Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Purificatori aria: i prodotti per ogni fascia di prezzo

Purificatori aria: i prodotti per ogni fascia di prezzo

di Simone Sala
Specialist Smart Home
aggiornato il 17 maggio 2019
2 utenti hanno trovato utile questa guida

Che aspetti? Per un tempo limitato puoi approfittare dei nuovi sconti “Imperdibili di eBay“: tantissime offerte su svariate categorie, con sconti fino al 50% per innumerevoli prodotti di spicco.

In più, fino al 26 maggio, puoi approfittare su Amazon di una serie di sconti dedicati a tutto ciò che ruota intorno ad HP grazie alle promozioni per gli “HP Days“, dove puoi trovare notebook, monitor, cuffie e stampanti in offerta. Nello stesso periodo, puoi approfittare anche della “Huawei Week“, una settimana di promozioni dedicata al colosso cinese con tantissimi prodotti in offerta.

N.B. La guida purificatori aria è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Maggio 2019.

Siete sicuri che l’aria che respirate in casa sia davvero pulita? Gli agenti inquinanti sono molti e diversi, alcuni dannosi per tutti, altri possono creare fastidi ai soggetti più sensibili; per risolvere questi problemi è possibile ricorrere ai purificatori aria, strumenti che stanno diventando sempre più smart e connessi, e quindi adatti anche ad una casa domotica. Scopriamo i migliori purificatori aria domestici nella nostra guida agli acquisti.

Purificatori aria: quale comprare e come sceglierlo

Anche i più sensibili al tema dell’inquinamento ambientale, spesso non si pongono abbastanza domande sulla qualità dell’aria respirata in casa. Gli agenti inquinanti sono svariati, come ad esempio il microparticolato rilasciato dai veicoli, che si accumula in casa e si deposita nell’ambente, rimanendovi a causa della scarsa ventilazione; troviamo poi tutti quegli elementi che possono dare fastidi passeggeri, come quelli causati dalle allergie stagionali, ma anche i peli degli animali o gli acari della polvere sono elementi di disturbo. Più sconosciuto e sottovalutato è invece il tema dei VOC (composti organici volatili), una macrocategoria che comprende diverse sostanze, alcune delle quali pericolose, che possono essere rilasciate nell’ambiente da oggetti di uso comune costituiti materiali sintetici o trattati, detergenti, vernici, rivestimenti e così via. Infine, in alcune abitazioni, si aggiunge il tema del fumo di sigaretta, che depositandosi sulle superfici le rovina e ingiallisce, oltre a provocare uno sgradevole e persistente odore.

Viste queste criticità, andiamo ad analizzare alcuni parametri che possono tornare utili nella scelta dei purificatori aria più adatti alle esigenze di ciascuno. È infatti bene, così come si farebbe con un climatizzatore, scegliere un dispositivo che sia adatto alle dimensioni dell’ambiente da purificare. Un’indicazione può essere fornita dal parametro CADR (Clean Air Delivery Rate), anche se questo non è di semplice comprensione. Il CADR indica quanto uno specifico purificatore riesce a filtrare un determinato agente inquinante. Questo valore può essere usato per mettere meglio a confronto due o più purificatori aria, ma per sapere se un dispositivo si adatta bene al nostro ambiente, tutte le case produttrici indicano anche la superficie massima, in metri quadri, adatta a ciascun purificatore.

Un secondo fattore da considerare riguarda la capacità di filtraggio, importante soprattutto per il tema del microparticolato. È abitudine dei produttori indicare la minima dimensione delle particelle filtrabili, e quanto più è piccolo il valore dimensionale – espresso in micrometri (µm) o nanometri (nm) – tanto più sarà efficace il filtraggio degli elementi più piccoli. Questo è molto importante poiché il particolato più fine è anche quello capace di penetrare maggiormente le barriere naturali dell’organismo, arrivando fino ai bronchi polmonari, come fa il cosiddetto PM2.5, che ha dimensioni inferiori ai 2,5 µm. Ancora al di sotto di questi valori troviamo le dimensioni tipiche dei batteri, comunque filtrabili dalla maggior parte dei purificatori – e con appositi filtri battericidi, possono venire anche uccisi – mentre più complessa è la questione virus, che richiedono prestazioni ancora superiori. In ogni caso, non è certo compito dei purificatori aria domestici proteggere da questi agenti, ma comunque un contributo positivo può arrivare anche da loro, mentre il lavoro svolto da queste macchine è fondamentale per la riduzione delle polveri sottili, acari, allergeni e VOC. Gli odori del fumo di sigaretta possono essere attenuati da alcuni purificatori, ma per una riduzione drastica dei fastidi è necessario affidarsi a purificatori di fascia alta, come i più costosi che vedremo in questa guida.

