Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa

RAVpower 10000mah RP-PB005 recensione: piccola, insolita e molto efficiente

di Claudio Carelliaggiornato il 17 novembre 2017

Con smartphone sempre più potenti e batterie integrate sempre più grandi, un powerbank nel proprio zainetto è d’obbligo, e non si discute. Il settore sembrava tendere a stagnare un po’, ora che le nuove USB Type-C sono state assimilate, e la ricarica rapida – vedi Quick Charge 3.0 di Qualcomm, piuttosto che il profilo 5 Volt / 3 Ampere per la ricarica dei notebook – è ormai un’esigenza comune praticamente a tutti i dispositivi.

In tutto ciò, però, i produttori di powerbank non sembra si vogliano fermare e, in controtendenza, provano a proporre anche prodotti di fascia più bassa, adatti a chi non ha particolari esigenze e che non è interessato a sfruttare la velocità massima per tornare in carica in mobilità. Ecco quindi che RAVpower 10000mah RP-PB005 prende vita. La nuova batteria esterna dal formato medio vuole offrire carica, su due porte USB, per chi vuole restare comodo senza l’ingombro di una 20000mah, nonché risparmiare. L’abbiamo provata per alcune settimane, ed ecco quali sono le nostre impressioni.

Design e form factor: non un piacere alla vista, ma sta dappertutto

Devo ammetterlo: estratta dalla confezione ho pensato che il sample di RAVpower 10000mah RP-PB005 che ho ricevuto avesse qualche problema. Successivamente, dopo qualche ricerca, ho appurato che mi sbagliavo terribilmente. La nostra batteria esterna si presenta con un form factor tendente alla faccia quadrata, un po’ come un’altra batteria esterna di nostra conoscenza che sembra proprio una fonte d’ispirazione di questa PB005 – mi riferisco alla Anker PowerCore Speed 10000mah. La cosa un po strana è però presente sui bordi corti, quelli superiore e inferiore, che non seguono sul contorno una linea retta e sono bensì arrotondati e leggermente curvi. Praticamente, poggiando la batteria in verticale su un piano, questa bascula a destra e a sinistra, per il centro più sporgente.

Fin da subito il pensiero è stato uno: la batteria è difettosa, si è gonfiata. Cercando in rete però mi sono reso conto che così non è, visto che tutte le immagini fornite dagli utenti mostrano appunto una piccola e compatta batteria da 10000mah con bordi corti curvi, ho concluso che la scelta del produttore è voluta. Perché? Davvero non so, visto che il risultato finale è un po’ discutibile in termini visivi. Forse la scelta è stata fatta proprio per far sì che, tenendola in piedi su un piano, oscilli piuttosto che cadere all’istante. Mi sembra comunque un po’ insolito, ma posso assicurare che di per sé la curvatura tende poi a non notarsi dopo i primi giorni di utilizzo. Il design è intelligente in termini di dimensioni, ma non sicuramente fra i più belli.

La nostra RAVpower 10000mah RP-PB005 è un piccolo blocco in policarbonato rigido nero che tende a favorire un accrescimento in spessore per risparmiare spazio in larghezza e lunghezza, così da poter essere portato in giro praticamente dovunque. Frontalmente troviamo il brand RAVpower in bianco, ben visibile, un tasto in basso e una striscetta che nasconde al suo interno una serie di led azzurri. Questa è unica e non è possibile distinguere visivamente i vari led che la compongono al di sotto, caratteristica dal mio punto di vista abbastanza discutibile – ok, è carina, ma contare i singoli led serve a capire la carica residua, mentre in questo modo non è semplicissimo capirlo con precisione.

Curva sui lati lunghi, privi di elementi di interazione, la batteria esterna dispone di tutte le porte sul lato corto inferiore che, curvando, ingloba tre porte: una micro USB e due USB full size. E la USB Type-C? Non c’è, rassegnatevi. In confezione troviamo solo due cavetti micro USB piatti: uno corto da 25 centimetri, e uno da 65 centimetri. Questi possono ovviamente essere usati sia per ricaricare dispositivi esterni, sia per rifocillare la batteria stessa. Sempre in dotazione troviamo inoltre un comodo sacchettino morbido per il trasporto, a trama forata. Tale sacchetto accoglie comodamente la batteria esterna, piuttosto che cavetti e adattatori, attutisce gli urti leggeri e protegge dai graffi. Sebbene non sia facile graffiare la RAVpower RP-PB005, che dispone di una fattura ruvida molto piacevole, non può che essere una presenza piacevole.

Le dimensioni – 11 x 8 x 2 centimetri – rapportate al peso di 260 grammi fanno di questa batteria esterna comunque un prodotto piuttosto comodo. Non avrà il design più originale del mondo, ma ha due porte USB, un pratico astuccio, e forse di meglio non si può effettivamente pretendere.

Prestazioni: bentornata efficienza energetica

Parliamo più che altro di performance, considerando il target. Chi è che comprerebbe una RAVPower 10000mah RP-PB005? Chi non vuole portare con sé un mattoncino troppo ingombrante, accontentandosi di due o tre ricariche del proprio smartphone. Se vi rivedete nella precedente descrizione, sappiate che siete in tanti.

