Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Panasonic Lumix DMC-GH5

Panasonic Lumix DMC-GH5

di Marco Rotunnoaggiornato il 20 giugno 2018
valutazione finale9
La storia del prodotto
Questo articolo raccoglie tutte le news su Panasonic Lumix DMC-GH5 presentate o in arrivo nelle prossime settimane e sarà costantemente aggiornato per non farvi perdere nulla sui nuovi dispositivi. L’ultimo aggiornamento risale al 23 Giugno 2018.
Panasonic Lumix DMC-GH5 è stata inserita in svariate guide all'acquisto

Panasonic Lumix DMC-GH5 consigliata per l’acquisto

Sulla base della storia, delle caratteristiche e della sua qualità, abbiamo deciso di inserire Panasonic Lumix DMC-GH5 all’interno delle nostre guide all’acquisto, entrando di conseguenza a far parte delle selezioni dei migliori prodotti della categoria. Per le esigenze e le caratteristiche specifiche per cui Panasonic Lumix DMC-GH5 viene consigliato all’acquisto, vi invitiamo a controllare la sezione Ridble Awards all’inizio di questa pagina.

Panasonic Lumix DMC-GH5 firmware

Dopo circa due anni dall’uscita di Panasonic Lumix DMC-GH5 possiamo contare una serie di miglioramenti dati da diversi aggiornamenti firmware che ne hanno di fatto migliorato le prestazioni e quindi anche il valore stesso della fotocamera. Gli aggiornamenti in particolare sono stati tre fino ad ora, e questo dimostra anche una certa attenzione da parte del produttore nel cercare di far durare più possibile il prodotto e tenerlo aggiornato sul mercato. Se infatti con il primo aggiornamento 1.1 i miglioramenti erano principalmente legati a vari bug e difetti che si sono riscontrati dopo l’uscita sul mercato della fotocamera, con gli aggiornamenti 2.1 e 2.3 si è assisto ad un vero e proprio upgrade. Abbiamo davvero apprezzato la nuova possibilità di registrare video in 4K 4:2:2 a 10-bit a ben 400 Mbps e in 1080p/60p 4:2:2 10-Bit a 200 Mbps, entrambi con il sistema All-intra compression. Oltre a questo, è stato anche aggiunto il supporto al 4K anamorfico.

In particolare con i nuovi aggiornamenti sono state migliorate le performance dell’autofocus, la qualità dell’audio del microfono interno grazie ad un miglioramento per quanto concerne l’efficienza della riduzione del rumore e del disturbo registrato. Sono state apportate modifiche anche per la qualità dei video che la fotocamera è in grado di effettuare, in particolar modo è stata inserita la modalità 4K HDR con HLG (Hybrid Log Gamma) che rende questa mirrorless ancora più adatta per riprese video di alta qualità. Infine tra le varie correzioni di ulteriori bug e modifiche di secondaria importanza sono state aggiunte nuove funzioni come dei filtri monocromatici o per migliorare la qualità della grana, la modalità Live View Boost che facilita l’utilizzo del monitor in condizioni di poca luminosità e la modalità notte che riduce in automatico la luminosità del monitor per evitare la luce troppo fastidiosa in un contesto con poca luminosità.

Panasonic Lumix DMC-GH5 miglior prezzo e offerte

Panasonic Lumix DMC-GH5 è presente sul mercato ormai da diverso tempo, e con l’introduzione di una versione s più adatta per i videomaker e chi cerca alte prestazioni ISO, la mirrorless ha oggi un prezzo davvero eccellente. Questo fenomeno porta la fotocamera ad avere un rapporto qualità prezzo ancora migliore dal momento che integra caratteristiche ancora all’avanguardia ad un costo inferiore a quello di qualche mese fa. Questo concetto è reso ancora più evidente se al posto che acquistare la fotocamera dal sito del produttore si guarda il costo più basso sui maggiori siti di e-commerce. 

