Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
PS5 vs Xbox Series S: la sfida delle nuove console

PS5 vs Xbox Series S: la sfida delle nuove console

di Federico Parravicini
Specialist Migliore console
aggiornato il 30 ottobre 2020
2 utenti hanno trovato utile questa guida

Ormai ci siamo quasi: il Black Friday è tornato! Quest’anno il venerdì degli sconti sarà il 27 novembre, ma avremo modo di godere già da prima di una vasta gamma di eCommerce che aderiranno all’iniziativa con le solite offerte “preparatorie”. Di seguito vi rimandiamo alle sezioni Black Friday dedicate di ognuno, ricordandovi però di seguire anche la nostra collana di guide ai migliori offerte Black Friday 2020, dove selezioniamo solo le offerte reali più succulente.

 

Di seguito la sezioni dedicate dei vari store:

 

Cogliamo inoltre l’occasione per suggerirvi di attivare un abbonamento Amazon Prime, in prova gratuita per 30 giorni e che vi darà numerosi vantaggi, come le offerte in anticipo rispetto agli utenti classici. Se siete studenti ricordatevi che potete risparmiare attivando Amazon Prime Student, mentre se avete un’azienda potete attivare Amazon Business e realizzare acquisti a prezzi stracciati con fatturazione elettronica diretta!

N.B. La guida PS5 vs Xbox Series S è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Novembre 2020.

Con la nuova generazione di console, sia Sony che Microsoft hanno optato per una doppia soluzione direttamente dal lancio, con due modelli differenti sia per PlayStation 5 che per la nuova serie di Xbox. Proprio quest’ultima, però, propone la novità più importante con Xbox Series S, che si differenzia dalla più potente Xbox Series X per molte caratteristiche rispetto alle più limitate differenze tra PS5 e PS5 Digital Edition. In questo confronto, dunque, andremo ad analizzare la sfida PS5 vs Xbox Series S per conoscere le caratteristiche di entrambe e poter aiutare nella scelta della migliore console da acquistare.

PS5 vs Xbox Series S: la sfida sul formato digitale

Come anticipato nell’introduzione, con PlayStation 5 Sony ha deciso di introdurre un doppio modello sin dal day one, con PS5 e PS5 Digital Edition. Se nel primo caso ci troviamo di fronte ad un vero e proprio successore di PS4 e più in generale delle tradizionali console casalinghe, PS5 Digital Edition rappresenta una vera novità che spinge gli utenti a convertirsi definitivamente ai contenuti in formato digitale.

Al di là della presenza o meno del lettore ottico in formato Blu Ray, tuttavia, PS5 e la sua controparte digitale condividono la medesima scheda tecnica, a differenza delle due nuove Xbox.

 

Nel caso di Xbox Series S, infatti, ci troviamo sempre di fronte ad una console dedicata unicamente ai contenuti digitali, ma con una scheda tecnica differente dalla più performante Xbox Series X. Se da una parte Series X rappresenta la migliore soluzione se si punta ad ottenere le migliori prestazioni e la risoluzione più alta (fino a 8K), Xbox Series S punta ad un approccio più immediato per gli utenti più legati ai giochi che alle loro prestazioni. Una sorta di console per poter giocare facilmente a tutti i principali titoli della nuova generazione, indipendentemente dalle possibilità grafiche e tecniche.

Xbox Series S: la vera Game Pass Machine

Nel confronto diretto tra PS5 vs Xbox Series S, tuttavia, il formato unicamente digitale avvantaggia in maniera netta la console di Microsoft rispetto a quella di Sony. Un vantaggio rappresentato principalmente dal valore dei suoi servizi. Al momento, PlayStation 5 offre sicuramente un parco titoli di grandissimo spessore, ma la proposta unicamente digitale sembra al momento più una limitazione che un serio sguardo nel futuro, vista la mancanza di una piattaforma adeguata come è, dall’altra parte, proprio Xbox Game Pass.

Il servizio lanciato da Microsoft ha saputo ritagliarsi un ruolo fondamentale per il futuro della famiglia Xbox, consolidandosi come la piattaforma per il gaming on demand migliore sul mercato. Da una parte, infatti, troviamo un catalogo davvero sconfinato che comprende titoli di recente uscita (come il lancio in day1 di tutte le esclusive Microsoft), vecchie glorie in retrocompatibilità e tanti altri giochi disponibili al download immediato. In aggiunta, Xbox Series S avrà anche la possibilità di estendere il catalogo di Game Pass anche sul cloud, grazie alla precedente fase beta del progetto xCloud che si trova ormai pronto a fare il salto definitivo sulle nuove console.

PS5 Digital Edition: si spera in un rilancio di PS Now

Nello scontro PS5 vs Xbox Series S, è pur vero che anche PS5 propone un servizio simile, almeno nelle intenzioni, con PlayStation Now. Esattamente come Game Pass, PS Now funziona come servizio in abbonamento per offrire un catalogo di titoli più o meno recenti da poter scaricare integralmente o da riprodurre direttamente in streaming. Le limitazioni rispetto a Game Pass, tuttavia, sono evidenti su più fronti, ed il più importante è proprio la comunicazione.