La carica nominale è pari a 10000mah: quanti di questi sono effettivi, però? Scopriamolo insieme, procediamo con calma. Innanzitutto consideriamo gli ingressi e le uscite che questa piccola batteria mette a disposizione: l’input è un classico micro USB da 5 Volt / 2 Ampere, un po’ anacronistico. Nessuna tecnologia di ricarica rapida in ingresso, l’assetto offre comunque secondo i nostri test svolti durante il corso di alcune settimane un tempo per riportarla da 0 a 100% di quattro ore e mezza, che non sono affatto tante! Sì è vero, niente Type-C, ma la micro USB è comunque uno standard sempre molto forte, e anche se non abbiamo gli standard di ricarica ultramoderni, si ricarica in mezza nottata: come pretendere di meglio?

Le uscite sono, allo stesso modo, molto tradizionali: due USB full size distribuiscono un output energetico pari a 3.4 Ampere in uscita massimi, con 2.4 Ampere per porta massimi. Ciò significa che è ok sia per smartphone minuti che per phablet o tablet, ma ritroviamo lo stesso problema: nessuna tecnologia di ricarica rapida moderna supportata, ma un amperaggio sufficiente per poter ricaricare tutti i dispositivi sul mercato (notebook esclusi). Qui, però, ho individuato un punto negativo. Purtroppo l’output della RAVPower 10000mah RP-PB005 è sotto tono, e ho potuto verificarlo impiegando banalmente anche smartphone molto semplici e poco esosi, come iPhone 6. Quest’ultimo ha impiegato circa due ore a ricaricarsi in tutti i miei test, tempo tendenzialmente inaccettabile rispetto all’ora classica che necessita lo smartphone di Apple a ricaricarsi con il proprio caricatore da presa.

Il tutto viene amplificato poi su smartphone più “complicati”, oppure se si usano le due porte USB simultaneamente: Moto X Force ad esempio, con una batteria pari a 3760mah, ha richiesto ben tre ore di tempo per essere ricaricato da 0 al 100%. Non sono affatto pochi, è evidente. Se puntate sulla velocità di ricarica in mobilità, non siete forse di fronte al powerbank adatto – dove “forse” è solo un modo di dire. Se avete un iPhone precedente all’8, piuttosto che smartphone molto modesti su cui non volete per forza ricaricare nel più breve tempo possibile, può essere comunque una scelta più che valida.

Capito che non è una campionessa nei tempi di carica dei dispositivi, ma sicuramente molto rapida nel ricaricarsi, parliamo di efficienza energetica. Come dicevamo, RAVPower 10000mah RP-PB005 è una batteria esterna che integra al suo interno una serie di celle con capacità complessiva di ben 10000mah. Ma quanto, di questi, sono sfruttabili effettivamente? Sorpresa davvero piacevole: parecchi!

Nei vari cicli di ricarica che ho eseguito, la batteria si è sempre dimostrata molto pronta, raggiungendo un quantitativo di carica complessiva che oscilla dai 7500mah fino agli 8000mah, in base ai casi. I test sono però eseguiti, come al solito, con smartphone in funzione, proprio per simulare l’utilizzo classico dell’utente. Eliminata la dispersione inevitabile, quindi, lecitissimo aspettarsi che più di 1000mah sono consumati dai dispositivi per il display acceso durante l’utilizzo medio, nonché per l’esecuzione di app o l’utilizzo di una connessione internet. Era da tempo che non vedevo una batteria esterna così efficiente, quindi non c’è che dire: RAVpower, hai fatto davvero un ottimo lavoro.

Le performance parlano chiaro: siamo di fronte alla batteria 10000mah economica più consigliabile, oggi.

RAVPower 10000mah RP-PB005 recensione: le nostre conclusioni

Tiriamo le somme per la nostra recensione di RAVPower 10000mah RP-PB005. Il prodotto è consigliabile? Sì, ma solo agli utenti che non puntano a ricaricare velocemente i propri dispositivi, che hanno bensì bisogno solo di una ancora di salvezza per le circostanze in cui, lontani da casa, si vuole evitare lo spegnimento del proprio o dei propri dispositivi.

Niente standard di ricarica blasonati, niente 5 Volt / 3 Ampere, ma il prezzo parla chiaro: siamo sempre al di sotto dei 20€, e non possiamo di certo pretendere di avere gli ultimi ritrovati della elettronica al suo interno. Forse un powerbank anacronistico questo di RAVpower, che non vuole dimenticarsi della fascia bassa, ancora molto forte soprattutto visto le numerose vendite di smartphone e altri dispositivi così economici. Paradossalmente la vedo anche facilmente associabile ad una sigaretta elettronica, da collegare nelle situazioni di emergenza, o magari durante il pranzo.

Da non dimenticare la buona dotazione, comprensiva di sacchettino e di due cavi micro USB, anche se di qualità media. Il prodotto, con un bell’8, entra sicuramente a far parte della nostra guida all’acquisto del caricabatterie portatile.

Insomma: volete spendere poco e non badare più di tanto ad un design originale? Potete acquistare la RAVpower 10000mah RP-PB005 alla seguente pagina Amazon.

Prezzo consigliato: € 16.49Prezzo: € 16.49