Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Notebook Ryzen: i migliori modelli dal cuore AMD

Notebook Ryzen: i migliori modelli dal cuore AMD

di Fiorenza Polverino
Specialist Miglior notebook
aggiornato il 22 gennaio 2019
2 utenti hanno trovato utile questa guida
2 utenti hanno trovato utile questa guida
N.B. La guida notebook Ryzen è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Luglio 2019.

In un mercato dove a dominare praticamente incontrastata è Intel, i notebook Ryzen, quelli che equipaggiano i nuovi processori AMD, sono ancora pochi. Questo non significa che all’interno dell’ancora esiguo numero di notebook Ryzen sul mercato non ci sia qualche gemma nascosta che vale assolutamente la pena considerare. In questa guida scopriremo i migliori portatili con a bordo i più recenti processori AMD della seconda generazione Ryzen.

Notebook Ryzen: quale comprare

Forse siete degli sfegatati fan di AMD, oppure semplicemente siete alla ricerca di un PC abbastanza prestante ad un prezzo conveniente: per un motivo o per l’altro, vi siete lasciati stuzzicare dall’idea di acquistare un notebook Ryzen. La presenza di processori AMD sui computer portatili non è certo una novità: gli scaffali, fisici e virtuali, di qualsiasi negozio di elettronica sono sempre stati popolati da laptop equipaggiati con le APU AMD. Sigle come A4, A6, A10 o A12 vi suonano familiari? Spesso però l’immagine dei portatili con processori AMD era quella di macchine di qualità inferiore alle controparti Intel, più economiche, ma meno ottimizzate e soggette a facili surriscaldamenti.

Nel 2017, con l’arrivo dei nuovi processori Ryzen (se vi interessa approfondire, trovate tutte le informazioni nel nostro articolo dedicato ad AMD Ryzen) però, la musica sembra cambiare: AMD vuole proporsi ai consumatori come una valida alternativa ad Intel e rinnova la sua gamma di prodotti, che adesso prendono il nome di Ryzen 3, 5 e 7. Se questo tipo di nomenclatura vi risulta familiare, non c’è da meravigliarsi: analogamente a quanto accade per i processori del principale competitor, i Ryzen 3 rappresentano le soluzioni di fascia più bassa, i Ryzen 5 sono mid-level, mentre troverete Ryzen 7 su PC di alto livello, anche nel settore gaming. Generalizzando molto, possiamo dire che i Ryzen 3, 5 e 7, rappresentano la controparte AMD delle CPU Intel Core i3, i5 e i7. Un elemento interessante dei notebook Ryzen, sta nelle schede grafiche Vega incluse nel SoC: in molti casi sono in grado di offrire performance superiori alle integrate Intel, in quelle configurazioni dove non sono incluse GPU dedicate.

Ma iniziamo a guardare più da vicino la lineup dei processori mobile di AMD per capire meglio cosa possiamo aspettarci dalla configurazione del notebook Ryzen che stiamo considerando. Stando al sito del produttore, i processori attuali sono i seguenti:

Ryzen 3 2200U: si tratta di una APU di fascia bassa. La CPU è dotata di due core fisici e 4 threads, che lavorano ad una frequenza base di 2,50 GHz, ma sono in grado di raggiungere un massimo di 3,40 GHz. La GPU inclusa è una Vega 3 da 3 core grafici. Le performance di questo chip si avvicinano a quelle dell’i3-8130U mentre, se consideriamo la precedente generazione Intel, rappresentano una via di mezzo tra un i3 e un i5 ULV Kaby Lake. L’utilizzo più adatto per questo SoC è in ambito casalingo o ufficio: riprodurre video in streaming, gestire file Word o Excel o navigare in rete non dovrebbe rappresentare un problema per i notebook Ryzen 3 2200U.

Ryzen 3 2300U: è una soluzione di livello superiore rispetto al Ryzen 3 2200U visto sopra; non solo perché stiamo parlando di un quad-core (con 4 thread) dalla frequenza di clock base di 2,00 GHz e massima di 3,40 GHz, ma anche perché la GPU in questo caso è una Radeon Vega 6 (6 core), nettamente superiore alla Intel UHD Graphics 620. Oltre agli utilizzi standard di cui abbiamo parlato per il SoC precedente, i notebook Ryzen 3 2300U si prestano anche al casual gaming e potrebbero essere interessanti anche per gli appassionati di titoli online leggeri, del livello di League of Legends, che hanno un budget ristretto.

