Sedia gaming AKRacing: i migliori modelli

Sedia gaming AKRacing: i migliori modelli

N.B. Questo contenuto, come tutti gli altri, è sempre il risultato del nostro lavoro costante. Per maggiori dettagli su come realizziamo i nostri contenuti ti invitiamo alla pagina Come lavoriamo.

 

Dentro questa guida potrai scoprire quale sedia gaming AKRacing vale la pena acquistare. Per scegliere i modelli abbiamo seguito dei criteri di selezione ben precisi, in modo da garantirvi il miglior rapporto qualità/prezzo. Partiamo parlando di questi, per poi passare alla selezione dei prodotti.

Sedia gaming AKRacing: quale comprare

Una poltrona, sia essa una sedia gaming AKRacing o una soluzione di un altro brand, è essenziale per chiunque voglia ridurre il più possibile il rischio di problemi legati ad una postura scorretta. Per evitare questo problema, che tocca in maniera molto diretta ogni utente che passa tanto tempo al PC ogni giorno, è comprensibile puntare ad acquistare soluzioni di brand noti (come appunto AKRacing). Questo non comporta però in alcun modo un cambiamento del nostro ordine d’importanza dei criteri di selezione; andiamo a vedere assieme quali sono, in ordine d’importanza.

Ergonomia

La comodità è sicuramente un punto che deve avere ogni buona poltrona da gaming, ma non è importante tanto quanto il fattore ergonomia. Ogni poltrona – quindi anche quelle non pensate per un uso gaming oriented – può essere comoda, ma solo le sedie da gaming garantiranno una forma dello schienale pensata per offrire una postura adeguata. Fra le caratteristiche che potenziano l’ergonomia, sicuramente valutiamo la presenza o meno dello schienale regolabile come uno dei punti più apprezzabili. Infine, anche la tipologia e qualità dei materiali di rivestimento gioca un ruolo molto importante, e le nostre aspettative son molto alte visto e considerato che mediamente una sedia gaming AKRacing costa molto.

Elementi accessori e secondari

Quando si tratta di scegliere una poltrona orientata al gaming, vi sono alcuni elementi che chiaramente risulteranno molto apprezzabili, seppur non siano di primaria importanza. Fra questi, spiccano chiaramente i cuscini lombari e/o cervicali, dato che portano dei benefici sia al comfort che all’ergonomia del prodotto. Essendo una sedia gaming AKRacing un prodotto di fascia alta, sconsigliamo l’acquisto se non sono presenti questi cuscini. Un altro elemento la cui presenza è utilissima è un set di poggia-gomiti regolabili, che a seconda del loro livello d’imbottitura e possibilità di orientamento orizzontale/verticale risulteranno un’ottimo extra per migliorare la seduta.

Sedia gaming AKRacing: i migliori modelli

AKRacing Premium V2

Questa sedia gaming AKRacing vanta rivestimento in similpelle e tessuto.

Se siete alla ricerca di una poltrona AKRacing di qualità e rivestita in tessuto, questo è il modello che farà al caso vostro. AKRacing Premium V2, infatti, vanta una solidissima qualità di costruzione, ed anche dal punto di vista del comfort non si fa mancare nulla. La forma è ergonomica, le imbottiture sono comode e sorreggono bene il peso (150 Kg max) mantenendo la forma a lungo andare. In aggiunta, i braccioli e lo schienale sono regolabili indipendentemente e quest’ultimo include sia il cuscino lombare che quello cervicale.

AKRacing Onyx

Questa sedia gaming AKRacing vanta rivestimento in PU.

Per chi fra voi preferisce invece le soluzioni in poliuretano, conosciuta anche come “finta pelle”, vi consigliamo di acquistare questo modello. Da un punto di vista delle funzionalità e delle specifiche AKRacing Onyx si differenzia dal modello sopracitato per una seduta più abbondante ed una struttura più massiccia.

L’ergonomia è ancora una volta ottima, essendo avvolgente e capace di far mantenere una buona postura, ma la densità dell’imbottitura è leggermente superiore, quindi risulta più longeva e meno soffice (fattore assolutamente apprezzabile). Lo schienale è dotato di entrambi i cuscini – cervicale e lombare – ed è anche in questo caso regolabile indipendentemente dalla base, esattamente come i poggia-gomiti. La capacità di carico, infine, ammonta sempre a 150 Kg.

Lascia un commento