Puoi acquistare il prodotto su Amazon o se preferisci su ePrice.

È online la nostra recensione di Panasonic Lumix DMC-GH5

Panasonic Lumix DMC-GH5 recensione

Le aspettative riguardo questa mirrorless prima della nostra prova dettagliata erano davvero molto alte. Questo perché dopo il successo di Panasonic GH4 e la grande attesa per la GH5 ci aspettavamo davvero molto. E in effetti dobbiamo dire che l’azienda non ha affatto deluso le nostre aspettative e ha presentato sul mercato un prodotto davvero valido e in grado di rendere estremamente soddisfacente l’esperienza di utilizzo. Se cercate la mirrorless definitiva per i video, con questo modello potreste finalmente aver trovato quello che cercate.

La qualità dei materiali è davvero ottima, e il design è migliorato molto rispetto alla versione precedente grazie all’inserimento del doppio slot per la scheda SD, la presenza del Jack per microfono e cuffie ma anche la porta HDMI di tipo A. Il nuovo Joystick posizionato sul retro poi è un miglioramento davvero spettacolare che migliora decisamente l’esperienza di utilizzo e permette in maniera molto più rapida di controllare i punti di mess a a fuoco.

Come abbiamo scritto nella nostra recensione di Panasonic Lumix DMC-GH5 l’unico reale difetto di questa fotocamera è una gestione degli alti valori ISO non proprio ottimale, difetto che le è costata il punteggio massimo della valutazione da parte nostra, anche se il voto 9 fa capire che si tratta di un modello molto vicino alla perfezione. In realtà il problema dei valori ISO è dato dal fatto che non è pensata in modo specifico per fare fotografie o video ad alti valori, per questo motivo l’azienda ha creato infatti la Panasonic GH5s. Sta di fatto che una resistenza migliore avrebbe decisamente reso questa fotocamera davvero straordinaria. I vari aggiornamenti hanno portato la qualità del sistema di autofocus a livelli impensabili che sfrutta al massimo le 225 aree di messa a fuoco. Infine il sistema DFD (Depth From Defocus), rende il tracciamento dei soggetti nei video davvero ottimo e porta questa fotocamera ad essere perfetta praticamente in tutte le situazioni in cui vi troverete per effettuare video di alta qualità. Consideriamo anche gli aggiornamenti firmware che ne hanno ampliato le funzioni e le potenzialità, e fanno capire che da parte dell’azienda c’è la volontà di tenere il prodotto aggiornato e al passo con i tempi, fattore che aumenta quindi il valore intrinseco della mirrorless.

Concludendo pensiamo che se questa mirrorless deve essere valutata solo per l’aspetto video, siamo davvero vicini alla perfezione attualmente raggiungibile nella fascia consumer con un sensore micro 4/3. Se andiamo a prendere le caratteristiche legate principalmente all’aspetto fotografico invece non notiamo particolari aspetti che la renderebbero ideale da quel punto di vista. Si tratta comunque di una fotocamera in grado di effettuare foto dalla qualità molto alta, ma per chi guarda principalmente quell’aspetto con la stessa cifra si può trovare qualcosa di più. In conclusione possiamo dire che Panasonic Lumix DMC-GH5 si sposa alla perfezione con chi cerca una mirrorless principalmente indicata per fare video di alta qualità, in grado comunque di fare buone foto qualora dovesse capitare l’occasione.

