Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Scheda video gaming economica: come e quale scegliere

Scheda video gaming economica: come e quale scegliere

di Matteo Gobbi
Specialist Computer gaming
aggiornato il 1 luglio 2019
2 utenti hanno trovato utile questa guida
2 utenti hanno trovato utile questa guida
N.B. La guida Scheda video gaming economica è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Luglio 2019.

In questa guida esploreremo l’ambiente delle GPU per andare ad evidenziarvi i modelli di scheda video gaming economica più degni di essere acquistati. Andremo anzitutto a spiegarvi i nostri criteri di selezione, per poi andare a suggerirvi quali sono le migliori soluzioni del momento. Attenzione però: non vi suggeriremo modelli di scheda video più vecchi di un paio d’anni. Per quanto sia tecnicamente possibile acquistare prodotto datati di fascia medio/alta, non andremo a consigliarveli dato che riteniamo ben poco saggio comprare una scheda video già a metà (se non oltre) il suo arco vitale.

Scheda video gaming economica: quale comprare

Acquistare una scheda video gaming è a dir poco essenziale, quando si tratta di assemblare un computer atto all’ambiente videoludico, dato che questa sarà la componente più importante per determinare le performance dei nostri giochi. Nonostante l’indispensabilità di questa componente, non tutti fra voi saranno però chiaramente disposti ad investire ingenti quantità di Euro in una GPU (Graphics Processing Unit).

Per venire incontro alle vostre potenziali esigenze economiche, abbiamo dunque ben pensato di creare questo articolo, interamente dedicato ad aiutarvi a scegliere una scheda video gaming economica ma comunque meritevole. Con il termine “economico” noi andiamo ad indicare una scheda video d’introduzione relativamente recente (massimo un paio d’anni) ed acquistabile ad un prezzo inferiore ai 250€. Per meritevole, invece, intendiamo indicare che eviteremo di consigliarvi GPU che non siano in grado quantomeno di permettere di giocare a titoli free-to-play come Fortnite in Full HD in maniera fluida e stabile. Ora che abbiamo stabilito cosa intendiamo con il termine “economico”, andiamo a vedere più nel dettaglio quali sono i criteri di selezione dei prodotti che abbiamo impiegato.

GPU

Nonostante il termine GPU venga spesso impiegato come sinonimo di scheda video, in realtà questa sigla sta ad identificare l’unità processante della scheda. Questo processore sarà responsabile di svolgere tutte le operazioni di calcolo legate al rendering grafico dei nostri giochi, quindi per valutarne le potenzialità la cosa più importante da individuare è il suo livello di clock baseboost clock. Questo valore – misurato in MHz – varierà molto da GPU a GPU, e più alto è il valore (specialmente del boost clock) maggiori saranno le prestazioni. Noi andremo a suggerirvi dunque i modelli di scheda video gaming economica dal miglior rapporto clock/prezzo possibili.

VRAM

L’altro elemento imperativo da controllare, quando si parla di scheda video per il gaming, è il suo quantitativo di VRAM. Se la GPU è possibile da definire come “una CPU grafica”, lo stesso discorso può essere applicato anche per VRAM e RAM. Maggiore è la sua capacità in GB e la sua frequenza in MHz, maggiore risulterà anche la sua potenzialità in termini di prestazioni.

Chiaramente in questo contesto, dove si tratta di selezionare una scheda video gaming economica, non ci si può aspettare moltissima VRAM in termini quantitativi. Detto questo, però, riteniamo comunque importante evidenziare un valore minimo sotto il quale riteniamo sconsigliabile scendere, che anche nel peggiore dei casi non dovrà andare a nostro avviso sotto i 2 GB. Per

Cooling

Per determinare la longevità di una scheda video gaming economica bisogna si capirne le potenzialità di resa grafica, ma valutare anche la bontà del sistema di cooling è imperativo. I modelli di GPU che appartengono a questo articolo sono solitamente piuttosto compatti, in termini di dimensioni, quindi l’efficienza dell’impianto refrigerante non sarà immensa. Detto questo, però, noi cercheremo sempre di suggerirvi le varianti più meritevoli, e favoriremo i modelli dove sono presenti un quantitativo ridotto di ventole (solitamente due) e dalle dimensioni più importanti piuttosto che prodotti con tante piccole ventole.

