Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
PS4 vs Xbox One: i diversi modelli a confronto

PS4 vs Xbox One: i diversi modelli a confronto

di Federico Parravicini
Specialist Migliore console
aggiornato il 30 novembre 2018
2 utenti hanno trovato utile questa guida
2 utenti hanno trovato utile questa guida
N.B. La guida PS4 vs Xbox One è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Dicembre 2018.

PS4 vs Xbox One è l’articolo che abbiamo pensato appositamente per aiutarvi a capire quali siano le differenze (e le similarità) presenti tra le due console di Sony e Microsoft. In questa maniera potrete effettuare una scelta informata, che vi permetterà di dotarvi della piattaforma che effettivamente andrà a rispondere al meglio alle vostre esigenze e preferenze videoludiche. La scelta delle esclusive è chiaramente una delle cose più importanti da considerare, ma non è l’unico aspetto in gioco; andiamo insieme a vedere, quindi, i punti salienti del confronto PS4 vs Xbox One.

PS4 vs Xbox One: i diversi modelli di PS4

Cominciando da PlayStation 4, è importante partire con una piccola premessa: i modelli attualmente in produzione di PS4 sono due, ovvero PS4 Slim e PS4 Pro. Queste sono divenute disponibili alcuni anni dopo il lancio del modello conosciuto come PS4 Fat, così chiamato in quanto più voluminoso rispetto alla controparte Slim, però entrambe sono pensate per una tipologia diversa di giocatore (discorso che, come vedremo in seguito, riguarda anche Xbox One). Andiamo a vedere però ora quali sono le differenze e per che pubblico sono rispettivamente pensate queste console Sony.

PS4 Slim

Esattamente come abbiamo già visto nel nostro confronto Xbox One S vs Xbox One, anche PS4 Slim è stata concepita come un ammodernamento della prima variante del sistema. Le principali differenze riguardano il form factor, dato che PS4 Slim è circa il 30% più piccola della variante Fat, il sistema di cooling e l’efficienza energetica, che vede un miglioramento del 37% scendendo infatti a 165 W. Alcuni accorgimenti sono immediatamente identificabili semplicemente guardando l’estetica della console, che appare visibilmente più piccola e non include più la banda luminosa frontale. Altre, invece, richiedono uno sguardo più attento, come la rimozione della porta ottica S/PDIF per l’uscita audio – fatto che impedirà ai possessori di impianti audio DTS o cuffie PS4 di fascia alta di usarle col sistema – e la presenza di due porte USB 3.1 al posto delle 3.0.

Le differenze a livello tecnico sono pressoché irrilevanti a livello prestazionale, però questo non significa che non portino alcuni miglioramenti alla formula. I cambiamenti più lampanti riguardano l’introduzione del supporto al Wi-Fi da 5 GHz ed al Bluetooth 4.0 (invece che 2.1). In ambito computazionale, invece, le differenze sono praticamente nulle. Il processore è una variante più recente dell’AMD Jaguar 8-core incluso nella prima PS4, con un’architettura da 28 nanometri e che viaggia a 1,6 GHz. La GPU è la medesima, ovvero una AMD da 800 MHz e 1,84 teraflops con supporto all’HDR, ed anche la RAM rimane identica, assestandosi a 8 GB GDDR5. Infine, anche la capacità di storage è identica ed a seconda dei bundle disponibili può essere da 500 GB o 1 TB, con entrambi i modelli di Hard Disk che girano a 5.400 rpm; cogliamo l’occasione per ricordare che se questa non bastasse è comunque possibile espandere la memoria per mezzo di un Hard Disk esterno PS4.

Confrontando PS4 Slim e Xbox One S, in fin dei conti si può dire che adempiono egualmente allo stesso ruolo, risultando tutto sommato equiparabili in termini di potenzialità grafiche. Entrambe supportano l’HDR e le medesime risoluzioni, e l’unico frangente su cui Xbox One S può essere considerata effettivamente superiore a PS4 Slim è il semi-supporto degli schermi 4K, dato che One S supporta un leggero up-scaling a 2K su questi schermi per ridurre l’effetto “sgranato” dato dal fatto che la risoluzione in uscita inferiore a quella del pannello. Tralasciando questo aspetto, quindi, possiamo dire che la vera motivazione che dovrebbe spingervi ad acquistare PS4 Slim rispetto a Xbox One S (le due piattaforme da comparare in questo confronto delle famiglie PS4 vs Xbox One) è il parco titoli.