Ryzen 5 2500U: questa volta siamo di fronte ad una APU di medio livello, con 4 core fisici e 8 threads virtuali; la frequenza di clock va da un minimo di 2,00 GHz ad un massimo di 3,60 GHz. I notebook Ryzen equipaggiati con questo processore performano in modo simile a quelli dotati di i5-8250U. Una sostanziale differenza sta nella scheda grafica: mentre la CPU Intel include un chip UHD 620, il SoC Ryzen ha una GPU RX Vega 8, da 8 core grafici. Pur mantenendo performance inferiori a GPU dedicate mid-level come la Nvidia MX150, rappresenta un bel miglioramento rispetto al chip Intel integrato nell’i5 Kaby Lake R, avvicinandosi più alle schede della serie Iris Pro. Gli scenari di utilizzo di un notebook Ryzen 5 2500U vanno oltre il semplice web browsing e la produttività in ufficio. Si potrà sfruttare questa combinazione di CPU e scheda grafica anche in ambito produzione multimediale e per giocare a titoli non troppo impegnativi, magari accontentandosi di bassi dettagli.

Ryzen 7 2700U: è la APU AMD più potente che possiate trovare su un computer portatile, perlomeno in questo momento. Ci sono 4 core fisici e 8 core logici, mentre la frequenza base è di 2,20 GHz, che arriva fino a 3,80 GHz, grazie alla tecnologia Turbo Core. La grafica a bordo è la Radeon RX Vega 10 (10 Cus). Sulla carta questa CPU Ryzen dovrebbe eguagliare (o superare) le performance di un i7-8650U, ma il comportamento reale varia a seconda del TDP impostato dal produttore (minimo 12 Watt, massimo 25) e del sistema di raffreddamento implementato. Attualmente i notebook Ryzen 7 2700U che potrete trovare in vendita sono sia device di fascia alta, pensati per la cosiddetta utenza “prosumer”, sia portatili da gaming; in questo ultimo caso verrà inclusa una GPU differente, dalle prestazioni superiori alla Vega 10.

Come abbiamo detto, in questo momento i notebook Ryzen non abbondano. Alcuni produttori non sono ancora entrati in questo mercato, altri lo stanno timidamente facendo adesso. Alcuni device soffrono ancora di alcune carenze dovute a driver ancora immaturi, o alla cattiva gestione delle temperature. In attesa che il panorama si ampli, vi presentiamo i migliori notebook Ryzen attualmente sul mercato, quelli che più dimostrano come AMD si stia dando da fare per riguadagnare terreno e competere alla pari con la rivale Intel.

Acer Aspire 3 A315

Il primo modello di notebook Ryzen che vediamo in questa guida è l’Acer Aspire 3 A315, dotato del processore Ryzen 3 2200U e della grafica Vega 3. L’Aspire è un portatile da 15 pollici, con case in plastica nera e una tastiera completa di pad numerico. Il display non è eccezionale: si tratta di un pannello TN con risoluzione HD, dai colori non eccessivamente brillanti. Questo portatile, il cui prezzo si aggira intorno ai 500 euro, si rivelerà adatto per chi è alla ricerca di un prodotto da usare in casa, per navigare sul web, tenere la contabilità domestica o controllare la posta. Anche in un ufficio Acer Aspire 3 A315 si comporterà bene con tutti i principali task di produttività.

Come già accennato infatti la configurazione include una APU Ryzen 3 2200U (dual-core, 2,50 GHz di frequenza base, 3,40 in burst), affiancata da una grafica Radeon Vega 3, le cui prestazioni sono paragonabili ad una GPU integrata Intel. Completano la dotazione 6 GB di RAM DDR4 e un SSD da 256 GB che contribuisce a migliorare notevolmente la reattività e i tempi di accensione del portatile. La dotazione di porte è buona e permette di sostituire tranquillamente il vecchio fisso di casa: ci sono infatti 1 USB 3.1, 2 USB 2.0, jack audio, lettore di schede, porta HDMI per connettere uno schermo esterno e Ethernet, per collegarsi ad una rete cablata, qualora doveste preferirla al WiFi. L’autonomia è soddisfacente: con un utilizzo standard, il PC si spegnerà dopo circa 6 ore dall’ultima carica completa.

