Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Smartband Sony: scopriamo i migliori prodotti

Smartband Sony: scopriamo i migliori prodotti

di Giovanni Mattei
Specialist Fitness tracker
aggiornato il 11 febbraio 2020
2 utenti hanno trovato utile questa guida
2 utenti hanno trovato utile questa guida
N.B. La guida Smartband Sony è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Ottobre 2020.

In questa guida andiamo alla ricerca delle migliori smartband Sony. L’obiettivo è quello di offrivi una panoramica completa delle smartband prodotti dal colosso giapponese in modo da aiutarvi nella scelta del dispositivo che meglio soddisfa le vostre esigenze.

Smartband Sony: quale comprare

Dopo aver visto quali smartwatch Sony ha senso prendere in considerazione per un acquisto lato smartwatch, in questa guida andremo a vedere quali sono le smartband Sony valide per un acquisto lato fitness tracker. Oltre ad essere impegnato lato smartphone, fotocamere e quant’altro, il colosso giapponese, così come tante altre aziende hi-tech, è stato per anni anche nel campo dei wearable (smartband e smartwatch).

Bisogna parlare al passato, proprio così: purtroppo l’azienda ha abbandonato questo segmento negli ultimi anni, riservandosi di operare sul settore indossabili solo in formato B2B, cioè per le aziende. Dunque, allo stato attuale cercare una smartband Sony rappresenta qualcosa di fondamentalmente sbagliato alla radice. I prodotti in stock sono infatti in esaurimento dappertutto: vi consigliamo di scegliere un altro brand per gli indossabili. All’interno della nostra collana dedicata al miglior fitness tracker ce n’è infatti per tutti i gusti.

Volete comunque avere un prodotto Sony a tutti i costi? L’azienda non ha in catalogo un gran numero di dispositivi wearable, ma nonostante questo abbiamo seguito alcuni criteri di selezione al fine di individuare solo i prodotti più validi.

Display

La qualità del display è elemento di valutazione che ci spinge a scartare soluzioni apparentemente valide. All’interno di questa guida sono presenti smartband con e senza display. Chi si affida a soluzioni sprovviste di pannello touch lo fa perché tendente a valutare le informazioni carpite direttamente sul proprio smartphone, tramite l’applicazione mobile. Il display è invece estremamente utile a chi vuole controllare le notifiche in arrivo, così come l’andamento dell’allenamento in corso.

Sensori

Come non citare anche la precisione e qualità dei sensori per il tracking dell’allenamento. La guida alle smartband Sony mostrano dispositivi muniti di sensori validi ed indirizzati a utenze piuttosto variegate. Ad esempio, la prima smartband monta un buon sensore HR per il tracking del battito cardiaco, cosa che invece manca nel modello immediatamente sotto. La scelta di quale prodotto acquistare dipende dal tipo di tracking che si preferisce. Sicuramente il sensore HR è adatto a chi pratica allenamento in palestra, cosa che invece potrebbe interessare meno agli sportivi casual.

Autonomia

L’autonomia è come sempre un aspetto caro per chi è in procinto di acquistare un dispositivo wearable. Infatti, proprio come gli smartwatch, anche le smartband presentano spesso batterie in grado di garantire appena qualche giorno di autonomia. Non è il caso delle smartband Sony, dove si parte da un minimo di 5 giorni di utilizzo a qualche settimana. L’autonomia maggiore è indirizzata a chi pratica sport con assiduità, cosa che influisce pesantemente sulla percentuale di carica residua a fine giornata.

Procediamo ai prodotti selezionati per voi. Vi ricordiamo però che le smartband Sony sono state ormai abbandonate e fuori produzione.

Smartband Sony: migliori modelli

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

Sony SmartBand Talk SWR30

L’unica smartband Sony che vi consigliamo è la Sony SmartBand Talk SWR30, un prodotto che, come abbiamo visto anche per l’altro fitness tracker, ricorda in parte la Huawei TalkBand B3. Il confronto fra i due prodotti è relativo alla possibilità di ricevere e fare chiamate avendo vicino il proprio smartphone – magari in tasca o nello zaino, ma sempre nei paraggi. Questo perché, come suggerisce il nome, la SmartBand Talk di Sony presenta tutto il necessario per comunicare senza prendere in mano lo smartphone.

È una feature da prendere in considerazione se siete alla ricerca di un prodotto simile, soprattutto perché non tutti i wearable offrono il controllo della parte telefonica senza prendere il mano lo smartphone. Rispetto alla SWR12 vista poco più su, la SmartBand Talk di Sony presenta un display E-Ink curvo pensato per offrire alcune informazioni. Oltre ai classici dati relativi allo sport – calorie bruciate, passi percorsi, distanza percorsa e tanto altro -, la smartband mostra il nome della persona che ci sta chiamando.

Inoltre, oltre a tracciare i dati relativi all’attività fisica, tramite l’applicazione mobile è possibile impostare i servizi social (Facebook, Twitter, WhatsApp) da abilitare per ricevere le notifiche direttamente sulla smartband. Purtroppo la SmartBand Talk non dispone del sensore HR per il battito cardiaco.

Puoi acquistare Sony SmartBand Talk SWR30 su eBay.

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Giovanni Mattei tramite i commenti.