Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Smartphone con tastiera: ecco i migliori nella nostra selezione

Smartphone con tastiera: ecco i migliori nella nostra selezione

di Luca Pierattini
Specialist Miglior smartphone
aggiornato il 17 maggio 2019
2 utenti hanno trovato utile questa guida

Che aspetti? Per un tempo limitato puoi approfittare dei nuovi sconti “Imperdibili di eBay“: tantissime offerte su svariate categorie, con sconti fino al 50% per innumerevoli prodotti di spicco.

In più, fino al 26 maggio, puoi approfittare su Amazon di una serie di sconti dedicati a tutto ciò che ruota intorno ad HP grazie alle promozioni per gli “HP Days“, dove puoi trovare notebook, monitor e cuffie in offerta. Nello stesso periodo, puoi approfittare anche della “Huawei Week“, una settimana di promozioni dedicata al colosso cinese con tantissimi prodotti in offerta.

Tra queste offerte, segnaliamo la presenza di questi smartphone da non perdere, disponibili salvo esaurimento scorte:

  • Huawei Mate 20 in offerta a 399€, rispetto ad un costo precedente di 460€;
  • Huawei Mate 20 Pro in offerta a 579€, rispetto ad un costo precedente di 660€.
N.B. La guida Smartphone con tastiera è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Maggio 2019.

In questo articolo parliamo di smartphone con tastiera. L’obiettivo è offrirti una panoramica completa su quali smartphone con tastiera siano presenti sul mercato, cercando di aiutarti nella scelta del prodotto che meglio soddisfa le tue esigenze.

Smartphone con tastiera: quale comprare

L’avvento dell’iPhone nel 2007 sembrava aver spazzato via ogni velleità dei telefoni tradizionali: il display touch e la comodità dell’ecosistema basato sulle app costituiva un bel salto in avanti rispetto alle interfacce statiche dei vecchi cellulari di una volta. In più, vuoi mettere la comodità di scrivere su una tastiera QWERTY virtuale rispetto alla classica tastiera T9? Eppure esistono anche le vie di mezzo pensate per chi proprio non riesce a digerire la scrittura sullo schermo e ha bisogno di tasti fisici per scrivere una mail o mandare un messaggio.

Chi ha fatto della tastiera fisica una vera e propria icona del proprio brand è Blackberry, che ha costituito per anni l’alternativa perfetta per chi voleva qualcosa di più da un cellulare senza lanciarsi nel vuoto degli smartphone. Nonostante adesso Blackberry sia nelle mani dei cinesi di TCL Communication – gli stessi che controllano anche Alcatella Mora continua ad essere la soluzione migliore per chi ha bisogno di una tastiera fisica, puntando praticamente da sola a questa nicchia di mercato.

Quindi perché acquistare uno smartphone con tastiera? Si tratta di una scelta dettata dall’estetica e dalla fruibilità: se preferisci scrivere con dei tasti fisici piuttosto che con le tastiere virtuali degli smartphone di oggi, è bene tenere presente i dispositivi che ti elenchiamo in questa guida. Per selezionare i migliori smartphone con tastiera siamo partiti innanzitutto dal verificare la presenza della tastiera fisica – sia questa di tipo QWERTY o semplicemente il vecchio T9 di una volta – caratterizzata da una buona comodità d’uso. Ma non solo, ci siamo basati anche sull’ergonomia del dispositivo, assicurandoci che lo spazio extra richiesto dalla tastiera non vada a discapito di una buona portabilità e di una ottima maneggevolezza.

Vediamo quali sono i migliori smartphone con tastiera che abbiamo presentato in ordine di prezzo, provando a rispondere ai tuoi bisogni e alle tue necessità.

