Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa

Onda V812: Video Unbox e Primo Avvio

di Riccardo Palomboaggiornato il 30 aprile 2015

Onda V812 è il primo tablet con processore AllWinner A31 Quad Core. Ne ho ordinato uno dalla Cina, ma mi è arrivato in pieno CES 2013 ed ho dovuto aspettare fino ad oggi per poterne parlare.

Aggiornamento: è online la recensione completa.

E’ un 8 pollici pubblicizzato come anti-iPad Mini per via delle sue dimensioni e del telaio in alluminio, ma ora che lo ho sullo scrivania posso senza dubbio che ha poco da vedere con il tablet Apple. Onda V812 ha una scheda tecnica di tutto rispetto. CPU A31 Quad Core a parte, ha 2GB di RAM (!), 16GB di spazio interno, lettore microSD, uscite HDMI e USB, pannello IPS con risoluzione di 1024×768 pixel e fotocamere da 0.3 e 5 megapixel.

Il tutto pesa 550 grammi (ecco perché c’entra poco con iPad Mini) ed è spesso 9.8 mm. Non male, davvero, anche se si pensa che il prezzo di listino è di 169 dollari. Con spedizione e tasse si superano di poco i 150 euro.

Poco sopra trovate il video unbox e un veloce test di navigazione web (il sistema è Android 4.1.1 Jelly Bean con accesso a Google Play) che vi consiglio di guardare anche per conoscere il contenuto della confezione.

La qualità costruttiva di Onda V812 mi sembra davvero buona, perché il telaio è solido e stabile, soprattutto sul retro dove l’alluminio deve essere decisamente spesso; anche premendo con forza non si hanno bolle o “artefatti” sul display, il che è un’ottima notizia. I pulsanti sono in metallo e le finiture accettabili per la categoria.

Il display 8 pollici lo rende perfetto per l’uso in landscape (orizzontale) ma un po’ scomodo in verticale, con una presa che richiede una mano “importante” e un telaio largo 15.2 cm. L’alluminio ruvido sul retro non lo fa scivolare ma di certo la modalità portrait non è la preferita.

Onda ha inserito un pannello IPS in questo V812, ed è un bene per l’esperienza d’uso; il vetro di protezione però, dà l’idea di essere molto sensibile ai righi (ne ho già uno per averlo trascinato sul tavolo – lo so, non si fa) quindi può essere una buona idea montare lo screen protector incluso nella confezione.

La luminosità è accettabile (non c’è il sensore di luminosità) ma potrò dirvi qualcosa di più nella recensione completa. Idem per la CPU AllWinner A31, formata da 4 core Cortex-A7 (i core a basso consumo solitamente usati assieme ai Cortex-A9/A15 nel design big.LITTLE) con frequenza di 1.2Ghz. La GPU è una PowerVR SGX 544 che si è già dimostrata valida su Shine Runner e Dead Trigger, così come sufficiente su Gears&Guts.

Si conosce poco di questa piattaforma hardware, ma i primi riscontri (compresi i miei) sono positivi tanto che si riesce a paragonarla (nelle prestazioni) ad una buona dual core Cortex-A9. Dovrò fare dei benchmark e provare qualche app impegnativa; per il momento confermo l’ottima navigazione web (anche col browser stock) e la capacità di accelerare video fino ai 4K (ma ho un paio di mkv “tosti” da caricare).

Tutto bene quindi, con la nota stonata del firmware pre-installato da Onda. E’ la versione 0.82, chiaramente poco ottimizzata e montata prima del previsto, stabile e fluida in orizzontale ma con ritardi nella UI quando si ruota il tablet in verticale.

Sappiamo che funziona così per questi prodotti (questo poi, è anche il primo della nuova linea AllWinner) quindi non tocca far altro che aspettare aggiornamenti o monitorare l’arrivo di custom rom. Tra l’altro AllWinner parla di compatibilità con Windows RT.

Aggiornamento 10/01: disponibile il nuovo firmware 1.0. Corretti bug e migliorata la fluidità della UI. Il tablet è più reattivo ma resta ancora qualche “tentennamento”.

Onda V812 è un tablet promettente, ma è un diamante grezzo in questo momento tanto che vi consiglio di aspettare ancora qualche giorno prima di ordinarne uno. Prima della recensione completa, lasciatemi il tempo di fare qualche test più impegnativo e di misurare l’autonomia della batteria. Se avete domande o prove particolari da proporre, al solito, lasciate un commento sotto! Altre foto su flick.

Aggiornamento: è online la recensione completa.