Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Notebook ricondizionati: quando convengono e come sceglierli

Notebook ricondizionati: quando convengono e come sceglierli

di Fiorenza Polverino
Specialist Miglior notebook
aggiornato il 4 gennaio 2019
2 utenti hanno trovato utile questa guida
2 utenti hanno trovato utile questa guida
N.B. La guida Notebook ricondizionati è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Gennaio 2019.

Se siete arrivati su questa pagina, significa che state valutando l’acquisto di notebook ricondizionati o usati. Budget limitato, un’offerta conveniente che vi permetterebbe di scegliere un modello di fascia più alta: sono vari i motivi per cui comprare un portatile ricondizionato. Ma quando vale davvero la pena? E come mettersi al riparo dai problemi che potrebbe comportare l’acquisto di un computer che è già stato usato? In questa guida cercheremo di risolvere i più comuni dubbi sui notebook ricondizionati e darvi dei consigli per risparmiare sull’acquisto di un nuovo portatile. Senza doversene poi pentire.

Notebook ricondizionati: quale comprare

Comprare notebook ricondizionati è la soluzione a cui si ricorre principalmente se il budget a disposizione non consente l’acquisto di un prodotto nuovo dalle caratteristiche desiderate. In alternativa, la pratica può essere impiegata se il modello che avevate selezionato è andato fuori produzione e non è più disponibile; o semplicemente vi siete fatti forse ingolosire da un’offerta particolarmente conveniente su un notebook di fascia alta che in versione nuova di zecca non potreste permettervi. Qualunque sia la ragione che vi spinga a considerare l’acquisto di notebook ricondizionati, nelle prossime righe scoprirete gli accorgimenti necessari a massimizzare il risparmio, senza prendere fregature.

Notebook usati VS notebook ricondizionati: dove sta la differenza?

 

Anche se spesso queste due categorie vengono accomunate, esistono alcune differenze fondamentali tra un notebook ricondizionato e uno usato. Un portatile usato, magari acquistato su Ebay o su uno dei tanti siti come Subito.it, è una macchina che è stata utilizzata da qualcuno per un periodo di tempo variabile, e che successivamente è stata messa in vendita, da un privato o da un negozio. Il tipo di verifiche che sono state fatte sul funzionamento del portatile dipendono completamente dal venditore, che potrebbe anche non aver fatto nessun tipo di test. Discorso analogo vale per la garanzia: assente in caso di acquisto da privato (salvo il pc disponga ancora della garanzia della casa produttrice e sia disponibile scontrino/fattura), anche in caso di negozio potrebbe limitarsi solo a un anno.

Un prodotto ricondizionato invece, è venduto sempre da un negozio. Sui notebook ricondizionati vengono effettuati test e interventi per riportare la macchina ad uno stato pari al nuovo. In questo caso la garanzia è presente, e copre periodi che arrivano anche a 2 anni o più.

Ma nella pratica, cosa ci si può aspettare dai notebook ricondizionati?

Non esiste un solo scenario possibile quando si parla di notebook ricondizionati. Il prodotto che vi trovate davanti potrebbe avere diverse storie alle spalle:

  • Notebook mai utilizzato, ma con difetti o imperfezioni estetiche, magari dovute al trasporto. In questo caso il venditore testa il corretto funzionamento della macchina ed eventualmente interviene per correggere quei problemi che sono risolvibili. Ad esempio? Cambia una ventolina rumorosa perché fuori asse, sostituisce il pannello LCD dello schermo se era incrinato/erano presenti pixel bruciati. In questa categoria rientrano anche quei portatili con imballaggi danneggiati: si tratta effettivamente di prodotti nuovi, ma imballati usando una confezione diversa da quella originale.
  • Notebook restituito durante il periodo di recesso, per ripensamento: come forse già sapete, in caso di acquisto online il consumatore ha diritto a restituire il prodotto anche soltanto per un ripensamento (entro 14 giorni dalla ricezione). Questi pc ovviamente non potranno essere rivenduti come nuovi, ma proprio a causa dei ridotti tempi di utilizzo sono assolutamente paragonabili ad un oggetto mai utilizzato. I sigilli non saranno più intatti e le confezioni degli accessori potrebbero essere state aperte, l’hard disk avrà qualche ora (o addirittura solo qualche minuto!) di utilizzo, più difficilmente potrebbero essere presenti graffi o segni. Il negoziante si occupa di resettare il sistema operativo, reperire gli accessori eventualmente mancanti, oltre ovviamente a testare il corretto funzionamento del computer.
  • Notebook restituito durante il periodo di garanzia: sia che il difetto si sia manifestato immediatamente, sia che sia emerso nel corso del periodo di garanzia (solitamente 2 anni), un notebook malfunzionante viene restituito al venditore, che (a causa di lunghi tempi di riparazione o altri motivi) potrebbe decidere di dare al cliente un prodotto sostitutivo o un coupon. Il computer reso invece viene inviato in un laboratorio dove si identifica il problema e si provvede a riparare o sostituire il componente danneggiato. Il notebook ricondizionato viene testato e si provvede ad aggiungere gli eventuali accessori mancanti; il tutto viene riconfezionato e messo in vendita, ovviamente ad un prezzo scontato. In questa categoria quindi rientra una grande varietà di casi: si va dal notebook a malapena acceso, in cui il difetto si è manifestato immediatamente, fino a quello utilizzato per oltre un anno prima del malfunzionamento. Il problema poteva riguardare una componente importante come la scheda madre, che si è dovuta sostituire integralmente, oppure soltanto un contatto saltato che faceva funzionare male la webcam.

