Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa

Nuovo Kindle 2014: l'eReader entry level col touchscreen

di Gianluca Cirignanoaggiornato il 15 luglio 2015

Chi vi scrive è un amante sia della lettura sia delle nuove tecnologie. Capirete, dunque, che l’arrivo sul mercato degli eBook reader, i lettori di libri digitali, è stato per me un evento davvero straordinario. Vedere poi come con gli anni questi eReader siano passati dall’essere un prodotto di nicchia al costituire una realtà sempre più diffusa mi ha fatto notevolmente piacere.

Inizialmente ricordo che molti utenti non erano proprio a conoscenza di questi dispositivi e spesso, quando leggevo in luoghi pubblici o sui treni, mi capitava di sentirmi chiedere di cosa si trattasse. In breve tempo però la loro semplicità d’utilizzo, la comodità di poter portare con se centinai di libri e anche un po’ le possibilità di risparmio offerte dagli eBook hanno fatto si che questi prodotti conquistassero sempre più lettori, sia accaniti che occasionali.

Tra le aziende cui più si deve il successo di questi device c’è sicuramente Amazon. Il colosso statunitense ha, infatti, commercializzato una famiglia di eReader davvero valida – Kindle -, che con gli anni si è evoluta offrendo agli utenti prodotti costantemente aggiornati e soprattutto in grado di coprire un’ampia gamma di prezzi. Tutto ciò, unito al vero e proprio ecosistema che Amazon ha creato a supporto dei suoi eReader, ha portato un numero sempre crescente di persone ad avvicinarsi al mondo della lettura digitale.

Oggi andiamo a vedere uno dei nuovi prodotti dell’azienda americana che probabilmente, per via del suo prezzo molto accessibile e della sua buona qualità, conquisterà schiere di lettori titubanti ma curiosi: il nuovo Kindle, o Kindle 2014. Dietro questo nome iconico troviamo la versione aggiornata dell’entry level di casa Amazon, il quale abbandona i tasti fisici a favore di un display touchscreen e si mostra in una versione rivista e migliorata sotto svariati punti di vista, anche se non mancano alcuni difetti fastidiosi. Vi lascio dunque alla recensione per scoprire nel dettaglio quali siano pro e contro di questo eReader.

Videorecensione in un minuto

Scheda tecnica

[ridble_scheda_tecnica]https://www.ridble.com/prodotti/ebook-reader/amazon/kindle-2014/[/ridble_scheda_tecnica]

Design minimale e piacevole, peccato per la plastica

[adrecensione]Chi possiede o comunque ha visto la precedente versione del Kindle noterà subito la differenza sostanziale, sia a livello di estetico che di utilizzo, tra il vecchio modello e quello nuovo: la già citata mancanza dei tasti fisici. Questi sono stati infatti sostituiti da un pannello touchscreen con tecnologia IR di cui parleremo a breve. L’unico bottone presente sul prodotto è dunque quello d’accensione, che serve anche a bloccare e sbloccare il display e che è posto sul lato inferiore del device, vicino a un piccolo LED di notifica e all’entrata micro USB. Non ha invece subito particolari stravolgimenti il design generale dell’eReader, che rimane sempre molto semplice e che anzi, proprio grazie alla mancanza di tasti fisici e agli angoli arrotondati, diventa ancora più minimale e a mio parere piacevole.

La sensazione, alla vista e al tatto, è quella di un prodotto solido e ben assemblato. Grazie alle dimensioni compatte e al peso contenuto, 191 grammi, il nuovo Kindle è molto comodo da tenere anche con una mano sola. Non ho riscontrato problemi particolari a riguardo neanche durante le sessioni di lettura prolungate.

Meno piacevole invece, a parere mio, l’utilizzo di una plastica non gommata sia per la parte anteriore che per quella posteriore del device. L’impiego di questo materiale peggiora il grip e fa sì che la scocca trattenga molto più facilmente le impronte e lo sporco. Altra pecca del dispositivo, sempre secondo la mia concezione di eReader, è la mancanza dei tasti per voltare pagina posti i sui lati, che avrebbero permesso di utilizzare il nuovo Kindle con una mano sola, mantenendo una presa più salda di quella che invece si deve adottare con questo prodotto.

La sensazione complessiva che l’eBook reader dà è comunque più che soddisfacente, pur non essendo quella che può trasmettere un dispositivo premium. Il nuovo Kindle si presenta quindi come un prodotto solido, dalle linee semplici e piacevoli, che pecca solo per la mancanza dei tasti laterali e per un grip talvolta non ottimale.

Hardware e display: ottimo rapporto qualità prezzo

Come abbiamo già detto prima, una delle principali novità di questa versione dell’entry level Kindle è il pannello touchscreen. Si tratta di un display da 6 pollici, misura classica per questa tipologia di dispositivi, che ha una densità di 167 pixel per pollici. Non è una risoluzione molto elevata ma bisogna dire che grazie anche all’ottima tecnologia E-Ink Pearl la resa è discretamente buona.

