Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
PS4 vs PS4 Pro: caratteristiche, differenze e migliori offerte

PS4 vs PS4 Pro: caratteristiche, differenze e migliori offerte

di Federico Parravicini
Specialist Migliore console
aggiornato il 7 agosto 2018
3309 utenti hanno trovato utile questa guida

Vi segnaliamo una promozione che potrebbe rivelarsi interessante visto il periodo dell’anno. Su eBay è possibile usufruire di uno sconto del 10% sui prodotti appartenenti alla categoria Ricambi e Accessori Auto e Moto. Spesa minima: 20€, sconto massimo: 100€. Vi basta cliccare qui ed inserire il codice: PITSTOPEBAY18

N.B. La guida PS4 vs PS4 Pro è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Ottobre 2018.

Con le diverse offerte che si susseguono, l’acquisto di PlayStation 4 per gli amanti dei videogiochi appare sicuramente come un affare da non lasciarsi scappare. Tuttavia, tenendo anche conto della rapida diffusione nelle case dei televisori 4K, è bene considerare tutti i fattori possibili quando si parla di un possibile acquisto di una console; e in particolar modo per quanto riguarda la scelta tra PS4 e la più recente PS4 Pro. In questo articolo, dunque, andremo a fare il classico confronto PS4 vs PS4 Pro, focalizzandoci sulle caratteristiche tecniche delle due console, le differenze, con un piccolo spazio anche per le migliori offerte sull’acquisto di entrambi i modelli.

PS4 vs PS4 Pro: caratteristiche tecniche e differenze

Dopo il rilascio dell’originale PS4, ora facilmente riconoscibile grazie all’identificazione di Chassis A, Chassis B e soprattutto PS4 Chassis C, Sony ha chiuso ufficialmente la distribuzione di questo primo modello per lasciare spazio alla nuova PS4 Chassis D, vale a dire PS4 Slim.

Quest’ultima versione della console di casa Sony si distingue dalla precedente non solo per le dimensioni ridotte, ma anche per un minore impatto sui consumi energetici. Da notare anche i passaggi di testimone anche dal punto di vista della connettività, con l’adozione di un’antenna Wi-Fi con supporto ai 5 GHz e la tecnologia Bluetooth che passa dalla versione 2.1 alla 4.0. Infine, le porte USB presenti frontalmente e sul retro di PS4 passano ora alla versione 3.1 ad alta velocità, con la possibilità di collegare anche HDD esterni per l’installazione di giochi, applicazioni e file personali.

Nonostante queste piccoli, ma comunque evidenti differenze, PS4 Slim non offre alcuna funzionalità aggiuntiva rispetto alla precedente variante, posizionandosi sul mercato come modello base di PS4 definitivo.

A questo si aggiungono comunque alcune caratteristiche interessanti, alcune delle quali introdotte in contemporanea con la commercializzazione di PS4 Pro. Prima di tutto, è stata ulteriormente semplificata l’operazione per la sostituzione dell’HDD interno (di base nuovamente proposto nei tali da 500 GB o 1 TB), con la necessità di rimuovere molto semplicemente il piccolo pannello posteriore per estrarre e sostituire il disco rigido interno. Secondariamente, per quanto riguarda le più recenti funzionalità dal punto di vista software, PS4 vanta ora il pieno supporto all’HDR, indipendentemente che sia il modello base o PS4 Pro. Ciò significa che, nel caso siate in possesso di un televisore o un monitor con supporto HDR, potete contare su una gamma di colori ed un contrasto nettamente migliorati e senza minimamente incidere sulle performance della console.

Passando, invece, a PS4 Pro, l’ultima console di casa Sony punta per la prima volta al gaming in 4K, tuttavia con alcune limitazioni. A differenza della concorrenza rappresentata dalla nuova Xbox One X di Microsoft, in grado di far girare i titoli supportati ad una risoluzione 4K nativa, PS4 Pro offre una sorta di via di mezzo, con la possibilità di giocare gli ultimi titoli ad una risoluzione 4K dinamica. Ciò significa che con i TV e monitor supportati, PS4 Pro è comunque in grado di offrire un netto salto in avanti dal punto di vista della qualità grafica, pur non raggiungendo nella maggior parte dei casi il risultato della risoluzione UHD vera e propria. Nonostante questo limite, l’impatto con i titoli supportati è visivamente stupefacente e sicuramente migliore di quello offerto da PS4.

PS4 Pro, in ogni caso, si avvicina anche agli utenti che cercassero una console più potente anche in presenza di un semplice monitor a risoluzione Full HD, proponendo diverse possibilità che passano da un maggiore framerate fino ad un miglioramento grafico portato da filtri anti-aliasing supplementari. Rimane, anche in questo caso, la presenza del supporto HDR.

Infine, pur non vantando la presenza di un lettore Blu Ray 4K, PS4 Pro supporta questa risoluzione anche dal punto di vista multimediale, con la possibilità di accedere al catalogo di Netflix o ai filmati di YouTube a risoluzione 4K nativa; ovviamente per tutti i video ed i titoli supportati.

Nello scontro PS4 Vs PS4 Pro quale delle due console, dunque, fa al caso vostro? Ciò che è fondamentale da tenere a mente è che acquistando PlayStation 4 Slim in sostanza vi troverete fra le mani una “PS4 2.0”, con specifiche tecniche del tutto simili e differenze in termini di resa grafica pressoché inesistenti. Esattamente come è capitato con gli altri modelli slim in passato, PS4 Slim è una versione più piccola e dall’impronta energetica più efficiente della console proposta al lancio. Il pubblico verso cui è mirato questo sistema è quello che ancora non dispone di una PlayStation 4, visto che gli utenti dotati di un modello non-slim del sistema non riceverebbero benefici particolari acquistando questa riedizione della piattaforma, se non appunto per ciò che riguarda il consumo energetico. Non fatevi tentare dal desiderio di recuperare una PS4 Slim in sostituzione della vostra PS4 (a patto che funzioni correttamente, sia chiaro) perché non notereste alcun passo in avanti.

Per chi è stata concepita PS4 Pro, invece? In questo caso la risposta è meno semplice del previsto. In teoria la console nasce per soddisfare il desiderio dei giocatori di avere fra le mani un sistema più potente, in grado di fare uscire qualcosa in più in termini di prestazioni dalla propria console. A differenza di Xbox One X, che fa della sua potenza il mezzo perfetto per gli utenti alla ricerca di un’esperienza 4K nativa, PS4 Pro vuole rappresentare il punto d’incontro tra gli utenti in possesso di un TV 4K e quelli ancora fedeli al loro monitor Full HD.

Da un lato, infatti, PS4 Pro offre un’esperienza 4K dinamica, in grado di fornire un upscaling a risoluzione 4K con un netto miglioramento della qualità grafica, dall’altra concede dei sensibili miglioramenti in termini di antialiasing anche per gli utenti privi di un monitor UHD. Per garantire questo tipo di miglioramento, tuttavia, la decisione spetta direttamente agli sviluppatori dei diversi titoli, che sono liberi di proporre un’esperienza migliorata unicamente per il 4K o in grado di offrire diversi settaggi grafici. Un esempio, in questo senso, può essere quello di Rise of the Tomb Raider, che presenta una modalità 4K, ma anche una modalità a 60 fps a 1080p per gli utenti che possiedono PS4 Pro in accoppiata con un monitor Full HD.

PS4 vs PS4 Pro: i migliori bundle e le migliori offerte

 

PS4 Slim

L’ultima e più recente variante di PlayStation 4, che porterà ben presto ad una sostituzione integrale con il precedente Chassis C, è rappresentata da una console non solo più piccola nelle dimensioni, ma anche meglio ottimizzata per quanto riguarda i consumi energetici, garantendo un maggiore risparmio nel consumo di corrente e, soprattutto, un miglior raffreddamento che garantisce maggiore silenziosità anche nelle fasi di gioco più prolungate. Anche in questo caso, PS4 Slim o PS4 Chassis D mantiene le medesime caratteristiche hardware del primo modello, con alcuni accorgimenti in più come nel caso dei pulsanti fisici per l’accensione e l’estrazione del disco, che vanno a sostituire quelli a sfioramento della prima tiratura e da un design aggiornato e meno avvezzo all’accumulo di polvere grazie alla scocca completamente opaca. PS4 Slim arriva sempre con un HDD da 500 GB o 1 TB.

Puoi acquistare il prodotto su eBay. In alternativa il prodotto è disponibile nelle varianti PS4 Slim, PS4 Slim 1TB + God of War, PS4 Slim 500 GB White + Lego Marvel Super Heroes 2 + Lego Avengers o PS4 Slim 500 GB + FIFA 18.

PS4 Pro

PS4 Pro è destinata a supportare un upgrade grafico alla risoluzione 4K. Se da una parte troviamo oggi una console come Xbox One X, capace di offrire per la prima volta una vera e propria esperienza di gaming a risoluzione 4K nativa, PS4 Pro non riesce a raggiungere un simile livello tecnico ponendosi esattamente nel mezzo tra Xbox One X e le precedenti edizioni di PS4. Come si può constatare dalla scheda tecnica che trovate più in basso, PS4 Pro propone un’architettura molto simile lato CPU al precedente modello della console, guadagnando dal punto di vista delle potenzialità della scheda video integrata e dei consumi, chiaramente maggiori per la relativa potenza di calcolo di PlayStation 4 Pro. L’esperienza offerta da PS4 Pro è destinata a raggiungere il cosiddetto 4K dinamico, seguendo alcune tecniche molto particolari. Alcuni dei titoli supportati da PS4 Pro garantiscono un upgrade grafico “semplice”, vale a dire con un aumento della risoluzione interna, ma senza raggiungere effettivamente i 2160p offerti dal 4K nativo. In questo caso il supporto si limita al raggiungimento dei 1440p o in alcuni casi dei 1800p, raggiungendo lo standard del gaming a risoluzione 2K. Per i titoli maggiormente supportati da PS4 Pro, tra cui la maggior parte dei titoli first party firmati Sony, viene impiegata invece la cosiddetta tecnica del checkerboarding.

Puoi acquistare il prodotto su Amazon su eBay o su Gamestop

3309 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Federico Parravicini tramite i commenti.