PS4 Pro

Contrariamente a PS4 Slim, PS4 Pro è una console orientata a chi desidera giocare alla libreria PS4 sfruttando una TV 4K. I giochi compatibili sono i medesimi, quindi non vi sono limitazioni da questo punto di vista; ciò che cambia è il lato hardware, dato che è richiesta una potenza computazionale superiore per poter raggiungere un maggiore livello di dettaglio senza ridurre il framerate. Come vi abbiamo già spiegato nel nostro articolo dedicato nello specifico a PS4 Pro, la console è infatti in grado di offrire un’esperienza di qualità superiore rispetto alla sua controparte Slim.

Detto questo, però, è importante notare che contrariamente a Xbox One X – il modello a cui bisogna rapportarlo nel confronto PS4 vs Xbox One – PS4 Pro non supporta il 4K nativo, offrendo invece un supporto al 2K o (con i titoli supportati) al 4K dinamico, ovvero raggiunto per mezzo di una tecnica di up-scaling chiamata “checkerboard“. Con questa tecnica, illustrata nell’immagine sottostante, è infatti possibile offrire una resa della risoluzione tutto sommato paragonabile alla sua controparte nativa senza però impattare alla stessa maniera sulle performance del sistema.

Parlando del lato hardware, PS4 Pro occupa considerevolmente più spazio (è circa il 78% più grande) e consuma più corrente (310 W) della PS4 Slim, dovendo accomodare hardware più performante, e vanta specifiche più notevoli. La CPU e la GPU sono entrambe varianti con clock più alti di quelle presenti su PS4 Slim, essendo rispettivamente una AMD Jaguar 8-core da 2,1 GHz ed una AMD Radeon da 911 MHz. La RAM passa da 8 GB GDDR5 ad 8+1 GB, dove quel Gigabyte aggiuntivo è pensato per gestire indipendentemente tutte le funzioni non legate al gaming così da rendere tutti i restanti 8 GB disponibili in-game.

La più grande differenza fra Xbox One X e PS4 Pro, però, è che anche se entrambe le console sono pensate per giocare in 4K (una nativamente, l’altra tramite up-scaling), solo PS4 Pro consente con i titoli supportati di offrire miglioramenti prestazionali e grafici anche con schermi Full HD. Quando non si gioca in 4K, infatti, è possibile attivare una “modalità performance” che a seconda dei casi offrirà migliorie come maggiore framerate, miglioramenti al filtro anti-aliasing e via discorrendo. Questo fatto, quindi, ci conduce ad un’importante conclusione. Nello scontro PS4 vs Xbox One, quando si tratta del modello più di fascia alta del sistema, PS4 Pro risulta la migliore opzione per chi desidera avere accesso alla scelta fra migliore resa prestazionale e maggiore risoluzione, mentre – come andremo a vedere fra poco – Xbox One X risulta migliore per il puro gaming 4K, essendo l’unica a supportare quella risoluzione nativamente però senza offrire benefici al di fuori della risoluzione maggiore.

PS4 vs Xbox One: i diversi modelli di Xbox One

Passando ora a parlare della famiglia di casa Redmond, anche in questo caso ci troviamo a dover dire che son disponibili due diverse varianti della console: Xbox One S e Xbox One X. Esattamente come con PS4, inoltre, anche i due modelli di Xbox One sono pensati per due target differenti e sono a loro volta studiati per andare in diretta competizione con le due soluzioni di Sony; guardiamo insieme cosa possiamo aspettarci da questi due sistemi.

Xbox One S

Come vi abbiamo già spiegato all’interno del nostro articolo dedicato nello specifico a Xbox One S, questa seconda iterazione della console d’ottava generazione di casa Microsoft ha un comparto hardware ben più moderno, vantando un gap inter-generazionale ben superiore a quello presente tra PS4 e PS4 Slim.

Anzitutto la console perde l’estetica “da decoder” e vede una riduzione del 40% delle proprie dimensioni, ottenendo nel contempo miglioramenti notevoli come l’inserimento del sistema d’alimentazione all’interno della scocca – un grandissimo vantaggio rispetto all’edizione precedente – e finalmente l’opzione di poterla usare anche verticalmente. I miglioramenti in termini di feature sono anch’essi interessanti, come un controller non più Wi-Fi ma Bluetooth con supporto nativo a Windows 10 per un uso anche su PC, e l’inclusione persino di una porta HDMI-In per supportare servizi TV/SAT, che assieme all’arrivo di un sensore IR Blaster permette di usare la console come “centro multimediale all-in-one” per la propria TV.

