Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa

Evento Apple, dai nuovi iPhone 5S e 5C al rilascio di iOS 7

di Luca Gramicciaaggiornato il 3 de abril de 2015

Rispetto alle passate edizioni, il keynote Apple non si apre con le solite informazioni sui risultati ottenuti dall’azienda californiana. Sul palco, Tim Cook ha prima di tutto ricordato la settima edizione annuale dell’iTunes Festival. Quest’anno tra i cantanti presenti  Lada Gaga, Robin Thicke ma anche Justin Timberlake and Katy Perry. L’evento trasmesso in oltre 100 paesi ha avuto una grande richiesta con ben 20 milioni di persone che hanno fatto richiesta per l’evento. Ottimi risultati anche dalla catena di negozi retail presenti in tutto il mondo. Cook ha riportato i dati riguardanti lo store di Stanford che registra ben 2,000 clienti al giorno.

Aggiornamento anche sulla piattaforma iOS 7, presentata in occasione dell’ultima edizione del WWDC. Cook ha ricordato che il prossimo mese l’azienda raggiungerà il traguardo dei 700 milionidi dispositivi venduti. A tal proposito Federighi sul palco ha ricordato le principali caratteristiche di iOS 7 per il quale vi rimandiamo al nostro approfondimento. La nuova release sarà rilasciata pubblicamente il prossimo 18 Settembre. Ma le novità non finiscono qui perchè anche la suite iWork ha subito un piccolo restyling. Restano Pages, Numbers e Keynote ai quali si aggiunge iMovie e iPhoto. Ma l’aspetto più interessante è che da oggi l’intero pacchetto è gratuito per tutti i dispositivi iOS.

iPhone 5C: divertente, colorato e sicuramente insolito

Dopo la grande notizia relativa ad iWork, Apple passa a parlare di iPhone. Come ci si poteva aspettare dai vari rumors che si sono susseguiti negli scorsi mesi, il melafonino si è sdoppiato e ora i modelli presentati non sono più uno, bensì due!

iPhone 5C (ebbene sì, il nome è proprio quello di cui si è sentito parlare negli scorsi mesi), è un nuovo prodotto che si è intromesso nella lineup di Apple, andando a tagliar fuori dalla gamma prodotti proprio quell’iPhone che ha accompagnato gli utenti della mela morsicata per tutto l’anno passato.

La cover posteriore in policarbonato di questo nuovo iDevice richiama più o meno volutamente prodotti come il 3G o il 3GS, ovviamente con le dovute modifiche a livello di design. Una sorta di revival che non mancherà certamente di attirare più di una critica, specie per le colorazioni decisamente “poco discrete” che Apple ha deciso di introdurre (e soprattutto che non possono non richiamare i dispositivi Nokia, tipici per i loro colori sgargianti). Negli anni scorsi non ci saremmo mai aspettati di vedere un iPhone giallo o verde; ci aspettiamo quindi che qualche utente di vecchia data abbia avuto più di un colpo al cuore. Ma conosciamo meglio questo nuovo iPhone 5C e vediamo di capire su quale fascia di mercato potrebbe far presa.

L’hardware interno può contare su processore A6 (lo stesso utilizzato in iPhone 5), supportato da un’antenna LTE e connettività di ultima generazione, come  Bluetooth 4.0, WiFi dual band, nonchè una batteria finalmente leggermente più grande. Per quanto riguarda le fotocamere, anche in questo caso Apple ha deciso di mantenere le stesse caratteristiche di iPhone 5, quindi un sensore da 8 MPX verrà montato come principale, mentre una fotocamera FaceTime HD offrirà la possibilità di effettuare videochiamate e di mostrarsi agli amici.

 

Il display è un altro di quegli elementi che risulta inalterato: anche qui troviamo nuovamente i 4″ visti su iPhone 5. Ovviamente parliamo di un Retina Display.

