Vai a Tecnologia
Vai a Videogiochi
Vai a Fotografia
Vai a Casa
Notebook gamer: i migliori modelli per giocare

Notebook gamer: i migliori modelli per giocare

di Stefano Zocchi
Specialist Portatile gaming
aggiornato il 3 maggio 2019
2 utenti hanno trovato utile questa guida

Che aspetti? Per un tempo limitato puoi approfittare dei nuovi sconti “Imperdibili di eBay“: tantissime offerte su svariate categorie, con sconti fino al 50% per innumerevoli prodotti di spicco.

 

Inoltre, impazza su Amazon la nuova campagna HP Days: alla seguente pagina trovate una serie di prodotti davvero non indifferente con sconti che oscillano tutti intorno al 20% rispetto al prezzo di listino. Davvero niente male per anticipare il back-to-school, non vi pare? Inoltre continua l’iniziativa della Huawei Week sul segmento mobile: tantissimi dispositivi Huawei in offerta ad un prezzo decisamente interessante direttamente presso la seguente sezione Amazon.

N.B. La guida notebook gamer è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo. L’ultimo aggiornamento risale a Maggio 2019.

Siete appassionati di videogame e la vostra piattaforma preferita per giocare è il computer? Se per motivi di spazio, di trasportabilità (o semplicemente perché volete giocare anche mentre siete comodamente seduti sul divano) avete scartato l’idea di un desktop, la situazione è questa: siete dei notebook gamer e state cercando un portatile all’altezza delle vostre aspettative.

Notebook gamer: quale comprare

Dimensioni imponenti, linee aggressive (magari condite dalle presenza di tastiera RGB e altre luci colorate), ma soprattutto componenti estremamente performanti, al punto da potersi confrontare senza imbarazzo con computer fissi di ottimo livello. Questo è l’identikit della macchina a cui voi, notebook gamer, state puntando: non è così? E sono proprio questi i prodotti che troverete all’interno della nostra guida, dotati innanzitutto di processori di ottava o di settima generazione (che permette di risparmiare qualcosina, senza dover scendere a compromessi significativi in fatto di prestazioni) Intel i5 o i7, appartenenti alle serie ad alte prestazioni HQ o HK. Al contrario delle CPU che troviamo nei laptop più comuni (serie U a risparmio energetico), questa particolare categoria di componenti è in grado di garantire le performance necessarie al gaming più spinto.

Ma sono le schede video ad essere le vere protagoniste di una configurazione pensata per un notebook gamer. Dimenticatevi completamente delle soluzioni integrate nel processore, e largo a chip grafici di alto livello targati Nvidia GeForce GTX o AMD Radeon RX. Tutte le proposte che troverete nelle prossime righe sapranno far girare sul vostro nuovo portatile da gamer tutti i titoli più recenti. Certo, con una scheda video di fascia bassa (come la GTX 1050) sarà necessario scendere a qualche compromesso (giocare a dettagli inferiori, scalare a risoluzioni più basse…), specialmente con i giochi più avidi di risorse. Mentre chip di alto livello sapranno far fronte anche alle richieste più estreme, come giocare in 4K a dettagli alti, senza che gli fps calino e rendano l’esperienza di gioco sgradevole.

Dal punto di vista delle performance non rimane molto altro da dire: una volta stabilito il livello a cui desiderate giocare (anche e soprattutto sulla base del budget a disposizione) saremo noi a guidarvi nella scelta del modello che meglio risponde alle vostre esigenze di notebook gamer. Potrete stare tranquilli per quanto riguarda tutti gli altri utilizzi più comuni: nessuno dei bestioni che troverete all’interno della guida avrà esitazioni con compiti come navigazione web (anche con molte schede del browser aperte), Office Suite, multimedia, foto editing. Ma anche task più complessi non dovrebbero causare problemi: non è un caso che configurazioni come quelle che vi stiamo per suggerire vengano scelte non solo dai notebook gamer, ma anche da chi utilizza il portatile per lavoro e adopera software per CAD 2D e 3D, video editing…

