Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Samsung smartphone: scopriamo quali sono i migliori sul mercato

Samsung smartphone: scopriamo quali sono i migliori sul mercato

di Luca Pierattini
Specialist Miglior smartphone
aggiornato il 13 maggio 2019
4104 utenti hanno trovato utile questa guida

Che aspetti? Per un tempo limitato puoi approfittare dei nuovi sconti “Imperdibili di eBay“: tantissime offerte su svariate categorie, con sconti fino al 50% per innumerevoli prodotti di spicco.

In più, fino al 26 maggio, puoi approfittare su Amazon di una serie di sconti dedicati a tutto ciò che ruota intorno ad HP grazie alle promozioni per gli “HP Days“, dove puoi trovare notebook, monitor e cuffie in offerta. Nello stesso periodo, puoi approfittare anche della “Huawei Week“, una settimana di promozioni dedicata al colosso cinese con tantissimi prodotti in offerta.

Tra queste offerte, segnaliamo la presenza di questi smartphone da non perdere, disponibili salvo esaurimento scorte:

  • Huawei Mate 20 in offerta a 399€, rispetto ad un costo precedente di 460€;
  • Huawei Mate 20 Pro in offerta a 579€, rispetto ad un costo precedente di 660€.
N.B. La guida Samsung smartphone è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Maggio 2019.

In questa guida all’acquisto abbiamo deciso di selezionare i migliori prodotti del binomio Samsung smartphone. Se stai cercando il miglior smartphone dell’azienda coreana più adatto alle tue esigenze e ai tuoi bisogni, questa è la pagina giusta. Qui troverai tutte le informazioni sull’offerta Samsung: smartphone economici, belli da vedere e potenti al punto giusto. Andiamo a vedere i migliori Samsung smartphone che abbiamo scelto per te.

Samsung smartphone: quale comprare

Quando parliamo di “Samsung smartphone” ci riferiamo a una delle accoppiate più vincenti del mercato. Samsung è l’azienda che vende più smartphone del pianeta e che fa della qualità uno dei suoi principali punti di forza. Non solo, si tratta di un brand che ha fatto la storia degli smartphone Android essendo stato uno dei primi a credere nel successo del sistema operativo di Google e contribuendo come nessun altro al suo sviluppo fino a oggi.

Se si pensa a “Samsung smartphone”, ci si affaccia su un universo di possibilità che spazia dalla fascia bassa fino ai modelli ultra-premium che vanno a competere con iPhone XS, in termini di funzionalità e di costo, superiore ai mille euro. Trovando, anche sui modelli più entry-level, la stessa cura nella ricerca dei materiali oltre ad alcune soluzioni estetiche e funzionali che si possono riscontrare soltanto nei flagship più affermati: come ad esempio l’Infinity Display, il design a tutto schermo che ha abbattuto bordi e cornici da tutta l’offerta coreana.

Perché acquistare uno dei Samsung smartphone? Perché puoi contare su telefoni belli, potenti e con una scheda tecnica difficile da superare. Per essere inseriti in questa guida, devono superare alcuni criteri di valutazione: come la bontà dei display AMOLED – complice il fatto che Samsung sia il principale produttore di questi pannelli – una sufficiente potenza dei processori Exynos (anch’essi sviluppati “in casa) ottime fotocamere e una durata media della batteria che ti possa far stare tranquillo. Nel caso dei top di gamma, si può arrivare a trovare peculiarità come gli smartphone IP68, o gli smartphone 8GB RAM. In un concentrato di qualità che si declina a cascata su tutta l’ampia e variegata offerta del costruttore: dalla serie Galaxy M riservata ai modelli più basic e economici fino alla gamma Note che è il vero fiore all’occhiello del brand coreano.

Samsung, poi, rappresenta ormai in Italia una vera e propria garanzia, grazie al fatto di essere un marchio largamente presente sul nostro territorio, per cui risulta essere estremamente semplice sostituire e/o mandare in assistenza i propri prodotti in garanzia. Abbiamo cercato di raccogliere in questa guida i principali “Samsung smartphone” del mercato, scegliendo tra i modelli usciti nel corso dell’ultimo anno soltanto quelli che soddisfano tutte le esigenze e tutte le tasche. Procediamo.

Samsung smartphone: serie Galaxy M

Dopo l’addio alla gamma J a partire dal 2019, la nuova serie M è raccoglie i dispositivi entry-level targati Samsung: smartphone economici, ma dal look davvero elegante. La base di partenza è l’Infinity Display per cui è la soluzione giusta per chi vuole avere il design dei Galaxy più famosi e prestazionali ma ad un costo decisamente più basso.

