Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa

Windows 8.1: alla scoperta delle novità del nuovo update

di Andrea Ricciaggiornato il 28 maggio 2015

Qualche giorno fa Microsoft ha reso disponibile agli utenti dotati del suo sistema operativo l’aggiornamento Windows 8.1. Distribuito gratuitamente tramite Windows Store, questa nuova variante di Windows, OS più venduto al mondo, risponde a diverse richieste dei suoi utenti, e allo stesso tempo marcia sulla filosofia adottata da Microsoft negli ultimi tempi: l’interfaccia Metro è il futuro, ma non era stata probabilmente capita, e per questo è stato necessario tornare sui propri passi, offrendo una rinnovata integrazione fra desktop e menù Start.

Anticipo subito che Windows 8.1 è un ottimo aggiornamento per tutti gli utenti, sia tradizionali con mouse e tastiera, sia con display sensibili al tocco: certamente, alcune opzioni di Windows 8 avevano fatto storcere il naso a molte persone, e questa nuova versione riesce nel sistemare gran parte dei problemi che erano stati introdotti. Windows 8.1 è un update fondamentale, e non c’è dubbio che tutti gli utenti lo debbano installare: è anche gratuito, e il vostro computer ringrazierà sicuramente.

Andiamo quindi a vedere, punto per punto, le innovazioni di Windows 8.1.

Interfaccia grafica

Il nuovo Windows 8.1 è stato modificato per risultare più semplice sia dal lato desktop, sia da quello Metro.

Decine di miglioramenti alle due interfacce adesso consentono di passare da una all’altra senza sentirsi spaesati, rendendo veramente possibile ed utile il multitasking del desktop con applicazioni Metro. Microsoft ha ascoltato la voce dei suoi clienti, e ha deciso di modificare vari aspetti del suo sistema operativo nel tentativo (riuscito) di renderlo più comprensibile agli utenti alle prime armi; allo stesso tempo, il primo avvio di Windows 8.1 mostrerà dei rapidi tutorial interattivi a schermo per indirizzare gli users verso i 4 angoli dello schermo dove si nascondono le funzioni principali del sistema operativo – le cosiddette barre charms. Prestategli attenzione perché velocizzano di molto l’apprendimento di tutto l’OS.

Interfaccia Desktop

Il desktop di Windows 8.1 vede il ritorno di un elemento noto dalle primissime versioni del sistema operativo Microsoft: il tasto Start. Attenzione però: è solo un pulsante che porta al menù Start con interfaccia Metro, cioè con live tiles e icone quadrate. La casa di Redmond non vuole assolutamente tornare indietro ai vecchi paradigmi di funzionamento, e spinge quindi ogni utente ad utilizzare l’interfaccia Metro quando possibile. Scelta condivisibile: il menù Start, se utilizzato a dovere, risulta essere uno strumento utilissimo per accedere alle proprie applicazioni in modo rapido ed intuitivo, ma sicuramente non tutti gli utenti apprezzeranno.

Tramite click destro sul tasto Start è possibile accedere ad una lista di azioni di sistema davvero molto interessante. Questo menù per gli utenti più esperti era già presente nelle versioni precedenti di Windows, ma adesso presenta nuove opzioni per gestire le connessioni di rete, PowerShell e per spegnere il computer. Se proprio necessario, inoltre, è possibile disabilitare gran parte delle funzionalità Metro (come le charm bar), eseguire il boot del computer direttamente sul desktop e nascondere il menù Start per mostrare soltanto la lista delle app installate: Microsoft offre ora questa scelta, ma accettarla sarebbe quasi come tornare indietro a Windows 7.

Semplificazioni anche per il Gestione file (Gestione File): quello che riguarda il proprio computer si trova ora dietro il pulsante “Questo PC”, il tutto offerto in una interfaccia semplificata dall’uso dei ribbon che contraddistinguono le app desktop di Microsoft.

Una piccola comodità: accedendo dal desktop al tasto Condividi nella charm bar di destra, adesso è possibile condividere velocemente uno screen dello schermo via mail o con app compatibili, mentre il tasto Dispositivi consente di impostare velocemente un secondo schermo, anche wireless (standard WiDi o Miracast).