Se a livello di hardware ci troviamo di fronte a macchine che non scendono a compromessi, questo non significa che non ci sia qualche limitazione in altri ambiti. La prima questione da valutare è la trasportabilità: nella stragrande maggioranza dei casi, i notebook gamer preferiscono schermi ampi (15 o 17 pollici), per godersi appieno l’esperienza in game, senza bisogno di un monitor esterno. Oltre a questo fattore, occorre ricordare che i componenti ad alte prestazioni occupano un discreto spazio, tra sistemi di raffreddamento e quant’altro. Il case del pc dovrà essere sufficientemente grande per poterli ospitare. È facile dunque trovare modelli di notebook che pesano 3 o 4 kg. Se utilizzerete il portatile esclusivamente in casa, non dovreste avere problemi. Ma se oltre a dei notebook gamer siete anche degli studenti universitari, ad esempio, e il portatile dovrà accompagnarvi ogni giorno nel tragitto casa-università, forse sarà meglio orientarsi su un 15 pollici e iniziare a pensare ad uno zaino di buona qualità che riduca l’affaticamento della schiena.

Un secondo elemento da tenere in considerazione è quello dell’autonomia: l’hardware dei PC da gaming è anche altamente energivoro. Scordatevi di arrivare al termine di una giornata lavorativa con questi device, che anche se utilizzati in modalità risparmio energetico spesso faticano a raggiungere le 4 ore. Se poi si parla di gaming, la durata della batteria è destinata a scendere ancora: non aspettatevi sessioni di gioco più lunghe di 1 ore se siete lontani da una presa elettrica. Inoltre è bene sottolineare che le prestazioni di un notebook da gaming attaccato alla corrente saranno migliori rispetto alla modalità batteria: insomma, se ne avete la possibilità, il consiglio è quello di giocare con il portatile collegato all’alimentatore.

Lenovo Legion Y530

È difficile trovare un buon computer per giocare sotto i 1000 euro, ma il Lenovo Legion Y520 rappresenta un’ottima soluzione per quei notebook gamer che hanno a disposizione un budget ristretto e non vogliono rinunciare alla loro passione. Scopriamo insieme le caratteristiche di questo device e a quali limitazioni ci pone davanti un portatile gaming economico.

I primi tagli fatti da Lenovo per poter offrire un portatile da gaming a meno di 1000 euro sono sui materiali: il telaio è costruito interamente in plastica. L’aspetto non è quello premium di notebook più costosi, ma di positivo c’è il peso che supera di poco i 2,5 kg. Il display è da 15 pollici, un pannello IPS con risoluzione Full HD. La tastiera è retroilluminata (colore rosso), mentre il touchpad è dotato dei due tasti fisici per il left e il right click. La scheda tecnica di questo portatile da gaming economico prevede un processore i5 di ottava generazione (i5-8300H, quattro core fisici e otto virtuali, con una frequenza base di 2,30 GHz e massima di 4,00 GHz), 8 GB di RAM DDR4, scheda video Nvidia GeForce GTX 1050, che permetterà di giocare alla maggior parte dei titoli recenti in risoluzione nativa, anche se in qualche caso sarà necessario settare i dettagli su “medi”.

Per alcuni giochi particolarmente affamati di risorse sarà necessario scalare la risoluzione ad HD se l’obiettivo è mantenere un alto numero di fps. Per l’archiviazione sono presenti due soluzioni: un SSD da 128 GB, su cui è installato il sistema operativo Windows 10 Home e che rende il sistema più reattivo; c’è poi un disco tradizionale da 1 TB. Concludiamo esaminando la dotazione di porte di questo Lenovo Y530: abbiamo 1 USB Type-C, 2 USB 3.0 standard, 1 USB 2.0, HDMI, porta ethernet, jack audio da 3,5 mm e lettore di SD.

Puoi acquistare Lenovo Legion Y530 su Lenovo.

ASUS ROG GL703GM

L’ASUS ROG GL703GM inizia già ad essere uno di quei prodotti in grado di fare felici i notebook gamer più esigenti. Rimaniamo su un formato 17 pollici, ma a giustificare il prezzo più elevato abbiamo un processore i7 e una scheda video GTX 1060: giocare in Full HD non sarà un problema grazie a questa dotazione hardware.

