Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
PS4 Pro vs Xbox One X: le due console dedicate al gaming in 4K a confronto

PS4 Pro vs Xbox One X: le due console dedicate al gaming in 4K a confronto

di Federico Parravicini
Specialist Migliore console
aggiornato il 7 agosto 2018
5756 utenti hanno trovato utile questa guida

Vi segnaliamo una promozione che potrebbe rivelarsi interessante visto il periodo dell’anno. Su eBay è possibile usufruire di uno sconto del 10% sui prodotti appartenenti alla categoria Ricambi e Accessori Auto e Moto. Spesa minima: 20€, sconto massimo: 100€. Vi basta cliccare qui ed inserire il codice: PITSTOPEBAY18

N.B. La guida PS4 Pro vs Xbox One X è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Ottobre 2018.

Con la presentazione di Xbox One X l’annuncio di PS4 Pro, Sony e Microsoft hanno voluto ufficialmente lanciarsi nel mondo del gaming 4K, con degli interessanti vantaggi in termini di resa grafica e di prestazioni. Ma quali sono tutte le effettive differenze fra PS4 Pro o Xbox One X? In questo focus ci occupiamo appunto di sviscerare tutte le caratteristiche tecniche e la strategia dei titoli associati alle console di Microsoft e Sony, sancendo ufficialmente un nuovo eterno confronto: PS4 Pro vs Xbox One X. Vediamo tutte le differenze sulla carta e le funzioni distintive di ognuna delle due piattaforme

PS4 Pro caratteristiche, novità e differenze

PS4 Pro, rispetto al modello base della console, supporta un upgrade grafico per alcuni titoli specifici alla risoluzione 4K, cui si aggiunge il supporto all’HDR, capace di arricchire il livello grafico raggiunto con la risoluzione Ultra HD con una fedeltà cromatica assoluta e adattabile alle condizioni atmosferiche reali all’interno dell’ambiente di gioco. Ciò non significa che ci troveremo ad affrontare dei titoli che supporteranno nativamente la risoluzione 4K, ma che il nuovo hardware, in particolare le aggiornate CPU e GPU, permetterà un upscaling dinamico che, in abbinamento all’arricchimento cromatico dato dall’HDR, genererà un’immagine sensibilmente più nitida e definita.

Diciamo che, nel confronto diretto con le ultime console di casa Microsoft, con Xbox One Scapace di supportare l’HDR e i soli contenuti multimediali in 4K e Xbox One X che punta invece ad una vera e propria nuova generazione, PS4 Pro si piazza nel mezzo, proponendo una soluzione non troppo dispendiosa per godere dei contenuti di ultima uscita e in arrivo nei prossimi mesi al massimo delle loro possibilità. Questo porta dei miglioramenti non solo a livello grafico, ma anche di prestazioni nel momento in cui parliamo di giochi a 1080p o di titoli destinati a PlayStation VR, con maggiori possibilità dal punto di vista del framerate, ad esempio.

Non mancano, ovviamente, anche i contenuti multimediali in 4K, con il rinnovamento da parte del colosso nipponico con YouTube e, soprattutto, Netflix, che supportano i contenuti in 4K proprio con PS4 Pro.

Parlando di design, PlayStation 4 Pro riprende le linee adottate per la nuova PS4 Slim, aumentandone decisamente le dimensioni. In sostanza, con PS4 Pro ci troveremo con una PS4 Slim a due piani. Sicuramente questo è dato dai nuovi componenti che, nonostante l’ottimizzazione, hanno dovuto occupare maggiore spazio all’interno della scocca per garantire allo stesso tempo un ambiente ideale per la giusta dissipazione del calore.

Il nuovo upgrade a PS4 Pro non comporta la presenza di esclusive per quest’ultima console, mantenendo PlayStation 4 all’interno di un’unica famiglia. Tutti i titoli in uscita sono disponibili indifferentemente per entrambe le console, portando su PlayStation 4 Pro nuove funzionalità a livello grafico, ma non di gameplay.

Se, in ogni caso, volete saperne di più sulla console, vi rimandiamo alla nostra pagina dedicata a PS4 Pro.

Xbox One X caratteristiche, novità e differenze

Questo nuovo prodotto decisamente premium si distingue immediatamente anche dal punto di vista del design, che non si distacca particolarmente da quanto già visto con il lancio di Xbox One S, con una colorazione scura e dimensioni addirittura inferiore rispetto al modello base della console.

Xbox One X presenta al suo interno una configurazione hardware tutt’altro che indifferente, con un processore AMD Jaguar da 8 core custom da 2.3 GHz, potenziato rispetto a quelli già presenti su Xbox One, PS4 e PS4 Pro, ma senza adattarsi agli ultimi modelli della famiglia Ryzen.

Sul ramo GPU, One X monta una versione inedita della già nota AMD Radeon RX 480 con quattro unità computazionali in più, mantenute ad una frequenza più bassa. Per quanto riguarda il raffreddamento della console, si passa all’adozione di una camera a vapore per garantire una ventilazione ed un raffreddamento più efficiente. Una grossa evoluzione, invece, si rileva per quanto riguarda la memoria, con un passaggio importante dai precedenti 8 GB DDR3 a ben 12 GB GDDR5.

Come per il rilascio di Xbox One S, anche Xbox One X mantiene alcune specifiche caratteristiche di costruzione, come la presenza di un alimentatore interno – in questo caso da 245 W – e doppia porta HDMI per input e output video, oltre alla mancanza ormai scontata della porta Kinect, ora ufficialmente fuori produzione. Ancora una volta, infine, troviamo la presenza di un lettore Blu Ray UHD esattamente come sulla precedente Xbox One S. Anche dal punto di vista multimediale si segnalano grosse innovazioni, con la presenza di un chipset con supporto H.265 in grado di catturare filmati a 4K a 60 fps.

Passando, invece, a ciò che Xbox One X riesce veramente a fare in termini di gaming puro, la console sarà per la prima volta in grado di far girare i titoli di ultima generazione ad una risoluzione nativa di 4K e framerate fino a 60 fps. Ciò che è più importante è che non sono solo le esclusive – in arrivo o già rilasciate – a godere del cosiddetto trattamento Xbox One X Enhanced, ma anche i più importanti titoli di terze parti come Assassin’s Creed OriginsAnthem e tanti altri. Sarà, dunque, a discrezione degli sviluppatori supportare gratuitamente un aggiornamento alla prossima console per migliorare la resa tecnica dei diversi titoli.

Se, in ogni caso, volete saperne di più sulla console, vi rimandiamo alla nostra pagina dedicata a Xbox One X.

PS4 Pro o Xbox One X: quale scegliere in definitiva?

Dopo aver descritto quelle che sono le caratteristiche e le funzioni principali di ognuna delle due console, passiamo all’annosa questione su quale tra PS4 Pro o Xbox One X rappresenti la scelta migliore. La questione si gioca, sostanzialmente, su due fronti ben precisi: prima di tutto, se prendiamo le pure caratteristiche tecniche unite alle potenzialità delle due console, in questo caso Xbox One X la fa sicuramente da padrone.

L’ultima console di casa Microsoft rappresenta in buona sostanza un piccolo miracolo tecnico, riuscendo ad ottimizzare le performance di un degno PC da gaming, capace di riprodurre tutti i titoli di ultima generazione ad una risoluzione 4K nativa (almeno nella maggior parte dei casi), all’interno di un dispositivo estremamente compatto e user friendly. PS4 Pro, dalla sua, può certamente vantare caratteristiche simili – ad un prezzo nettamente inferiore, è vero – ma senza poter raggiungere i risultati in termini di resa visiva della concorrenza.

Se, tuttavia, non è la potenza nuda e cruda quella che cercate, allora dovrete compiere una scelta unicamente prendendo in considerazione il parco titoli messo a disposizione dalle due console. In questo caso la questione è leggermente più soggettiva, in quanto sia PS4 Pro che Xbox One X possono vantare dei titoli multi-piattaforma identici, ma ben differenziata dal punto di vista delle esclusive; nonché un bonus in più per PS4 Pro che dalla sua può vantare anche una piattaforma dedicata alla realtà virtuale come PlayStation VR. Per conoscere meglio i titoli che potreste godere in esclusiva sulle due console, vi rimandiamo alle nostre guide all’acquisto dedicate ai migliori giochi PS4 e ai migliori giochi Xbox One.

PS4 Pro vs Xbox One X: migliori bundle e migliori offerte

 

PS4 Pro

Ricapitolando, PS4 Pro è destinata a supportare un upgrade grafico alla risoluzione 4K. Se da una parte troviamo oggi una console come Xbox One X, capace di offrire per la prima volta una vera e propria esperienza di gaming a risoluzione 4K nativa, PS4 Pro non riesce a raggiungere un simile livello tecnico ponendosi esattamente nel mezzo tra Xbox One X e le precedenti edizioni di PS4. Come si può constatare dalla scheda tecnica che trovate più in basso, PS4 Pro propone un’architettura molto simile lato CPU al precedente modello della console, guadagnando dal punto di vista delle potenzialità della scheda video integrata e dei consumi, chiaramente maggiori per la relativa potenza di calcolo di PlayStation 4 Pro. L’esperienza offerta da PS4 Pro è destinata a raggiungere il cosiddetto 4K dinamico, seguendo alcune tecniche molto particolari. Alcuni dei titoli supportati da PS4 Pro garantiscono un upgrade grafico “semplice”, vale a dire con un aumento della risoluzione interna, ma senza raggiungere effettivamente i 2160p offerti dal 4K nativo. In questo caso il supporto si limita al raggiungimento dei 1440p o in alcuni casi dei 1800p, raggiungendo lo standard del gaming a risoluzione 2K. Per i titoli maggiormente supportati da PS4 Pro, tra cui la maggior parte dei titoli first party firmati Sony, viene impiegata invece la cosiddetta tecnica del checkerboarding.

Puoi acquistare il prodotto su Amazon su eBay o su Gamestop

Xbox One X

Xbox One X è una versione di Xbox One pensata interamente per un pubblico che desidera giocare sfruttando nativamente la risoluzione 4K, rendendola di fatto la console con la scheda tecnica più prestante al mondo. Grazie alla CPU over-clockata, alla RAM d’ultima generazione ed alla GPU dalla capacità di calcolo davvero notevole per il mercato console questo sistema è davvero in grado di fare sfruttare al meglio il proprio televisore 4K, mantenendo piena compatibilità con tutti i titoli Xbox One ma offrendo un’esperienza graficamente ancor più gratificante e di qualità.

Puoi acquistare il prodotto su Amazon. In alternativa il prodotto è disponibile nelle varianti Xbox One X, Xbox One X o Xbox One X.

5756 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Federico Parravicini tramite i commenti.