Non ho riscontrato particolari problemi nell’utilizzo quotidiano con file testuali e nei menù, mentre qualche problema in più si ha andando a visualizzare immagini o file PDF ricchi di grafici e illustrazioni. In questo caso, infatti, la risoluzione non molto elevata del display può rendere difficoltosa la lettura.

Altra mancanza importante è quella del sistema di fronte-illuminazione, cioè quella tecnologia presente su altri modelli di eReader che tramite dei LED posti lungo la cornice e una particolare pellicola per la diffusione della luce permette di illuminare il display e di leggere quindi anche in condizioni di luminosità ostiche e al buio. Bisogna però dire che tale mancanza è giustificata dal prezzo molto contenuto di Kindle. Chi però ha intenzione di utilizzare molto l’eBook reader la notte, o comunque in ambienti particolarmente bui, deve tenere in conto questo particolare in previsione di un acquisto.

[img_destra][/img_destra]Per quel che riguarda il touch troviamo utilizzata la tecnologia a raggi infrarossi che, pur essendo obsoleta su terminali come gli smartphone e i tablet, risulta molto utile sugli eReader perché ci permette di voltare le pagine anche con i guanti e quindi di utilizzare il dispositivo anche ad esempio d’inverno mentre si attendono i mezzi pubblici. Il touch risponde molto bene e consente di navigare tra i menù, di scrivere note e di compiere gli acquisti sullo store in maniera più semplice e immediata rispetto ai tasti della precedente versione. Ultima nota di merito del display è che non richieda più un refresh completo, la visualizzazione di una pagina completamente nera per alcuni attimi, ogni poche pagine voltate come accadeva sui dispositivi di precedente generazione. Con questo nuovo pannello infatti il display si aggiorna completamente solo dopo molte pagine di lettura, rendendo l’esperienza d’utilizzo molto più piacevole.

Completano il comparto hardware un nuovo processore più veloce e una memoria interna da 4 GB, quindi raddoppiata rispetto a quella del modello precedente. Unica pecca, soprattutto per chi legge molti fumetti o comunque PDF ricchi d’immagini dalle dimensioni elevate, è la mancanza di uno slot per micro SD che permetterebbe di ampliare ulteriormente la memoria del terminale. Difetto che è in parte mitigato dalla possibilità di salvare i propri libri anche su cloud e di accedervi rapidamente dal Kindle, questo però naturalmente solo qualora fosse disponibile una rete WiFi cui connettersi.

Chiudiamo questo paragrafo parlando della batteria. L’autonomia garantita da questo dispositivo è molto buona. Stando a quanto dichiarato da Amazon con una sola carica non dovremmo avere problemi a leggere fino a circa 15 ore, tenendo naturalmente il WiFi spento e utilizzando poco le varie opzioni extra presenti nel menù, come il browser sperimentale. Io devo dire di aver utilizzato abbastanza spesso la connessione internet per spulciare le varie categorie dello store e per provare i servizi di ricerca su Wikipedia e di condivisione sui social delle frasi. Anche così comunque ho letto per una decina di ore senza arrivare a scaricare del tutto il dispositivo.

Software ed esperienza d’uso: semplice anche per i meno esperti

Come sempre quando si parla degli eReader prodotti da Amazon c’è una voce che sicuramente colpisce: la semplicità d’uso del software. I menù, l’home e lo store sono tutti davvero facili da utilizzare anche per chi non è molto pratico con la tecnologia e non ha mai posseduto prima un eBook reader. Proprio per questo i terminali della famiglia Kindle rimangono spesso quelli più consigliati per avvicinarsi a questo mondo.

L’home è davvero immediata: nella parte superiore troviamo una piccola barra di notifica che ci indica l’account cui è collegato il device e lo stato della batteria e della connessione WiFi. Subito sotto ci sono i cinque pulsanti basilari: home, indietro, store, ricerca e menù, tutti condensati su un’unica riga e facilmente accessibili. Nella zona centrale dello schermo abbiamo poi l’anteprima degli ultimi tre libri che abbiamo letto o caricato e subito sotto, separate da una riga, le copertine di quattro titoli esclusivi Kindle che ci vengono proposti. In fondo alla home poi, nel caso avessimo acquistato la versione da 59€ con annunci pubblicitari, abbiamo un piccolo banner con i consigli per gli acquisti.

L’interfaccia di lettura, alla quale si accede toccando la parte alta dello schermo mentre si sta visualizzando un file di testo, è altrettanto semplice e intuiva. Troviamo, oltre ai bottoni già citati, quello per la navigazione, che ci dà la possibilità di andare direttamente ad un segnalibro aggiunto da noi o integrato nel file, o anche ad una nostra nota o sottolineatura; presente inoltre il tasto per la personalizzazione dei caratteri. Quest’ultima non è ampia come quella che troviamo su altri dispositivi – come il Kobo Aura H2O che abbiamo recensito di recente – ma è comunque abbastanza soddisfacente.