Panasonic Lumix DMC-GH5 opinioni

Giustamente quando si esprime un parere su una fotocamera è giusto chiedersi cosa ne pensano gli altri. Per questo motivo abbiamo guardato se fossimo gli unici a pensare che Panasonic Lumix DMC-GH5 fosse una fotocamera quasi perfetta, ed effettivamente anche altri siti specializzati di fotografia la pensano proprio come noi. Il sito fotocamerapro.it le assegna addirittura un punteggio pari a 96 su 100 definendola a maggio 2017 come la migliore fotocamera mirrorless 4K che è possibile acquistare. In particolar modo il punteggio più alto l’ha ottenuto per quanto riguarda le caratteristiche ed il design. Il sito saggiamente.com invece non dà un vero e proprio voto alla fotocamera, ma nella loro recensione si esprimono decisamente convinti di questo modello e notano i numerosi miglioramenti che sono stati fatti rispetto al modello precedente. In particolar modo potremmo riassumere il loro giudizio complessivo in un «La GH5 si presenta già come la più completa soluzione di ripresa nel suo range di prezzo». Infine ci siamo confrontati anche con fotografidigitali.it che sono rimasti anch’essi piacevolmente colpiti dall’integrazione del secondo slot SD, ciliegina sulla torta oltre a tutte le altre innumerevoli modifiche e che portano quindi «la nuova Lumix GH5 nell’olimpo delle fotocamere professionali». In generale possiamo quindi dire che anche la maggior parte degli altri siti specializzati in fotografia reputano questo modello un vero e proprio gioiello dal rapporto qualità prezzo davvero incredibile.

Panasonic Lumix DMC-GH5 vs Sony A6500

La diretta concorrente di Panasonic Lumix DMC-GH5 è sicuramente Sony A6500, anche se quest’ultima monta un sensore leggermente più grande (APS-C), la qualità video e le caratteristiche tecniche sono molto simili, ecco perché ci sembra giusto fare un confronto diretto tra queste due mirrorless. Per quanto riguarda il design notiamo come la A6500 sia decisamente più leggera: 453 gr contro i 725 gr di Panasonic, ma allo stesso tempo molto meno ergonomica e dal design dall’aspetto meno professionale. Il display di Panasonic vince a mani basse contro quello si A6500, infatti quest’ultimo è totalmente orientabile a 360° ed è quindi molto adatto anche per selfie e vlog, mentre A6500 è dotata di un display basculante, comodo in alcune situazioni ma non sicuramente ai livelli di un display orientabile. Notiamo poi che nel caso di Panasonic il display è anche tra i più grandi presenti sul mercato: 3,2 pollici contro i 3 standard.  Per quanto riguarda la resistenza ad alti valori ISO vince invece Sony che grazie alla sua tecnologia e al sensore leggermente più grande riesce a mostrare meno rumore a valori più alti. Per il resto possiamo dire che Panasonic vince quasi in tutto, ha un mirino decisamente migliore (tra i migliori presenti sul mercato), è in grado di registrare video in 4k a 60p contro i 30p della Sony, è dotata del jack per le cuffie a differenza della concorrente e in più può contare sulle funzioni esclusive come 4K Photo che permette di scattare una foto in risoluzione 4K mentre si registra un video, funzione utilissima per scattare le cover da mettere ad esempio su You-Tube. Manca il flash integrato, che però c’è da dire serve giusto nei casi di emergenza, e forse a livello fotografico è leggermente meglio Sony, ma se cercate una mirrorless da dedicare quasi esclusivamente ai video, Panasonic Lumix GH5 vince senza dubbio questa sfida.