Smartphone con tastiera T9

Se stai cercando uno smartphone con tastiera e vuoi spendere poco, la soluzione migliore è acquistare un feature phone, ossia un telefonino con lo sportellino. Se cerchi cellulari per anziani o un telefono che non debba fare molto al di là di chat, email e Whatsapp, questa è la scelta perfetta per tornare ad avere la vecchia scrittura modello T9, dove ognuno dei dieci tasti sulla pulsantiera rappresenta più lettere dell’alfabeto.

All’interno di questa categoria abbiamo deciso di selezionare il Nokia 8110 2018, perfetto per telefonare e con un’autonomia della batteria invidiabile per la maggior parte dei dispositivi moderni.

Nokia 8110 2018

Il primo smartphone con tastiera che andiamo a proporti è uno dei prodotti più amati di sempre che torna in versione rivista e corretta. Si tratta del Nokia 8110 2018 che riprende il vecchio stile curvo con lo sportellino, cercando di trasportare l’atmosfera degli anni Novanta in un telefono essenziale per i giorni nostri. Qui la tastiera, come detto, è in versione T9, ma rispetto ai vecchi cellulari di un tempo è presente lo Smart Feature OS pensato appositamente da Nokia per non sovraccaricare il feature phone che è dotato della Qualcomm 205 Mobile Platform con 512 MB di RAM e 4 GB di spazio di archiviazione.

Un bonus non da poco, perché consente al telefono di avere la connettività 4G, le mail, Facebook e Whatsapp, oltre ad un display QVGA da 2,4 pollici, una videocamera da 2 megapixel e la modalità dual Sim oltre ad un’autonomia monstre da 25 giorni in stand-by: quanto basta per chi cerca qualcosa di economico e semplice da utilizzare, pur essendo consci di alcuni limiti tecnici.

Puoi acquistare Nokia 8110 2018 su Amazon o se preferisci su eBay

Smartphone con tastiera QWERTY

A cavallo tra i cellulari vecchio stile e i nuovi smartphone, sono stati diversi i brand a provare a lanciare un ibrido con tastiera pur senza grande successo. Chi invece ci ha costruito sopra l’identità del proprio marchio è Blackberry che ha saputo sfruttare alla grande la tastiera QWERTY per proporre smartphone con tastiera a ripetizione.

In questo momento, vogliamo proporre l’ultimo Blackberry arrivato in commercio: il Blackberry Key 2 LE. Abbiamo scelto questa versione rispetto al più prestazionale Key 2 perché riteniamo che il top di gamma della Mora sia offerto ad un costo davvero troppo elevato rispetto alla sua dotazione tecnica, facendo pendere il rapporto tra qualità e prezzo a favore del modello più economico.

Blackberry Key2 LE

BlackBerry Key2 LE unisce la leggera scocca in policarbonato con il dorso di nuova concezione che consente una presa confortevole e sicura. Frontalmente convivono un display Full HD da 4,5 pollici con la classica tastiera QWERTY in pieno stile Blackberry ridisegnata con tasti che sono circa il 10% più grandi rispetto a quelli dei vecchi modelli. Sviluppata per un taping accurato e preciso, la tastiera include Speed Key, il tasto di scelta rapida che consente di accedere istantaneamente, e con un semplice gesto, alle applicazioni, ai contatti e alle funzionalità più frequentemente utilizzate, permettendo di personalizzare fino a 52 scorciatoie.

BlackBerry Key2 LE possiede una doppia fotocamera posteriore (13MP + 5MP) che include la modalità Ritratto, mentre la fotocamera frontale da 8MP con flash LCD ha nuove modalità di cattura, come Wide Selfie e Face Beauty, per migliorare la resa dei ritratti selfie. L’integrazione con Google Lens, consente poi di accedere rapidamente a maggiori informazioni su monumenti, edifici, libri e tanto altro, semplicemente puntando la fotocamera verso l’oggetto in questione. Sotto la scocca c’è un processore Qualcomm Snapdragon 636 – octa-core a 1.8 GHz – con 4 GB di RAM e 32 GB di memoria interna. Non male la batteria da 3000 mAh con Quick Charge 3.0 che permette di ricaricare fino al 50% in circa 36 minuti, quanto basta per affrontare una normale giornata di lavoro.