Ho trovato molto utili la possibilità di aggiungere note in maniera rapida e funzionale grazie all’ottima tastiera a schermo e quella di poter cercare una parola sul dizionario integrato o direttamente su Wikipedia semplicemente premendovi sopra. Carina anche l’idea di raccogliere tutte le parole cercate in un dizionario personale accessibile in qualsiasi momento nella home.

Anche lo store è davvero semplice da navigare e permette di cercare i libri per genere, autore o titolo in pochissimi passaggi. Inoltre le sezioni novità, bestseller e offerte danno spesso ottimi spunti per delle letture interessanti e piacevoli.

Bella e utile anche la modalità Kindle Freetime, pensata per spingere anche i più piccoli a leggere. Si tratta di una sorta di controllo parentale ideato per chi vuole far utilizzare il proprio eBook reader anche a bambini e ragazzi. In pratica si crea una libreria selezionando i testi che si ritengono più appropriati dal proprio catalogo e s’impostano obiettivi di lettura, al raggiungimento dei quali i piccoli lettori si vedranno consegnare dei distintivi virtuali.

Un punto di demerito va invece alla gestione dei PDF, per i quali, come accennato prima, il lettore non mantiene le impostazioni di zoom. Questo vuol dire che se si sta leggendo un file con immagini molto grandi e si esegue uno zoom per visualizzarle meglio, cambiando pagina il livello di zoom non viene mantenuto. La cosa risulta abbastanza fastidiosa ad esempio quando si cerca di utilizzare il dispositivo per leggere fumetti o presentazioni universitarie, per le quali sarebbe meglio utilizzare un eReader dal display più grande e dalla risoluzione maggiore, se non direttamente un buon tablet.

Altro difetto, dovuto alla politica di Amazon che naturalmente vuole spingere il lettore a fare acquisti principalmente tramite il proprio store, è quella di non supportare il formato EPUB, uno dei più diffusi e utilizzati per la distribuzione degli eBook dai negozi concorrenti.

Le nostre conclusioni sul nuovo Kindle 2014

Indubbiamente questa nuova versione dell’entry level di casa Amazon mi ha colpito, soprattutto perché è riuscita a regalarmi un’esperienza di lettura davvero piacevole a un prezzo molto contenuto. Certo ha anche alcuni difetti, come il lettore di PDF che non mantiene lo zoom, la scocca di plastica non gommata un po’ scivolosa e la mancanza di tasti laterali e del sistema d’illuminazione. La comodità del touch però è davvero alta e la maneggevolezza di questo eReader è ottima nonostante il poco grip, grazie al peso ridotto e alle dimensioni contenute.

Bisogna poi ricordarsi che si tratta di un dispositivo che parte da 59 € nella versione con gli annunci pubblicitari, che sono poco invasivi e che non compaiono mai durante la lettura. Certo, il prezzo sale a 79€ se invece non si vogliono visualizzare i consigli per gli acquisti, ma rimane comunque una cifra abbastanza bassa.

Per un prezzo non elevato si può quindi avere accesso a un prodotto molto piacevole, che se pur non dotato di un display ad alta risoluzione e fronte illuminato permette di leggere bene ed è davvero fluido nella navigazione dei menù e nella lettura dei file testuali.

[proecontro]Senza dubbio poi l’ecosistema Amazon impreziosisce l’esperienza d’uso, grazie alla grande disponibilità di titoli anche a prezzi ridotti e alla possibilità di salvare dati, note, dizionari e libri interi su Cloud. Lo store e il software in generale sono tra i più semplici e facili che abbia utilizzato. Proprio per questo a chi si avvicina per la prima volta all’universo eReader e non è particolarmente avvezzo alle nuove tecnologie solitamente consiglio di partire da un prodotto della linea Kindle. Questo eBook reader è dunque molto valido per iniziare a leggere libri digitali spendendo davvero poco, ma bisogna fare però alcune considerazione prima di acquistarlo. Pur essendo un prodotto dall’ottimo rapporto qualità prezzo indubbiamente non è il miglior dispositivo sul mercato. Con ciò voglio dire che se si hanno esigenze particolari come quella di leggere in condizioni di luce difficoltose o al buio, o quella di avere una resa grafica il più possibile simile a quella della carta stampata, allora bisognerebbe prendere in considerazione l’acquisto di prodotti di fascia più alta e dalle caratteristiche più adatte al proprio uso.

Detto ciò, se fino ad ora siete stati titubanti e non avete voluto provare l’esperienza della lettura su inchiostro elettronico anche perché scoraggiati dai prezzi relativamente elevati degli eReader, se non avete le esigenze particolari di cui sopra e soprattutto se come me credete che un buon libro possa emozionare indipendentemente dal supporto su cui lo si legge, allora vi invito a provare questo nuovo Kindle: sono convinto che non ve ne pentirete.

Videorecensione

Galleria