Panasonic Lumix DMC-GH5 vs Sony A7s II

Questa è una sfida un po’ particolare, infatti nel caso precedente si trattava di due modelli con caratteristiche e prezzo abbastanza simili, qui invece ci troviamo di fronte ad una Sony che monta un sensore full frame, decisamente più grande di quello montato su Panasonic Lumix DMC-GH5. Tuttavia stiamo parlando delle due mirrorless più indicate al momento per effettuare video di alta qualità, e quindi è giusto metterle a confronto. Per quanto riguarda la resistenza ad alti ISO la sfida è già vinta in partenza da Sony A7s II, infatti grazie al suo sensore più grande con pochi megapixel ottimizzati per ridurre il più possibile il rumore, questa fotocamera ha una resistenza agli ISO impressionante. Questo si traduce anche in una possibilità in più per controllare il triangolo dell’esposizione e fare scatti e video anche in situazioni di luce difficili. Nell’aspetto fotografico Sony A7s II se la gioca un pochino meglio, anche se c’è da dire che entrambi i modelli sono pensati prima per i video e poi per le foto. La qualità video è la stessa, ma Panasonic riesce ad offrire la qualità 4K a 60 fps invece che 30, e ben 180 fps in Full HD contro i 120 di Sony. Questo porta ad un livello di fluidità dei filmati maggiori e più possibilità per lo slow motion sfruttando il potente processore Venus Engine di Panasonic. Per quanto riguarda la gamma dinamica invece il vincitore è Sony A7s II, infatti questa mirrorless riesce a catturare un maggior numero di colori e un maggior numero di dettagli sopratutto nelle zone d’ombra, anche se questa sfida non la vince di molto, infatti anche Panasonic si comporta molto bene da questo punto di vista. Mentre invece se andiamo ad analizzare i contrasti e la profondità del colore vince Panasonic, grazie ai suoi 10-bit. Per concludere potremmo dire che Sony A7s II è più adatta a chi ha un budget più elevato, e cerca un’alta resistenza agli ISO per video di alta qualità anche senza ricorrere all’utilizzo di luci esterne, con una profondità di campo ed una gamma dinamica maggiore. C’è da considerare però che oltre la fotocamera anche le lenti costeranno di più, quindi a parità di budget si può scegliere Panasonic GH5 con un kit di lenti da urlo, in grado di registrare video di qualità maggiore e sfruttare un’ergonomia decisamente migliore.

Panasonic Lumix DMC-GH5 news su disponibilità e prezzo

Panasonic Lumix DMC-GH5 prezzo e uscita in Italia

Panasonic Lumix DMC-GH5 ha rispettato quanto detto in fase di annuncio e ha reso disponibile il suo prodotto in Italia da inizio aprile 2017. Il prezzo consigliato in USA per il solo corpo è di 2000$, che aumenteranno sicuramente per i due bundle previsti con ottica H-ES12060 o H-FS12060. Il prezzo di partenza invece per il nostro Paese è di circa 1999€ per un prodotto che è già pronto da adesso ad entrare nella nostra selezione delle migliori mirrorless. Pensiamo comunque che la fotocamera si potrà trovare già dopo qualche mese con un prezzo inferiore a quello di listino di qualche centinaia di euro, sopratutto se si cerca il modello sui principali siti di e-commerce. Per questa cifra si tratta di uno dei prodotti migliori in assoluto per rapporto qualità prezzo per quanto concerne la qualità video. Se consideriamo inoltre che gli obiettivi per il sistema micro 4/3 sono generalmente più economici rispetto a quelli studiati per sistemi APS-C e Full Frame, si raggiunge una spesa complessiva decisamente più bassa per un alto livello qualitativo.

Panasonic Lumix DMC-GH5 sarà la nuova mirrorless top di gamma di Panasonic

Panasonic Lumix DMC-GH5 caratteristiche: tutto quello che c’è da sapere

È Panasonic ad aprire le danze  del Photokina 2016 con un evento che ha svelato diverse novità interessanti. Tra queste, la tanto attesa Panasonic Lumix DMC-GH5, nuova fotocamera mirrorless che va a sostituire la tanto amata GH4 e che arriverà a metà del 2017.

Come vi ricorderete giustamente, Panasonic Lumix GH4 è stata un vero successo per quanto riguarda le fotocamere mirrorless offrendo una qualità video senza equali contando la fascia di prezzo e il tipo di sensore. Gli ingegneri Panasonic hanno lavorato a lungo per garantire un’esperienza migliore con GH5, impresa certamente difficile visto l’ampio successo di GH4. Panasonic Lumix DMC-GH5 è la prima DSLM (Digital Single Lens Mirrorless) a lenti intercambiabili in grado di registrare video in 4K a 60p/50p fluidi e con una precisione senza eguali, il tutto assicurato da un’ottima qualità UHD e da un campionamento 4:2:2 a 10 bit. Sappiamo con certezza che è disponibile la nuova funzione “6K Photo“, in grado di estrapolare dai video UHD (in formato 4:3 o 3:2) un’immagine fotografica con una risoluzione fino a 9 volte più elevata rispetto al Full HD. È possibile quindi estrapolare frame a 18 megapixel (6K appunto) direttamente da un filmato.