All’interno di questa selezione abbiamo scelto il nuovo Samsung Galaxy M20, che costituisce la soluzione perfetta per chi cerca un telefono Samsung con tantissima autonomia al prezzo più basso possibile.

Samsung Galaxy M20

Cominciamo la selezione di Samsung smartphone con il Samsung Galaxy M20. Ha un display PLS da 6,3 pollici con risoluzione Full HD+ e il design a tutto schermo che caratterizza l’intera offerta coreana, con l’aggiunta del notch a forma di V in alto sullo schermo. Questo genere di display lo rende probabilmente il telefono più bello del mercato in questa fascia di prezzo.

Sotto la scocca troviamo un processore Exynos 7904 – octa-core a 1,8 GHz – affiancato da 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna, espandibile via micro SD. Buona poi la doppia fotocamera posteriore da 13+5 megapixel e quella anteriore da 8 MP. In più c’è la modalità dual SIM, la connettività LTE e una batteria praticamente infinita da 5000 mAh, in grado di farti arrivare tranquillamente al secondo giorno di utilizzo. Per chi è indicato? Può essere la scelta ideale per chi ha bisogno di tanta batteria: come un figlio che si affaccia per la prima volta al mondo degli smartphone oppure per chi cerca un telefono bello da vedere senza avere troppe necessità in termini di prestazioni.

Puoi acquistare Samsung Galaxy M20 su Amazon o se preferisci su eBay

Samsung smartphone: serie Galaxy A

Alziamo un po’ l’asticella con la seconda gamma di Samsung smartphone: stiamo parlando dei Galaxy A, dedicati soprattutto alla fascia media di mercato. Il 2018 è stato un anno importante per questa famiglia di dispositivi, considerando che il colosso coreano ha deciso di puntare davvero in alto con questa linea, lanciando due smartphone con 3 e 4 fotocamere, provando a spostare ancora più in su l’asticella e avvicinandoli a dei veri e propri top di gamma.

Noi abbiamo selezionato il Samsung Galaxy A7 2018, perché ha un costo relativamente basso (circa 270€) e può contare sul solito look premium dell’Infinity Display, uno schermo in 18,5:9 e una tripla fotocamera posteriore davvero di livello. Andiamo ad analizzarlo da vicino.

Samsung Galaxy A7 2018

Il secondo prodotto del binomio Samsung smartphone che andiamo a presentarti è il Samsung Galaxy A7 2018. Dispone di un display  Super AMOLED da 6 pollicicon formato 18,5:9 (risoluzione 2220×1080 pixel) che ricopre quasi tutta la superficie dello schermo ad eccezione di due piccole cornici nei lati superiori ed inferiori dello schermo. Ma il suo punto di forza è sicuramente la tripla fotocamera posteriore composta da un sensore principale da 24 megapixel, un grandangolo (120°) da 8 MP e un sensore di profondità da 5 MP per creare l’effetto Bokeh; non male anche la camera anteriore da 24 MP.

Sotto la scocca, c’è il chip Exynos 7885 – octa-core a 2.2 GHz – affiancato da 4 GB di RAM e da 64 GB di storage, espandibile via micro SD, che serve a dare vita ad Android Oreo 8.1. Poi c’è il modulo NFC, l’ingresso USB Type-C e la resistenza all’acqua con certificazione IP68. A meno di 300€ è praticamente un affare, considerando il bel look premium e il bagaglio tecnico che ti mette in tasca.

Puoi acquistare Samsung Galaxy A7 2018 su Amazon su eBay o su ePrice

Samsung smartphone: serie Galaxy S

Qui ci troviamo di fronte ai modelli più conosciuti (e più venduti) della storia di Samsung: smartphone potenti, belli da vedere e capaci di innovare il settore anno dopo anno grazie a soluzioni innovative. La famiglia Galaxy S è una delle più longeve e ha compiuto il decimo anniversario nel corso del 2019, quando la casa coreana ha svelato l’ultima generazione di smartphone che ci terrà compagnia nel corso dei prossimi anni.

All’interno della gamma abbiamo selezionato Samsung Galaxy S10e e Samsung Galaxy S10 Plus come punto di riferimento tra gli smartphone top di gamma: più compatto e economico il primo, più accessoriato e prestazionale il secondo. A metà strada il Samsung Galaxy S10, che abbiamo considerato come il modello da non acquistare per l’anno in corso. Vediamoli più nel dettaglio.