Puoi acquistare Acer Aspire 3 A315 su eBay.

Huawei MateBook D

Tra gli ultimi modelli di notebook Ryzen arrivati sul mercato c’è Huawei MateBook D. Huawei è conosciuta principalmente per i suoi smartphone, ma è già da qualche tempo che sta destando l’attenzione degli appassionati con i portatili della serie MateBook, leggeri, eleganti, dalle specifiche tecniche di buon livello proposte ad un prezzo interessante. MateBook D, che è disponibile anche con processore Intel, è il primo notebook Ryzen proposto dall’azienda cinese. Ha uno schermo da 14 pollici, touchscreen e con risoluzione Full HD. Il display è uno dei punti di forza del portatile: di ottima qualità e dai colori vividi. Lo chassis è realizzato in metallo e restituisce una sensazione di robustezza. La tastiera è retroilluminata, mentre il touchpad è di ampie dimensioni: entrambi, insieme al look generale del laptop, ricordano molto quelli dei MacBook. Il peso complessivo è di 1,60 kg.

Il MateBook D nella sua versione AMD equipaggia un Ryzen 5 2500U (quattro core fisici, otto thread virtuali; frequenza base di 2,00 GHz, 3,60 GHz in burst) con scheda grafica Vega 8. C’è una RAM LPDDR3 da 8 GB, oltre ad un SSD da 256 GB. La dotazione di porte, non molto ampia, include una USB Type-C (da usare per ricaricare il portatile), una USB 3.0 e una USB 2.0, oltre all’uscita HDMI e al jack per le cuffie. L’autonomia -reale- attesa è di circa 5-6 ore. Huawei Matebook D è un’ottima soluzione se state cercando un notebook Ryzen dall’ottimo rapporto qualità prezzo: oltre alle performance del sistema, che si comporterà bene in tutti gli scenari d’uso più comuni, avrete anche un device dall’aspetto piacevole e dalla buona qualità costruttiva.

Puoi acquistare Huawei MateBook D su Amazon.

Huawei MateBook D
Prezzo consigliato: € 799.99Prezzo: € 529

Acer Swift 3

Acer Swift 3 è stato uno dei primi notebook Ryzen (Raven Ridge) ad arrivare sul mercato. Si tratta di un portatile da 15 pollici, con chassis in metallo, che pesa poco più di 2 chili. Lo schermo, un pannello lucido di tipo IPS, ha risoluzione Full HD (1920 x 1080 pixel). La tastiera è retroilluminata. Lo Swift 3 è disponibile in varie configurazioni, comprese diverse che includono processori Intel, ma quella che esamineremo in questa guida è, ovviamente, quella AMD.

Questo notebook Ryzen è dotato di una APU Ryzen 5 2500U, un quad-core con otto thread virtuali, che operano ad una frequenza base di 2,00 GHz, per arrivare a un massimo di 3,60 GHz. La scheda grafica è una Radeon RX Vega 8. Ci sono poi 8 GB di RAM DDR4 e un SSD PCIe da 256 GB. Il risultato è un portatile veloce e reattivo, le performance della CPU sono analoghe a quelle di un quad-core Intel della generazione Kaby Lake R, mentre la scheda video permette di godersi tranquillamente qualche partita ai videogame meno impegnativi (sportivi o manageriali, multiplayer online, RPG in terza persona come Diablo). Se l’obiettivo è giocare i titoli più recenti e pesanti, sarà necessario orientarsi su macchine più potenti (per scoprire quali, c’è la nostra guida ai migliori notebook gaming). L’autonomia di questo portatile si attesta intorno alle 5 ore. Concludiamo con qualche informazione sulle porte: ai lati del case si trovano 1 USB-C 3.1, 2 USB 3.1 standard, 1 USB 3.0, uscita HDMI, jack audio e slot per SD.

