Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa

PES 2016: svelati tutti gli stadi e le squadre su licenza

di Federico Parraviciniaggiornato il 28 settembre 2015

Aggiornamento: Dopo tanto parlare, è arrivata finalmente la nostra recensione di PES 2016, che potete trovare a questo indirizzo.

Grazie al portale PES Team, possiamo finalmente fare luce su tutte le squadre e tutti gli stadi che vanteranno della licenza ufficiale nel prossimo PES 2016.

Per quanto riguarda le squadre, anche quest’anno PES potrà contare su licenze importanti come le competizioni UEFA Champions League ed Europa League, cui si aggiungono la AFC Champions League, ossia la competizione internazionale asiatica, e i due tornei sudamericani Copa Libertadores e Copa Sudamericana. I campionati con licenza completa saranno la Liga spagnola (prima e seconda divisione), la Ligue francese (prima e seconda divisione) e l’Eredivisie olandese.

A differenza delle competizioni al di fuori del vecchio continente, Champions League ed Europa League non potranno vantare l’intera lista dei club partecipanti: eccezion fatta per Bayern Monaco, Wolfsburg e Borussia Mönchengladbach, gli altri club provenienti dalla Bundesliga tedesca non saranno presenti (ad esempio si fa notare anche questa volta la grande assenza del Borussia Dortmund); discorso diverso per le squadre della Premier League inglese, che conterà tutte le squadre, ma con il solo Manchester United dotato di licenza ufficiale. Preparatevi, dunque, ad affrontare la massima competizione europea in compagnia di London FC, Man Blue e compagnia.

Piccola mancanza anche per la Serie A italiana, che potrà contare su 19 squadre su licenza, lasciando fuori dal gruppo il Sassuolo, che vanterà di giocatori reali ma non di licenza totale. Come per la precedente edizione, faranno ritorno anche quest’anno le seconde divisioni, sempre con la presenza di giocatori reali, ma totalmente prive di licenza per competizioni e squadre.

Davvero poche le licenze per quanto riguarda le nazionali; e si conteranno maggiormente tra quelle europee. Prive di licenza saranno tutte le nazionali asiatiche ed africane, nonché quelle sudamericane ad eccezione del solo Brasile (basta dare una rapida occhiata all’uomo copertina per capirne il motivo).

Per la lista completa, potete fare riferimento alla pagina di PES Team. Possiamo da subito confermarvi, tuttavia, che un primo DLC aggiungerà subito alcuni club su licenza, tra cui Galatasaray, Panathinaikos, Apoel e Maccabi Tel Aviv. Una lista, in definitiva, che non si arricchisce di molte novità, ma che senza dubbio potrà essere compensata dalla possibilità di importare File Opzioni modificati anche su PlayStation 4 e Xbox One.

Per quanto riguarda gli stadi, non si contano grandi novità rispetto alla precedente edizione; le arene italiane su licenza si limiteranno al Giuseppe Meazza di San Siro e allo Juventus Stadium di Torino. Da segnalare la presenza del St. Jakob Park di Basilea, l’Allianz Arena di Monaco e l’Old Trafford di Manchester. Con un primo DLC si aggiungerà alla lista, invece, lo storico stadio Maracana, che potrà vantare di un’introduzione dedicata.

Ricordiamo che PES 2016 sarà disponibile a partire dal 17 settembre, su PlayStation 3, PlayStation 4, Xbox 360, Xbox One e PC; e porterà con sé una lunga lista di novità, che potete trovare in questo articolo dedicato. Potete – infine – pre-ordinare il titolo fin da subito, direttamente a questo link Amazon.