Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa

Qualcomm annuncia la Snapdragon Wear Platform

di Giovanni Matteiaggiornato il 1 aprile 2016

Novità davvero interessanti per il settore wearable: Qualcomm ha appena annunciato la nascita della Snapdragon Wear Platform sottolineando ancora una volta, nel caso in cui ce ne fosse bisogno, quanto il settore degli smartwatch sia un mercato tremendamente interessante per i produttori di chip.

La Snapdragon Wear Platform ruota attorno al nuovo SoC Snapdragon Wear 2100, annunciato a braccetto con la nascita della piattaforma, che si prefigge il compito di portare ad un altro livello l’esperienza di utilizzo dei piccolo dispositivi da polso che finora erano alimentati dallo Snapdragon 400 – come ci ricorda Raj Talluri, Vice Presidente e Product Manager di Qualcomm.

Il nuovo SoC dovrebbe essere integrato anche all’interno di nuovi dispositivi LG a seguito di quella che sembra essere una fruttuosa collaborazione fra i due colossi hi-tech. Le novità dello Snapdragon Wear 2100 oltre a coinvolgere il lato ottimizzazione dei consumi (è del 25% meno esoso di risorse rispetto allo Snapdragon 400) sopratutto per quei dispositivi con la funzionalità always-on, permetterà di produrre dispositivi da polso ancora più sottili e leggeri grazie ad una riduzione di ingombro pari al 30%.

Il SoC incorpora inoltre moduli Bluetooth, Wi-Fi, così come 3G ed LTE che andranno a lavorare a braccetto con i sistemi operativi wearable e non, presenti sul mercato; uno fra tutti, Android Wear ed Android. Concludendo il comunicato stampa ci informa che lo Snapdragon Wear 2100 così come la Snapdragon Wear Platform sono disponibili già da oggi per i produttori.