo interno la stragrande maggioranza dei sensori che normalmente troviamo solo in prodotti più costosi. Lo smartwatch integra il sensore HR per il battito cardiaco ed il modulo GPS, pensato per tracciare con estrema precisione i propri spostamenti mentre si fa un po’ di sport all’aperto.

Come la stragrande maggioranza dei wearable, anche l’Amazfit Bip Lite tiene memoria di dati come la qualità del sonno, la distanza percorsa, i passi, e molto altro. In aggiunta, per non farsi mancare proprio niente, questo piccolo grande smartwatch economici offre anche la certificazione IP68 che lo rende adatto a chi vuole indossare lo smartwatch in presenza di acqua.

Puoi acquistare Xiaomi Amazfit Bip Lite su Amazon o se preferisci su eBay

Amazfit Verge

Continuiamo a muoverci all’interno degli smartwatch economici prendendo in considerazione un altro importate player di questo settore, l’Amazfit Verge. Proprio come il primo modello visto all’interno della guida, anche qui proponiamo un altro dispositivo sviluppato da Amazfit, una delle tante piccole aziende che gravitano attorno a Xiaomi. Il Verge è tornato alla ribalta negli ultimi mesi in quanto da poco disponibile in Italia tramite canali di distribuzione ufficiali, e non più attraverso eCommerce di importazione.

L’arrivo ufficiale nel nostro Paese ha due effetti di caduta piuttosto scontati: la completa localizzazione italiana e una distribuzione capillare (questo è merito della sua presenza anche in importanti store fisici). Il Verge ricalca un po’ quanto detto poco più su per il Bip Lite, partendo dal design. Qui troviamo una cassa circolare in policarbonato – difficile trovare altro in questa fascia di prezzo – interrotta da un piccolo tasto fisico incastonato nella porzione destra dello smartwatch.

Questo serve a controllare alcune aree dell’OS, anche se il Verge predilige maggiormente una interazione attraverso il pannello touch. Questo presenta una diagonale da 1,3 pollici con tecnologia AMOLED e una risoluzione da 360 x 360 pixel. La luminosità e visibilità sono decisamente buone, anche sotto la luce diretta del Sole. L’autonomia della batteria da 390 mAh è in grado di garantire un livello continuativo di utilizzo che spesso supera i 4-5 giorni. Ovviamente il tutto dipende dal tipo di utilizzo che se ne fa.

Nonostante sia presente un OS proprietario, il Verge presenta al suo interno tutte le applicazioni che ci potremo aspettare da uno smartwatch economici. Abbiamo app come il timer, la sveglia, il resoconto della propria attività fisica e molto altro. Sul retro è ovviamente presente il sensore HR per il battito cardiaco con rilevazione h24 ed il GPS, elemento fondamentale per quanto riguarda la visione del proprio percorso di allenamento all’aperto. Teoricamente sarebbe disponibile anche il sistema di pagamenti tramite NFC, ma attualmente la funzione è disponibile solo per il mercato cinese.

Puoi acquistare Amazfit Verge su eBay.

Amazfit Verge
Prezzo: € 159.99

Garmin Vivomove HR

Sempre all’interno degli smartwatch economici, esiste una piccola grande categoria di prodotti che fanno riferimento ad una costola degli smartwatch “puri”, ovvero gli smartwatch ibridi. Cosa sono? Uno smartwatch ibrido non è altro che uno smartwatch vero e proprio “nascosto” da un design che strizza pesantemente l’occhio agli orologi classici. Come si può vedere dall’immagine prodotto del Garmin Vivoactive HR, non è presente un display di grandi dimensioni come possiamo vedere negli altri prodotti qui presenti, ma bensì una cassa circolare classica impreziosita da un piccolissimo display.

La porzione inferiore dello smartwatch ibrido presenta un piccolo display touch da 64 x 128 pixel che permette di tenere traccia di alcuni parametri. Le altre funzioni smart del Vivomove HR prevedono pattern di respirazione per scaricare lo stress, la stima della VO2 Max, ovvero il valore che indica il volume massimo di ossigeno consumato dai muscoli, e la tecnologia Move IQ 2.0 per il tracking automatico dell’attività fisica. È uno smartwatch economici che consigliamo di acquistare sia per l’alta qualità dei prodotti Garmin (e delle sue tecnologie di tracking), sia per venire incontro ai tanti utenti che non sono affatto persuasi dall’idea di indossare uno smartwatch in tutto e per tutto.

Garmin Vivomove HR: la nostra prova

Nel campo dei dispositivi wearable, in questo caso smartwatch, Garmin è sinonimo di grande qualità. L’azienda statunitense ha nel suo portfolio anche il Garmin Vivomove HR, uno smartwatch ibrido che ho provato per diversi giorni e che ho molto apprezzato. L’idea degli smartwatch ibridi è abbastanza semplice e al tempo stesso intelligente: miscelare sapientemente il concetto “smart” con la tradizione di un orologio classico.

