Samsung Galaxy Book 12 recensione: un tablet eccellente e con display incredibile

Sebbene Samsung sia un colosso capace di essere leader in una miriade di settori, ancora non riesce a conquistare i cuori dei suoi utenti per quanto riguarda i PC e i tablet. Sarà che ci vuole tanta esperienza per capire questo mercato a fondo, sarà per prodotti non sempre azzeccati, ma è quasi impossibile trovare un notebook o un tablet serio di Samsung in giro. Però forse le cose stanno per cambiare, perché con Samsung Galaxy Book 12 l’azienda ha trovato la sua strada e capito cosa deve fare.

Samsung Galaxy Book 12 è infatti un tablet 2-in-1 dalle prestazioni interessanti, ma dotato di uno schermo eccellente, di un pennino al top della sua categoria e di una portabilità estrema, tutto in un corpo sottile e leggero che invoglia a portarlo dietro con noi in ogni situazione. Sarà capace questo prodotto quindi di sostituire un notebook, o anche di farci passare la voglia di ultrabook? Ho provato questo device per settimane, quindi sono pronto a dirvi cosa ne penso: scoprite le mie opinioni in questa recensione di Samsung Galaxy Book 12.

Samsung Galaxy Book 12 video recensione

Scheda tecnica

Sistema operativo
Versione Windows 10 Home
Form Factor
Formato Convertibile
Display
Diagonale 12 pollici
Tecnologia AMOLED
Risoluzione 2160 x 1440 pixel
Densità 216 PPI
Touchscreen
Processore
Nome Intel Core i5 7th Gen
Frequenza di clock 3.1 GHz
Numero core No
Architettura ARM a 64 bit
Socket No
RAM
Quantità 4 / 8 GB
Scheda video
Nome No
Memoria No
VRAM Dinamica
Tipologia Integrata
Memoria di archiviazione
Memoria HDD No
Memoria SSD 128 / 256 GB
Connettività
Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac 2X2 MIMO
Bluetooth Bluetooth 4.1
NFC No
Porte
USB 3.1 2
USB 3.0 No
USB 2.0 No
Supporto Type-C 1
Ethernet No
Card Reader
Jack audio Combinato
Firewire No
Thunderbolt No
Output video
Porte No
Webcam
Integrata
Batteria
Capienza 39 Wh
Dimensioni
Millimetri 291,3×199,8×7,4
Peso
Grammi 754

Design: semplice ma efficace

Samsung Galaxy Book 12 è un tablet con tastiera piuttosto classico e semplice nel suo design. La parte tablet infatti è fatta per non distogliere l’attenzione dall’ampio display, la cui qualità è l’aspetto chiave dell’esperienza d’uso di questo prodotto. Davanti troviamo il vetro a coprire lo schermo, mentre dietro c’è principalmente l’alluminio che forma tutta la scocca, fatta eccezione per delle parti in plastica in prossimità di fori di areazione, porte e antenne.

Samsung Galaxy Book 12 recensione

Il tablet regala una ottima sensazione di solidità pur pesando solo poco più di 750 grammi, e ha una dotazione di porte piuttosto limitata ma comprensibile. Sul fianco destro troviamo infatti due porte USB Type-C (non Thunderbolt 3) che si occupano di tutto, più il jack per le cuffie. Preparatevi a dover recuperare adattatori e cavetti per collegare tutti i vostri accessori, ma un form factor così ridotto impediva altre soluzioni. I tasti invece sono sopra, facili da ritrovare e premere con la mano sinistra.

Samsung Galaxy Book 12 recensioneIn confezione però ritroviamo ben due accessori importanti: il pennino, lo stesso che Samsung utilizza sui suoi tablet con supporto a questa tecnologia, e la cover tastiera, che protegge il device e ci permette di aumentarne le sue capacità. È realizzata in plastica e offre tre metodi per tenere inclinato il display, di cui uno adatto a disegnare. Il peso complessivo è intorno al kilogrammo, quindi comunque molto ridotto, e da fuori sembra di portare in giro un quaderno. Le dimensioni totali sono una manna per la portabilità.

La tastiera è retroilluminata ed è discreta per scrivere, dato che i tasti sono grandi e ben spaziati. C’è anche un touchpad che non è molto esteso ma risulta preciso e valido da usare in ogni contesto. In un angolo troviamo il logo dell’NFC, inserito sulla tastiera e non nel tablet. Questo accessorio risulta ben costruito e versatile, ma ha il difetto di occupare un sacco di spazio sulla scrivania e di essere ancora poco stabile per un uso sulle gambe, dove un classico notebook vince ancora. Però, ci permette di passare da tablet a 2-in-1 in un istante, grazie al solido attacco magnetico.