Puoi acquistare Blackberry Key2 LE su Amazon o se preferisci su eBay

Smartphone con tastiera: il Bluetooth come alternativa

Se non hai trovato quello che cercavi e hai deciso di continuare ad utilizzare il tuo vecchio smartphone, puoi sempre scegliere di acquistare una tastiera esterna da collegare via Bluetooth per rendere la scrittura semplice e veloce. Non tanto come soluzione portatile da tenere nello zaino – sarebbe follia – piuttosto nell’ottica di avere una sola tastiera che ti consenta di collegare più device in modo tale da consentirti di scrivere tutto da un’unica keyboard.

Logitech K380

Un’ottima soluzione che ti consente di connettere via Bluetooth fino a 3 dispositivi contemporaneamente, che siano essi smartphone, tablet o computer, passando istantaneamente dall’uno all’altro, in ogni angolo della casa. Comoda e leggera, ha tasti ben distanziati che assicurano la massima praticità d’uso.

Puoi acquistare Logitech K380 su Amazon o se preferisci su eBay

Logitech K380
Prezzo consigliato: € 46.99Prezzo: € 43.99

La nostra analisi

Perché fidarti di noi

Ridble è il primo sito in Italia dedicato alle guide all’acquisto per tre motivi: è, innanzitutto, il sito dedicato alle guide all’acquisto più longevo, avendo compiuto 6 anni il 18 febbraio 2019. Inoltre è il primo sito di guide all’acquisto per numero di guide a disposizione: ne offriamo oltre 2000, sempre accessibili per gli utenti. Ridble è, infine, il primo sito in Italia di guide all’acquisto per numero di ordini online generati: sono stati oltre 100.000 quelli effettuati nel 2018.

Sono infatti migliaia i lettori che si sono già fidati di noi per trovare il miglior prodotto per le loro esigenze, ed il perché è semplice: il nostro compito è quello di monitorare e seguire costantemente i prodotti al fine di testarli, analizzarli e confrontarli fra loro per suggerire solo i più degni di nota. La qualità del nostro lavoro è testimoniata dal fatto che il 98% degli utenti che hanno fatto un acquisto attraverso le nostre guide hanno dichiarato di essere rimasti pienamente soddisfatti del prodotto consigliato. Infatti solo il 2% degli utenti ha richiesto il reso del prodotto acquistato tramite una nostra guida. Nel corso di questi anni abbiamo risolto i più disparati dubbi sugli acquisti non solo in Italia, ma affermandoci anche in mercati più complessi e sensibilmente diversi, come quello spagnolo. Possiamo quindi dire che in questi anni abbiamo creato un vero e proprio “metodo Ridble” per consigliare i prodotti da acquistare.

Uno dei cardini di questo modello è rappresentato dalle competenze e conoscenze che i nostri Specialist devono necessariamente arrivare ad avere anche solo per realizzare una guida all’acquisto. Difatti, per diventare Specialist di Ridble è necessario studiare e testare circa 100 prodotti, al fine di dimostrare di essere realmente degni di aiutarvi nelle scelte più difficili. Inoltre ogni Specialist si dedica interamente ad una specifica categoria merceologica, perché non crediamo nei “tuttologhi”: ognuno ha delle aree di competenza, e non scrive di tutto solo per generare traffico.

Ad esempio, come responsabile su Ridble degli smartphone, mi dedico in prima persona a provare e testare ogni genere di telefono: dai più costosi agli smartphone di fascia bassa, dai rugged fino a quelli pensati esclusivamente per gli anziani. Un compito che, nel corso degli anni, mi ha permesso di riuscire a vedere tutte le trasformazioni che hanno segnato la storia del settore: dai mitici Star Tac a conchiglia all’avvento dell’iPhone fino, adesso, al futuro chiamato smartphone pieghevole. In questo tempo sono riuscito a dedicarmi a centinaia di telefoni, informandomi quotidianamente sullo sviluppo del mercato per sapere sempre quale consigliare all’interno delle guide sui migliori smartphone.

