Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Quale Mac scegliere: la guida per selezionare il miglior computer Apple

Quale Mac scegliere: la guida per selezionare il miglior computer Apple

di Giovanni Mattei
Specialist Miglior notebook
aggiornato il 31 marzo 2019
6407 utenti hanno trovato utile questa guida
6407 utenti hanno trovato utile questa guida
N.B. La guida Quale mac scegliere è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Aprile 2019.

In questo articolo parliamo di quale Mac scegliere. L’obiettivo è offrivi una panoramica completa delle diverse famiglie di computer Apple in modo da aiutarvi nella scelta del portatile o del desktop che meglio soddisfa le vostre esigenze.

Quale Mac scegliere: quale comprare

Potrebbe essere definito quasi un “brutto momento”. Il momento in cui abbiamo deciso di acquistare il nostro primo Mac. C’è da scegliere, da capire quale è il migliore, e c’è anche da fare i conti col proprio borsellino. Ma in fondo, come resistere? Sarà la voglia di provare un sistema diverso, o imitare il proprio amico/collega, il cui computer che non perde mai un colpo mostra una visibile mela luminosa sul retro. Acquistare un Mac è una bella spesa, ma nel lungo periodo ripaga di tantissimo la vostra vista e la vostra pazienza.

Ma di Mac non ce ne sono due o tre. Nonostante la tradizionale semplicità che sfoggia Apple in ogni cosa, i Mac sono piuttosto diversificati, e presto verrà il momento di scegliere quale Mac portarsi a casa. E no, non è per niente una scelta facile: bisogna tener conto della spesa da affrontare e valutare attentamente le proprie abitudini ed esigenze. Ed è per questo che abbiamo preparato per voi una panoramica completa e dettagliata dell’offerta attuale, che saprà sicuramente dirvi di più in fase di scelta.

iMac: il miglior compagno per la casa e per il lavoro

Cos’è: L’iMac è una macchina semplice, gradevole ed innovativa. Tutto l’hardware che compone il prodotto è racchiuso all’interno di un sottile ed elegante schermo, senza componenti esterni aggiuntivi. Il risultato è una scrivania pulita e libera dai classici, infiniti grovigli di cavi.

La componentistica interna è discreta: è in grado di affrontare anche occasionali videogiochi e lavori multimediali pesanti. iMac è ideale per l’utilizzo quotidiano, casalingo ma anche professionale. Grazie allo schermo LCD IPS lucido, iMac restituisce colori fedeli e riposanti.

A chi lo consigliamo: indubbiamente, l’iMac è consigliatissimo per l’uso casalingo, grazie al design molto gradevole e la facilità d’uso tipica di macOS Mojave. Al tempo stesso, iMac è un valido alleato anche in ambito professionale, sia per la reattività del sistema operativo, sia per la qualità dello schermo che garantisce il minimo affaticamento anche dopo ore e ore di lavoro. Per via dell’ottima qualità dello schermo, è da tenere in considerazione soprattutto dai professionisti nel campo dell’immagine (fotografia, web design, video editing, ecc.).

Modelli: iMac è disponibile in due tagli di schermo, 21,5 e 27 pollici. Il primo taglio di schermo, più piccolo, è proposto in tre modelli, di cui due con schermo Retina 4K: c’è quello più economico (indicato per un utilizzo basico e familiare), seguito da un modello intermedio che spinge molto di più sulla frequenza del processore – si passa ad una soluzione quad-core – e adotta una soluzione grafica più prestante grazie alla Radeon PRo 555 con 2 GB di RAM, buona anche per giocare e lavorare con software multimediali.

L’ultima versione, la più potente, oltre ad un boost della CPU adotta anche un bellissimo schermo Retina con risoluzione 4K, identico a quello intermedio. Tutte le soluzioni, se acquistate dal sito Apple, sono personalizzabili in maniere variegate: potrete aumentare la RAM, ad esempio, o sostituire l’unità hard disk tradizionale con una Fusion Drive o un SSD puro (vi consigliamo di dare un’occhiata ai miglior SSD attualmente presenti sul mercato).