Autofocus

Il nuovo sistema di autofocus di Panasonic Lumix DMC-GH5 è davvero rapido ed efficiente ed è notevolmente migliorato rispetto a qualunque fotocamera mirrorless Panasonic precedente ad essa. Questo nuovo sistema integra ben 225 aree di messa a fuoco, ma sopratutto offre la possibilità di perfezionare e personalizzare al massimo ogni settaggio riguardo l’autofocus. Ma la vera peculiarità sta nel nuovo sistema di motion tracking che è in grado di “ragionare da solo” e ottimizzare la messa a fuoco automatica in base alle diverse situazioni. Oltre ai 225 punti che sono davvero tanti, questa mirrorless ha anche una rapidità di risposta dell’autofocus impressionante:  riesce a mettere a fuoco in appena 0.05 secondi. Come se non bastasse troviamo anche il sistema DFD aggiornato che ora è ancora più performante e permette sopratutto nei video di avere una resa ai massimi livelli: il soggetto viene agganciato e tenuto a fuoco anche se ci sono movimenti rapidi e improvvisi, un must per video di alta qualità.

Design

Se per quanto riguarda le caratteristiche tecniche abbiamo visto una serie davvero notevole di modifiche e miglioramenti, se andiamo a guardare il design rispetto al modello precedente possiamo notare poche modifiche, che però migliorano notevolmente l’esperienza di utilizzo. Questo dimostra l’alto livello di design raggiunto già con la Panasonic GH4, che quindi ha permesso al produttore di contare su un background già avanzato. Le ulteriori modifiche che sono state fatte riguardano principalmente l’inserimento di un doppio slot per la scheda SD, è cambiata leggermente la disposizione dei tasti e troviamo un nuovo Joystick per controllare il punt di messa a fuoco. Quest’ultimo è davvero comodo e pratico e migliora parecchio l’esperienza di scatto. Il corpo è tropicalizzato e in lega di magnesio, per una qualità dei materiali al top.

Mirino e Display

Il mirino di Panasonic Lumix DMC-GH5 è tra i migliori EVF esistenti attualmente sul mercato, così tanto che lo abbiamo anche citato nella nostra guida sul mirino macchina fotografica come esempio di eccellenza. Infatti si tratta di un mirino elettronico OLED da 3,68 milioni di pixel. La tecnologia OLED permette di ottenere gamma dinamica molto alta dal momento che aumenta i contrasti e porta i neri e i bianchi quasi agli estremi. Il fattore di lag inoltre è decisamente basso e quasi impercettibile per l’occhio umano. Il display invece è un monitor orientabile da 3.2″ TFT, si tratta di un display più grande della media dal momento che di solito la grandezza è di 3 pollici. Questa dimensione più elevata ha permesso anche di aumentare le voci nel menu e renderlo più facile da navigare. Notare poi anche la possibilità di orientare il display a 360°, un fattore non sempre scontato quando si parla di mirrorless anche di fascia alta. Infine la possibilità di sfruttare il touchscreen rende questo display un vero top di gamma.