Come fare a verificare se un notebook ricondizionato funziona bene?

 

Sono sempre più numerosi i negozi completamente affidabili presso cui acquistare notebook ricondizionati (primi tra tutti Amazon e gli stessi Apple Store). Ma, nonostante questo, spesso quello che frena dall’acquisto un utente inesperto è proprio il timore di non riuscire a riconoscere eventuali difetti ancora presenti nel portatile. Ecco alcuni semplici consigli per sapere cosa controllare e vivere il vostro acquisto con più tranquillità.

  • Telaio: controllate che non siano presenti crepe, graffi o altre imperfezioni non segnalate al momento dell’acquisto.
  • Touchpad e tastiera: aprite un editor di testo e controllate se tutti i tasti (inclusi i tasti funzione e il tastierino numerico – se presente) della keyboard funzionano correttamente, facendo attenzione ad eventuali inceppi nella corsa. Controllate se il touchpad risponde ai vostri input, tasti per il clic (destro e sinistro) inclusi.
  • Porte: verificate il funzionamento di tutte le porte del notebook ricondizionato, in ingresso e in uscita. Se connettendo una periferica il sistema non la rileva o restituisce un errore, la porta utilizzata potrebbe avere qualche problema.
  • Schermo: verificate che tutti i pixel siano attivi e funzionanti. Controllate anche che non ci siano aree in cui la luminosità appare visibilmente disomogenea rispetto al resto del display (il cosiddetto backlight bleeding). Potete aiutarvi con questo sito.
  • Microfono, webcam e altoparlanti: controllate il corretto funzionamento di ciascuno di essi (se usate Skype, potete fare una chiamata di prova).
  • Ventole e temperature: verificate che, con un utilizzo standard, il notebook non scaldi eccessivamente e non diventi troppo rumoroso. Un incremento delle temperature e dell’attività delle ventole è normale durante compiti più impegnativi.
  • Batteria: caricate completamente il pc e utilizzatelo staccato dall’alimentazione: quanto dura la batteria? A seconda dell’utilizzo e della configurazione hardware l‘autonomia potrebbe variare, ma se non raggiunge nemmeno un’ora potrebbe essere necessario sostituire la batteria. Nota: non preoccupatevi se la durata della batteria è inferiore rispetto a quella dichiarata dal produttore, che tende spesso a sovrastimare l’autonomia reale del computer.
  • Hard disk: installate un software come CrystalDiskInfo e fate una scansione per verificare la presenza di settori corrotti. Pro tip: software di questo tipo vi diranno anche quante accensioni/quante ore è stato in funzione l’hard disk. In questo modo scoprirete per quanto tempo è stato utilizzato il notebook ricondizionato che avete acquistato.
  • Specifiche hardware: non dimenticate di verificare se le specifiche effettive del computer corrispondono a quelle indicate dallo store. Per farlo, basta andare in Pannello di controllo > Sistema (modello e velocità del processore, RAM, sistema operativo) e in Pannello di controllo > Gestione dispositivi > schede video (scheda video).

Notebook ricondizionati: dove acquistare

Ad ogni modo, acquistando dai negozi online più conosciuti e sicuri, il rischio di incappare in una fregatura è praticamente nullo. Anche in caso di problemi, sarà la garanzia offerta dallo store a tutelarvi. Ma quali sono i siti a cui rivolgersi per comprare notebook ricondizionati a basso prezzo e senza rischi? Ecco gli shop online più convenienti e una selezione delle loro migliori offerte per l’usato ricondizionato garantito, suddivise per uso e fasce di prezzo. Buona lettura!