Scheda video gaming economica: i migliori modelli

MSI GeForce GTX 1050 2 GB OCV1

Questa GPU vanta 640 CUDA Core che operano a 1401 MHz (1518 MHz di boost clock). La VRAM ammonta a 2 GB GDDR5, lavora a 7.008 MHz ed interfaccia a 128 bit. La potenza richiesta per garantire un funzionamento ottimale è di 75 Watt.

Partiamo con l’opzione più economica che ci teniamo di consigliarvi in questo preciso momento. La GTX 1050, infatti, rappresenta oggi come oggi la migliore soluzione per chi desidera dotarsi della scheda video gaming economica più low-cost possibile senza scadere in qualcosa di insufficiente. Il tipo di giochi verso cui è indirizzata questa GPU è il mondo dei free-to-play, dunque titoli del calibro di Fortnite, League of Legends e simili. Se il vostro intento è di munirvi di una scheda video per questo tipo di giochi, questa saprà darvi grandi soddisfazioni in relazione al prezzo, permettendovi di giocare in Full HD e (giocando di caso in caso con le impostazioni grafiche) anche 60 fps.

Puoi acquistare MSI GeForce GTX 1050 2 GB OCV1 su Amazon su eBay o su ePrice

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

Gigabyte GTX 1050 Ti Windforce OC 4 GB

Questa GPU vanta 768 CUDA Core che operano a 1354 MHz (1468 MHz di boost clock). La VRAM ammonta a 4 GB GDDR5, lavora a 7.008 MHz ed interfaccia a 128 bit. La potenza richiesta per garantire un funzionamento ottimale è di 75 Watt.

Se la 1050 è pensata per un utente che vuole dalla propria scheda video gaming economica una resa adeguata per giocare a titoli free-to-play, la GTX 1050 Ti è intesa per il giocatore che vuole addentrarsi anche nel mondo dei giochi AAA. Grazie ad una maggiore quantità di CUDA Core ed una buona quantità di VRAM per la categoria, infatti, questa GPU vanta una resa prestazionale superiore e quindi può essere impiegata anche per giocare a titoli graficamente più pesanti. Sia chiaro, non stiamo dicendovi che potrete giocare fluidamente con dettagli massimi a giochi come Battlefield V, però 60 fps in Full HD con le impostazioni grafiche messe a valori medi è un’opzione decisamente fattibile.

Puoi acquistare Gigabyte GTX 1050 Ti Windforce OC 4 GB su Amazon su eBay o su ePrice

Zotac GTX 1060 AMP! Edition 3 GB

Questa GPU vanta 1.280 CUDA Core che operano a 1582 MHz (1797 MHz di boost clock). La VRAM ammonta a 3 GB GDDR5, lavora a 8.000 MHz ed interfaccia a 192 bit. La potenza richiesta per garantire un funzionamento ottimale è di 120 Watt.

Infine, chiudiamo la nostra selezione di opzioni economiche con un modello di tutto rispetto, che offrirà agli utenti ben più margine in termini di potenzialità grafiche. La GTX 1060 è disponibile anche nel taglio da 6 GB, ma la differenza di prezzo la pone fuori da questa fascia, quindi vi consiglieremo solamente il modello da 3 GB. Detto questo, però, già questo prodotto rappresenta una fantastica opzione per chi vuole spendere circa 200€ ed avere modo di giocare in tutta tranquillità ad ogni singolo gioco in Full HD/60 fps a dettagli elevati o, in alternativa, Full HD anche a framerate più elevati di 60 (come 75 fps con V-Sync o 90/100 senza V-Sync).

Puoi acquistare Zotac GTX 1060 AMP! Edition 3 GB su Amazon su eBay o su ePrice

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Matteo Gobbi tramite i commenti.