Piccola novità anche per il software. Con iOS 7 sarà possibile adattare lo sfondo dello schermo anche alla colorazione del nostro dispositivo. Schiller lo definisce come un iPhone molto colorato e molto divertente. In questo caso ci sentiamo di dire che non è facile dargli torto, perché i colori disponibili sono esattamente 5: bianco, verde, celeste, rosa, e giallo. Insieme al nuovo iPhone è stato presentato un nuovo accessorio originale dal design veramente “particolare”: una cover in silicone in vari colori (presumibilmente gli stessi del telefono) e dal design”bucherellato” che dovrebbe creare un contrasto con il colore della cover posteriore del dispositivo. Prezzo di questo “esercizio di stile” 29$, quindi si pensa 29€ nel nostro paese.

Avevamo sperato in qualcosa di diverso, ma almeno in questo caso i rumor si sono dimostrati veritieri.

I prezzi del dispositivo non sono ancora disponibili per l’Italia, mentre per quanto riguarda il contesto europeo, abbiamo già noto il prezzo per la Germania: 599€ per la versione 16GB quindi nel Bel Paese potrebbe essere leggermente superiore, vista la nostra tassazione maggiore rispetto a quella tedesca.

iPhone 5S: addio iPhone 5, benvenuto Touch ID

Ma come detto in precedenza, quest’anno non c’è un solo iPhone di cui parlare. Ecco dunque il momento di conoscere il naturale upgrade di iPhone 5. Stiamo ovviamente parlando di iPhone 5S, il top di gamma Apple destinato ad un tipo di utenza decisamente più esigente rispetto al “fratellino” 5C. L’hardware interno è notevolmente migliore di quello presente in iPhone 5 e naturalmente in iPhone 5C, con “potenziamenti” sia per la parte fotografica che per il processore interno. Inutile dire che la chicca più rilevante è senza ombra di dubbio rappresentata dalla presenza di un rilevatore di impronte. Tale tecnologia consentirà di poter sfruttare delle potenzialità tipiche di questo modello. Vediamo dunque come si presenta iPhone 5S al grande pubblico.

Salgono immediatamente sul palco tre colorazioni. I rumor ci avevano visto bene: iPhone 5S verrà commercializzato in tre colorazioni: nera, bianca e oro, e bianca e argento. Novità interessanti per quanto riguarda il comparto fotografico, rinnovato sia nel sensore che nel flash LED più grande. Entriamo nella scocca. Il nuovo top di gamma è alimentato da un processore A7, prima CPU a 64 bit ad essere montato su un telefono. Questo consente, grazie al supporto di iOS 7, l’esecuzione di applicazioni a 32 e a 64 bit (gli sviluppatori avranno molto da fare).

[img_sinistra][/img_sinistra]Come per quanto riguarda iPhone 5C, anche in questo caso ritroviamo soluzioni hardware per la connettività di nuova generazione: Bluetooth 4.0, WiFi dual band (manca ancora il supporto alla versione ac) ed LTE multibanda sono le principali novità di questo keynote dal punto di vista delle soluzioni fisiche.

Ogni iPhone 5S, inoltre, monta un co-processore chiamato M7: questo chip raccoglie i dati forniti dai vari sensori ambientali, riducendo così il lavoro del processore principale e migliorarne l’efficienza energetica. Attraverso le API CoreMotion, inoltre, gli sviluppatori potranno utilizzarlo per creare applicazioni ancor più precise dal punto di vista del rilevamento dei movimenti. Applicazioni quali giochi, o ancor più quelle dedicate al fitness, saranno maggiormente avvantaggiate da questa novità.

Stando a quanto annunciato da Apple, le performance saranno raddoppiate rispetto al precedente iPhone, anche per quanto riguarda il reparto grafico che potrà contare sul supporto dell’OpenGL|ES 3.0. Quest’ultimo è stato utilizzato nel nuovo titolo Infinity Blade III, presentato in parallelo allo smartphone sul palco di Infinite Loop.