Poiché trattiamo dell’argomento purificatori aria all’interno della nostra collana dedicata alla smart home, vogliamo tenere in considerazione anche le funzionalità smart offerte da ciascun brand, come il controllo tramite app o l’integrazione con le piattaforme domotiche di Google e Amazon. Infine, non dimentichiamo che anche il fattore rumorosità può incidere nella scelta del purificatore più adatto, così come il design della macchina. Alcuni purificatori aria integrano infine altre funzionalità, come quella di ventilatore o termoventilatore.

Vediamo quindi quali sono i migliori purificatori aria per l’uso comune sul mercato, partendo da soluzioni valide ma economiche, e passando poi a quelle di fascia media e alta.

Xiaomi Mi Air Purifier 2S

Tra i purificatori aria di qualità, ma dal prezzo più abbordabile, vi consigliamo lo Xiaomi Mi Air Purifier 2S, ormai arrivato alla sua terza generazione. Si tratta di un purificatore adatto ad ambienti di piccole e medie dimensioni, che possono spingersi fino ai 40 metri quadri, ma il suo meglio viene offerto con stanze di più piccole dimensioni. I dati tecnici ci dicono che il Mi Air Purifier 2S è in grado di far circolare attraverso i suoi filtri 310 m3/h di aria, completando in circa 8 minuti il filtraggio di un ambiente di 16 mq.

I purificatori aria di Xiaomi hanno un sistema di filtraggio basato su tre diversi stadi. Il primo filtro è quello meccanico, lavabile, ed agisce sulla polvere, i peli di animali e le particelle più grandi, come quelle rilasciate dalle piante in primavera ed estate; troviamo poi un filtro ai carboni attivi che assorbe gli odori e blocca alcune macromolecole organiche (VOC); infine un filtro HEPA H11, capace di bloccare le polveri sottili, come il PM2.5, ma anche microparticolato più piccolo, fino a PM0.3 (quindi di dimensioni pari a 0,3 µm). Questi due filtri sostituibili arrivano in un unico blocco, e si cambiano insieme; quello descritto è il filtro azzurro standard, ma è anche possibile acquistare la versione viola, dotata di rivestimento antimicrobico, e quella verde, progettata per degradare la formaldeide in composti non tossici. Il blocco filtri andrà sostituito circa ogni 3-6 mesi, a seconda dell’uso, ma sarà il purificatore stesso ad indicarci quando è giunto il momento di sostituire la parte consumabile, sia tramite display che attraverso l’app per smartphone. Il costo del blocco filtri oscilla tra i 30€ e i 40€, ed includendo due barriere possiamo considerarlo un prezzo per nulla elevato.

L’app per la gestione smart dei purificatori aria Xiaomi è la solita Mi Home, che rende possibile diverse funzioni di controllo remoto. Tramite Mi Home possiamo accendere e spegnere il dispositivo anche a distanza, poiché questo si collega alla rete Wi-Fi domestica. Un secondo aspetto è invece quello del monitoraggio costante della qualità dell’aria, che avviene tramite diversi sensori: umidità, temperatura e, ovviamente, particolato (PM2.5). Grazie a questi sensori il purificatore d’aria sarà capace di gestire in autonomia la velocità della ventola, che quando viaggia a medi regimi non è troppo rumorosa; esiste anche una pratica modalità notte per ridurre ulteriormente la rumorosità. Il consumo energetico è piuttosto contenuto e, a seconda della potenza, varia da poco più di 1 Watt fino 31 Watt a pieno regime.

Il Mi Air Purifier 2S non è tra i purificatori aria ufficialmente distribuiti in Italia, ma si trova facilmente su Amazon, eBay o altri store d’importazione, come Gearbest, anche con spina europea. Inoltre segnaliamo che questo Mi Air Purifier 2S, versione più recente dei purificatori aria Xiaomi, si integra con le piattaforme per smart home Amazon Alexa e Google Assistant, abilitando anche i controlli vocali. In definitiva, si tratta di un prodotto adeguato a chi non vuole spendere cifre troppo elevate, ma senza dover rinunciare ad un prodotto di discreta qualità. I suoi filtri non sono tuttavia in grado di agire in profondità, e non si tratta quindi di un prodotto adatto a chi vuole cancellare l’odore di sigaretta, come invece possono fare soluzioni più costose.

Puoi acquistare Xiaomi Mi Air Purifier 2S su Amazon su eBay o su GearBest

Purificatori aria Philips serie 2000 / serie 3000

Tra i purificatori aria di fascia medio-alta abbiamo selezionato la proposta di Philips, con le sue serie 2000 e serie 3000. Si tratta di purificatori aria performanti, che possono agire non solo su stanze ma su piccoli e medi appartamenti – fino a 79 mq per la serie 2000 e fino a 95 mq per la 3000, con CADR rispettivamente di 333 m3/h e 393 m3/h.