Video

Panasonic Lumix DMC-GH5 è una fotocamera mirrorless che strizza l’occhio sopratutto ai videomaker, come abbiamo visto fino ad infatti integra un doppio slot SD, un display più grande della media e orientabile a 360°, il tutto condito da una tecnologia DFD per l’autofocus migliorata. Solo questa caratteristiche fanno comprendere la natura video di questo modello, caratteristiche che sono rese ancora più evidenti se andiamo a vedere la qualità dei video che questo modello può offrire. Panasonic Lumix DMC-GH5 è in grado di registrare video 4K/60p 10-Bit 4:2:2, e in FullHD a 1080p fino a 180fps, con la possibilità di aggiungere il V-LogL con LUT tramite aggiornamento a pagamento. Inoltre è presente anche un sistema di stabilizzazione Dual IS 2 integrato a 5 assi che rende il modello ideale anche per le riprese a mano libera. Il peso della mirrorless è pari a 645 grammi senza batteria e scheda di memoria inclusa, con l’obiettivo presente nel kit base LEICA DG Vario-Elmarit 12-60mm f/2.8-4 arriva appena a toccare i kg di peso complessivo, decisamente meno della maggior parte delle reflex professionali dedicate ai videomaker. Infine con gli aggiornamenti firmware che sono stati sviluppati è possible effettuare la registrazione in 4k HDR, in 4K 4:2:2 a 10-bit a 400 Mbps e in 1080p/60p 4:2:2 10-Bit a 200 Mbps, entrambi con il sistema All-intra compression.

Panasonic Lumix GH5 obiettivi

Come abbiamo visto, Panasonic Lumix GH5 è una mirrorless molto più orientata ai video, ecco perché ha senso scegliere obiettivi principalmente pensati per i video, e massimizzare la qualità che è possibile raggiungere con questa mirrorless. Grazie al sistema micro 4/3 è possible scegliere non solo lenti Panasonic, ma anche lenti create da tutti gli altri produttori per 4/3 come ad esempio Olympus, Sigma, Samyang e altri.  In questo modo la scelta di obiettivi che potete acquistare sale notevolmente, considerate che se volete calcolare la dimensione che avrebbero su un sensore da 35mm dovrete moltiplicare per 2, quindi se ad esempio trovate un obiettivo da 7mm è come se fosse un 14mm su un full frame. Per questa mirrorless gli obiettivi che non possono mancare sono principalmente due: Panasonic Lumix G x Vario II 12-35 f 2.8 e Panasonic Lumix G/Leica 12-60 mm f 2.8/4.

Il primo, Panasonic Lumix G x Vario II 12-35 f 2.8 vanta una nitidezza eccezionale, è facile da utilizzare e nella sua versione II del 2017, quella che vi stiamo consigliando ora, lavora in sincronia con il sistema di stabilizzazione a 5 assi per offrire ancora più stabilità. Il suo peso è pari a 454 gr che sommati ai 725 gr del corpo macchina con batteria e scheda di memoria arriva a poco più di 1,1 kg, un risultato tutto sommato buono.

L’altro obiettivo invece, Panasonic Lumix G/Leica 12-60 mm f 2.8/4, è un po’ più un tutto fare, grazie alla copertura della distanza focale fino a 60mm. il suo peso da appena 320 gr lo rendono il compagno perfetto da tenere sempre sulla vostra GH5 per un peso complessivo di poco più di 1 kg  ed una copertura della distanza focale abbastanza versatile. Potete acquistare questo obiettivo su Amazon al seguente link.

Panasonic Lumix DMC-GH5 anteprima

Al Photokina 2016 avevamo avuto modo di vedere la nuova Panasonic Lumix DMC-GH5 in questa anteprima, mirrorless top di gamma della casa giapponese capace ancora una volta di stravolgere il settore e soprattutto le possibilità dei videomaker. In occasione del CES 2017 però l’azienda ne ha approfittato per riconfermare alcune specifiche e soprattutto dare nuove informazioni per capire al meglio le potenzialità della macchina e sapere anche il prezzo di arrivo sul mercato.

