Pulire la casa non è più un compito riservato solo alla nonna. Grazie all’evoluzione del mercato della tecnologia fare le pulizie è cambiato a tal punto che ora tutto può essere gestito dal proprio smartphone. Dall’aspirapolvere trasformabile al robot controllabile con un solo dito, in questa raccolta di guide per le Pulizie di Casa troverete tutti i migliori aspirapolvere disponibili al momento. Brand più innovativi, prodotti  economici, particolari form factor; abbiamo tenuto in considerazione queste e tante altre caratteristiche per offrirti la visione più completa possibile dell’attuale mercato della pulizia. L’ultimo aggiornamento a questa pagina risale a %%next_date%%.

L’universo legato alle pulizie di casa, e quindi agli aspirapolvere, è diventato davvero vasto. Siamo ormai lontani dai tempi in cui il Folletto la faceva da padrone e quando si parla di “aspirapolvere” si parla di un settore in continua espansione ricco di macchine di ogni tipo. Robot aspirapolvere capaci di essere controllati anche con la voce, aspirapolvere senza filo che si allungano e cambiano forma diventando dei pratici aspirabriciole, macchine cicloniche che riescono a integrare la potenza di tanti cicloni dentro un serbatoio grande quanto un barattolo. C’è davvero un abisso tra il precedente mercato delle pulizie di casa fatto di sacchetti e componenti acquistabili a parte e quello che viene offerto oggi. Una differenza così sostanziale che spesso scegliere una nuova aspirapolvere è quasi come doversi orientare tra i mille modelli di un nuovo smartphone.

In un panorama del genere quindi, preferire un aspirapolvere piuttosto che un altro può risultare parecchio complesso. Abbiamo quindi creato questa pagina per cercare di offrirvi una guida completa al mercato della pulizia attuale. Tutti gli articoli presenti in questa pagina, vengono monitorati e aggiornati mensilmente dal nostro specialist di Pulizia, seguendo un rigoroso processo di costruzione chiamato metodo Ridble. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide, vi rimandiamo alla pagina come lavoriamo.

L’aspirapolvere migliore? I fattori da considerare: tempo, spazio e utilizzo

Se siete giunti qui è perché probabilmente avete cercato “aspirapolvere migliore” su internet. Dobbiamo però dirvi subito che purtroppo non esiste un prodotto del genere. Esiste però “l’aspirapolvere migliore” a seconda di quali sono le pulizie di casa. L’aspirapolvere ha infatti assunto ormai talmente tanti form factor che oltre alle caratteristiche dei singoli prodotti, di cui trattiamo ampiamente in ogni guida, ci sono alcuni fattori che vanno valutati a monte per capire verso quale tipologia di aspirapolvere è meglio orientarsi. Una triade in cui ogni elemento dipende e cambia in favore dell’altro: il tempo, lo spazio e l’utilizzo.

Partiamo proprio da quest’ultimo che magari può suscitare domande che sembrano scontate ma che in realtà risultano molto utili come: “A cosa mi serve l’aspirapolvere? Qual è l’utilizzo che voglio farne?” È chiaro, l’aspirapolvere serve ad aspirare, ma ad aspirare che cosa? “Sto cercando una macchina per pulire il pavimento? Ho bisogno di un aspirapolvere per i sedili dell’auto o per raccogliere le briciole dal divano? Voglio un prodotto perfetto per eliminare i peli di animali? O uno strumento che faccia tutte le pulizie di casa assieme?” Come vedete la scelta non è facile e più si entra nello specifico più le domande aumentano. Ad esempio se si sceglie una macchina classica per aspirare il pavimento non è scontato chiedersi “Quale macchina dovrei prendere per il mio pavimento?” Marmo, cotto, parquet, tappetti, gli aspirapolvere non sono tutti uguali e la loro forza di aspirazione cambia a seconda della superficie su cui si trovano. È quindi bene inquadrare il tipo di utilizzo finale di un aspirapolvere in modo da scegliere il prodotto migliore per la vostra esigenza.

A questa scelta va aggiunta quella relativa allo spazio. Questa caratteristica è infatti importante per due motivi: la grandezza della vostra abitazione e la grandezza dell’aspirapolvere. Avere una casa grande significa spazio e il bisogno di un prodotto con una grande autonomia oppure di una autonomia infinita con l’ausilio del filo. Mentre un’abitazione più piccola vi permette di non preoccuparvi troppo dell’autonomia. Questo fa oscillare la scelta verso altri tipi di aspirapolvere che però dovrebbero essere più contenuti nelle dimensioni, in modo da riporli facilmente dopo le pulizie di casa. I robot, ad esempio, funzionano meglio negli spazi grandi e con pochi mobili, le macchine senza filo invece, avendo un’autonomia limitata, sono perfette per pulire abitazioni non troppo grandi. Infine pensate anche alla conformazione della vostra casa, al numero delle stanze o alla disposizione su più piani. Un aspirapolvere con il filo è solitamente più grande degli altri modelli e più pesante da trasportare, mentre se volevate lasciare tutto nelle abili spazzole di un robot tenete a mente che dovrete portarlo di piano in piano e che vi servirà per forza un altro aspirapolvere per pulire le scale.

Chiude questa panoramica il fattore tempo: avete tempo di dedicarvi alle pulizie? Quanto ne avete? Quanto ne impiegate a pulire tutta la casa? Sono altre domande da porsi e che vi faranno propendere verso una tipologia di aspirapolvere piuttosto che un’altra. Se siete sempre fuori per lavoro il robot, completamente programmabile, è la scelta più giusta per voi. Se invece avete tempo da dedicare alle pulizie di casa magari potete pensare a qualcosa di più classico come un aspirapolvere con filo e traino. Oppure optare per una nuova scopa elettrica, magari smontabile e trasformabile in un aspirabriciole, per pulire le piccole superfici e impiegare meno tempo a sparecchiare la tavola.

Triangolando bene la vostra esigenza specifica, potete concludere la vostra scelta con le guide all’acquisto che abbiamo preparato per voi in questa pagina.

Miglior aspirapolvere: le nostre guide all’acquisto

Fine dei contenuti

Non ci sono più pagine da caricare