Samsung Galaxy S10e

All’interno della selezione di Samsung smartphone, il Galaxy S10e è probabilmente la scelta migliore in assoluto tenendo conto del rapporto tra qualità e prezzo. Bellissimo lo schermo Super AMOLED da 5,8 pollici Full HD+ (2280 x 1080 pixel) con l’Infinity-O Display che incastona la superficie di pixel tra bordi e cornici disegnate in maniera elegante e sottilissime. La novità è il “foro” in alto a destra che racchiude la fotocamera anteriore da 10 MP nell’ultima soluzione intrapresa dai coreani per evitare il notch. Ma l’elemento che migliora di più dal modello precedente è la doppia fotocamera posteriore da 12+16 megapixel con doppia apertura focale – per migliorare le foto in condizioni di scarsa luminosità ambientale – un sensore Super Speed Dual Pixel in grado di combinare fino a 12 fotogrammi in un solo scatto e un obiettivo ultra-grandangolare da 123 gradi, esattamente uguale alla visione dell’occhio umano.

A livello hardware troviamo l’ultimo processore top di gamma Samsung, l’Exynos 9820 – octa-core a 2.7 GHz – con 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna a supporto. Buona la batteria da 3100 mAh dotata di ricarica rapida e wireless. Per chi è indicato? Per chi vuole il meglio dei coreani ad un prezzo davvero imbattibile: sotto ai 600€ è uno smartphone da prendere al volo.

Puoi acquistare Samsung Galaxy S10e su Amazon su eBay o su ePrice

Samsung Galaxy S10 Plus

Il Samsung Galaxy S10 Plus cambia molto rispetto al modello precedente, partendo innanzitutto dal design che avvolge il pannello da 6,4 pollici Super AMOLED Quad HD+ (3040 x 1440 pixel) con bordi e cornici davvero sottili e un “buco” in alto a destra per ospitare la doppia fotocamera anteriore da 10+8 megapixel e evitare il ricorso all’odiato notch. Una soluzione che rende il device elegante e compatto, nonostante le dimensioni importanti. Rispetto all’S10e, il Plus ha un display migliore, guadagna una tripla fotocamera posteriore da 12+12+16 megapixel, con la terza camera che si occupa di metterti a disposizione uno zoom ottico da 2x, e un maggior quantitativo di RAM (8 GB contro i 6 GB di S10e) oltre ad una batteria più capiente da 4100 mAh.

Per il resto troviamo il processore Exynos 9820 – octa-core a 2.8 GHz – con 512 GB di storage (espandibile con micro SD fino a 512 GB), la ricarica wireless e la certificazione IP68 per l’impermeabilità. Se hai bisogno di uno schermo più grande e di una fotocamera con lo zoom, ti conviene spendere qualche euro in più; altrimenti il modello base basta e avanza.

Puoi acquistare Samsung Galaxy S10 Plus su Amazon su eBay o su ePrice

Samsung smartphone: serie Galaxy Note

Quando si parla di Samsung smartphone, la famiglia Galaxy Note è considerata il non plus ultra dell’offerta coreana. La linea con la quale si è diffusa la moda dei phablet, del pennino e del telefono dedicato a chi non può fare a meno di uno smartphone per lavorare. Insomma, un concentrato di lusso, tecnologia e creatività che racchiude al suo interno tutto il massimo della ricerca e sviluppo Samsung.

L’ultimo modello di questa gamma è il Samsung Galaxy Note 9, probabilmente il miglior smartphone Samsung di sempre e uno dei migliori usciti nel corso del 2018. Andiamo a vederlo più da vicino.

Samsung Galaxy Note 9

Il Samsung Galaxy Note 9 arriva con un display Super AMOLED da 6,4 pollici, con risoluzione 3K (2960 x 1440 pixel) che unisce potenza ed eleganza, in uno degli schermi più riusciti lato smartphone. Dietro c’è una doppia fotocamera da 12+12 megapixel, ma mentre il primo gode di un sensore wide-angle, il secondo è un vero e proprio obiettivo telephoto, con uno zoom ottico 2X. Il vero punto di forza del device è la S-Pen, il pennino connesso in Bluetooth che ti consente di sfruttare in modi nuovi e differenti il tuo smartphone: puoi disegnare, prendere appunti, rispondere a una chiamata o scattarti un selfie.