Il modello da 27″ parte da specifiche tecniche migliori, in quanto la risoluzione dell’unità schermo è maggiore e la gestione di un gran numero di pixel in più richiede uno sforzo hardware maggiore. Apple ha abbandonato la vecchia dotazione di iMac con e senza schermo 5K, per virare verso un’offerta caratterizzata tutta da pannelli a risoluzione 5K. Il modello di base, così come per gli altri due modelli visti poco più su, monta processori Intel Kaby Lake; in questo caso abbiamo un Core i5 a 3,4 GHz di frequenza (Turbo Boost fino a 3,8 GHz e 4,2 GHz per il modello top di gamma), 8 GM di memoria RAM, Fusion Drive da 1 TB (2 per il modello top) e una soluzione video dedicata, di cui AMD Radeon Pro 570 per il modello di base, Pro 575 per il modello intermedio, e Pro 580 per il modello di punta; le prime due con 4 GB di RAM e l’ultima con 8 GB di RAM.

Come dicevamo sono tutti equipaggiati con un fantastico display Retina 5K da 27 pollici, che rende l’interfaccia del sistema estremamente nitida e piacevole, oltre a dare più spazio a schermo (senz’altro un beneficio molto utile per i professionisti dell’immagine).

Puoi acquistare iMac 2017 su eBay.

iMac 2017
Prezzo: € 810

iMac Pro: la workstation così potente, così familiare

Cos’è: l’iMac Pro è stato presentato per la prima volta durante l’evento di inizio giugno 2017 in cui Apple ha sostanzialmente rinnovato l’intera gamma Mac, ad eccezione dei Mac mini e MacBook Air, ormai quasi indirizzati al dimenticatoio. L’iMac Pro è sostanzialmente la risposta di Apple a chi cercava nell’iMac una macchina estremamente potente, pensata per chi vuole fondamentalmente una classica workstation ma con sopra macOS.

A chi lo consigliamo: rispetto alla nuova generazione di iMac per questo 2017, l’iMac Pro si stacca completamente da quanto fatto finora da Apple nel campo degli all in one, presentando un prodotto con un pannello da ben 27 pollici. La risoluzione resta 5K da 5120 x 2880 pixel con l’impressionante luminosità di 500 nit e un’ampia gamma cromatica DCI ideale per fotografici, videomaker e creativi.

Se fate parte di questo particolare settore, l’iMac Pro potrebbe essere la vostra macchina ideale. Resta identico il classico design, anche se arriva la colorazione in grigio siderale, ma con all’interno il meglio che attualmente l’architettura Intel Xeon è in grado di offrire.

Modelli: il nuovo iMac Pro è disponibile nell’unico modello con processore Intel Xeon W, un octa-core da 3.2 GHz affiancato da 32 GB di RAM ed una unità SSD da 1 TB. Come per tutti i prodotti dell’azienda di Cupertino, anche l’iMac Pro è configurabile a piacimento tramite il sito web ufficiale. Qui sarà possibile scegliere processori più prestanti, espandere la RAM fino ad un massimo di 128 GB e tanto altro.

Puoi acquistare iMac Pro su Amazon o se preferisci su eBay

iMac Pro
Prezzo consigliato: € 4999Prezzo: € 4999

Mac mini: piccolo, leggero e pieno di potenzialità

Cos’è: il più economico fra i Mac a listino, il Mac mini 2018 è un computer pensato per l’utilizzo con schermi esterni e per la facile trasportabilità. Tutto l’hardware è rinchiuso in un box di alluminio leggero e facile da maneggiare. Collegando una tastiera, un mouse e uno schermo, Mac mini diventa una postazione fissa completa e reattiva, grazie ad un hardware che gestisce con leggerezza il sistema operativo e tutte le operazioni giornaliere, lavori professionali (occasionali) inclusi.

A chi lo consigliamo: dopo diversi anni di stagnazione, il Mac mini 2018 è stato finalmente aggiornato diventando così un oggetto interessante per una moltitudine di utenti, anche chi è alla ricerca di un Mac pensato per lavorare. In primo luogo, è consigliato a chi vuole iniziare ad usare il Mac senza spendere cifre proibitive. È consigliato inoltre a chi cerca un computer in grado di inserirsi agevolmente in spazi molto ristretti e a chi occasionalmente cambia residenza, grazie alla facile trasportabilità.