Parlando di hardware, Xbox One S vanta un processore AMD Jaguar 8-core da 1,75 Ghz ed una GPU Durango 2 da 914 MHz. Anche in questo caso RAM e VRAM sono condivise, ed ammontano a 8 GB DDR3, appartenendo dunque ad una generazione tecnologica più vecchia rispetto agli 8 GB GDDR5 di PS4 Slim. Lo storage, infine, può ammontare a seconda dei casi a 500 GB, 1 TB o 2 TB (anche se quest’ultimo modello di HDD ormai è fuori produzione).

In termini di funzionalità grafiche, Xbox One S vanta l’introduzione del supporto alla risoluzione 4K per tutti i contenuti tranne quelli gaming, risultando quindi capace di riprodurre BR-Ultra HD e TV in 4K ma supportando nel contempo un up-scaling a 2160 p per i giochi così da evitare che avvenga un effetto di sfocatura tipico di quando si ha un output Full HD su un display 4K. In questo frangente del confronto PS4 vs Xbox One, quindi, possiamo dire che Xbox One S vanta una risoluzione massima in-game superiore a PS4 Slim senza sacrificare nulla, nemmeno il supporto all’HDR, però in fin dei conti le due console risultano assolutamente comparabili a livello di resa grafica. Se avete esigenza di dotarvi di un sistema videoludico che abbia anche un maggiore spettro di capacità multimediali Xbox One S è più indicata di PS4 Slim, altrimenti sarà il parco titoli e praticamente null’altro a dover dettare quale delle due scegliere.

Xbox One X

L’opzione orientata al 4K di casa Redmond è data da Xbox One X, che allo stato attuale vanta il record di console più potente sul mercato. La motivazione dietro questa potenza è interamente da ricondurre al fatto che – al contrario di PS4 Pro – Xbox One X supporta il 4K nativo, quindi se il vostro intento è quello di comprare una console da affiancare ad una TV 4K per sprigionare tutte le sue potenzialità allora Xbox One X è l’unica scelta veramente a vostra disposizione. PS4 Pro, infatti, supporta il 4K ma in up-scaling, offrendo risultati buoni ma non paragonabili a quelli di Xbox One X.

Andando a dare un’occhiata all’hardware, appare sin da subito evidente l’immenso gap presente non solo nel paragone diretto Xbox One S vs Xbox One X, ma anche PS4 Pro vs Xbox One X. Il processore è un AMD Jaguar 8-core, esattamente come in Xbox One S, solo che invece di lavorare a 1,75 GHz opera a ben 2,3 GHz. La RAM/VRAM è GDDR5, però dove PS4 Pro opta per una soluzione 8+1 GB Xbox One X monta addirittura 12 GB, che è più di quanto molti PC da gaming includono nel loro case. Queste specifiche, una volta sommate alla GPU Scorpio con un’impressionante volume di trasferimento dei dati per una console (circa 6 teraflops) consente dunque alla console di raggiungere i 4K nativi senza alcun problema.

In conclusione Xbox One X altro non è se non una console dotata delle medesime funzionalità che vanta Xbox One S (dall’IR Blaster o il supporto ai Blu-Ray 4K) con in aggiunta però la possibilità di videogiocare in 4K nativi ed il supporto a funzioni avanzate come l’encoding H.265 per catturare filmati in 4K a 60 fps e l’audio spaziale Dolby Atmos o Windows Sonic. Non ci sono dubbi, Xbox One X vince in un confronto diretto con PS4 Pro se non per una cosa ed una soltanto: l’impossibilità di potenziare il framerate o comunque la resa grafica di giochi supportati se si decide di non optare per il 4K, feature che invece è presente nell’ammiraglia di casa Sony.

PS4 vs Xbox One: i migliori bundle

PS4 Slim

Se siete alla ricerca di una PS4 Slim avete a disposizione più di un paio di scelte in termini di bundle, ma per quanto riguarda le console in sé esistono due varianti: il modello da 500 GB e da 1 TB. Nella maggior parte dei casi i giocatori troveranno 500 GB sufficienti, ma se siete interessati ad avere a tutti i costi un modello da 1 TB (magari perché non desiderate acquistare un Hard Disk esterno PS4) vi mettiamo in evidenza una PlayStation 4 Slim da 1 TB con incluso God of War.