Sotto la scocca troviamo il SoC Exynos 9810 – octa-core da 2,7 GHz – affiancato da 6/8 GB di RAM, da uno storage da 128/512 GB, espandibile tramite una scheda micro SD e da una batteria da 4000 mAh, la più grande di sempre in un device Samsung che ti garantisce una buona autonomia durante la giornata. Perfetto per chi vuole soltanto il meglio quando si parla di Samsung smartphone. Leggi di più nella nostra Samsung Galaxy Note 9 recensione.

Puoi acquistare Samsung Galaxy Note 9 su Amazon su eBay o su ePrice

La nostra analisi

Perché fidarti di noi

Ridble è il primo sito in Italia dedicato alle guide all’acquisto per tre motivi: è, innanzitutto, il sito dedicato alle guide all’acquisto più longevo, avendo compiuto 6 anni il 18 febbraio 2019. Inoltre è il primo sito di guide all’acquisto per numero di guide a disposizione: ne offriamo oltre 2000, sempre accessibili per gli utenti. Ridble è, infine, il primo sito in Italia di guide all’acquisto per numero di ordini online generati: sono stati oltre 100.000 quelli effettuati nel 2018.

Sono infatti migliaia i lettori che si sono già fidati di noi per trovare il miglior prodotto per le loro esigenze, ed il perché è semplice: il nostro compito è quello di monitorare e seguire costantemente i prodotti al fine di testarli, analizzarli e confrontarli fra loro per suggerire solo i più degni di nota. La qualità del nostro lavoro è testimoniata dal fatto che il 98% degli utenti che hanno fatto un acquisto attraverso le nostre guide hanno dichiarato di essere rimasti pienamente soddisfatti del prodotto consigliato. Infatti solo il 2% degli utenti ha richiesto il reso del prodotto acquistato tramite una nostra guida. Nel corso di questi anni abbiamo risolto i più disparati dubbi sugli acquisti non solo in Italia, ma affermandoci anche in mercati più complessi e sensibilmente diversi, come quello spagnolo. Possiamo quindi dire che in questi anni abbiamo creato un vero e proprio “metodo Ridble” per consigliare i prodotti da acquistare.

Uno dei cardini di questo modello è rappresentato dalle competenze e conoscenze che i nostri Specialist devono necessariamente arrivare ad avere anche solo per realizzare una guida all’acquisto. Difatti, per diventare Specialist di Ridble è necessario studiare e testare circa 100 prodotti, al fine di dimostrare di essere realmente degni di aiutarvi nelle scelte più difficili. Inoltre ogni Specialist si dedica interamente ad una specifica categoria merceologica, perché non crediamo nei “tuttologhi”: ognuno ha delle aree di competenza, e non scrive di tutto solo per generare traffico.

Ad esempio, come responsabile su Ridble degli smartphone, mi dedico in prima persona a provare e testare ogni genere di telefono: dai più costosi agli smartphone di fascia bassa, dai rugged fino a quelli pensati esclusivamente per gli anziani. Un compito che, nel corso degli anni, mi ha permesso di riuscire a vedere tutte le trasformazioni che hanno segnato la storia del settore: dai mitici Star Tac a conchiglia all’avvento dell’iPhone fino, adesso, al futuro chiamato smartphone pieghevole. In questo tempo sono riuscito a dedicarmi a centinaia di telefoni, informandomi quotidianamente sullo sviluppo del mercato per sapere sempre quale consigliare all’interno delle guide sui migliori smartphone.

Un altro importante fattore del nostro modello è che le nostre guide all’acquisto sono sempre aggiornate. Infatti ogni mese aggiorno personalmente tutte le guide di mia competenza. Potete quindi essere certi che ogni volta che consulterete una nostra guida troverete i migliori prodotti da comprare in quello specifico momento.

A conferma del nostro impegno, vi basti pensare che la nostra competenza in materia di guide all’acquisto è riconosciuta dai brand più importanti al mondo. Siamo, ad esempio, tra i pochi siti al mondo ad aver realizzato una guida all’acquisto direttamente su Amazon Italia.

Come selezioniamo i prodotti

Ogni miglior Samsung smartphone presente all’interno delle nostre guide agli acquisti è selezionato attraverso una serie di passaggi che definiamo come “metodo Ridble”. Si tratta di un modus operandi che abbiamo sviluppato e perfezionato nel corso del tempo e che si compone di 4 fasi.