Lo schermo di questo portatile, come abbiamo detto da 17 pollici, è un pannello TN con risoluzione Full HD e frequenza di refresh 144 Hz, l’ideale per chi ama sparatutto o altri titoli frenetici. Nvidia G-Sync è supportato. Il case è in plastica, ma la qualità complessiva è soddisfacente. La tastiera è retroilluminata (RGB) e di buona qualità; lo stesso si può dire del touchpad (anche se diciamocelo: c’è qualcuno che davvero lo usa per giocare?). Arrivando alla scheda tecnica, sotto la scocca dell’ASUS ROG GL703GM troviamo un ottimo processore i7 di ottava generazione (i7-8750H, esa-core con 12 thread, che gira ad una frequenza base di 2,20 GHz per arrivare a 4,10 GHz grazie al Turbo Boost di Intel). Abbiamo poi 16 GB di RAM DDR4, SSD da 256 GB e hard disk meccanico da 1 TB.

La scheda video è una Nvidia GeForce GTX 1060 (6 GB dedicati) in grado di regalare ottime performance alla risoluzione nativa del pc anche a dettagli alti-ultra. I notebook gamer che vogliono ottenere il massimo della fluidità anche nei momenti più concitati potrebbero valutare di mantenersi su dettagli medi-alti per tenere gli fps al passo con la frequenza di aggiornamento del display. Una rapida occhiata alla connettività: 1 USB Type-C, 4 USB 3.0, HDMI, porta display, porta ethernet, doppio jack per microfono e cuffie, lettore SD. Il sistema operativo a bordo è Windows 10 Home.

Puoi acquistare ASUS ROG GL703GM su eBay.

HP Omen 15

Passiamo ora al next-level con un prodotto dalle prestazioni decisamente più spinte, grazie soprattutto ad una delle GPU laptop più potenti attualmente in circolazione. Stiamo parlando di HP Omen 15 e della sua configurazione dotata di una fiammante Nvidia GeForce GTX 1070, con ben 8 GB di memoria GDDR5 dedicata alle vostre lunghe gaming sessions.

Questo notebook arriva con il caratteristico look della serie Omen: telaio scuro in alluminio, con trama zigrinata e dettagli rossi, il tutto condito con una tastiera retroilluminata (colore rosso). Il display è un 15,6 pollici (risoluzione Full HD), dotato della tecnologia Nvidia G-Sync che permette di bloccare il refresh rate a 144 Hz, in modo tale da avere un vantaggio competitivo sui propri avversari nei titoli più frenetici. Anche in questo caso troviamo a bordo una CPU Intel Core i7-8750H di settima generazione (esa-core da 4,10 GHz massimi), insieme a 16 GB di RAM DDR4 e da uno storage ibrido composto da un hard disk da 1 TB, eun SSD da 512 GB. La scheda grafica va a completare degnamente quest’ottima configurazione: si tratta di una Nvidia GeForce GTX 1070 con 8 GB di memoria dedicata, in grado di far girare ad altro framerate tutte le ultime uscite nel campo, a dettagli massimi, non solo in Full HD ma spingendosi anche fino ai 2K di risoluzione. Lato connettività troviamo tre porte USB 3.0, una USB Type-C, un’uscita HDMI ed un mini displayPort, un connettore Gigabit Ethernet e jack per cuffie e microfono. Lato software c’è come sempre Windows 10.

Puoi acquistare HP Omen 15 su Amazon o se preferisci su eBay

HP Omen 15
Prezzo consigliato: € 2299.99Prezzo: € 2069.48

MSI GT75 Titan

Come è il nome stesso a suggerire, l’MSI GT75 è un vero e proprio titano, sia per dimensioni, ma soprattutto per prestazioni. La configurazione che qui vi suggeriamo (i7 di ultima generazione e GTX 1070) dovrebbe soddisfare i desideri della maggioranza dei notebook gamer. Volete davvero esagerare (e, soprattutto, avete un ottimo budget a disposizione)? Considerate la variante con display 4K, Intel Core i9 e scheda grafica Nvidia GTX 1080.