I filtri dei purificatori aria Philips sono di ottimo livello, e riescono a catturare e bloccare il microparticolato fino a 0,02 µm, elementi delle dimensioni fino a 10 volte più piccoli di quanto possibile con i purificatori aria Xiaomi. Proprio per questa peculiarità, oltre ad agire su smog, acari, batteri e VOC, si possono fermare anche alcuni virus – almeno quelli di dimensioni maggiori. Anche per quanto riguarda l’odore del fumo di sigaretta, i risultati sono migliori.

Tra i sensori contenuti in questi purificatori aria, troviamo quello per il PM2.5, e la sua concentrazione nell’aria ci verrà indicata attraverso una luce colorata, che varia dal blu (bassa concentrazione) al rosso (alta concentrazione) – ma possiamo anche visualizzare un valore numerico più preciso. La luce può essere spenta per l’uso notturno, e a tal riguardo la serie 2000 vanta proprio un’estrema silenziosità a bassi regimi – appena 20.5 decibel, che salgono al 33 per la serie 3000 in modalità notturna.

Anche qui troviamo tre filtri a barriera. Il filtro meccanico è lavabile, mentre gli altri due devono essere sostituiti separatamente, e ci avviserà il purificatore quando è ora di cambiarli. Purtroppo questi filtri, a carboni attivi ed HEPA, sono un po’ più costosi di quanto visto prima, con cifre tra i 40€ e i 60€, per ciascuno dei due.

Una nota negativa riguarda invece le funzionalità smart, quasi del tutto assenti, ma è anche vero che per un dispositivo del genere tali feature di monitoraggio e controllo via app, potrebbero risultare un plus di poca importanza per molti, e quindi la valutazione su questa carenza spetta a ciascuno singolarmente, in base alle proprie necessità.

Puoi acquistare Philips serie 2000 su Amazon o se preferisci su eBay In alternativa Philips serie 2000 è disponibile nella variante Philips serie 3000.

Purificatori aria Dyson Pure Cool & Pure Hot + Cool

Tra i migliori elettrodomestici per la casa, soprattutto quando si parla di “spostare aria”, ci sono quelli del brand inglese Dyson, e anche in questo caso troviamo al vertice della categoria i suoi purificatori aria.

Dyson Pure Cool offre un mix perfetto che unisce un’alta capacità di filtraggio, tante funzionalità smart, un ottimo design, e diverse funzioni extra, come quella di ventilazione e, nella versione Pure Hot + Cool del sul purificatore, anche termoventilazione invernale. La funzionalità di ventilazione avviene proiettando il flusso d’aria orizzontalmente, ed è anche possibile far ruotare la colonna del purificatore intorno al suo asse. In test di purificazione Dyson sono stati condotti in stanze di 27 mq, ma possiamo affermare che questo prodotto è adatto anche ad ambienti più grandi. I filtri possono bloccare il 99,95% delle particelle fino a 0,1 µm, mentre all’interno di questo prodotto troviamo diversi sensori avanzati che analizzano: PM2.5, PM10, VOC e biossido di azoto (NO2), mentre per semplicità viene anche fornito un parametro che riassume la qualità complessiva dell’aria. Tutte le informazioni possono essere visualizzate sul display tondo presente sulla base del Dyson, oppure attraverso l’app Dyson Link, ottimo sistema di controllo remoto, al quale si affianca anche un classico telecomando ad infrarossi.

Dyson Link mostrerà sullo smartphone tutti i dati citati, oltre ad umidità e temperatura, e si occuperà inoltre di salvare nel cloud le informazioni, utilizzate poi per creare dei report storici dettagliati. È possibili dettare in target di qualità dell’aria, e i purificatori aria Dyson lavoreranno autonomamente per raggiungere l’obiettivo. Segnaliamo inoltre la compatibilità con l’assistente domotica Amazon Alexa. La parte consumabile dei filtri Dyson (sono due separati) ha un costo che oscilla tra i 50€ e i 70€ ciascuno.

I purificatori aria Dyson sono disponibili in diverse varianti, ovvero in una versione a colonna – da pavimento – e in una versione più compatta da tavolo. Inoltre, possiamo scegliere tra il modello con solo ventilazione estiva (Pure Cool) e quello che offre la termoventilazione invernale (Pure Hot + Cool). Non si tratta ovviamente di prodotti economici, ma i purificatori aria dell’azienda inglese sono quanto di meglio si può trovare sul mercato tra i prodotti per l’uso domestico.

Puoi acquistare Dyson Pure Cool colonna su Amazon. In alternativa Dyson Pure Cool colonna è disponibile nelle varianti Dyson Pure Cool tavolo, Dyson Pure Cool tavolo, Dyson Pure Hot+Cool (nuova versione) o Dyson Pure Hot+Cool (vecchia versione).

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Simone Sala tramite i commenti.