Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa

Come creare scorciatoie Google Chrome sul desktop

di Claudio Carelliaggiornato il 28 marzo 2015

Quanto ci piace Google Chrome. Sebbene sia probabilmente il browser più criticato, almeno su PC, le funzionalità e le performance che offre il prodotto di Google, il quale si integra alla perfezione ovviamente con tutti i servizi proposti dall’azienda, sono uniche. Di chicche Chrome ne ha davvero tante, e lo stesso vale per le feature. Abbiamo visto col tempo l’implementazione di Google Now, servizio vocale che dispone anche di varie schede, oppure delle basi gettate per Chrome OS, sistema operativo desktop presente sui Chromebook e su Chromebox.

All’interno di Chrome sono disponibili, come ben saprete, varie Estensioni e Applicazioni. Queste, disponibili all’installazione sul Chrome, aggiungono funzioni al nostro browser. Ma cosa fare invece, per tutte le pagine web che non hanno un’applicazione dedicata e sulle quali vogliamo comunque rendere a sé stanti, dotate di icona, non vincolate all’interno del menù delle schede aperte di Chrome? C’è una soluzione!

Per portare una pagina web in versione completamente stand-alone, ovvero in grado di essere eseguita da sola, anche senza l’apertura della classica interfaccia browser di Chrome dotata di schede e icone, non è necessario un procedimento lunghissimo. Solitamente l’esigenza si sente con servizi web che si aggiornano con costanza e che vogliamo sempre in primo piano sul nostro desktop, distaccato da tutto il resto. Per fare ciò dobbiamo creare delle scorciatoie di pagine su Google Chrome. Di seguito la procedura molto semplice:

1. Posizionatevi sulla pagina web che volete rendere una sorta di web app

2. Andate nel menù principale (tasto in alto a destra nella barra degli strumenti, contraddistinto dalle tre lineette orizzontali – ).

3. Qui sarà necessario sceglie l’opzione Altri Strumenti, e poi la prima voce presente nel menù sottostante, ovvero Crea scorciatoie applicazione

4. Selezionare le voci disponibili per il pin del sito web su Desktop (collegamento sulla scrivania che ben conosciamo) e sulla Barra delle Applicazioni (la barra principale in basso con la quale richiamare le applicazioni). Scegliete le vostre preferenze, e cliccate su Crea. Il gioco è fatto!

Se avete fatto tutto correttamente dovreste avere come risultato finale un’icona apposita con la quale è possibile andare a circoscrivere la vostra pagina web in una finestra a sé stante, non vincolata dall’interfaccia di Chrome ma che ovviamente sfrutta il browser di Google per il suo funzionamento. In questo caso abbiamo una vera e propria storta di web app, la quale ha il vantaggio di poter sfruttare ciò che vediamo classicamente sul sito e di aggiornarsi semplicemente quando il server che la pagina usa lo decide, senza richiedere update singoli che devono prima passare insomma dallo store.

Volete quindi, ad esempio, mettere Ridble sulla vostra barra delle applicazioni? Vi basterà seguire i passaggi per avere come risultato finale l’intera pagina Ridble distaccata e in grado di essere aperta quando e come volete, senza girare tra i preferiti (perché è lì che ci avete messo, vero?!), nella cronologia e via discorrendo. Vi consigliamo l’utilizzo della funzione per un paio di schede che avete sempre aperte e che volete raggiungere facilmente durante la navigazione (e non), sempre e comunque in primo piano.