Con un peso di oltre 4 chili e mezzo e uno schermo da 17 pollici, possiamo affermare che il punto di forza dell’MSI GT75 non è la portabilità. Il case in alluminio è davvero imponente, caratterizzato da finiture soft touch in corrispondenza dell’appoggio dei polsi. La tastiera è di tipo meccanico, da sempre preferito dai videogiocatori, con retroilluminazione RGB (a più livelli e personalizzabile). Il display è un TN (120 Hz) con risoluzione Full HD e supporto a Nvidia G-Sync. Ma c’è all’interno del modello più costoso che vi suggeriamo all’interno di questa guida “Notebook gamer”? Partiamo dal processore: si tratta di un Intel Core i7-8850HK (Coffee Lake), un potente esa-core con 12 core virtuali, frequenza base di 2,20 GHz e 4,10 GHz in Turbo Boost.

Ad accompagnarlo 16 GB di RAM DDR4 e una scheda video Nvidia GeForce GTX 1070, tra i top di gamma Nvidia. Questa scheda video (8 GB dedicati) è la soluzione ideale per giocare in Full HD e 2K (o addirittura, per qualche titolo anche in 4K) con dettagli alti o ultra, senza che fps bassi compromettano l’esperienza in game. Per l’archiviazione dei dati sono presenti, in questa versione, 1 SSD da 256 e un hard disk meccanico da 1 TB. Concludiamo con qualche informazione sulla connettività: abbiamo 1 Thunderbolt 3, 5 USB 3.1, card reader, HDMI (4K@60Hz) e mini display port, RJ45 ethernet. Lato sistema operativo troviamo Windows 10 Home.

Puoi acquistare MSI GT75 Titan su eBay.

MSI GT75 Titan
Prezzo: € 3570.99

La nostra analisi

Perché fidarti di noi

Ridble è il primo sito in Italia dedicato alle guide all’acquisto per tre motivi: è, innanzitutto, il sito dedicato alle guide all’acquisto più longevo, avendo compiuto 6 anni il 18 febbraio 2019. Inoltre è il primo sito di guide all’acquisto per numero di guide a disposizione: ne offriamo oltre 2000, sempre accessibili per gli utenti. Ridble è, infine, il primo sito in Italia di guide all’acquisto per numero di ordini online generati: sono stati oltre 100.000 quelli effettuati nel 2018.

Sono infatti migliaia i lettori che si sono già fidati di noi per trovare il miglior prodotto adatto alle loro esigenze, ed il perché è semplice: il nostro compito è quello di monitorare e seguire costantemente i prodotti da anni, al fine di testarli, analizzarli e confrontarli fra loro per suggerire solo i più degni di nota, in base alle più disparate necessità. La fiducia nei nostri riguardi è ripagata con un tasso di soddisfazione elevatissimo, pari al 98% complessivo. Per consolidare il nostro modus operandi abbiamo risolto i più disparati dubbi sugli acquisti non solo per l’Italia, ma affrontando anche mercati più complessi e sensibilmente diversi, come quello spagnolo.

Il perché questo è possibile è legato alle competenze e alle conoscenze che i nostri Specialist devono necessariamente arrivare ad avere anche solo per realizzare una guida all’acquisto. Difatti, per diventare Specialist di Ridble è necessario studiare e testare oltre 100 prodotti, al fine di dimostrare di essere realmente degni di aiutarvi nelle scelte più difficili. Inoltre ogni Specialist si dedica interamente ad una specifica categoria merceologica, perché non crediamo nei “tuttologhi”: ognuno ha delle aree di competenza, e non scrive di tutto solo per generare traffico.