Interfaccia Metro

Il menù Start è uno degli [img_destra][/img_destra]elementi più rivisto in Windows 8.1: finalmente, come su Windows Phone 8, sono disponibili le tiles di dimensione grande e piccolo, per offrire una varietà visiva e una maggiore comodità di utilizzo. Le app meno utilizzate o senza live tile potranno essere “relegate” a piccoli quadratini, mentre quelle capaci di offrirci informazioni utili potranno essere allargate per mostrare più contenuto di prima. Cambia anche completamente il modo di raggruppare le icone: andando in modalità editing, cioè spostando una qualsiasi icona, si potranno anche creare gruppi di app e dargli velocemente un nome, cosa che prima risultava essere macchinosa. È adesso possibile personalizzare il menù Start con nuovi pattern di sfondo, con sfumature di colori a scelta, oppure è possibile puntare ad una soluzione di continuità fra desktop e Start, impostando la stessa immagine di background.

Il Pannello di Controllo in versione Metro è stato adesso completamente rinnovato e consente di accedere a praticamente ogni impostazione del computer, evitando agli utenti di tablet di infilarsi nel classico Pannello in versione desktop e non ottimizzato per il tocco: è stata adottata una struttura gerarchica che offre decine di opzioni, a volte però presentate in maniera confusionaria. Rivisitazioni anche alla tastiera touchscreen, con nuove opzioni di autocompletamento delle parole che migliorano l’esperienza d’uso.

Altra comoda miglioria è la presenza di una piccola freccia, in basso a sinistra, che consente di andare rapidamente alla lista di tutte le app installate (su tablet basta uno swipe dal basso verso l’alto), e di cercarle grazie alla barra presente in alto a destra. Sono inoltri disponibili nuove modalità di ordinamento dei propri programmi, secondo criteri come la data di installazione o di frequenza di utilizzo.

Multitasking 2.0

Anche il multitasking non è venuto meno alla smania di cambiamenti di Microsoft per il suo ultimo update. Addio a soltanto due app affiancate in side-by-side: adesso è possibile affiancare fino a 4 app (dipende dalla dimensione del proprio schermo però), e anche ridimensionarle, per decidere quanto contenuto di ognuna mostrare. Una configurazione comoda potrebbe essere lo snappare al lato una conversazione in chat o il feed di Twitter, mentre si continua a lavorare nella maggioranza rimanente dello schermo. In altri ambiti si rivelerà comodo dividere lo schermo perfettamente a metà, mostrando due app che mantengono tutte le loro funzionalità.

Il desktop è adesso utilizzabile in tutte le sue funzionalità anche durante l’uso in multitasking con una app Metro: un’ottima mossa di Microsoft per avvicinare gli utenti alle app Metro senza allontanarli da un ambiente più conosciuto e noto come il desktop. Non è possibile però condividere velocemente alcun tipo di contenuto dalle app Metro a quelle più tradizionali dell’ambiente desktop, ad esempio attraverso trascinamento da un programma all’altro.

Bing: la ricerca intelligente

Con Windows 8.1, la ricerca diventa uno strumento incredibilmente potente e versatile, anche per i puristi del desktop. In Windows 8, l’utente doveva specificare in quale ambiente del pc si dovesse applicare la ricerca di una data parola chiave: tra i file, sul web, nelle impostazioni o all’interno di una applicazione specifica. Windows 8.1 cambia tutto questo, offrendo un’esperienza di ricerca unificata e intelligente, ma soprattutto incredibilmente veloce e utile.

Accedendo al tasto Ricerca dalla charm bar destra e inserendo un termine, Windows 8.1 proporrà immediatamente i risultati più rilevanti, completando ciò che è stato trovato nel computer con le ricerche più comuni sul web che includono il termine utilizzato. È nel momento in cui si preme il tasto Invio per avviare la ricerca che interviene Bing, mostrando dei risultati “intelligenti” e pertinenti alla parola chiave. Cercare un’artista riporterà la sua scheda e discografia ascoltabile attraverso Xbox Music, insieme a foto e notizie. Immettendo il nome di attore famoso comparirà la sua filmografia, video relativi alla sua persona e link relativi: tutto questo presentato in una bellissima interfaccia full screen, ricca di immagini che occuperanno il vostro display, il tutto nel solito stile piatto che contraddistingue le scelte stilistiche di Microsoft negli ultimi anni.