Display: non voglio più tornare indietro

Lo schermo di Samsung Galaxy Book 12 è il suo aspetto chiave. Tutto ruota intorno ad esso essendo un tablet, e l’azienda coreana ha davvero puntato in alto come qualità. Troviamo infatti un pannello Super AMOLED con risoluzione 2160 x 1440 pixel, quest’ultima spalmata ovviamente su un display da 12 pollici di diagonale come suggerisce il nome del prodotto. Super AMOLED e tablet vanno assolutamente d’accordo: neri perfetti, contrasto elevato, colori ricchi e luminosità elevata sono solo quattro delle eccellenti caratteristiche di questo schermo, che batte senza fatica tantissimi altri prodotti della concorrenza.

Samsung Galaxy Book 12 recensione

Non è solo uno schermo valido per guardare film o navigare sul web: supportando una ampia gamma di spazi colori, è perfetto anche per la post produzione di immagini o per lavorare con contenuti creativi. Ma non solo: lo schermo non supporta soltanto il touch (come è ovvio che sia) ma anche il pennino, uno dei migliori in circolazione come quello di Samsung Galaxy Note 8. In confezione ne troviamo uno dotato di buone dimensioni e un pulsante fisico per attivare i comandi rapidi, una delle varie implementazioni software inserite da Samsung all’interno di Galaxy Book 12. Il feeling è eccellente, con una precisione invidiabile e un ritardo pari allo zero. Scrivere o disegnare è un vero piacere.

Ci troviamo davanti quindi ad uno strumento validissimo per fotografi, disegnatori, creativi che hanno bisogno di qualcosa di prestante, con uno schermo calibrato e con il supporto al pennino, che abilita e velocizza una enorme serie di operazioni quotidiane. L’uso da tablet permette di sfruttarlo meglio “sul campo”, mentre possiamo pur sempre appoggiarci alla tastiera per lavorare più comodamente alla scrivania. Con un display come questo, Samsung ha davvero fatto jackpot.

Prestazioni: un mix quasi bilanciato

Sebbene Samsung Galaxy Book 12 sia a tutti gli effetti un tablet, al suo interno c’è una dotazione hardware da ultrabook. Ritroviamo infatti una scheda tecnica familiare: processore Intel Core i5-7200U (la U sta appunto per Ultrabook), 4 o 8 GB di memoria RAM e 128/256 GB di memoria storage SSD, espandibili tramite micro SD da inserire nel carrellino laterale. Il sistema operativo è ovviamente Windows 10, che ha qualche personalizzazione di Samsung (molte delle quali girano intorno al pennino) che non appesantiscono l’esperienza d’uso.

Samsung Galaxy Book 12 recensione

Fa strano vedere un processore da ultrabook su quello che è un tablet, anche perché questa scelta comporta l’inserimento di una ventolina che sputa aria dalla parte superiore del dispositivo. Il posizionamento è intelligente perché il calore si allontana dall’utente, ma forse un processore della serie Y avrebbe permesso di evitare l’inserimento di parti in movimento. Fortunatamente, la gestione del calore e del rumore è ben studiata: è possibile raggiungere temperature capaci di provocare throttling termico (quindi una limitazione delle prestazioni per proteggere la CPU) ma mai nell’uso normale, solo quando ci si spinge deliberatamente oltre.

Samsung Galaxy Book 12 recensioneIl vantaggio di questa scheda tecnica è però nelle prestazioni: sebbene il quantitativo di RAM non sia elevatissimo e l’SSD non sia basato su tecnologia PCI-Express, c’è la velocità necessaria per fare tutto senza fatica. Ho portato questo prodotto in giro con me, sfruttandolo praticamente per tutto quello che faccio ogni giorno, rendendomi conto che solo la produzione di video con il ritmo da me mantenuto è qualcosa che può metterlo in crisi. Il fotoritocco, la videoscrittura e la navigazione web sono invece attività tranquillamente alla portata di Samsung Galaxy Book 12, che se la cava egregiamente. Ottima in generale la connettività, sempre stabile e veloce, dove troviamo anche il GPS (!). Con un modulo LTE sarebbe diventato perfetto, ma non è prevista questa variante in Italia.

Come avrete notato sono presenti due varianti in circolazione. Il primo modello (4\128) è evitabile: troppa poca RAM e poco spazio per gestire un numero decente di file e programmi. Puntate sulla versione più dotata di memoria perché 8 GB di RAM sono il minimo indispensabile. Non ho notato, nell’uso quotidiano, impuntamenti o problemi: il software è stabile e fa il suo dovere, mentre le temperature rimangono sempre sotto controllo. Fuori dalla portata di questo prodotto rimane il gaming, praticamente impossibile con la GPU integrata, se non per titoli molto leggeri o piuttosto anziani.

Batteria: un aspetto da migliorare

All’interno di Samsung Galaxy Book 12 c’è un modulo batteria da 39 Wh, un numero nella media e sicuramente bilanciato per quelle che sono le dimensioni del tablet – la tastiera, infatti, è solo una cover con tasti, non regala infatti dell’autonomia in più perché non ha una batteria integrata al suo interno. Questo si traduce in un uso medio che ci permette di coprire solitamente una giornata di lavoro, se questa non è fatta di un uso continuativo del tablet. Infatti, con un uso lavorativo (navigazione web più qualche altro programma più impegnativo aperto all’occorenza) l’autonomia media sta fra le 5 e le 6 ore, con qualcosa in più regolando la luminosità e spegnendo il Wi-Fi.