Per quanto riguarda le opzioni da 500 GB le scelte sono davvero molte, partendo dalla semplice PlayStation 4 Slim da 500 GB fino ad arrivare a soluzioni con dentro anche un paio di giochi. I bundle che desideriamo evidenziare in maniera particolare sono una PlayStation 4 Slim da 500 GB con FIFA 19, adatta agli amanti della ben nota serie calcistica di EA, ed una PlayStation 4 Slim da 500 GB con un Voucher di Fortnite, perfetta per chi vuole lanciarsi nel mondo dei battle royale. Infine, se siete alla ricerca di un bundle orientato agli appassionati del genere LEGO vi suggeriamo un pacchetto che include una PlayStation 4 Slim da 500 GB, Lego Marvel Super Heroes 2 e Lego Avengers.

In alternativa PS4 Slim è disponibile nelle varianti PS4 Slim, PS4 Slim 1TB + God of War, PS4 Slim 500 GB White + Lego Marvel Super Heroes 2 + Lego Avengers o PS4 Slim 500 GB + FIFA 19.

PS4 Pro

PlayStation 4 Pro soffre in un certo senso dello stesso “problema” che colpisce Xbox One X quando si parla di bundle, anche se in maniera nettamente minore: i bundle disponibili sono decisamente meno rispetto a quelli offerti per la variante “non orientata al gaming 4K”. Detto questo, però, oltre all’opzione di acquistare su GameStop una PS4 Pro da 1 TB (nuova o usata) sono comunque disponibili un paio di opzioni davvero interessanti, come un bundle Amazon che include una PS4 Pro da 1 TB con FIFA 19 ad un prezzo ridottissimo, oppure un bundle eBay con inclusi una PS4 Pro da 1 TB e Spider Man, l’ultimo apprezzatissimo titolo action/open world di Insomniac.

In alternativa PS4 Pro è disponibile nelle varianti PS4 Pro 1 TB + FIFA 19, PS4 Pro 1 TB + Spider Man o PS4 Pro 1 TB.

Xbox One S

Anche nel caso di Xbox One S fortunatamente la scelta non è affatto poca e tra i bundle che evidenziamo ci sono soluzioni in grado di soddisfare i bisogni di molteplici tipologie di giocatori. Chi di voi è alla ricerca del modello da mezzo TB potrebbe trovare interessanti sia l’acquisto di una semplice Xbox One S da 500 GB direttamente dal Microsoft Store, sia il bundle Amazon Xbox One S 500 GB con incluso Rocket League e 3 mesi di Xbox Live Gold, che oltre ad essere proposto sempre ad un prezzo interessantissimo risulta perfetto per gli appassionati dei giochi di stampo arcade online.

Siete alla ricerca di un bundle che include la console nel taglio da 1 TB? Non temete, anche in questo caso le opzioni disponibili sono molteplici. L’opzione più completa da un punto di vista del rapporto qualità/prezzo è sicuramente questo primo bundle, disponibile su Amazon e che include per meno di 250€ una Xbox One S da 1 TB, Assassin’s Creed Origins e Rainbow Six Siege (perfetto per chi vuole sia un titolo estremamente longevo offline che un gioco sparatutto competitivo online). Se siete appassionati delle ambientazioni open world ma non vi ispira Assassin’s Creed Origins, potreste considerare allora un bundle Eprice che include una Xbox One S da 1 TB e Shadow of War, l’ultimo titolo della serie del Signore degli Anelli. Infine, il vostro intento è di munirvi di un’opzione che copra le basi per il gaming online, invece, vi segnaliamo la presenza di una Xbox One S da 1 TB con inclusi 3 mesi di Xbox Game Pass e 3 mesi di Xbox Live Gold. Grazie a questi abbonamenti potrete rispettivamente avere accesso ad una libreria in costante espansione di titoli importanti come Halo 5 o Gears of War 4 ed avere la possibilità di giocare online.

In alternativa Xbox One S è disponibile nelle varianti Xbox One S 500 GB + Rocket League + 3 mesi di Xbox Live Gold, Xbox One S 1 TB + Assassin's Creed Origins + Rainbow Six Siege, Xbox One S 500 GB o Xbox One S 1 TB + 3 mesi di Game Pass + 3 mesi di Live Gold.

Xbox One X

Infine, parlando di Xbox One X non vi sono veri e propri “bundle” da segnalare; la console, purtroppo, è disponibile solamente in forma sciolta, senza essere dunque accompagnata da titoli in promozione. Di conseguenza, se siete intenzionati ad acquistare la console più potente del mondo, le opzioni a vostra disposizioni sono davvero limitate. Qui di seguito potete trovare diversi link dai quali potrete comprare la console.

In alternativa Xbox One X è disponibile nelle varianti Xbox One X, Xbox One X, Xbox One X o Xbox One X.

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Federico Parravicini tramite i commenti.