Amazon (Renewed e Warehouse Deals)

 

Amazon è senza dubbio lo shop online che fa dell’attenzione per il cliente il suo principale punto di forza. Il servizio di assistenza è eccellente, come anche quello di garanzia. Oltre allo shop tradizionale, Amazon offre altri due servizi: Amazon Renewed e Amazon Warehouse Deals sono (rispettivamente) le piattaforme di vendita di prodotti ricondizionati e usati del colosso dell’eCommerce.

Su entrambi i tipi di prodotti Amazon offre la sua garanzia standard (“dalla A alla Z”), oltre a un periodo di 30 giorni per esercitare il diritto di recesso. Inoltre, per gli oggetti appartenenti alla categoria Amazon Renewed, è prevista una garanzia aggiuntiva di un anno per qualsiasi difetto di conformità e funzionamento. Questo perché i prodotti Renewed subiscono un vero e proprio processo di refurbishing, effettuato in centri specializzati di alto livello, per riportarli in condizioni quanto più possibile analoghe al nuovo. Se vuoi saperne di più sui prodotti Amazon Renewed, consulta la nostra guida.

Proprio a causa della natura dei prodotti ricondizionati, la loro disponibilità varia sensibilmente con il passare del tempo. Non possiamo dunque quindi suggerirvi modelli di notebook ricondizionati specifici, che magari già domani rischierebbero di non essere più disponibili. Troverete quindi delle selezioni di vari prodotti in continuo aggiornamento, suddivise per finalità d’uso e prezzo. Se tra le offerte non trovate quella giusta per voi, non arrendetevi subito: tornate tra qualche giorno per scoprire se tra i nuovi arrivi c’è qualche chicca da non perdere. E adesso, vediamo insieme le nostre raccolte di notebook ricondizionati:

  • Notebook ricondizionati economici (prodotti ricondizionati Amazon Renewed): una selezione di portatili per chi punta prima di tutto a risparmiare. Se il computer vi serve per navigare sul web, leggere la posta, usare la Suite Office o guardare un film, questi sono i prodotti ideali. Clicca qui per tutte le offerte di notebook ricondizionati per uso base.
  • Notebook ricondizionati mid-range (prodotti ricondizionati Amazon Renewed): questa selezione include notebook adatti a tutti gli utilizzi standard, che non temono multitasking e programmi più impegnativi in termini di risorse (Photoshop, Matlab, gaming leggero) grazie ai processori Intel i5. Clicca qui per tutte le offerte di notebook ricondizionati di fascia media.
  • Notebook ricondizionati di fascia alta e workstation (prodotti ricondizionati Amazon Renewed): notebook di fascia alta il cui prezzo originario può superare i 1000-2000 euro. All’interno di questa selezione è probabile imbattersi in modelli di Ultrabook e pc gaming. Anche se si tratta di modelli fuori produzione, le loro caratteristiche hardware li rendono tuttora molto prestanti. Clicca qui per tutte le offerte di notebook ricondizionati di fascia alta.
  • Notebook ricondizionati Apple (prodotti ricondizionati Amazon Renewed): questa selezione include i portatili di casa Apple, ovvero MacBook Air e Macbook Pro. Clicca qui per tutte le offerte di notebook Apple.

Invece, per quanto riguarda Amazon Warehouse Deals:

ePRICE

 

Anche ePRICE, il noto store di elettronica, ha una sezione dedicata ai prodotti ricondizionati. Tutti i notebook rigenerati in vendita sono stati testati e dispongono di una garanzia di 2 anni su difetti e malfunzionamenti.

eBay

 

Anche eBay ha una sezione dedicata ai notebook ricondizionati. A differenza di Amazon e ePRICE però, la grande quantità e varietà di venditori (privati e professionali) non rende possibile identificare delle condizioni univoche di vendita per questo tipo di prodotti. Se hai comunque deciso di utilizzare eBay per l’acquisto di un portatile rigenerato, ricordati di seguire questi consigli:

  • Scegli un venditore professionale per avere diritto alla garanzia che, all’interno dell’Unione Europea, è di 2 anni per legge. Alcuni noti shop (come Monclick o Yeppon) vendono i loro prodotti anche su eBay. Se acquisti da un privato non avrai nessuna sicurezza in questo senso.
  • Controlla i feedback del venditore e paga con Paypal, per evitare di incappare in truffe.

Se non ti senti sicuro del prodotto che stai per acquistare, o se sei indeciso tra un paio di modelli di notebook ricondizionati, non esitare a scriverci nei commenti per ricevere i nostri consigli.

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Fiorenza Polverino tramite i commenti.