Naturalmente, è possibile limitare la ricerca ad alcuni ambiti, come il web o il contenuto locale del PC. Molto comodo l’accesso rapido alle Impostazioni: scrivere il nome di una determinata funzione presenterà tutte le opzioni relative ad essa.

App e Windows Store

Insieme a Windows 8.1, l’intero set di applicazioni di sistema è stato aggiornato e rivisto. Mail diventa sempre più potente, con un’interfaccia ricca di funzionalità e nuove opzioni, come ad esempio l’aggregazione di messaggi secondo filtri e la presenza del drag-and-drop. Sparisce Messaggi, sostituita con Skype, una delle frecce nell’arco di Microsoft. Sono state aggiornati anche gli hub Contatti e Foto, che adesso “sprecano” meno spazio sullo schermo e mostrano più contenuto di default, e arrivano nuove app come Food & Drink, che completano il set di programmi di informazione generalistica iniziato da Viaggi e Notizie. Update anche per Mappe, che supporta adesso le visualizzazioni di mappe 3D.

Microsoft inoltre offre un set di mini apps con interfaccia Metro utili per l’uso quotidiano del PC, come la Calcolatrice, la Sveglia e un Elenco di lettura, dove salvare articoli interessanti da rileggere in un secondo momento.

Come detto in precedenza, SkyDrive è adesso disponibile come app di sistema che si configura al momento dell’installazione di Windows 8.1: ne parliamo nello specifico nel nostro speciale SkyDrive qui. Aggiornamento importante anche per Xbox Music, che offre una nuova interfaccia decisamente più rapida (accedere alla propria musica sarà questione di un paio di click, mentre prima era quasi nascosta all’utente) e funzionalità come le Radio, cioè stream musicali di artisti che ascoltiamo e implementati con suggerimenti dell’app stessa.

Piccoli aggiornamenti anche nel lato imaging: la Fotocamera (accessibile anche dalla lock screen con uno swipe verso il basso) offre ora la possibilità di effettuare foto panoramiche, e la Galleria presenta semplici opzioni di editing delle immagini.

Infine, lo Store in Windows 8.1 è stato completamente ridisegnato per favorire l’accesso a nuove app, e Internet Explorer, arrivato alla versione 11, è stato reso compatibile con i recenti standard HTML5 e presenta una nuova interfaccia concentrata sul lato inferiore dello schermo più semplice da utilizzare (soprattutto per gli utenti touch), con la possibilità di condividere le tab aperte con Windows Phone e Xbox 360 (presto, anche con One).

Sotto la scocca

Tutti gli utenti apprezzeranno vari cambiamenti a livello di codice dell’OS, per renderlo ancora più fluido e veloce. Windows 8 risultava già più rapido della sua versione precedente, e 8.1 continua ad offrire piccoli aumenti di performance decisamente apprezzabili.

Finalmente anche le app Metro avranno la possibilità di auto-aggiornarsi, per non lasciare mai indietro gli utenti: funzionalità importante soprattutto per gli utenti meno esperti, che ora avranno sempre le ultime versioni delle app scaricate dallo Store. Infine, sono disponibili nuove impostazioni per i DPI dello schermo, utili a chi utilizza dispositivi tablet con display di relative piccole dimensioni ma con risoluzioni molto alte: a volte, però, questi nuovi settaggi renderanno sfocate e meno leggibili alcune applicazioni (ad esempio Chrome, che a volte fa a pugni con le impostazioni dei DPI di sistema).

Acquisto

Windows 8.1 come già detto è un aggiornamento gratuito integrato in Windows 8. Se siete utenti Windows XP, Windows Vista o Windows 7, e volete passare a Windows 8.1, vi segnaliamo una interessante offerta per l’acquisto del pacchetto Windows 8 Upgrade Edition che consiste, con una licenza già attiva, di raggiungere Windows 8.1 ad un prezzo davvero conveniente, 60€ circa. Il pacchetto, in versione “non-Pro” semplice, è disponibile sullo store online di Microsoft ad un prezzo di 119,99€.

L’offerta è aggiornata al [ultima_data_aggiornamento]11/11/2013[/ultima_data_aggiornamento] e potrebbe esaurire le scorte. Al verificarsi di tale eventualità potete fare riferimento alla pagina Amazon dedicata all’Upgrade Edition direttamente qui.