Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa

S-Health: scopriamo il personal trainer di Samsung

di Carlo Maria Fabianelliaggiornato il 30 settembre 2015

Introdotta ai tempi del lancio di Samsung Galaxy S4, l’applicazione Samsung S-Health, un personal trainer vero e proprio preinstallato inizialmente in maniera esclusiva solo sui terminali Galaxy ma ora disponibile per l’intero ecosistema Android, non è mai passata alla ribalta pur rappresentando un’ottima soluzione per il fitness. Proprio per questo motivo abbiamo deciso di provare noi stessi l’applicazione, fornendovi un resoconto che potete trovare qui sotto.

Andiamo allora a scoprire insieme l’applicazione e valutiamone la sua reale utilità.

Molto più di un semplice contapassi

Sebbene all’inizio molti lo avessero pensato, S-Health va ben oltre il solito contapassi o servizio di tracking GPS del proprio allenamento, come ad esempio Runtastic. Infatti, tra le sue caratteristiche principali vi è la capacità di interagire con l’utente a 360°, partendo dall’allenamento o dalle calorie bruciate quotidianamente anche in condizioni extra-sportive e ripercorrendo passo dopo passo l’andamento della nostra giornata. Basti dire, ad esempio, che analizza anche la qualità dell’ambiente in cui si vive o ci si allena. Un vero e proprio strumento per il fitness, con risvolti ed utilità anche per quanto concerne la vita quotidiana. Ad esempio ci propone numerose tipologie di allenamento, tra cui passeggiata, corsa o bicicletta, ognuna delle quali può essere impostata per raggiungere un determinato obiettivo.

Cosa poi davvero comoda è che l’intera schiera di smartwatch presentati nel tempo dal colosso sudcoreano, come ad esempio l’ultimo Samsung Gear S2, è in grado di sincronizzarsi pienamente con S-Health. Dopo più di un mese di utilizzo in coppia con Galaxy Gear, altro smartwatch di Samsung posso dire che il contapassi funziona perfettamente, e che vengono automaticamente inviate al telefono tutte le informazioni sulla mia attività fisica rilevata durante il corso della giornata. In tal modo il servizio raggiunge un’ottima precisione di elaborazione. Se lo scopo è quello di tracciare la propria passeggiata e contare i passi, apprezzerete sicuramente la modalità “Compagno di passeggiata” che fissa la distanza in passi consigliata per il proprio fisico e ne tiene traccia, letteralmente passo dopo passo.

Un allenatore quasi reale

L’idea che ci siamo fatti, usando per qualche settimana Samsung S-Health, è che si ha quasi la sensazione di essere davvero accompagnati da un personal trainer durante tutte le fasi della giornata. La modalità “Sport” e “Passi” ci permettono di impostare moltissimi varianti di allenamento che vengono spesso proposte anche dall’applicazione stessa. Essa calcola e ci consiglia, in base al nostro fisico, le migliori attività da svolgere.

Grazie infatti ad un primo setup iniziale, simile alla breve analisi fisica svolta dai più comuni personal trainer in palestra, ci viene chiesto peso, altezza, caratteristiche fisiche, tipologia di allenamento ed obiettivo che vogliamo raggiungere. Tutto questo permetterà all’app di elaborare poi il miglior modo per seguirci e consigliarci. Anche in questo caso ho impostato le mie caratteristiche fisiche e sono rimasto soddisfatto dei consigli e degli obiettivi raggiunti, i quali hanno coinciso perfettamente con le mie aspettative iniziali.

Dalla palestra alla… tavola!

Ebbene si. Samsung S-Health è anche un piccolo strumento d’assistenza alimentare che conteggia le calorie assunte dal nostro organismo ogni giorno. Tramite un completissimo database possiamo infatti aggiungere ogni pasto fatto durante la giornata, scandendo gli stessi in base alle quantità ingerite per volta. In più ogni cibo è diviso in diverse tipologie (ad esempio il pane può essere semplice, integrale, multicereale, grano duro), e per ognuna di essere viene fornita una dettagliata tabella delle sostanze presenti, dalle proteine ai grassi fino ai carboidrati. Ciò permette al rilevatore di essere ancora più preciso nel calcolo e nel successivo suggerimento di cibi e calorie da assumere. Ovviamente, nonostante sia davvero molto preciso nel calcolare cibo e apporto calorico assunto dal nostro corpo, non si può sostituire ad un vero medico dietologo o ad un trainer, ma certamente fa il suo dovere con molta precisione ed ottimi risultati.

Non un’idea abbandonata a sé stessa

Assolutamente no. Chi pensa che Samsung l’abbia creata così e la lascerà tale per sempre si sbaglia. L’applicazione ha infatti ricevuto numerosi aggiornamenti ed è migliorata notevolmente nel giro di più di due anni, correggendo le pecche che inizialmente la rendevano un po’ acerba. Basti pensare che all’inizio per tracciare corsa o passeggiata era necessario appoggiarsi ad una seconda applicazione esterna a Samsung S-Health per capire che l’azienda non ha fatto le cose bene fin da subito. Questa è stata poi fortunatamente eliminata e sostituita da un’intera sezione dedicata e pienamente integrata all’interno dell’applicazione.

Con l’arrivo dell’aggiornamento 4.5.1, inoltre, la disponibilità di Samsung S-Health è stata estesa alla totalità dei dispositivi Android dotati almeno del sistema operativo Android 4.4 KitKat. Una mossa, questa, che insieme ad un restyling grafico e funzionale dell’applicazione non ha fatto altro che donare nuova vita al fitness tracker made in Samsung, offrendo quindi non più i propri vantaggi solo ad una cerchia ristretta di dispositivi, ma aprendo le porte alla quasi totalità degli stessi.

Conclusioni: Samsung S-Health sì

In conclusione quindi, quella che ci troviamo di fronte quando acquistiamo un nuovo device Samsung oppure quando decidiamo di reperirla dal Play Store, non è una banale applicazione che punta al marketing, andando ad aggiungere semplicemente una conta al vasto numero di app targate Samsung. Si tratta bensì di una completa e curata applicazione per il controllo del nostro organismo e del nostro benessere, in grado anche di fornire utili informazioni sull’attività fisica e sulla difficile regolazione del cibo e delle calorie che quotidianamente assumiamo. Proprio per tale motivo non possiamo che dare un giudizio positivo ad S-Health e consigliarvi di provarla se per pigrizia, o perché non la conoscevate, non avete ancora avuto modo di farlo. Potete scaricare Samsung S Health cliccando su questo link.