Qualsiasi Samsung smartphone entra nei nostri radar a seguito della sua ufficializzazione da parte dell’azienda. Elementi come rumors, indiscrezioni, fughe di notizie e quant’altro non ci interessano. Attraverso l’utilizzo di varie fonti (comunicati stampa, inviti ad eventi ecc..) ogni specialist raccoglie l’ufficialità sull’esistenza dei prodotti appartenenti alla sua categoria di competenza.

L’annuncio non è però un requisito di per sé valido per poter essere preso in considerazione per l’inserimento nelle nostre guide all’acquisto. Il dispositivo di turno, in questo caso lo smartphone, deve raggiungere un requisito necessario: l’eleggibilità. Bisogna che il prodotto del duo “Samsung smartphone” sia realmente acquistabile in Italia (online o offline) per poter essere oggetto di scelta.

A questo punto, se i primi due principi sono stati rispettati, allora passiamo alla terza fase, quella della prova. Testiamo i prodotti in vendita per conoscerne da vicino punti di forza e di debolezza, e poter esprimere un giudizio generale. In questa fase ogni specialist capisce quali esigenze di acquisto il prodotto è in grado o meno di soddisfare, in modo da riuscire ad identificare l’utente tipo, in questo caso riguardante Samsung smartphone.

I prodotti che ottengono un giudizio positivo sono selezionati e inseriti nelle guide all’acquisto. Questa fase si ripete ogni volta durante l’aggiornamento mensile delle guide all’acquisto. Quindi almeno una volta al mese lo specialist mette di nuovo in discussione tutti i prodotti selezionati in precedenza e decide se inserirne o meno di nuovi.

Se vuoi saperne di più del metodo Ridble visita la nostra pagina come lavoriamo.

Test tecnici

Quando si tratta di valutare Samsung smartphone è necessario testare ogni aspetto del device per capire se è rilevante nella sua fascia di prezzo e merita di essere inserito all’interno della guida. Iniziando dal display – uno dei assi nella manica del costruttore asiatico – per avere un’idea sulla bontà della risoluzione e se è sufficiente per l’ampiezza del pannello. In seguito bisogna capire se la luminosità è sufficiente, come si comporta il telefono impostando la luminosità automatica e come si vede di fronte alla luce diretta del sole. Infine bisogna valutare il bilanciamento dei colori per capire se sono reali, oppure se sono troppo freddi o troppo caldi. Per aiutarmi, uso l’applicazione Display Tester: grazie a una serie di immagini standard, posso giudicare la resa dello schermo in base a mille sfumature di colore, avendo così un riscontro sicuro e adeguato.

Poi passo alle prestazioni del telefono, utilizzandolo quotidianamente e alternando un utilizzo medio (con app, social e notifiche) e uno più intensivo (a base di videogiochi e film in streaming) per valutare se ci sono rallentamenti o intoppi nella fluidità di sistema. Poi cerco di spremere al massimo le potenzialità del processore, lanciando contemporaneamente tutte le applicazioni e provando a saltare dall’una all’altra verificando che il passaggio sia rapido e veloce, senza problemi di sorta. Per avere un termine di paragone con altri telefoni che posso trovare simili, uso Antutu Benchmark, l’app che si occupa di svolgere alcuni test a livello hardware attribuendo un punteggio che posso utilizzare come ulteriore parametro di riferimento per avere un giudizio completo sulla scheda tecnica.

In seguito è il turno delle fotocamere dove comincio con una valutazione della sporgenza delle camere posteriori, che non deve essere troppo spessa, della facilità d’uso dell’app Fotocamera – in termini di comodità e di funzionalità a disposizione – e concludo con un test fotografico a 360 gradi con una serie di scatti in momenti diversi della giornata, in modo tale da avere un parametro per ogni condizione di luminosità: in modalità macro, grandangolo, ritratto, paesaggio, notte e selfie, ripetendo tutti i passaggi per la componente video. Dopodiché valuto le immagini e cerco di valutarne la qualità, se le foto sono luminose, hanno dei buoni colori e sono nitide a sufficienza.

Infine è il turno della batteria, che passo in rassegna su due variabili chiave: l’autonomia e il tempo medio di ricarica con il caricatore in dotazione. Nel primo caso analizzo, su più cicli di ricarica, il tempo medio di utilizzo, per capire se è in grado di reggere l’urto dell’uso quotidiano (a base di social, chiamate e messaggi) nell’arco delle 24/48 ore, esprimendo una media di ore di schermo acceso. Nel secondo caso, cronometro il tempo di ricarica con l’alimentatore in dotazione.

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

4104 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Luca Pierattini tramite i commenti.