Io sono Stefano e all’interno di Ridble mi occupo di notebook gaming e giochi su PC, di accessori e giochi Nintendo Switch e di accessori per PS4. Oltre ad essere un giocatore appassionato fin dall’infanzia, ho portato avanti in parallelo degli studi accademici nel settore e perfino pubblicato qualche libro sulla storia dei videogiochi. Nel corso degli anni ho ampliato di molto la mia conoscenza tecnica, possedendo e testando diverse console, accessori e PC. Inoltre ogni mese aggiorno personalmente tutte le guide all’acquisto di mia competenza.

A conferma del nostro impegno, vi basti pensare che la nostra competenza in materia di guide all’acquisto è riconosciuta dai brand più importanti al mondo. Siamo, ad esempio, tra i pochi siti al mondo ad aver realizzato una guida all’acquisto direttamente su Amazon Italia.

Come selezioniamo i prodotti

Tutti i prodotti presenti all’interno delle guide all’acquisto sono selezionati mediante il metodo Ridble. Si tratta di un modus operandi che abbiamo sviluppato e perfezionato nel corso del tempo e che si compone di quattro fasi.

Qualsiasi prodotto entra nei nostri radar nel momento in cui è ufficializzato. Rumors, indiscrezioni e chiacchiere non ci interessano. Attraverso varie fonti (comunicati stampa, inviti ad eventi ecc.) ogni Specialist raccoglie l’ufficialità sull’esistenza dei prodotti appartenenti alla sua categoria di competenza.

Tuttavia un prodotto per poter essere preso in considerazione per l’inserimento nelle nostre guide deve raggiungere un requisito necessario: l’eleggibilità. Ciò significa che soltanto i prodotti realmente acquistabili in Italia (online e offline) sono considerati per le nostre guide all’acquisto.

La terza fase è quella di prova. Sebbene ci siamo somiglianze, ogni tipologia di notebook gaming richiede il dover considerare scopi e necessità diverse, e lo studio di questi aspetti per scoprire quali siano i pregi, i difetti e le potenzialità dei vari prodotti è punto cardine della nostra figura di Specialist.

Infine, i prodotti che ottengono un giudizio positivo sono selezionati per essere inseriti nelle nostre guide all’acquisto. Questa procedura di selezione viene ripetuta almeno una volta al mese, vista la mensilità degli aggiornamenti delle nostre guide all’acquisto. Ogni volta che ci troviamo in queste circostanze, noi Specialist mettiamo sempre in discussione la posizione dei prodotti all’interno della guida, così da garantire sempre al consumatore le migliori opzioni disponibili al momento.

Se vuoi scoprire più nel dettaglio come funziona il metodo Ridble, ti invitiamo a visitare la nostra pagina come lavoriamo.

Test tecnici

Come è stato detto in precedenza, niente compromessi. Visto come la guida è concentrata sui notebook gamer, il parametro principale resta la configurazione. Le specifiche passano quindi in primo piano, sempre mantenendo considerazioni sul rapporto qualità/prezzo, e parametri come stabilità del framerate, fluidità dei giochi e rapidità di caricamento sono fondamentali. Questo viene controbilanciato comunque da una certa attenzione alla portabilità, testata attraverso sessioni di gioco in ambienti diversi dalla scrivania di casa, in modo da provare anche fattori come durata della batteria e condizioni ambientali diverse.

Ovviamente non si guarda semplicemente al laptop più potente sul mercato. Quando testo i portatili con dei videogiochi, che siano le ultime uscite dei grandi studio o indie di nicchia, devo considerare anche che il costo non sia spropositato rispetto all’effettivo aumento di capacità grafica. Il prezzo resta un fattore nella scelta del miglior notebook gamer, e miglioramenti impercettibili non valgono centinaia se non migliaia di euro in più. Infine, il sistema di raffreddamento è anche quello oggetto di attenzione, soprattutto considerando come va a impattare specificatamente i notebook, sia come capacità hardware che come comodità d’uso.

Ti segnaliamo che per i prodotti in vendita su Amazon puoi usufruire delle spedizioni rapide e di tanti altri servizi privilegiati attraverso un account Amazon Prime: per attivarlo clicca qui.

2 persone hanno trovato la guida all'acquisto utile. Anche tu?
Se hai ulteriori domande chiedi a Stefano Zocchi tramite i commenti.