Sono tanti gli utenti, infatti, che ignorano le potenzialità di questa piattaforma, che non ha mai rappresentato un punto di forza prima di tutto per la stessa Sony, che al contrario ha puntato maggiormente sulla spinta dei singoli titoli per la propria piattaforma. Con un’adeguata comunicazione, e miglioramenti assolutamente necessari sotto il profilo delle prestazioni e dell’interfaccia, anche PlayStation Now potrebbe contribuire a spingere anche l’edizione digitale di PS5.

PS5 vs Xbox Series S: la sfida sul profilo tecnico

Dal punto di vista delle vere e proprie schede tecniche, invece, la sfida PlayStation 5 vs Xbox Series S è più impari. Da una parte, infatti, abbiamo una console perfettamente equilibrata tra potenza e prestazioni, con una variazione tra PS5 e PS5 Digital che non intacca le componenti interne delle due console ad eccezione, come già sottolineato, del lettore Blu Ray 4K. Dall’altra, invece, Xbox Series S propone caratteristiche inferiori alla sua sorella maggiore Xbox Series X, con un target che passa dal 4K puro ad un più universale 1440p.

PS5

  • CPU: AMD Zen 2 a 7 nanometri, octa core con 16 thread; 8 core a 3,5GHz
  • GPU: Chip custom basato su hardware RDNA2 da 10,28 TFLOP e 36 CU a 2,23GHz
  • Supporto ray-tracing
  • Memoria: SSD Custom da 825 GB (5,5 GB/s in Raw, 8/9 GB/s tipico); memoria espandibile tramite SSD NVMe
  • RAM: 16 GB GDDR6 256 bit
  • Audio: “Tempest” 3D AudioTech
  • Retrocompatibilità con alcuni titoli PS4

Si potrebbe quasi dire, dunque, che se PlayStation 5 rappresenta in tutto e per tutto la macchina pensata per l’utente console affezionato, con tutta la propria libreria di titoli unicamente su PS5, viceversa Xbox Series S potrebbe tranquillamente fungere da “console di accompagnamento”. Una macchina relativamente a basso costo, compatta nelle dimensioni e perfettamente integrabile con un eventuale PC da gaming per spostare all’evenienza la propria partita da PC alla TV del proprio salotto.

Xbox Series S

  • CPU: Processore AMD custom 8-core a 7 nanometri da 3,6 GHz (3,4 GHz con SMT)
  • GPU: Chip custom basato su hardware RDNA2 da 4 teraflops a 1550 GHz
  • Supporto risoluzione 1440p e 4K
  • Supporto Ray Tracing via hardware
  • Memoria: Memoria: SSD Custom NVMe da 512 GB
  • RAM: 10 GB GDDR6
  • Lettore ottico non presente
  • Chip AMD per audio 3D
  • Retrocompatibilità con tutti i giochi Xbox One

Ciò non significa, comunque, che Xbox Series S non permetta di evidenziare un passo in avanti dal punto di vista tecnico rispetto alla precedente generazione. Semplicemente, PlayStation 5 da questo punto di vista vanta sicuramente delle prestazioni più importanti e tali da poter competere più che altro con Xbox Series X.

PS5 vs Xbox Series S: la sfida su design e periferiche

Parliamo di un punto apparentemente meno importante in un confronto tra due console, ma in realtà da non sottovalutare specialmente sotto il profilo delle dimensioni.

Il design di PS5

Per quanto riguarda l’aspetto nudo e crudo, PlayStation 5 ha optato per una rottura totale con il passato, abbandonando le spigolosità della passata generazione per abbracciare una forma più sinuosa e caratterizzata da un’alternanza di bianco e nero che sembra quasi voler fondere il punto di partenza di PS1 con il passato più recente di PS4. PS5 può piacere o non piacere vista la sua estrema particolarità rispetto a qualunque altra console in commercio.

Sicuramente, un punto indiscutibile è che tra le due versioni, PS5 Digital garantisce un colpo d’occhio migliore per la sua simmetria perfetta, rispetto alle linee dell’edizione standard “rovinate” proprio dal lettore Blu Ray che va a formare una bombatura notevole su uno dei lati. Ciò che più colpisce nel nuovo design di PS5, invece, sono le dimensioni.

Ad oggi, PlayStation 5 rappresenta la console da gioco più grande mai realizzata. Anche più imponente della vecchia PS3 Fat, questa nuova edizione necessita di uno spazio adeguato per poter essere installata comodamente, e anche un eventuale posizionamento in orizzontale non facilita comunque il compito. Specialmente nelle postazioni con spazi più limitati, come ad esempio un semplice tavolino o una scrivania.

La rivoluzione del controller DualSense

Al di là della sfida sul design della console, il confronto PS5 vs Xbox Series S passa anche dalle novità sotto il profilo delle periferiche di gioco. Con PS5, infatti, Sony ha deciso di puntare alla nuova generazione non solo con prestazioni, ma anche con sensazioni. E qui entra in gioco il nuovo controller DualSense. Quest’ultimo, oltre a rinnovare quasi integralmente il design rispetto al precedente DualShock 4, integra delle funzioni molto particolari e sicuramente interessanti.