Di Panasonic GH5 già sapevamo della presenza di un sensore micro 4/3 confermato ora di essere da ben 20,3 MP, con sistema di stabilizzazione a cinque assi capace di collaborare con il motore presente dentro l’ottica per una immagine completamente ferma. Sono nuovi anche i sistemi per la messa a fuoco, basata ora sull’interpretazione del contrasto nell’immagine e dalla presenza di soggetti in movimento e la loro distanza, e il Venus Engine, atto al catturare immagini in raffica in tempi praticamente istantanei, fino a 12 scatti al secondo. Panasonic ha rimosso il filtro anti-aliasing nativo per permettere tempi di elaborazione minore e scatti più definiti, grazie all’aumento delle dimensioni del sensore e del numero di megapixel.

Vengono potenziate le modalità 4K PHOTO, che tocca i 60 fps, e introdotto il 6K PHOTO a 30 fps, e in più adesso troviamo ben 225 punti di messa a fuoco – a differenza dei 49 presenti su GH4. Il mirino elettronico e il display migliorano di risoluzione e luminosità per permettere di controllare al meglio la scena, e infine grazie al Post Focus e al Focus Stacking (rispettivamente, tecnologie per rimettere a fuoco una immagine dopo lo scatto o per combinare più immagini in modo da non avere punti sfocati) si potranno ottenere immagini di altissima qualità e con messa a fuoco sempre a punto.

La registrazione video, vero punto di forza di questa mirrorless, è adesso consentita a risoluzioni fino al 4K con vari frame-rate e formati file disponibili. Saranno disponibili vari profili colori Cinelike e, con un update a pagamento, anche il V-LogL per una color correction precisa da parte del montatore\colorista. Il 4K arriverà poi fino ai 60 fps, e potremo scegliere di registrare anche in formato 10 bit 4:2:2, catturando i colori ad una profondità praticamente professionale. Vari aggiornamenti del software espanderanno ancora di più le capacità di questa fotocamera, come ad esempio l’introduzione del profilo Hybrid-Log Gamma per registrare in HDR, e il supporto al bitrate 400 Mbps All-Intra per in video 4K fino ai 30 fps. Completa il tutto la connessione USB Type-C di nuova generazione, il supporto Bluetooth 4.1 e Wi-Fi ac 5GHz, due slot per schede SD e una completa tropicalizzazione del corpo.

Scatti di prova

Panasonic Lumix DMC-GH5 quello che sappiamo fino ad ora

Panasonic Lumix DMC-GH5 rumors: le nostre aspettative

C’è grande attesa per la nuova GH5 che dovrebbe essere presentata al grande pubblico in occasione del Photokina 2016. Per ora le informazioni su questo modello non sono molte, sicuramente avrà un sensore micro 4/3, probabilmente da 20 megapixel. Il processore Venus Engine dovrebbe arrivare ad una sua ulteriore evoluzione che permetterà di sfruttare al massimo l’autofocus e la tecnologia DFD.

Diversi siti americani sono sicuri che la fotocamera avrà la modalità 4K a 60p e sarà decisamente focalizzata sull’aspetto video, ancora di più rispetto all’attuale GH4. Si parla anche si un doppio slot di memoria per la scheda SD e di un display più grande rispetto alla maggior parte delle mirrorless Panasonic. Ci aspettiamo anche la funzione 4K photo e post focus, funzioni esclusive del produttore che risultano molto comode e pratiche in diversi contesti. C’è anche chi ipotizza addirittura una registrazione video in 6K, non tutti concordano con questa ipotesi ma sicuramente se così fosse si tratterebbe di una mirrorless rivoluzionaria, anche se la scelta potrebbe essere un po’ azzardata in quanto il 6K non è considerato ancora un formato standard. In ogni caso, se gran parte di queste caratteristiche saranno confermate si tratterà sicuramente di un modello parecchio interessante  che darà decisamente filo da torcere alle migliori mirrorless degli altri produttori. Non si hanno ancora informazioni circa il prezzo anche se si può ipotizzare un prezzo leggermente più alto di quello di listino della GH4, che si aggirerà quindi intorno ai 2000$.