Modelli: Mac mini è disponibile in tre versioni: la prima è caratterizzata da una CPU Intel Core i38100B serie Coffee Lake da 3.6 GHz, ideale per navigare su internet, scrivere documenti, guardare video, lavorare su applicazioni che richiedono un po’ di potenza bruta quando è necessario. Gli altri due modelli sono dedicati maggiormente a chi utilizzerà Mac mini per lavoro, magari anche grafico. Abbiamo infatti un modello con CPU Intel Core i5-8500B da 3.0 GHz in grado di raggiungere 4.0 GHz in turbo boost (GPU affidata ad una Intel Graphics 630, quindi integrata) assieme alla RAM che viene portata ad 8 GB.

L’ultimo modello viene equipaggiato con un Intel Core i7-8700B da 3.2 GHz in grado di arrivare a 4.6 GHz in fase di turbo boost, quindi perfetto per chi è alla ricerca di un Mac mini di alto livello da utilizzare con applicazioni che richiedono una certa potenza di calcolo. Nonostante tutti e tre i modelli partano con solo 8 GB di RAM DDR4, il Mac mini 2018 presenta ancora la possibilità di aumentare la RAM fino ad un massimo di 64 GB, in completa autonomia anche after market.

Puoi acquistare Mac mini 2018 su Amazon o se preferisci su eBay

Mac mini 2018
Prezzo consigliato: € 1269Prezzo: € 1230

Mac Pro: potenza in abbondanza

Cos’è: il Mac Pro è una workstation, ovvero una macchina (solitamente costosa) pensata per il lavoro professionale. Le workstation di norma godono di un hardware molto, ma molto più potente rispetto alla media, in grado di muoversi agevolmente nei compiti più pesanti, dal gaming all’editing multimediale professionale. Inoltre, le workstation sono ampiamente personalizzabili, per garantire prestazioni elevate nel tempo.

A chi lo consigliamo: sicuramente il Mac Pro è un valido alleato per chi ha a che fare costantemente con operazioni pesanti, come l’editing di video ad elevata risoluzione. Grazie all’elevatissima potenza di calcolo, data dalla CPU Xeon E5 e dalla doppia GPU AMD FirePro D500 da 3 e 6 GB nel modello più costoso, e alla grande velocità data dalla unità SSD, oltre che all’USB 3.0, alle porte Thunderbolt e la possibilità di gestire anche 3 monitor 4K insieme, Mac Pro è perfetto per gli studi di composizione musicale, oltre a studi di registrazione ed editing video, studi fotografici ecc. Sicuramente sconsigliato per l’uso non professionale.

Modelli: Mac Pro è disponibile in due modelli, il cui primo parte da 3449€. In realtà i modelli sono stati leggermente rivisitati rispetto alla loro introduzione. Non si tratta di un cambiamento sostanziale, ma di un leggero speed-bump pensato per stare al passo coi tempi. Il modello base equipaggia una CPU Intel Xeon E5 da 3,5 Ghz con 10MB di cache L3, 16 GB di RAM ECC DDR3 1866 Mhz espandibili, doppia AMD Radeon FirePro 500 da 3 GB di memoria video e 256 GB di memoria SSD espandibile. Il modello top invece dispone di una CPU octa-core Intel Xeon E5 con 12MB di cache L3, 16 GB di RAM espandibili, due AMD Radeon FirePro D700 da 6 GB ciascuna e sempre 256 GB di SSD.

Puoi acquistare Mac Pro su Amazon o se preferisci su eBay

Mac Pro
Prezzo consigliato: € 3420.89Prezzo: € 3420.89

MacBook Air: un portatile di nuova generazione

Cos’è: MacBook Air 2018 è un portatile ultraleggero, capostipite della nuova linea di prodotti definiti “ultrabook”. Sottilissimo e completamente in alluminio, il MacBook Air 2018 è il portatile Apple al cui interno è presente un hardware poco ingombrante e dai consumi molto bassi. Nonostante ciò, le prestazioni nell’uso quotidiano sono molto soddisfacenti, grazie alla unità SSD di serie in ogni modello.