Una di queste è il nuovo sistema di feedback aptico, che va a regolare l’intensità e la spazialità della vibrazione per donare al giocatore una maggiore immersione all’interno dell’azione di gioco. Far camminare il proprio personaggio su un determinato tipo di superficie, ad esempio, porterà a vibrazioni di intensità variabile per riprodurre il feedback dei piedi su quella superficie.

Un altro elemento interessante è rappresentato dai nuovi grilletti adattivi. Questi rimangono, ovviamente, dotati di meccanismi analogici, ma aggiungono un sistema di attrito dinamico che aumenta o diminuisce la resistenza alla pressione in specifiche situazioni. Pensiamo, ad esempio, ad un guerriero che tende la corda di un arco oppure ad una frenata improvvisa all’interno di un gioco di guida.

Il design di Xbox Series S

A differenza di PS5, Xbox Series S è una console all’insegna della continuità dal punto di vista del design. Considerando l’evoluzione di Xbox Series X rispetto alla precedente Xbox One X, che ne mantiene la colorazione e le linee squadrate pur aumentando considerevolmente le dimensioni, Series S è molto più vicina alla precedente Xbox One S.

Vengono mantenuti, infatti, la colorazione ed il form factor compatto. Rispetto a Series X, più preposta ad un posizionamento verticale, Series S risulta talmente compatta da poter essere perfettamente posizionata in orizzontale senza snaturare il suo design. L’unica differenza tangibile, al di là dell’assenza del lettore Blu Ray, è rappresentata dalla griglia per la dissipazione del colore. In questo caso, Microsoft ha optato per un contrasto molto netto nel colore, proponendo una griglia di aerazione completamente nera che crea questa sorta di disco sul monolite bianco di base.

L’evoluzione del controller Xbox

Il confronto PS5 vs Xbox Series S vede, sotto il profilo dell’evoluzione del controller, una novità meno spiazzante per quanto riguarda la periferica di Xbox Series S. Il nuovo controller riprende, infatti, l’identico design già visto sulla famiglia Xbox One, con alcune piccole, ma piacevoli differenze. La prima è sicuramente la croce direzionale, che prende la forma di una plancia unica con cui è possibile facilitare combinazioni più complesse rispetto al classico D-Pad a quattro direzioni. Una simile soluzione era stata già sperimentata ed apprezzata sul controller Elite per Xbox One.

La seconda novità è rappresentata dal tasto supplementare posto al centro del controller. Quest’ultimo funge da shortcut per lo scatto e la registrazione di screenshot e filmati da poter salvare o condividere con i propri amici. Una soluzione sicuramente ben accetta, vista la scomodità delle combo da premere durante il gioco nella precedente generazione. L’alimentazione rimane a pile stilo, con la possibilità comunque di sostituire queste con una batteria al litio ricaricabile grazie al nuovo kit Play and Charge. Il collegamento cablato, invece, vede la sostituzione della porta Micro USB con una più recente e comoda USB Type-C.

Meglio PS5 o Xbox Series S? Quale comprare

La sfida PS5 vs Xbox Series S non può che concludersi con la domanda fondamentale: quale comprare delle due? Diversamente dal confronto PS5 Digital vs PS5 Standard, che vede la seconda decisamente in vantaggio sulla controparte digitale, il discorso con Xbox Series S è più complesso.

Data la differenza nelle schede tecniche, e considerando il piazzamento di prezzo più agevole per Series S, la condizione migliore ad oggi sarebbe acquistare entrambe. Più precisamente, l’edizione standard di PS5 con le sue esclusive e le sue possibilità di intrattenimento multimediale, si sposa perfettamente con una console All Digital per completare la propria libreria grazie al Game Pass.

Diversamente, l’acquisto di Xbox Series S come unica console della prossima generazione è consigliato unicamente se la possibilità di giocare a tutti i nuovi titoli è considerata un fattore sufficiente; senza quindi la necessità di giocare al meglio delle possibilità tecniche e grafiche dei titoli di nuova generazione. Nel confronto diretto tra PS5 vs Xbox Series S, invece, la console di Sony è la soluzione migliore se si vuole puntare alle migliori prestazioni.

PS5 prezzo e data uscita

PlayStation 5 sarà disponibile dal prossimo 19 novembre, esattamente una settimana dopo il lancio americano, al prezzo di 499€ per quanto riguarda l’edizione standard. La versione digitale, invece, viene proposta ad un più amichevole prezzo di 399€.

Puoi acquistare PlayStation 5 su Gamestop. In alternativa PlayStation 5 è disponibile nella variante PS5 Digital Edition.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

Xbox Series S prezzo e data uscita

Per quanto riguarda la console di Microsoft, invece, Xbox Series S sarà disponibile con maggiore anticipo; e per la precisione dal 10 novembre, al prezzo consigliato di 299€.

Puoi acquistare Xbox Series S su Gamestop.

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Federico Parravicini tramite i commenti.