Garmin ci aveva già provato qualche tempo fa con il Vivomove (la prima generazione) ma è con il Vivomove HR che, secondo me, ha trovato la giusta strada da percorrere. Il design è di altissimo livello. Il modello che ho avuto modo di provare è il “Premium”, ovvero con cinturino in vera pelle e cassa in acciaio inossidabile. Questa è impreziosita da un piccolo display OLED da 64 x 128 pixel che si attiva solo con il movimento del polso o con doppio tap sul display; di norma è sempre spento, conferendo al Vivomove HR un aspetto classico, bellissimo da vedere.

Sul retro trova posto il sensore HR per il battito cardiaco, con tanto di tecnologia Garmin Elevate per il tracking preciso dei bpm del cuore. Ho testato la “sensibilità” del sensore e mi ha piacevolmente sorpreso. È in grado di tracciare con precisione anche rapidi cambiamenti del battito cardiaco. L’applicazione mobile continua ad essere una delle più complete sul mercato anche se ho notato una gestione un po’ ostica dei menu, cosa che può essere problematica per un neofita o per chi non ha mai avuto a che fare con un prodotto Garmin.

Infine, l’autonomia è quella che mi aspettavo da uno smartwatch ibrido. Un utilizzo misto, piuttosto intenso, riesce a garantire una settimana di carica, il che è ottimo.

Puoi acquistare Garmin Vivomove HR su Amazon o se preferisci su eBay In alternativa Garmin Vivomove HR è disponibile nella variante Garmin Vivomove HR Premium.

Mobvoi TicWatch S2

Come ultimo fra i migliori smartwatch economici che vi consigliamo di acquistare, non poteva assolutamente mancare il nuovissimo TicWatch S2. Se avete avuto modo di leggere la nostra recensione TicWatch S, ricorderete sicuramente che la passata generazione si mostrava come una soluzione da non farsi scappare, tanto era buona la qualità generale dello smartwatch.

Quest’anno Mobvoi ha sfruttato il CES 2019 di Las Vegas per presentare la nuova generazione di TicWatch ed il modello S2 è attualmente la punta di diamante. Dal punto di vista meramente estetico non troviamo grandissime differenze, visto che il modello attuale presenta la stessa cassa in policarbonato. Un occhio attento, però, potrebbe notare un interessante cambio di passo per quanto riguarda il display. Questo presenta adesso la tecnologia AMOLED (e non OLED come l’S) con 1,39″ pollici di diagonale e la stessa risoluzione da 400 x 400 pixel.

Un cambio di passo interessante lo notiamo anche nelle certificazioni; rispetto al modello passato, infatti, il TicWatch S2 è certificato MIL-STD-810G ed è resistente all’acqua fino a 5 ATM. Restano presenti gli stessi sensori della precedente generazione con il sensore HR per il battito cardiaco, GPS + GLONASS + Beidou, modulo Bluetooth 4.1 LE e Wear OS 2.2. Cambia infine il SoC che questa volta si manifesta nel classico Snapdragon 2100, anche se avremo preferito vedere il più moderno 3100.

Mobvoi TicWatch S2: la nostra prova

Il TicWatch S2 nasce con l’importante compito di ripetere tutto il bene fatto dal modello precedente. Infatti, nel caso qualcuno se lo fosse dimenticato, la prima generazione di TicWatch ha permesso a Mobvoi (azienda cinese che si occupa dello sviluppo di questa linea di smartwatch) di entrare fra le aziende più promettenti nel mercato dei wearable. Ho provato il TicWatch S2 con tanta curiosità, soprattutto per valutare se effettivamente mi trovavo di fronte ad un’altra rivoluzione o ad una semplice prosecuzione dell’ottimo lavoro fatto in passato.

Dopo settimane di prova, devo dire che il TicWatch S2 è un buon smartwatch ma lontano dall’essere quel “game changer” che è stato il TicWatch di prima generazione. I sensori sono ancora una volta di buon livello, compreso il modulo GPS che continua ad avere un tempo di aggancio del segnale di tutto rispetto, soprattutto per un dispositivo da questo prezzo. Il sensore HR mi ha lasciato con qualche perplessità; durante i miei allenamenti in casa, sul tapis roulant, ho notato qualche problema nel tracciare correttamente i bpm del mio cuore in fase di allenamento intensivo.

L’applicazione mobile per il tracking dell’attività fisica si basa ancora una volta su Google Fit oppure su TicSalute, l’app sviluppata dall’azienda cinese che prende spunto da quelle ben più famose (Fitbit, Salute di Apple e Samsung Health). Durante le fasi di test ho apprezzato di più la soluzione cinese che l’app di Google; è ben fatta, informativa, con un bel livello di dettaglio. Infine, l’autonomia mi ha lasciato un po’ di amaro in bocca. A fronte di un modulo batteria circa il 40% più capiente, il TicWatch S2 mi ha costretto a ricaricarlo ogni giorno e mezzo, anche a seguito di un utilizzo piuttosto blando.

Puoi acquistare TicWatch S2 su Amazon o se preferisci su eBay

TicWatch S2
Prezzo consigliato: € 179.99Prezzo: € 179.99

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

9480 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Giovanni Mattei tramite i commenti.