Puoi acquistare Acer Swift 3 su Amazon o se preferisci su eBay

Acer Swift 3
Prezzo consigliato: € 849Prezzo: € 739.87

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

HP Envy x360

Ci sono anche dei convertibili tra i notebook Ryzen attualmente in vendita: in particolare stiamo parlando di HP Envy x360, disponibile in una versione più grande da 15 pollici, ma anche in una più compatta da 13. Come tutti i convertibili, questi portatili sono dotati di cerniere particolari che consentono di ruotare lo schermo all’indietro fino a 360 gradi, per poter utilizzare il device alla stregua di un tablet. Il display è touchscreen e, nel caso dell’Envy, lo si può utilizzare anche con la stylus pen inclusa nella confezione. Lo chassis del laptop è realizzato in alluminio ed ha un peso di circa 2 chili per la versione da 15 pollici e 1,3 chili per quella da 13. In entrambi i casi lo schermo è di tipo IPS, con ampi angoli di visione che agevolano l’uso anche quando il portatile è ripiegato. La risoluzione è di 1920 x 1080 pixel (Full HD). Tra i due modelli di HP Envy x360 cambia qualcosa soltanto a livello di porte: troveremo 1 USB 3.1 Type-C, 2 USB 3.1 standard e un jack audio; nella versione da 15 pollici è però presente anche l’uscita HDMI, oltre al lettore di schede SD full size, che nella variante da 13’’ viene sostituito da uno slot per microSD.

Sotto la scocca dell’HP Envy x360 c’è il Ryzen 5 2500U, processore quad-core (2,00 GHz – 3,60 GHz di frequenza di clock), insieme ad una scheda grafica Radeon Vega 8. Ci sono poi 8 GB di RAM DDR4 e un disco SSD NVMe da 256 GB. Se preferite la versatilità di un convertibile, di un computer che sia comodo da usare anche seduti sul divano, magari per guardare un film o una serie tv, non vi rimane che scegliere il formato (13 o 15 pollici) che vi risulta più comodo. L’hardware presente permette a questo notebook Ryzen di cavarsela nella maggior parte degli utilizzi più comuni, dal light gaming, alla scrittura (la possibilità di prendere appunti direttamente sullo schermo con la digital pen si rivelerà ottima per gli studenti), allo streaming di video online.

In alternativa HP Envy x360 è disponibile nella variante HP Envy x360 (13 pollici).

HP Envy x360
Prezzo consigliato: € 899.99Prezzo: € 599

HP EliteBook 755 G5

Come abbiamo visto uno dei brand che ha rilasciato diversi modelli di notebook Ryzen è HP: questa volta consideriamo un portatile della serie EliteBook, tra i dispositivi business di fascia alta di questo produttore. In particolare, tra quelli basati sulla piattaforma AMD, l’EliteBook 755 G5 è il modello da 15 pollici. Se siete interessati a diagonali inferiori potete considerare l’HP EliteBook 745 G5 (14 pollici) e 735 G5 (13 pollici). Il laptop si presenta con un bel case di alluminio, che abbina una colorazione argentata ad una tastiera nera. Quest’ultima è retroilluminata, include un trackpoint ed è resistente al versamento di liquidi. Lo schermo, un pannello IPS con risoluzione Full HD, presenta una finitura opaca, è molto luminoso e copre una vasta gamma di colori. Il peso complessivo del device è di 1,78 kg.

L’EliteBook 755 G5 è equipaggiato con una APU AMD Ryzen 7 2700U, dotata di 4 core fisici e 8 core virtuali, che lavorano ad una frequenza base di 2,20 GHz, arrivando a toccare i 3,80 GHz in burst. La grafica inclusa in questa soluzione è una Radeon RX Vega 10; ci sono poi 8 GB di RAM DDR4 (espandibili fino a 32 GB) e un SSD NVMe da 512 GB. Per quanto riguarda la connettività, troviamo 1 porta USB 3.1 Type-C (che si può utilizzare per la ricarica), 2 USB 3.1, HDMI, connettore per docking, porta Ethernet, jack audio. Possiamo dire che l’HP EliteBook 755 G5 è un buon concorrente se siete alla ricerca di un notebook Ryzen per il lavoro, in grado di regalare delle performance sopra la media e sappia gestire anche task più impegnativi. L’ottima autonomia di oltre 8 ore garantisce di arrivare senza problemi al termine di una giornata in ufficio.

Puoi acquistare HP EliteBook 755 G5 su Amazon o se preferisci su eBay

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

Se vuoi ricevere ogni settimana consigli per i tuoi acquisti, le migliori offerte e conoscere il nostro dietro le quinte, iscriviti alla Ridble newsletter!

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Fiorenza Polverino tramite i commenti.