Un altro importante fattore del nostro modello è che le nostre guide all’acquisto sono sempre aggiornate. Infatti ogni mese aggiorno personalmente tutte le guide di mia competenza. Potete quindi essere certi che ogni volta che consulterete una nostra guida troverete i migliori prodotti da comprare in quello specifico momento.

A conferma del nostro impegno, vi basti pensare che la nostra competenza in materia di guide all’acquisto è riconosciuta dai brand più importanti al mondo. Siamo, ad esempio, tra i pochi siti al mondo ad aver realizzato una guida all’acquisto direttamente su Amazon Italia.

Come selezioniamo i prodotti

Ogni smartphone con tastiera presente all’interno delle nostre guide agli acquisti è selezionato attraverso una serie di passaggi che definiamo come “metodo Ridble”. Si tratta di un modus operandi che abbiamo sviluppato e perfezionato nel corso del tempo e che si compone di 4 fasi.

Qualsiasi smartphone con tastiera entra nei nostri radar a seguito della sua ufficializzazione da parte dell’azienda. Elementi come rumors, indiscrezioni, fughe di notizie e quant’altro non ci interessano. Attraverso l’utilizzo di varie fonti (comunicati stampa, inviti ad eventi ecc..) ogni specialist raccoglie l’ufficialità sull’esistenza dei prodotti appartenenti alla sua categoria di competenza.

L’annuncio non è però un requisito di per sé valido per poter essere preso in considerazione per l’inserimento nelle nostre guide all’acquisto. Il dispositivo di turno, in questo caso lo smartphone, deve raggiungere un requisito necessario: l’eleggibilità. Bisogna che lo smartphone con tastiera sia realmente acquistabile in Italia (online o offline) per poter essere oggetto di scelta.

A questo punto, se i primi due principi sono stati rispettati, allora passiamo alla terza fase, quella della prova. Testiamo i prodotti in vendita per conoscerne da vicino punti di forza e di debolezza, e poter esprimere un giudizio generale. In questa fase ogni specialist capisce quali esigenze di acquisto il prodotto è in grado o meno di soddisfare, in modo da riuscire ad identificare l’utente tipo, in questo caso riguardante smartphone con tastiera.

I prodotti che ottengono un giudizio positivo sono selezionati e inseriti nelle guide all’acquisto. Questa fase si ripete ogni volta durante l’aggiornamento mensile delle guide all’acquisto. Quindi almeno una volta al mese lo specialist mette di nuovo in discussione tutti i prodotti selezionati in precedenza e decide se inserirne o meno di nuovi.

Se vuoi saperne di più del metodo Ridble visita la nostra pagina come lavoriamo.

Test tecnici

Quando si parla di smartphone con tastiera, il primo fattore da tenere in considerazione è sicuramente la qualità della tastiera a bordo. Per questo cerco di capire se i tasti son ben distanziati, se sono grandi a sufficienza e se, complessivamente, la tastiera è comoda da utilizzare. Poi valuto il feedback tattile dei pulsanti, se si premono con facilità o se sono ostici da schiacciare. Infine, verifico che siano presenti tutti i bottoni di cui ho bisogno nella quotidianità – non solo per scrivere su Whatsapp ma soprattutto per compilare file lavorando in mobilità.

In seguito è necessario testare l’ergonomia. La presenza di una tastiera fisica costringe gli smartphone ad essere più ingombranti e meno maneggevoli, per cui è bene capire se il gioco valga la candela. Per questo testo il telefono affinché sia comodo da utilizzare anche con una mano sola, stia bene in tasca senza dare fastidio e abbia un peso e uno spessore che non siano troppo eccessivi.

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Luca Pierattini tramite i commenti.