Ecco Samsung Chromebook 2

scritto da Riccardo Palombo ultima modifica il 27 aprile, 2015

Samsung Chromebook 2 sono ufficiali e tutto è come previsto. Abbiamo due modelli, da 11.6 e 13.3 pollici, entrambi ARM quindi ultrasottili e ultraleggeri, privi di ventole e con dischi SSD da 16 GB, gestiti dal SoC Samsung Exynos Octa a 1.9 o 2.1 Ghz, con autonomie di 8.5 ore e 4 GB di RAM.

Chromebook 13 pollici (XE503C12) ha un display Full HD 250 nit e una colorazione sobria, grigio titanio; il Chromebook 11 pollici (XE503C32) ha uno schermo 1366 x 768 pixel 250 nit e telaio nero o bianco. Entrambi, usano la finitura effetto pelle già usata su tablet, smartphone e ultrabook Samsung. Qualche altro dettaglio: sono integrate 2 USB – una di tipo 3.0, HDMI, lettore microSD, jack combo per microfono/cuffia e una fotocamera frontale 720p.

→ Aggiornamento: ho inserito le schede tecniche di Chromebook 2 e Chromebook 2 13 nel database prodotti.

Samsung Chromebook 2 saranno in vendita da aprile negli Stati Uniti con prezzi di 319 e 399 dollari. Avevamo visto prevendite un po’ più basse (da 299 dollari) quindi è probabile che il prezzo dei negozi sarà sotto quello ufficiale. Mentre scrivo, non ci sono informazioni definitive sulla distribuzione in Europa, ma scommetto che avremo il Regno Unito come primo mercato, e via via tutti gli altri.

Detto questo, come mi sembrano? Beh, sono i nuovi Chromebook ARM top di gamma, usano hardware di prima categoria (Octa Core, DDR3L a 1600 Mhz, eMMC) e riprendono il design stiloso degli ultimi ultraportatili ATIV Book 9 di Samsung. C’è una certa differenza tra questa generazione e la passata, sia in termini realizzativi sia in quelli prestazionali. Con 1100 grammi, Samsung Chromebook 2 da 11.6 pollici è tra i portatili “da 8 ore” più leggeri sul mercato. Anche i 1360 grammi della versione 13.3 pollici sono un record per la categoria Chromebook: l’unico pari formato, Toshiba Chromebook, ne pesa 1500.

→ Aggiornamento: vedi Samsung Chromebook 2 in video.

Resta da capire quale sarà il SoC inserito da Samsung (Exynos 5420 dei Galaxy Note 3 o Exynos 5422 di Galaxy S5) e questo anche per questioni legate alla GPU. Sono molto curioso di vedere che tipo di esperienza utente sarà permessa da questo ARM con 4 GB di RAM e Chrome OS, sopratutto nel modello Full HD. Così come spero di avere presto i primi riscontri dal vivo per capire la qualità delle finiture, la bontà della tastiera, le eventuali zone calde (inevitabili vista la mancanza di ventole) e tutto il resto. Un top di gamma ARM ci voleva, e adesso mi auguro che anche HP decida di rinnovare il suo bellissimo 11 pollici con questa piattaforma hardware.

Top

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Privacy Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi