Quale Mac scegliere: la guida per selezionare il miglior computer Apple

Quale Mac scegliere: la guida per selezionare il miglior computer Apple

N.B. Questo contenuto, come tutti gli altri, è sempre il risultato del nostro lavoro costante. Per maggiori dettagli su come realizziamo i nostri contenuti ti invitiamo alla pagina Come lavoriamo.

 

In questo articolo parliamo di quale Mac scegliere. L’obiettivo è offrivi una panoramica completa delle diverse famiglie di computer Apple in modo da aiutarvi nella scelta del portatile o del desktop che meglio soddisfa le vostre esigenze.

Quale Mac scegliere: ecco quale comprare

Potrebbe essere definito quasi un “brutto momento”. Il momento in cui abbiamo deciso di acquistare il nostro primo Mac. C’è da scegliere, da capire quale è il migliore, e c’è anche da fare i conti col proprio borsellino. Ma in fondo, come resistere? Sarà la voglia di provare un sistema diverso, o imitare il proprio amico/collega, il cui computer che non perde mai un colpo mostra una visibile mela luminosa sul retro. Acquistare un Mac è una bella spesa, ma nel lungo periodo ripaga di tantissimo la vostra vista e la vostra pazienza.

Ma di Mac non ce ne sono due o tre. Nonostante la tradizionale semplicità che sfoggia Apple in ogni cosa i Mac sono piuttosto diversificati, e presto ci si ritroverà di fronte al bivio: quale Mac scegliere? E no, non è per niente una scelta facile: bisogna tener conto della spesa da affrontare e valutare attentamente le proprie abitudini ed esigenze. Ed è per questo che abbiamo preparato per voi una panoramica completa e dettagliata dell’offerta attuale, che saprà sicuramente dirvi di più in fase di scelta.

iMac: il miglior compagno per la casa e per il lavoro

Quale Mac scegliere se vogliamo qualcosa da scrivania che sia il meno ingombrante possibile e allo stesso tempo molto elegante? La risposta è ovviamente iMac.

iMac 2021

Cos’è: L’iMac è una macchina semplice, gradevole ed innovativa. Tutto l’hardware che compone il prodotto è racchiuso all’interno di un sottile ed elegante schermo, senza componenti esterni aggiuntivi. Il risultato è una scrivania pulita e libera dai classici, infiniti grovigli di cavi. iMac è ideale per l’utilizzo quotidiano, casalingo ma anche professionale.

A chi lo consigliamo: indubbiamente, l’iMac è consigliatissimo per l’uso casalingo, grazie al design molto gradevole e la grande affidabilità, in termini di performance, del chip Apple M1. Al tempo stesso, iMac è un valido alleato anche in ambito professionale, sia per la reattività del sistema operativo, sia per la qualità dello schermo che garantisce il minimo affaticamento anche dopo ore e ore di lavoro.

Mac mini: piccolo, leggero e pieno di potenzialità

Quale Mac scegliere se si vuole qualcosa di compatto da affiancare ad un buonissimo monitor o TV? Mac mini è la risposta!

Mac Mini 2020

Cos’è: il più economico fra i Mac a listino, Mac mini 2021 è un computer pensato per l’utilizzo con schermi esterni. Tutto l’hardware è rinchiuso in un box di alluminio leggero e facile da maneggiare. Collegando una tastiera, un mouse e uno schermo, Mac mini diventa una postazione fissa completa con un hardware che gestisce con leggerezza macOS e tutte le operazioni giornaliere, lavori professionali (occasionali) inclusi.

A chi lo consigliamo: Mac mini è stato finalmente aggiornato diventando così un oggetto interessante per una moltitudine di utenti, anche chi è alla ricerca di un Mac pensato per lavorare. In primo luogo, è consigliato a chi vuole iniziare ad usare il Mac senza spendere cifre proibitive. È consigliato inoltre a chi cerca un computer in grado di inserirsi agevolmente in spazi molto ristretti e a chi occasionalmente cambia residenza, grazie alla facile trasportabilità.

Modelli: Mac mini è disponibile in due versioni: entrambi dotati di processore Apple M1 da 8 core e GPU integrata, sempre da 8 core, i due modelli si differenziano per la memoria interna da 256 o 512 GB.

Mac Pro: potenza in abbondanza

Se non avete limiti e dovete usare il vostro computer per scopri prettamente professionali (produzione audio, video, sviluppo, modellazione e progettazione), quale Mac scegliere è abbastanza ovvio: Mac Pro.

Mac Pro 2019

Cos’è: il Mac Pro è una workstation, ovvero una macchina (solitamente costosa) pensata per il lavoro professionale. Le workstation di norma godono di un hardware molto, ma molto più potente rispetto alla media, in grado di muoversi agevolmente nei compiti più pesanti, dal gaming all’editing multimediale professionale. Inoltre, le workstation sono ampiamente personalizzabili, per garantire prestazioni elevate nel tempo.

A chi lo consigliamo: sicuramente il Mac Pro è un valido alleato per chi ha a che fare costantemente con operazioni pesanti, come l’editing di video ad elevata risoluzione. Grazie all’elevatissima potenza di calcolo, data dalla CPU Intel Xeon W e dalla GPU selezionabile tra la gamma AMD Radeon Pro e la più performante Vega Pro Duo nel modello più costoso, e alla grande velocità data dalla unità SSD, oltre che all’USB 3.0, alle porte Thunderbolt e la possibilità di gestire anche 3 monitor 4K insieme, Mac Pro è perfetto per gli studi di composizione musicale, oltre a studi di registrazione ed editing video, studi fotografici ecc. Sicuramente sconsigliato per l’uso non professionale.

MacBook Air: un portatile di nuova generazione

Se ci tenete a spendere una cifra non estremamente elevata e avere comunque una ottima macchina ultraleggera, quale Mac scegliere, se non il vecchio e caro MacBook Air? Questo ha preso il posto del MacBook 12, ispirandosi però alla sua compattezza.

Apple MacBook Air 2020

Cos’è: praticamente il “piccolo notebook” di casa Apple. Questo punta su un hardware del tutto nuovo, che incontra il nuovo chip Apple M1 e addirittura la tecnologia Display Retina che la casa di Cupertino aveva destinato solo ai modelli Pro.

A chi lo consigliamo: soprattutto agli studenti o a chi in generale cerca una buona macchina che fa la portabilità il proprio fulcro, senza però rinunciare all’affidabilità nel tempo. Leggerissimo e con un buon hardware, riesce a soddisfare tutti gli utenti medi quotidiani. MacBook Air 2020 è inoltre la risposta a quale Mac scegliere se si vuole un portatile con un prezzo non eccessivamente proibitivo.

Modelli: le configurazioni di MacBook Air 2020 sono svariate, ma cambiano solo per quanto riguarda la memoria interna e il numero di core attivi per la parte GPU. Per quanto riguarda la memoria interna, nello specifico, la scelta è tra la versione da 256 GB e quella da 512 GB.

Quale MacBook Pro comprare? Professionisti a rapporto

Ma quale Mac scegliere se siete professionisti che vogliono darsi al lavoro in mobilità senza alcun impedimento? La risposta è, assolutamente, MacBook Pro.

MacBook Pro 13 2020

Cos’è: il notebook per chi non vuole troppe rinunce, con un hardware assolutamente di ottimo livello. Lo stile e il design rimangono al primo posto, con una compattezza ottima data dalla dimensione del display non esagerata.

A chi lo consigliamo: a tutti coloro che cercano un notebook da usare frequentemente, anche per attività pesanti, ma che vogliono preservare la portabilità puntando su una macchina leggera e compatta.

Modelli: Pro 13 2020 prosegue la gamma di prodotti Apple con processore M1 di nuova generazione, con 8 core per la parte CPU e 8 core per la parte GPU. La differenziazione più sostanziale, oltre alla colorazione, è rappresentata dalla memoria interna da 256 o 512 GB.

MacBook Pro 16 2019

Cos’è: quale Mac scegliere se siete creativi e non volete assolutamente alcuna rinuncia? Proprio lui, MacBook Pro 15 2019. Con un ampio display Retina dai colori splendidi, può contare su un hardware di altissimo livello adatto a tutti coloro che necessitano di performance elevate, siano esse di computazione che grafiche. Leggero ma sempre molto resistente, Pro 16 dispone della TouchBar animata di casa Apple e del tasto di accensione con Touch ID.

A chi lo consigliamo: a due categorie fondamentali, ovvero i creativi e i prosumer. I creativi che hanno a che fare con foto, video o sviluppo possono trovare in MacBook Pro 16 2019 un compagno fedelissimo, ma anche chi vuole il massimo e puntare su una macchina in grado di rimanere al passo coi tempi, grazie anche agli aggiornamenti molto longevi dell’OS,

Modelli: le configurazioni di MacBook Pro 16 2019 sono davvero molte. Anche in questo caso troviamo due processori, ma abbastanza differenti: uno è l’Intel Core i7-9750H, in Turbo fino a 4.5 GHz, mentre l’altro è un i9-9880H che raggiunge addirittura i 5.0 GHz. Le combinazioni di RAM sono sempre da 8 o 16 GB, mentre lo storage SSD si può estendere fino a ben 4 TB. Altra cosa da non sottovalutare è la scheda video dedicata, che può essere o AMD Radeon Pro 555X o una AMD Radeon Pro 560X. La scelta è vasta e accontenta si agli entusiasti classici che i professionisti con reali esigenze tecniche.

Quale Mac scegliere: scopriamo come spendere meno

Facendo un giro in un Apple Store o sul sito ufficiale Apple, si può facilmente capire che i prezzi dei Mac non siano molto alla mano. Fortunatamente, esiste qualche piccola accortezza per evitare di svuotare del tutto il portafogli.

Sconto studenti/docenti: Apple propone una piccola percentuale di sconto, se ad acquistare un Mac è uno studente o un docente. Il sito Apple Online Store dispone infatti di una sezione dedicata con prezzi leggermente inferiori. Il risparmio non sarà esagerato, ma è pur sempre qualcosa. Percentuali di sconto maggiori si ottengono se si è studenti di una università che partecipa al programma Apple on Campus. Tramite questa pagina, potrete verificare se la vostra università partecipa al programma e, nel caso, usufruire di uno sconto maggiore accedendo ad uno store dedicato (e riservato allo studente).

Acquistare un Mac ricondizionato: un Mac ricondizionato è un prodotto che Apple riprende con sè (per difetti o semplicemente perché era un oggetto da esposizione), riporta a nuovo sostituendo eventuali componenti usurati o danneggiati e rimette in vendita a prezzo sensibilmente minore.

La differenza con i prodotti nuovi di partenza è inesistente: il Mac che arriva è esattamente pari al nuovo. L’unica differenza è la scatola, bianca e anonima. I Mac ricondizionati sono disponibili su una apposita pagina dello store Apple. Fate attenzione, perché i modelli ricondizionati sono disponibili in quantità davvero limitata, e si esauriscono in poche ore dalla pubblicazione sul sito.

Lascia un commento