Numeri per quanto riguardano la batteria; solo cifre temporali, come al solito. Il nuovo iPhone 5S disporrà di un autonomia pari a 10 ore in chiamata 3G, 8 ore in navigazione 3G, e 250 in standby. La fotocamera, come immaginavamo, farà da protagonista in questo terminale, il quale monterà un nuovo sensore con apertura 2.2, con il 15% in più di area attiva e ottica a 5 lenti. Esso vedrà il supporto della nuova applicazione Fotocamera di iOS 7 che andrà scattare più fotogrammi (10 al secondo) e proporrà all’utente solo lo scatto migliore, e del nuovo flash con doppio LED che preserva la reale colorazione degli oggetti immortalati. Interessanti prestazioni video emergono in sostegno per tutti coloro che amano immortalare la propria vita. Il nuovo sensore iSight è in grado di registrare video a 120 FPS in HD (720p), regalando interessanti clip ad alta qualità da poter condividere coi propri amici.

 

Spostiamoci sul lato sicurezza. Come previsto, anche Apple ha deciso di buttarsi sul fingerprint detecting (Touch ID), e introduce un sensore integrato nel nuovo tasto home presente al momento solo nel nuovo iPhone 5S. Questo, tramite la nuova struttura, consentirà di sbloccare il terminale e di evitare l’introduzione di password su App Store e iTunes Store, cosa che come ben sappiamo tedia gli utenti al download di ogni app. Vedremo oltretutto quali saranno i suoi utilizzi a 360° col rilascio ufficiale di iOS 7. Nessun dettaglio preciso in merito al prezzo e alla disponibilità in Italia: ciò che ci comunica Apple è che entro Dicembre lo smartphone verrà commercializzato in ben 100 Paesi del mondo, ovviamente Stivale incluso.

In parallelo al nuovo iPhone 5S sono state presentate anche due nuove custodie per proteggere il nuovo device Apple. Tali custodie saranno compatibili anche con iPhone 5C e iPhone 4S (iPhone 5 viene tagliato fuori), e sembrano essere realizzate veramente molto bene. A livello di materiali dovrebbe essere molto simile alla Smart Cover per iPad Classic, specie per quanto concerne la versione Product (Red). Tale accessorio sarà proposto direttamente dal day one al prezzo di 39$ (presumibilmente 39€ per quanto riguarda il mercato italiano).

Passiamo infine alla parte relativa alla disponibilità di questo nuovo dispositivo: sebbene in Italia non sia stato rilasciato ancora alcuna data e alcun prezzo, sappiamo che in Germania il dispositivo verrà, nella versione da 16GB ben 699€, aumentando di 100€ per la versione da 32GB e di 200€ per la versione da 64GB. In Italia, vista e considerata ancora una volta la tassazione maggiore, il prezzo dovrebbe essere leggermente più alto.

Conclusioni

Eccoci arrivati alla parte finale di questo evento. Ci si aspettava molto dalla giornata di oggi e sicuramente abbiamo visto veramente tanto. Il problema è che quello a cui abbiamo assistito è già stato abbondantemente anticipato dai vari rumor in rete, eliminando totalmente (ancora una volta) l’effetto sorpresa.

L’unica cosa è capire se veramente queste novità riusciranno a contrastare le valide alternative che arrivano dalla concorrenza. La scelta di Apple di adottare ancora un display da 4″ si rivelerà ancora vincente? Il prezzo del 5C è congruo alla fascia di mercato su cui dovrebbe primeggiare? Tutte queste domande troveranno risposta solo quando i prodotti saranno disponibili negli Apple Store di tutto il mondo. Vedremo ancora le file fuori da questi store, oppure l’utenza Apple ha perso un pochino di fiducia e non arriverà in massa per il day one?

L’unica domanda a cui possiamo rispondere è che sicuramente nessuna azienda di elettronica riesce a calamitare l’attenzione di milioni di utenti in tutto il mondo per un singolo evento. Apple è ancora viva.

Se volete rivedere tutti i momenti della presentazione vi rimandiamo al video ufficiale del keynote.