Samsung Galaxy Book 12 recensione

Non è un valore esagerato o entusiasmante, specialmente se uno andasse a paragonare queste prestazioni con quelle di veri tablet come iPad Pro, che tirano fuori un numero più elevato di ore. Qui c’è pur sempre Windows e una CPU da ultrabook, sebbene il prodotto sia un tablet. Un uso più impegnativo può far fuori la batteria in 3 ore, mentre usarlo per guardarsi video dal web permette di spingersi sopra la media. Diciamo che è meglio uscire di casa con il caricatore, perché potrebbero esserci tanti contesti dove la batteria dura meno di quello che uno si può aspettare.

Ma tenere il caricatore nello zaino o nella borsa sarà l’ultimo dei vostri problemi. Samsung Galaxy Book 12 si ricarica tramite porta Type-C con un alimentatore grande quanto quello degli smartphone, e potrete usarlo anche per caricare altro senza difficoltà. L’uso di questa porta permette anche di usare una batteria esterna Type-C come quella spesso usata per il proprio telefono, permettendoci di prolungare l’autonomia senza mai dover cercare una presa a muro. Portarsi dietro il caricatore diventerà quindi la norma, perché non ha impatto nel quotidiano. È l’aspetto che più preferisco di prodotti come questi: poterlo alimentare con la stessa cosa che uso per ricaricare lo smartphone. Servono però più di due ore per la ricarica completa, un tempo difficilmente definibile da record.

Multimedia: il tablet perfetto per i film

Con uno schermo come questo, Samsung Galaxy Book 12 risulta essere un prodotto eccellente per godersi film e serie TV in mobilità. I colori esplodono sul display, e sfruttando i vari preset per la calibrazione – come Cinema AMOLED, molto saturo e contrastato – godremo davvero di una esperienza difficile da trovare altrove. A questo eccellente schermo non manca il supporto all’HDR, presente anche su Galaxy Tab 3, ma è una presenza quasi superflua considerato ancora ad oggi il pessimo supporto a questa tecnologia su Windows 10. Buono anche il comparto sonoro: ci sono due speaker ai lati del display, che suonano con un volume discreto ma con dei bassi un po’ spenti date le dimensioni ridotte delle casse.

Samsung Galaxy Book 12 recensione

Anche la fruizione di foto e testi risulta valida grazie al rapporto di forma 3:2 del display, mentre ovviamente rimane fuori gioco il gaming come già evidenziato. Faccio presente che nella parte posteriore del tablet c’è una fotocamera da 8 MP capace di scattare delle foto valide e video in 4K. Come sempre si sconsiglia di usare questi prodotti per fotografare (un qualsiasi smartphone se la cava decisamente meglio), ma la qualità è sopra la media e permette comunque di catturare una immagine al volo (penso ad una lavagna in università) e di ritoccarla magari con il pennino, aggiungendo appunti a mano con la propria scrittura.

Samsung Galaxy Book 12: le nostre conclusioni

Samsung Galaxy Book 12 non è un prodotto perfetto e non sarà il miglior tablet, ma nella sua categoria spicca per davvero tanti motivi. Sarà per l’eccellente display con digitalizzatore precisissimo, sarà perché in confezione c’è tutto (invece di farci spendere altri 200€ in accessori fondamentali), sarà perché riesce a fare bene da tablet ma a cavarsela anche come notebook. Riuscirete ad usarlo un po’ per tutto, pur dovendo rimanere consapevoli dei suoi limiti. È un prodotto confezionato con una certa cura, una cura che però si fa ovviamente pagare.

Pro

  • Display eccellente
  • Pennino di altissima qualità
  • Perfetto per la mobilità
  • Prestazioni valide
Contro

  • Scheda tecnica da perfezionare
  • Autonomia buona ma non sufficiente per un tablet
  • Assenza modello LTE
8

Andrea Ricci


Il modello che vi ho consigliato, infatti, viene a costare ad oggi circa 1200€, come si può vedere a questa pagina. Siamo in territorio ultrabook magari convertibili, quindi la scelta deve ricadere su ciò che vi fa più comodo. Se vi serve un pennino per disegnare e ritoccare le foto, se avete bisogno di un prodotto pensato per la mobilità estrema, se un tablet alla fine vi fa comodo, allora Samsung Galaxy Book 12 può essere il vostro nuovo alleato. In caso contrario puntate a prodotti più tradizionali, che magari vincono per batteria e comodità in certi contesti (Galaxy Book non lo usate sulle gambe con la tastiera, ma manco su un tavolino stretto).

Top

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Privacy Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi