Plex Cloud: cos’è, come si configura e come funziona

Come abbiamo visto all’interno della nostra guida su come funzione Plex, il media center per antonomasia permette di gestire in completa autonomia la propria libreria digitale, sia essa composta da foto, video, film, musica o serie TV. L’utente ha modo di impostare la libreria in modo da essere perennemente a disposizione degli altri dispositivi collegati al proprio account Plex, ma con una piccola controindicazione.

Avere il proprio catalogo sempre online implica la creazione di una soluzione NAS caratterizzata da diversi hard disk collegati in rete. Cosa accade nel caso di perdite di corrente, corruzione di dati o altri inconvenienti? Nelle più rosee aspettative, i file non sono più disponibili ma intatti; in casi più gravi, la perdita degli stessi, magari per sempre. Plex Cloud è un sistema che ci viene incontro, ma prima scopriamo cos’è.

Plex Cloud: cos’è

Se fate parte di quella grande fetta di utenti che amano catalogare e immagazzinare contenuti multimediali, il servizio offerto da Plex potrebbe seriamente essere la soluzione a tutti i vostri problemi. Passata l’abitudine di fare pacchi di DVD per salvare la propria libreria multimediale, l’arrivo di Plex ha aperto le porte di chi ama conservare tutto per poi condividerlo in rete, per gustarselo con calma, anche in mobilità.

Se da un lato si permette quindi di avere sempre tutto a portata di mano, questo sistema offre un escamotage a chi costruisce sistemi NAS in casa basati su Plex e che potrebbero andare incontro ad alcuni problemi tecnici potenzialmente critici. Plex Cloud è stato quindi pensato, studiato e sviluppato per lasciare all’utente l’onere di caricare i file sul proprio servizio cloud, avendo certezza che il resto dei problemi tecnici saranno un pensiero per i tecnici Plex.

plex cloud

Plex Cloud è uno spazio sulla nuvola dove vengono immagazzinati le vostre librerie multimediali. Avrà poi il compito di interfacciarsi con questi servizi per scaricarne il contenuto e renderlo sempre accessibile. Come per Plex Live TV, anche questo servizio è indissolubilmente collegato alla sottoscrizione di un Plex Pass, il ticket a pagamento (mensile, annuale, a vita) pensato per accedere a funzioni aggiuntive di Plex.

Plex Cloud: come si configura

Come abbiamo visto parlando di Plex Live TV, anche Plex Cloud ruota indissolubilmente attorno al Plex Pass. Sebbene Plex metta a disposizione in maniera completamente gratuita le sue applicazioni, alcuni servizi sono ad appannaggio di coloro i quali sottoscrivono l’account “premium”. La configurazione di Plex Cloud è davvero molto semplice. Il passo iniziale prevede di posizionarsi sul proprio account – come da immagine – e selezionare la voce Plex Cloud.

plex cloud

Plex Cloud, come detto più volte, si interfaccia con i servizi di storage sul cloud. Tramite una ricerca all’interno di essi, Plex è in grado di estrapolare tutte le informazioni relative ai contenuti multimediali salvati su di essi. Attualmente Plex Cloud permette di scegliere tre servizi di storage sul cloud: Dropbox, Google Drive e OneDrive di Microsoft.

La scelta del servizio dipende sostanzialmente da voi e da quante immagini, canzoni, film e serie TV avete voglia di immagazzinare. In questo caso abbiamo utilizzato Google Drive, ma gli altri due servizi funzionano fondamentalmente allo stesso modo. Dopo aver cliccato su “Link”, la classica finestra di richiesta di accesso chiede di garantire o meno l’accesso di Plex al proprio servizio di storage sul cloud. Fatto questo, siamo già a buon punto.

plex cloud

Dal classico menu posizione è adesso presente la nuova voce Plex Cloud. Tappando su di essa è possibile iniziare ad aggiungere elementi alla propria libreria. Come abbiamo visto su Plex Live TV, anche qui Plex Cloud vi chiederà di creare delle librerie custom in modo da riconoscere a prima vista gli elementi che fanno riferimento a “film”, “serie TV”, “musica” e quant’altro.

Una volta fatto, Plex Cloud permette di scegliere il percorso file al quale fa riferimento la nuova libreria. Nel caso di Google Drive, Plex Cloud mi ha permesso di scorrere lungo il percorso Google Drive > Musica (quest’ultima cartella dev’essere creata prima di far iniziare la ricerca di contenuti). L’iter di azioni da compiere per film, serie TV e quant’altro è sempre lo stesso. Creare una nuova cartella su Dropbox, Google Drive o OneDrive, creare una nuova libreria su Plex Cloud ed iniziare la ricerca degli elementi.

plex cloud

Plex Cloud: come funziona

Qualcuno potrebbe pensare che Plex Cloud è semplicemente una vetrina che permette di scorrere tutti i file immagazzinati sul proprio spazio cloud. In realtà non è assolutamente così. Ci si rende conto che Plex Cloud è qualcosa di ben diverso nel caso in cui si volesse creare una libreria musicale Plex Premium. Com’è possibile vedere dall’immagine qui sotto, Plex Cloud può sfruttare alcune caratteristiche intrinseche di Plex per estrapolare informazioni estremamente utili, senza che l’utente muova un dito.

plex cloud

Qualunque sia il file caricato su Plex Cloud, ogni utente potrà scoprire qualcosa in più su di esso. Per quanto riguarda la musica, un album, Plex Cloud inserirà automaticamente la copertina del disco, l’immagine di background, la biografia della band, la tracklist con i titoli giusti e molto altro. Per film e serie TV, Plex Cloud riesce addirittura a superarsi. Oltre alla copertina e l’immagine di background, Plex Cloud è in grado di inserire automaticamente il voto della critica, tutti i trailer rilasciati nei corsi dei mesi ed anche le interviste esclusive rilasciate dagli attori.

plex cloud

La fruizione dei contenuti tramite dispositivi mobile non differisce da quella che è possibile riscontrare semplicemente sfruttando i servizi offerti da Plex. L’interfaccia viene ovviamente rimodellata per offrire il massimo su un display evidentemente più piccolo, ma resta la classica qualità tipica di Plex.

La fruizione dei contenuti caricati su è infine direttamente collegata alla quantità di spazio presente sul vostro servizio di storage sul cloud. Tenetene nel caso in cui la vostra libreria multimediale sia di grandi proporzioni. Fatevi un paio di calcoli in tasca, capirete immediatamente che la spesa per attivare e mantenere Plex Cloud è un buon investimento.

Top