A chi lo consigliamo: agli studenti, ai viaggiatori e, in generale, a tutti coloro che cercano un Mac leggero, veloce ed affidabile, e che non costi uno sproposito. Rispetto al modello passato che aveva il suo punto debole nell’hardware a basso consumo, la nuova generazione presentata ad inizio autunno 2018 è finalmente in grado di spingersi in contesti di utilizzo un tempo proibiti. Resta comunque ancora oggi una macchina perfetta  scrivere, navigare, guardare un film sul treno o altre operazioni quotidiane.

Modelli: il MacBook Air 2018 è disponibile nel taglio da 13 pollici in una sola configurazione. Al suo interno è possibile trovare una CPU Intel Core i5-8210Y da 1.6 GHz in grado di arrivare a 3.6 GHz in fase di pieno carico. La RAM, ancora una volta saldata, parte da 8 GB LPDDR3 (un po’ vecchiotta) fino ad un massimo di 64 GB. La GPU è ovviamente integrata ed è affidata ad una Intel Graphics 617.

Puoi acquistare Apple MacBook Air 2018 su Amazon o se preferisci su eBay

MacBook: sottile e leggero

Cos’è: Il MacBook 2017 di Apple è la terza generazione di quello che l’anno scorso Apple aveva presentato come la versione embrionale di ciò che molto probabilmente sarebbe diventata l’intera linea dei notebook di Cupertino. Presentato ad inizio giugno 2017, la nuova generazione ricalca profondamente le linee guida del modello del 2016 andando però ad impreziosirsi dell’arrivo della tanta attesa settima generazione di processori Intel, ovvero gli Intel Kaby Lake.

A chi lo consigliamo: consigliare questo prodotto potrebbe essere un compito arduo ed “infelice”. Sicuramente il design sottile e curato calza a pennello per chi necessità di un portatile leggero e poco ingombrante da portare in giro anche se, per via dei componenti interni e del costo elevato, esso si piazza su un terreno instabile soprattutto per chi lavora spesso con programmi impegnativi come Photoshop o Lightroom.

Modello: come dicevamo poco più su, il prezzo del MacBook è forse il vero tallone d’Achille del portatile Apple. L’azienda di Cupertino ha previsto per questo prodotto un unico modello a livello di dimensioni del display ma, per la prima volta, con la possibilità di andare a scegliere diversi tipi diversi di processori. Abbiamo infatti un Core m3-7Y32 (1.4 – 3.0 GHz), un Core i5-7Y54 (1.4 – 3.2 GHz) ed un Core i7-7Y75 (1.4 – 3.6 GHz) che permettono sicuramente di avere un maggiore sprint rispetto alla generazione precedente di processori Intel. Lato hardware la scelta si sdoppia andando ad offrire un doppio taglio di archiviazione interna; infatti il modello base viene commercializzato con un SSD da 256 GB mentre il modello top di gamma si assesta sui 512 GB.

La RAM è da 8 GB non espandibile (può essere aumentata in fase di configurazione a 16 GB) e la GPU è affidata ad un Intel HD Graphics. La piccola grande particolarità è la presenza di un display Retina e l’unica porta I/O, ovvero una USB 3.1 Type-C.

Puoi acquistare Apple MacBook 12 2017 su Amazon su eBay o su ePrice

Macbook Pro con Retina Display: il notebook per eccellenza

Cos’è: il MacBook Pro con Retina Display (da qui in poi “MacBook Pro Retina“) è un notebook lanciato da Apple nel 2012. Si tratta di una versione che dispone di hardware sensibilmente migliore rispetto ai modelli standard, oltre che una unità SSD di serie e un nitidissimo display Retina, un LCD IPS ad alta densità che è in grado di restituire una qualità visiva senza precedenti.

Rispetto a tutte le versioni precedentemente annunciate da Apple, ad inizio giugno 2017 l’azienda di Tim Cook ha presentato il nuovo MacBook Pro 2017, un prodotto rivisitato rispetto il passato, soprattutto per quanto riguarda i processori.

A chi lo consigliamo: Il Macbook Pro 2017 è il notebook di Apple pensato per chi ha necessità di una macchina scattante, potente ma estremamente sottile e silenziosa. Il 13″ base risulta il notebook tuttofare per eccellenza: veloce, potente e con uno schermo magnifico. E il 15″ invece è ottimo per qualche lavoro più complesso (grafica, musica, video), grazie alla scheda video dedicata e al processore più potente.

Modelli: anche qui, troviamo una offerta divisa in due tagli di schermo, 13 e 15 pollici, ciascuno dei quali dispone anche di almeno una versione potenziata. Il modello da 13″ vede la presenza di due modelli con Touch Bar e due modelli senza. Partendo da quest’ultimo, monta un processore Intel Core i5-7360U, 8 GB di RAM, SSD da 128 GB, GPU integrata Intel Iris Plus e due porte Thunderbolt 3. I due modelli con Touch Bar hanno delle differenze davvero minime per quanto riguarda l’aspetto estetico. Il processore sale ad un Core i7, la RAM a 16 GB, lo storage parte da 256 GB e la GPU discreta è in forma di una AMD Radeon Pro 555 oppure 560.

Tra 13 e 15 pollici la differenza è abbastanza marcata. Oltre alla ovvia differenza di risoluzione (e dunque, di spazio di lavoro), il Macbook Pro Retina da 15″ è equipaggiato con un hardware decisamente più potente, per non parlare della scheda video dedicata – presente solo nei modelli da 15″. Il tutto è comunque giustificato da una notevole differenza di prezzo. 

Puoi acquistare Apple MacBook Pro Touch Bar su Amazon o se preferisci su eBay

Personalizzazioni

Acquistando un Mac online dallo store ufficiale, è possibile personalizzarlo in diversi modi. Vediamo le personalizzazioni più importanti:

Processore: migliorando il processore, migliorano leggermente le prestazioni generali e migliora sensibilmente la velocità del sistema nelle applicazioni di editing multimediale e nei videogiochi. Si tratta di un aggiornamento dal costo importante che, salvo esigenze particolari, sconsigliamo.

RAM: aumentando la RAM all’interno della nostra macchina, miglioriamo leggermente le prestazioni ma, cosa più importante, rendiamo il nostro Mac molto più reattivo quando le applicazioni aperte sono numerose. È un aggiornamento da tenere in considerazione soprattutto per i professionisti, che con 8 GB di RAM potrebbero trovarsi stretti nell’uso di applicazioni pesanti.

Disco fisso: il disco fisso, oltre a differire in capienza, può differire anche in prestazioni. Tutti i Mac possiedono di base una unità flash, velocissima ma molto costosa; in più, nel caso in cui si disponesse di un MacBook Pro Retina dal 2012 al 2015, è possibile ampliare lo storage interno semplicemente seguendo la nostra guida SSD MacBook Pro Retina.

Se siete ancora in possesso di un Mac uscito di fabbrica con un hard disk meccanico, la scelta di un disco SSD non è assolutamente da sottovalutare; è l’elemento da cui dipendono maggiormente le prestazioni del proprio Mac.

Come spendere meno

Facendo un giro in un Apple Store o sul sito ufficiale Apple, si può facilmente capire che i prezzi dei Mac non siano molto alla mano. Fortunatamente, esiste qualche piccola accortezza per evitare di svuotare del tutto il portafogli.

Sconto studenti/docenti: Apple propone una piccola percentuale di sconto, se ad acquistare un Mac è uno studente o un docente. Il sito Apple Online Store dispone infatti di una sezione dedicata con prezzi leggermente inferiori. Il risparmio non sarà esagerato, ma è pur sempre qualcosa.

Percentuali di sconto maggiori si ottengono se si è studenti di una università che partecipa al programma Apple on Campus. Tramite questa pagina, potrete verificare se la vostra università partecipa al programma e, nel caso, usufruire di uno sconto maggiore accedendo ad uno store dedicato (e riservato allo studente).

Acquistare un Mac ricondizionato: un Mac ricondizionato è un prodotto che Apple riprende con sè (per difetti o semplicemente perché era un oggetto da esposizione), riporta a nuovo sostituendo eventuali componenti usurati o danneggiati e rimette in vendita a prezzo sensibilmente minore.

La differenza con i prodotti nuovi di partenza è inesistente: il Mac che arriva è esattamente pari al nuovo. L’unica differenza è la scatola, bianca e anonima. I Mac ricondizionati sono disponibili su una apposita pagina dello store Apple. Fate attenzione, perché i modelli ricondizionati sono disponibili in quantità davvero limitata, e si esauriscono in poche ore dalla pubblicazione sul sito.

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

6407 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Giovanni Mattei tramite i commenti.